Lv 31.334 points

dontmakeitbad

Risposte preferite10%
Risposte267
  • aiuto in fisica? seconda legge di ohm!?

    ciao ragazzi, non riesco a risolvere questo problemino che riguarda la seconda legge di ohm.. mi aiutereste?

    dice: due fili elettrici dello stesso materiale e della stessa lunghezza hanno sezione diversa. il rapporto tra la sezione del primo è quella del secondo è 0.5. allora il rapporto tra la resistenza del primo e la resistenza del secondo è:

    a. 0.5

    b.0.25

    c.2

    d.1

    in classe alcuni hanno risposto 2, a me viene 0.50.. ma mi sembra strano.. secondo voi come si fa? mi segnereste i passaggi? grazie

    3 risposteFisica9 anni fa
  • chiarimenti sul mediolanum forum?

    stasera vado al concerto di van de sfroos al mediolanum forum. non ci sono mai stata, è difficile da raggiungere? io vengo da lecco. poi, è un posto in cui gira aria oppure si schiatta di caldo dopo cinque minuti che sei dentro? è ben servito per quanto riguarda servizi igienici e punti ristoro? e la biglietteria è difficile da trovare?

    ciao!

    2 risposteRock e Pop9 anni fa
  • mi ascoltate, per favore?

    salve a tutti, ho diciotto anni, dicono che sono una ragazza carina, all'apparenza sono simpatica e disponibile mentre poi, invece, quando arrivo a casa sono tutt'altro. agli altri voglio dare l'idea di essere allegra e spensierata, mentre invece so di essere una persona tormentata e, di base, triste. mia mamma non fa altro che ripetermi che sono un disastro in tutto tranne che a scuola (ma anche lì, ora, avrei da ridire: ieri la mia compagna di banco mi ha passato un compito di fisica e se il professore di accorge che sono molto simili non so che provvedimenti prenderà, e quindi anche la scuola potrebbe andare male), mi dice che in diciotto anni non sono riuscita a coltivare amicizie vere e che se mi guardo indietro non ho persone su cui fare affidamento. avevo una migliore amica, ma per uno stupido equivoco abbiamo preso direzioni diverse -e mi sono trovata a riflettere sul vero valore dell'amicizia-, avevo un ragazzo, lui aveva due anni meno di me, e mia mamma non approvava la cosa: mi ero veramente invaghita di lui, ora non ci frequentiamo più e lui esce con un' altra. non ne faccio una tragedia, non ci posso fare nulla, anche se non i salto di gioia vedendoli a scuola, anche perchè i piccioncini fanno finta che tra di loro non ci sia nulla, però d 'altra parte mica posso ucciderli. i miei genitori mi vogliono molto bene, questo lo so, anche se ho sempre avuto un rapporto troppo stretto con mia mamma. mi ha sempre accompagnato lei a scuola, colpa, questa, anche del fatto che abitiamo abbastanza "fuori" e muoversi a piedi è davvero scomodo, è sempre stata lei la mia ''migliore amica'', perchè ha sempre cercato di sapere tutto di me e di intromettersi nei miei affari anche quando ero piccola (una volta avevo litigato con una bimba alle elementari, e lei mi ha portato dopo la scuola a casa della bambina "a chiarire".. ma vi pare?). mi ascolta, mi consiglia ma comunque, di base, mi accusa sempre di assumere un atteggiamento di superiorità verso gli altri, mi accusa di guardare dall'alto in basso le persone che mi circondano e di essere selettiva -cosa che io non penso di essere-. io sono una persona molto inquieta, come se fossi alla ricerca di qualcosa senza neppure sapere esattamente cosa. so che a diciannove anni questo è sbagliato, che uno si dovrebbe accontentare delle piccole cose che ha, ma poi penso che se uno a diciannove anni non ha ideali e sogni è una persona persa. non capisco che cosa possa fare per stare meglio, parlarne con mia mamma non ha senso, mi darebbe sempre contro, e direbbe che non ho niente e che sono "pesante" -ah, si, mi accusa anche di pesantezza-. io non penso che il mio modo di essere attuale sia stato in qualche modo influenzato dalla TROPPO costante presenza della mamma, però penso che nel mio rapporto con lei ci sia qualcosa di anomalo. lei dice che somatizza tutto quello che io le dico, a me questo non sembra affatto normale. i genitori degli altri non dico che se ne fregano, però di sicuro non sono così vigli sulla vita dei figli. non sto mai in casa da sola, non vuole, e quando magari sto fuori a pranzo e mi capita di tornare prima perchè magari si finisce più presto del previsto, lei dice di AVER ASSOLUTO BISOGNO di sapere che cosa ho intenzione di fare, a che ora penso ESATTAMENTE di tornare ecc. dice che la sua non è vita, perchè lei vive in funzione dei miei impegni quando invece mi ripropongo spesso di prendere il treno o l'autobus e lei mi dice di no, di lasciar perdere e che mi viene a prendere in macchina perchè la strada per arrivare a casa è lunga e buia. non capisco. io nel frattempo sto male, mi sento giù perchè non mi sento capita da nessuno, nemmeno da mia mamma che pare avere una visione completamente distorta di me, e tantomeno, quindi, dagli altri. per supplire un brutto voto che potrei prendere a scuola, fingo malessere fisico e mi provoco dei graffi sulle braccia con le forbici. a volte l'idea del suicidio mi solletica, perchè gli altri mi fanno sentire del tutto sbagliata e fuori luogo e allora penso che con o senza di me sarebbe la stessa cosa, e che forse farei un favore a tutti andandomene. ma poi penso che a mio papà non posso fare una cosa del genere, dal momento che anche mio nonno è morto suicida. e vorrei avere il coraggio di chiedere a mia mamma di poter consultare uno psicologo, ma come vi ho detto lei mi direbbe che non ho niente e che la colpa è solo mia, perchè come mi dice spesso, tu ti fai la fossa e poi ti ci butti dentro da sola.

