Scopri

  • 83
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 27
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Che vita triste stare lì a contare le calorie per essere o rimanere magri, poveri sfigato godetevi la vita, divertitevi che già ?

    La vita fa schifo, meglio campare fino a 50 anni e aver goduto la vita a pieno che a 90 con la noia. 

    15 risposteDieta e fitness24 ore fa
  • 7
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    E ora cosa dovrei dire alla dottoressa di base che mi stava lasciando morire ?

    Mi aveva diagnosticato problemi biliari ed invece era un infarto.

    10 giorni tra la vita e la morte!

    Fortuna che il cardiologo amico di mio marito ha capito subito e mi ha spedito al pronto soccorso del S. Spirito. 

    Ciao a tutti 

    4 risposteSociologia2 ore fa
  • 53
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 16
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Come superate la malinconia? ?

    Credo che sia dato dal fatto che ho molte cose da fare ma non ne faccio nemmeno una. Più che malinconia è senso di colpa? Poi ho anche "problemi" con un dito della mano che praticamente scrocchia sempre ma non riesco a togliermi questo brutto comportamento. Voi come reagireste? 

    9 rispostePsicologia21 ore fa
  • 92
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 80
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Perché la nostra società è contro i delinquenti?

    I delinquenti sono persone che rubano, scippano, spacciano e hackerano, però sono persone esattamente come noi e anche loro hanno il diritto di essere felici e fare ciò che gli piace. Vogliono spacciare? Che lo facciano pure. Vogliono rubare? Che lo faccino pure. Invece di puntargli il dito contro (tipico di chi si crede perfetto), perché non li rendiamo felici? In questo modo la percentuale di suicidi diminuirà drasticamente fino ad azzerarsi. Smettetela di infamarli, regaliamogli un sorriso che meritano più di certi infami.

    18 rispostePolitica e governo - Altro1 giorno fa
  • 10
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    meglio comprare Horizon Zero Hour per PC o andare in discoteca a rimorchiare ragazze?

    Premetto che ho un budget limitato (50 eur) e posso fare una cosa oppure l'altra. Oggi è uscito Horizon Zero Hour per PC e su steam costa 49 eur. Mi piacerebbe tanto comprarlo visto che le recensioni sono ottime su questo gioco. Però domani che è sabato mi piacerebbe anche andare in discoteca, la cosa che mi scoraggia molto è che non ho successo con nessuna ragazza, ogni volta che provo a conoscerne qualcuna mi trattano con indifferenza o scappano via senza neanche farmi presentare. Quindi sarebbe un pò inutile spendere quei soldi per andare in discoteca domani sera (costo biglietto autobus andata e ritorno + costo biglietto d'ingresso + panino e bibite spenderei sui 40-45 eur), provato varie volte e non sono mai riuscito a rimorchiare nessuna. Voi che dite? Quale delle due cose fareste?

    5 risposteVideogiochi1 giorno fa
  • 16
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 90
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Qual è il numero in rubrica che non farai mai ma non cancelli?

    Risposta preferita:

    Quello dei miei genitori che ormai non ci sono più.Ho provato a farlo,mi hanno risposto altre persone,mi si è stretto il cuore e mi sono commossa.

    20 risposteSociologia2 giorni fa
  • 8
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 12
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Ma le anoressiche piacciono? ?

    Peso 40kg e sono alta 1.60. Il mio ragazzo dice che ora sono stupenda e finalmente ho il volto magro e un bel **** (prima pesavo 47). Non ho più il ciclo né energie e i miei genitori sono preoccupati e dicono che non è vero che così sono bella e dovrei riprendere i chili perduti. Non riesco a mangiare senza pensare al fatto che ingrassero' e sarò di nuovo brutta

    8 risposteDieta e fitness9 ore fa
  • 14
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 3
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 1
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 101
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    I social ci stanno rovinando la vita?

    Risposta preferita:

    Internet e i social rappresentano una sorta di protesi planetaria attraverso cui poter dare risonanza anche alla piu' piccola voce. Possono  rappresentare l'espressione piu' autentica di democrazia. Chiaro che l'utilizzo dell'interazione virtuale non dovrebbe sostituire la vita relazionale reale e neanche comprometterla. Si tratta di un mezzo potente e affascinante, ma bisogna utilizzarlo per scopi sensati e non ridurlo, come tante volte accade, in un riempitivo fine a se' stesso.

