Scopri

  • 5
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 10
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Perché su questo sito appena qualcono dice che il covid ha un tasso di letalità ridicolo viene subito definito come negazionista? ?

    Risposta preferita:

    Niente, spiace dirlo, purtroppo sembrano un disco rotto, ripetono sempre gli stessi due o tre concetti (sentiti dai mass media) messi in croce.

    Negazionista è colui che nega l'esistenza del virus, non già chi osserva, dati alla mano, che questo virus non ha un tasso di mortalità così elevato, soprattutto non già chi critica la gestione che in quasi tutti i Paesi del mondo e in particolare in Italia è stata fatta e continua ad essere fatta della questione.

    Ogni anno muoiono nel mondo 650000 persone in seguito a problemi respiratori legati all'influenza, adesso sbandierano per terrorizzarci o farci sentire in colpa il numero enorme di un milione di morti di covid, non dico che la situazione sia la stessa, senza precauzioni sarebbero stati anche di più, ma come si fa a non notare che per una cifra superiore sì ma non di molto e nettamente inferiore rispetto ad altre cifre (tipo anche solo quella dei bambini che muoiono di fame in un anno nel mondo: sono ben più numerosi di un milione) passiamo dal non aver praticamente mai parlato dell'influenza a riempire tutti i giorni le prime pagine dei quotidiani con il numero neanche dei decessi o dei ricoverati in terapia intensiva, ma addirittura dei positivi al Covid, persone che magari stanno benissimo e non hanno nemmeno un sintomo?

    Ma, niente, se glielo si fa notare, tirano fuori la solita retorica, i morti di Bergamo, aggiungiamoci però a questo punto anche tutti i morti nelle RSA contagiati da OSS, medici e infermieri che sono stati mandati a lavorare da qualcuno senza nessuna protezione. Ma la colpa è stata data non già a chi avrebbe dovuto prevedere e munire in tempo queste persone di protezioni, bensì al runner solitario e a chi esprimeva dissenso (come se in automatico esprimere dissenso equivalesse a non rispettare le norme, magari le abbiamo rispettate solo che volevamo cambiarle, di qui il dissenso...)

    Altro esempio. La mascherina. Chi fra quanti criticano il governo è per l'abolizione totale dell'uso della mascherina? Penso pochi fra noi, giusto i negazionisti veri e propri. Giustissimo l'obbligo della mascherina sui mezzi pubblici secondo me. Magari però se avessero aumentato il numero delle corse nelle fasce più critiche e messo qualcuno a controllare che le persone indossassero correttamente le mascherine sui mezzi pubblici non si assisterebbe alle scene a cui si assiste, guarda, io per abitudine non li prendo (vado a piedi anche se mi devo fare 20 km), ma basta gettare l'occhio da fuori per intuire che possono essere allo stato attuale delle cose i principali centri di contagio perché a volte le persone sono tutte ammassate come sardine, a voglia la mascherina, peraltro spesso indossata male dalle persone. Ma hanno dato il compito impossibile di controllare e gestire la situazione agli autisti. Salvo poi in alcune regioni mettere l'obbligo della mascherina all'aperto, perfino quando si è da soli e si possono mantenere le distanze, osservare che c'è un'incongruenza e notare che invece che rendere obbligatoria la mascherina all'aperto sarebbe meglio aumentare il numero delle corse e mettere qualcuno a controllare che sui mezzi pubblici le persone indossino correttamente la mascherina è forse da criminale o da egoista o da negazionista? E di incongruenza ce n'è un'altra, altrettanto e forse anche più grave. Perché chi prende questi provvedimenti non invita quanti sono più a rischio a munirsi di mascherine che proteggono direttamente chi le indossa? Esistono queste mascherine, ma quasi non se ne parla, non certo mentre si emettono ordinanze discutibili. Invece che costringere tutti a indossare mascherine che proteggono chi non le indossa da chi le indossa sarebbe sufficiente anzi più sicuro invitare chi rischia, a causa di un quadro clinico non troppo idilliaco, a utilizzare le mascherine che proteggono direttamente chi le indossa da chi non le indossa. Fermo restando l'obbligo per tutti di indossare le mascherine tipo nei mezzi pubblici o nelle situazioni più a rischio, ma all'aperto in generale che senso ha?