    non scrivo per avere suggerimenti, non scrivo nemmeno per avere aiuto anche se è quello che ho detto nell'intestazione della domanda. scrivo solo perchè davanti ad un computer e ad una platea di sconosciuti riesco a svelarmi per davvero.

    vi ringrazio per l'ascolto, e spero abbiate pareri e/o parole di conforto da darmi.

    5 rispostePsicologia9 anni fa
  • per favore dite la vostra, che cosa ne pensate?

    durante l'estate sono uscita con un ragazzo più piccolo di me, che mi piaceva da maggio. ho buttato degli input, all'inizio sembrava non ci fosse nulla da parte sua -tant'è che nel frattempo è uscito con un'altra persona- ma poi, un giorno, ci siamo baciati. è iniziata una storia bellissima, intensa, un amore che non ho mai provato per nessun altro e così dice anche lui. parto per le vacanze, ci sentiamo via mail, telefono, sms e quant'altro, ritorno ed è ancora tutto stupendo come prima. inizia la scuola e inizio a vederlo distaccato, freddo, passa la prima settimana e il lunedì della seconda mi dice che vuole chiudere qui, che non è sicuro. mi è crollato il mondo addosso. tutte quelle belle cose, quelle belle parole, quei bei gesti -per intenderci, non era propriamente un amore platonico il nostro- non mi sembrava vero che tutto potesse finire così. la motivazione? "per varie cose" .. ma varie cose, COSA? gli ho chiesto di uscire perchè volevo spiegazioni, niente. siamo riusciti a parlarci, ma lui ha accampato a scuse assurde. una settimanella fa mi ha detto che gli manco, e io presa dal mio solito orgoglio non gli ho detto: sì, anche tu mi manchi. gli ho risposto ironicamente, e sviando il discorso. quanto mi pento di quello che ho fatto! il mio migliore amico dice che non è troppo tardi per dirgli "mi manchi anche tu, ti ho mentito quando ti ho risposto" ma non è che posso andare là, estemporaneamente, e dirglielo. ma poi, avrebbe senso? il mio amico dice che è giusto dargli una seconda possibilità, ma se lui non volesse? so che i miei genitori disapproverebbero, ma non mi importa. disapprovavano anche quest'estate, se è per quello. ora so solo che mio mi sto logorando nel dubbio, perchè non so primo, come interpretare quel suo messaggio dell'altro giorno; secondo, perchè non so se è giusto o meno andare da lui e dirgli che sì, anche lui mi manca e non poco.

    mi sono resa conto che più che una domanda è uno sfogo personale, ma mi piacerebbe sapere che cosa ne pensiate.

    un bacio!