    30 risposteSociologia4 giorni fa
  • 10
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Vi piace la pizza con ananas?

    Sono americano ed uso questa sito per capire se italiani piace o no la pizza hawai

    10 risposteMangiare e bere - Altro1 giorno fa
  • 3
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 24
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Cosa? Perché? E se il tuo ragazzo o la tua ragazza ti dicesse 'Voglio fare nuove esperienze, possiamo prenderci una pausa?', cosa faresti?

    Se ti manifestasse insomma il desiderio di restare con te, ma di 'divertirsi' per un periodo, gli/le lasceresti il tempo e la possibilità di 'fare esperienze' - aka 'uscire / andare a letto con altre persone' - oppure 'chiuderesti lì'?

    Grazie :)

    9 rispostePsicologia1 giorno fa
  • 63
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    "Ricevere amore è utile a sopravvivere, ma per vivere bisogna dare amore" - C. G. Jung?

    Risposta preferita:

    Guarda, ti citerei quell'Inoue Yasushi de 'Il fucile da caccia'. Sarebbe perfetto per la tua questione. 'Quando, giunte alla fine della loro vita, serenamente distese, volgeranno il loro viso al muro della morte, tra la donna che ha goduto appieno della felicità di essere amata e la donna che può dire di aver avuto poche gioie ma di aver amato, a quale delle due Dio vorrà concedere il tranquillo riposo? Ed esiste, in questo mondo, una donna che possa dire davanti a Dio: “Io ho amato”? Sì, sono sicura che esiste. Forse la ragazza dai capelli sottili crescendo è diventata una di quelle poche elette. Avrà magari i capelli in disordine, il corpo segnato dalle ferite, gli abiti a brandelli, ma potrà dire “Io ho amato”. Ed esalare l'ultimo respiro.'

    Ma in realtà, citazionismi eleganti a parte, mi sono reso conto che il problema non è tanto quello che credo io o quello che crediamo noi maschi: il problema siete voi. Voi femmine, dico. Cioè, io concepisco sì l'amore a prescindere, così come concepisco il suicidio per amore, così come concepisco l'amare in silenzio e da lontano. Concepisco l'amore ai livelli più tragici: come, ti assicuro, lo concepiscono tanti altri uomini. Quello che semmai è il problema è che questo amore 'capace di accettarsi tragico' è indirizzato verso creature assolutamente pragmatiche, il ché rende la situazione comica e surreale. Noi uomini, sì, da sempre concepiamo l'amore come tragedia - e tutta la letteratura occidentale lo testimonia, non solo l'amore 'non ricambiato', ma l'amore come dramma nel suo complesso -. Però, seguimi, se dall'altra parte l'oggetto di questo nostro amore drammatico è viceversa un essere come la donna, d'una concretezza e 'di un istinto animale' tale da rasentare il volgare, si crea una sorta di aporia, di paradosso. Un paradosso mai risolto in verità nel rapporto tra i due sessi.

    Se uno leggesse le grandi poetesse della storia - non so, Plath, Rosselli, Pozzi, Sexton e via dicendo - noterebbe che il modo in cui la donna intende l'amore è sempre profondamente fisico, istintivo, immediato, per nulla aulico. Nella stessa scelta del partner riproduttivo la donna è guidata unicamente da pulsioni e istinti che rispondono a istanze biologiche dall'origine primitiva - istanze quali l'odore del partner, l'aspetto alla vista, la forza muscolare, il benessere economico che possa garantire un 'nido' alla prole -, di fronte alle quali l'anima più candida e l'amore più puro passano in ultimo piano. Istanze incontrollabili persino per lei stessa e che in ogni caso ho il sospetto non divergano granché dal modo in cui tale partner viene scelto da una femmina di impala o di procione o di gnu. Che è l'opposto della narrazione comune 'dell'amor cortese': che è una narrazione tutta al maschile, inventata da noi uomini. Trovo insomma che prima di poter parlare di 'amore non ricambiato' come se la risposta potesse essere univoca noi uomini dovremmo iniziare a fare un 'discorso di verità' con noi stessi e chiederci qual è il senso di amare nel modo in cui amiamo una creatura alla quale, per natura, un tipo di amore così idealistico è del tutto incomprensibile. Più cresco e più mi sembra insomma che lungo tutta la storia umana vi abbiamo sempre fraintese (e molto sopravvalutate).

    20 risposteSociologia4 giorni fa
Chiedi