    Nessuno di quanti sono a favore di questi provvedimenti sembra poi tener conto del fattore psicologico, niente, ormai sembra che si muoia soltanto di covid e che la vita sia pura sopravvivenza fine a se stessa, ma la vita almeno per me e per molti di noi ha senso viverla in un certo modo, non sempre presi da paure e restrizioni, spesso appunto assolutamente inutili perfino a evitare i contagi ma molto limitanti sul piano della salute psicologica e fisica.

    Qualcuno poi (in altre domande sullo stesso tema) ha il coraggio di tirare in ballo la Svezia, che in percentuale ha avuto meno decessi attribuiti al covid di noi (0.057 % i loro, 0.059 % i nostri), senza nemmeno argomentare o prendersi la briga di consultare i dati ufficiali e di farsi due calcoli o di svolgere qualche ragionamento, ti dicono tipo "Vai in Svezia" come se con questo avessero smentito una serie di argomentazioni, magari perché hanno letto un titolo di un quotidiano che parla a vanvera di errori commessi in Svezia, e sia chiaro, io non dico che a fare come in Svezia non avremmo avuto più morti, li avremmo avuti secondo me, perché la nostra densità di abitanti per km quadrato è superiore rispetto a quella che c'è in Svezia, dico però che quanti citano la Svezia il più delle volte non fanno questo ragionamento, la nominano come se nominarla avesse un valore assoluto, qualcuno è convinto per averlo letto in qualche titolo che lì hanno avuto più decessi per abitanti rispetto a noi quando è vero l'esatto contrario...

    Dunque, per rispondere alla tua domanda: perché credono così facendo di indebolire la posizione dei dissenzienti facendo di tutta l'erba un fascio, come se chi dissentisse negasse con ciò stesso l'esistenza del virus e ritenesse che non si debba fare nulla per contrastarlo, cosa che non risponde affatto a verità. Più in generale, mi spiace dirlo, perché non mi piace offendere le persone e perché io è in Italia che vivo e non in Svezia e mi sento italiano e non svedese, ovvio posso sbagliarmi e non saranno tutti uguali, ma in generale io è così che la penso: perché il più delle volte queste persone si fanno condizionare eccessivamente dalla campagna di terrorismo mediatico che è stata messa in atto per supportare alcuni provvedimenti lesivi nei confronti della nostra libertà e inadeguati a fronteggiare la situazione, quelli adeguati non li hanno presi, all'inizio per incapacità organizzativa, adesso, temo, proprio per volontà...

    Ciao :-)

    6 rispostePolitica e governo - Altro10 ore fa
  • 79
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
    Attachment image

    Lei è la donna più bella del mondo di tutti i tempi. Siete d’accordo?

    Per me lei le batte tutte!

    Altro che Virna Lisi, Sofia Loren, Monica Bellucci, Gina Lollobrigida, Brigitte Bardot, Sharon Stone o Natalie Portman!

    17 rispostePolitica e governo - Altro3 giorni fa
  • 21
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
    Attachment image

    Quanto "campo" lasci...all' immaginazione quando si tratta di formulare i tuoi pensieri🌟?

    Spiego.

    Quando formuli i tuoi pensieri, vedi la realtà nuda e cruda, oppure li "condisci" con l'immaginazione?

    Ispirato dal pittore Paul Cézanne.

    Egli volle dipingere la realtà "non come "appariva" ai suoi sensi,quelle emozioni o percezioni che ci portiamo dalla nascita, ma quello che realmente"vedeva".

     ✓Io l'ho scoperto con tanta fatica e ho dipinto in superfici, perché non dipingo nulla che non abbia visto e quello che dipingo esiste»

    (Paul Cézanne)

    11 risposteScienze sociali - Altro1 giorno fa
  • 51
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Se le SEGNALAZIONI non fossero Anonime ?

    Che direste a chi ti segnala la DOMANDA ingiustamente ?