    4 risposteAdolescenza9 anni fa
  • qual è l'obiettivo migliore per i ritratti?

    ciao answerini, siccome ho messo da parte un po' di soldi ho deciso di farmi un regalo e prendere un obiettivo per la mia CANON EOS 500D per fare i ritratti. Avevo inizialmente pensato ad un 80-135mm, ma poi mi ero spostata su un 17-85 che comunque è un po' una via di mezzo tra il grandangolo e il tele. Adesso mi è saltato il ticchio per un fisso con diaframma 1.4 che sfoca che è una meraviglia.. voi cosa mi consigliate? che obiettivo usate per i vostri scatti?

    6 risposteFotocamere9 anni fa
  • stato di ansietà, a diciotto anni?

    ciao a tutti, ho 18 anni. Spesso mi capita che quando una persona mi saluta, per motivi suoi, di fretta o con un tono diverso dal normale io inizio a preoccuparmi che quella persona ce l'abbia con me e inizio a starle ancora di più addosso e a far la smorfiosa (si,, proprio così) per apparire carina ai suoi occhi e "farmi perdonare".. ma farmi perdonare di cosa? non lo so neppure io, ma penso sempre che per qualche cosa che io potrei aver detto o fatto la persona in questione si sia arrabbiata con me. un'altra cosa che mi capita è di essere convinta al 100% di una cosa, e magari dopo ore inizio ad avere dei dubbi. esempio: ieri ero ho buttato un plico di fogli di brutta, stamattina mi ha assalita il dubbio che uno poteva essermi sfuggito e che fosse sfuggito quel foglio che, se ritrovato, mi potrebbe far passare dei guai, ed è tutto il giorno che mi struggo sul fatto di aver buttato o no tutti i fogli, oppure di aver lasciato fuori dal plico proprio quello. e ho anche pianto, perchè penso già alle conseguenze che POTREBBERO esserci NEL CASO in cui quel dato foglio venga trovato. ho sempre il pensiero che le persone parlino alle mie spalle, anche in mia presenza, ma soprattutto ho la GRANDISSIMA paura che i miei genitori muoiano, e che io resti da sola. Se mia mamma non mi risponde ai messaggi, io inizio a pensare che ha fatto un incidente con l'auto ma poi mi rispondo da sola dicendomi che se così fosse mio papà sarebbe già venuto a prendermi a scuola e mi calmo. oppure mi capita che quando magari discuto cn mio papà, e il giorno dopo lo chiamo e non mi risponde perchè sta lavorando (e io questo lo so) è perchè gli è successo qualcosa e inizio, a questo punto, a pensare che l'ultima volta in cui avrei potuto dirgli cose belle invece gli ho risposto male e l'ho mandato a quel paese coi miei toni di voce. sono insicura? molto! non mi fido delle persone? molto! sono una tirapacchi? anche.. ma la cosa strabiliante, ragazzi, è che le altre persone (a parte la mamma e il papà, che mi conoscono più di chiunque altro) non sospettano minimamente che in una persona come me, che all'apparenza è solare e disponibile, si nasconda questo lato così fragile. Adesso però sono veramente stufa di interpretare due ruoli, ma ho paura a cambiare perchè non sopporterei di scoprire che, forse, io sono veramente quella psicolabile, fragile e insicura.

    4 rispostePsicologia10 anni fa
  • aiuto con un esercizio di genetica?

    ammettiamo che nell'uomo l'allele per gli occhi scuri sia un dominante semplice su quello per gli occhi chiari. un uomo con gli occhi scuri sposa una donna con gli occhi chiari e hanno sei figli tutti con occhi scuri. quali sono i genotipi di tutti gli individui di questa famiglia?

    io avevo pensato: uomo SS (omozigote dominante) donna ss (omozigote recessivo) figli: Ss (tutti quanti) però non so se è giusto :(

    grazie a tutti!