    Si! ingiustamente ( nel mio caso )  ritengo che sia assurdo che  l'utente che insulta benchè segnalato ( Opzione assolutamente INUTILE )  rimanga impunito.

    Mentre chi posta la domanda viene penalizzata/o  per aver infranto le linee guida.

    DIFENDERE QUALCUNO DA UN INSULTO o altro... qui dentro! è lecito non è infrangere le linee guida.Sono istintiva e mi espongo (come in passato) in difesa di un utente ( specie se conosciuto/a ) se viene insultato o preso di mira o altro.  Questo è il mio carattere anche incurante delle eventuali conseguenze mi schiero sempre dalla parte dell' altro/a persona. 

    Buona giornata.

    12 risposteSociologia1 giorno fa
  • 11
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
    Attachment image

    "La nona onda"..... di Ivan Konstantinovič Ajvazovski.  La piccolezza dell' uomo di fronte alla potenza della natura ⭐?

    Mi ha colpito molto questo dipinto, ancora di più dopo averne letto la sua analisi.

    Dei naufraghi di fronte ad un'onda terrificante (chiamata appunto "la nona onda" in gergo nautico)provano sentimenti di paura e di ammirazione allo stesso tempo. 

    Il fascino irresistibile della potenza della natura (che incarna il sublime Romantico) di fronte alla quale, l'uomo non può che soccombere. 

    Eppure, quei naufraghi affrontano con coraggio quell' onda gigantesca che sta per abbattersi su di loro. 

    Vi siete mai sentiti "annientati" dalla paura.... di fronte alla potenza della natura per poi trovare il coraggio della sopravvivenza? 

    DDR: mostrami un dipinto che a te piace, che indica la straordinaria potenza della natura. 

    6 risposteScienze sociali - Altro8 ore fa
  • 23
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Ti è capitato di essere "respinto/a e frainteso/a.... senza un motivo reale🙄?

    Ispirato al pittore Cézanne, di cui sto leggendo la biografia, lo stile e le sue opere.

    Ciò che mi ha colpito di questo grandissimo artista( tra l'altro poi fu il più apprezzato dal pubblico rispetto gli altri impressionisti) è che il suo carattere ombroso ed irrequieto, forse aggravato dai contrasti con il padre, lo portarono ad un forzato isolamento, arrivando fino al punto di respingere i suoi amici più cari e chi lo voleva veramente aiutare. 

    Insomma, diffido' anche di quei gesti sinceri per paura che gli facevano del male. 

    Drammatica fu la rottura con il suo grande amico Zola dopo trent'anni di amicizia. 

    Da quale parte senti... di essere stato? 

    Da chi ha respinto... o sei stato proprio tu ad essere respinto? 

    14 risposteScienze sociali - Altro1 giorno fa
  • 27
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 53
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Quando la vita ha scelto per te 🤯?

    Risposta preferita:

    Dato che sono stata citata rispondo più che altro a @hairball.

    Ho detto che la vita ha scelto per me, ma potevo parlare di destino, fato, fortuna  o sfortuna, fatalità, sorte, ventura (tutti sinonimi) o scomodare gli dei.

    Il succo però non cambia, non sono stata io a decidere di non avere figli e nemmeno ho scelto di non incontrare un altro uomo con cui ricominciate e avere almeno un figlio, non ne ho incontrati, pur essendo ben predisposta, è stata la vita, il destino, la sfortuna, la fatalità, la sorte e gli dei.

    E non sono stata io a decidere di avere un cancro al seno, che mi stato asportato totalmente, non è nemmeno stata colpa del fatto che fumo, l'oncologo e l'esame istologico è stato chiaro: era di natura ormonale e i miei ormoni non li ho scelti io.

    Naturalmente ho dovuto prendere farmaci particolari e molto forti con pesanti effetti collaterali che mi hanno portato altri problemi di salute e fisici.

    Non facciamo filosofia: non sempre ho deciso io per la mia vita, come non ho scelto il mio colore degli occhi e dei capelli o il mio alluce valgo.

    Decido io però, nonostante tutto, di continuare a vivere al meglio possibile, accontentandomi di quello che ho, non rimpiangendo quello che non ho o non ho più e cercando di essere il più serena possibile.

    Ciao Serena :)

    19 risposteSociologia2 giorni fa
  • 34
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Votate questi artisti ?

    Vasco Rossi 

    Sfera ebbasta 

    Renato Carosone

    Domenico Modugno

    Lucio Dalla 

    Battiato 

    Ennio Morricone 

    Mia Martini

    Il Volo

    Gigi d’Alessio

    Benji e Fede

    Luciano Pavarotti 

    Fedez

    J-Ax

    Pino Daniele 

    Boomdabash 

    Lucio Battisti 

    Fabrizio de Andrè

    Mahmood

    Marrakesh 

    Fred de PalmaYoung SignorinoRocco HuntMinaJustin Bieber Freddy Mercury Michael Jackson Elvis Presley Mick Jagger

    23 rispostePolitica e governo - Altro2 giorni fa
  • 22
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 70
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    si può vivere senza amici e senza una fidanzata ?

    ormai ho sui 30 anni e non conosco nessuno, vivo con i miei genitori, sono depresso, prendo psicofarmaci, vado da uno psichiatra ma non mi cambia la vita. Che posso fare?

    33 rispostePsicologia3 giorni fa
  • 62
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 38
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    "Io vado dove mi porta il cuore che non sa nuotare ma sa dove aggrapparsi". Dove ti porta il cuore ❤?

    Risposta preferita:

    Pare che Gabriele D'Annunzio (figura alquanto controversa a seconda del modo di pensare di chi lo guarda e giudica ma che era innegabilmente anche un intellettuale) una volta abbia detto "se cadi in mare con il tuo aeroplanino mono-elica è più importante che tu sappia nuotare piuttosto che tu conosca di greco e di latino". 

    Beh, forse anche il cuore sarebbe meglio che imparasse a nuotare invece di sapersi soltanto "aggrappare" a qualcosa  😁😁

    Il mio di cuore (che c'ha pure qualche extrasistole!) va dove vuole lui! 💖💖

    Aggiorna: si non è male ma mi piace di più la logica stringente del sommo vate D'Annunzio. 

    Ciao Sere!

    13 risposteSociologia2 giorni fa
  • 102
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Quale “vita di fantasia” potrei attribuirvi, se avessi le chiavi dei vostri armadi?

    Leggevo, su un sito che invita a liberarsi del superfluo, che spesso si fanno acquisti per una “vita di fantasia”, per eventualità o occasioni propizie che mai arriveranno (o che sono passate e non torneranno), ritrovandosi, poi, a non aver niente da indossare nella vita reale.

    Per quanto mi riguarda, la mia liberazione è avvenuta tempo fa, e adesso tengo solo ciò che uso.

    Voi conservate? 

    Cosa mi farebbe pensare di voi quel capo che non avete mai indossato o non indossate da anni?

    20 risposteSociologia4 giorni fa
  • 11
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Cosa poteva essere che, invece, non è stato?

    🤷🏻‍♂️🤦🏻‍♂️

    9 risposteSociologia11 ore fa
  • 18
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 8
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Se io ti dicessi al dettaglio quello che devi fare, senza possibilità di discutere?

    Risposta preferita:

    sai come si dice al mio paese ? Lega l' asino dove il padrone vuole.....quindi non discuto anche se sta sbagliando....chi comanda si assume le proprie responsabilità....senza addossare la colpa ad altri....

    8 risposteSociologia10 ore fa
  • 11
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    "Se dovessi camminare in una valle oscura, non temerei alcun male, perché tu sei con me". Vi siete mai sentiti protetti dal male 🥳?

    ....perché qualcuno o qualcosa vi protegge? 🤗

    La citazione è un salmo di Davide .

    Ciao a tutti 🌝🪐🌜

    6 risposteSociologia4 ore fa
  • 107
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Perché Wanial non scende dal piedistallo, acida, sempliciotta, superficiale, arrogante?

    Risposta preferita:

    Non mi è mai piaciuta non la leggo 

    14 risposteSociologia3 giorni fa
Chiedi