    1 rispostaBiologia10 anni fa
  • trasferire immagini da fotocamera a PC con canon EOS 500D?

    ieri mi è stata regalata la suddetta fotocamera, ma non riesco a trasferire le immagini sul PC. ho seguito la procedura del libricino istruzioni, ma non funziona comunque. come fare? ho scattato in jpg e non in Raw, ma non credo che incida troppo.. e se centrasse la batteria scarica?

    2 risposteFotocamere10 anni fa
  • consigli per macchina fotografica?

    ciao a tutti, sono da sempre appassionata di fotografia e per natale i miei genitori hanno deciso di regalarmi una reflex (finora ho usato prima una compatta dell'olympus, tragico!, poi una bridge della fuji, con la quale mi sono trovata abbastanza bene). Guardando su internet e per negozi appositi, sarei più o meno decisa per una canon eos 450D: ho già avuto occasione di provarla e mi sembra buona. Qualcuno di voi già la usa? pregi, difetti? Oppure avete altri suggerimenti?

    1 rispostaFotocamere1 decennio fa
  • aiutino per un esercizio di chimica?

    qual'è la variazione di energia interna di un sistema che acquista 100J dal contatto con un corpo più caldo e svolge 60J di lavoto su un corpo esterno?

    mi spiegate come va fatto? io avevo pensato : deltaU= 100J +(-60J)=40J però booooh!

    1 rispostaChimica1 decennio fa
  • consiglio per uno smartphone?

    tra pochi giorni è il mio compleanno, e avendo un nokia vecchio di mille anni, vorrei come regalo un telefono degno di chiamarsi tale. gironzolando per vari negozi di telefonia, avrei maturato l' idea di prendere un BLACKBERRY CURVE 8520: mi sembra un bel telefono, sia esteticamente che per quanto riguarda altri dettagli (la grafica, le funzioni ecc). Voi che ne pensate? Avete esperienze con questa marca di telefoni? Consigliate altro?

    Vorrei anche sapere come fare per attivare internet sullo smartphone che andrei a comperare: ho come operatore Vodafone.

    grazie :D

    2 risposteCellulari e piani tariffari1 decennio fa
  • Sorellina disperata, come poterla aiutare?

    ciao a tutti, Silvia, la mia sorellina di sedici anni, è attratta da dicembre da un ragazzo di vent' anni che frequentava l' ultimo anno di scuola quando lei invece era al primo. A fine gennaio, dopo una serata con le sue amiche in un locale, è tornata a casa felicissima dicendo di averlo salutato e che lui aveva ricambiato con entusiasmo, succede così per un paio di volte, mi dice lei, e poi finalmente ad inizio marzo lo conosce. Arriva a casa contentissima, mi racconta tutto e poi inizia a frequentare i posti in cui di solito esce lui, incontrando sempre tutti i suoi amici ma non vedendo mai quel ragazzo. Allora Silvia inizia ad intristirsi molto, a cercare sui profili di facebook degli amici di lui eventuali "informazioni" sulla sua assenza finquando scopre che lui a metà marzo è andato a vivere in Francia. Dire che le è crollato il mondo addosso è un eufemismo! Allora le ho consigliato di fare in modo di contattarlo (lui non ha fb) e in pratica ci è riuscita. Tornando dall'università l'altro giorno vedo mia sorella contentissima: l'ha incontrato in giro per la città e si sono parlati. Ieri sera si era in un locale, io coi miei amici, Silvia coi suoi, e questo ragazzo bazzicava in giro con il suo gruppo. So che lui e Silvia hanno parlato ma, rispetto a quanto si era aspettata lei (io glielo dico sempre di non farsi troppi "film"), non è cambiato nulla tra di loro. Ora, vorrei tanto poterla aiutare con questo ragazzo, perchè so dove esce e chi frequenta, però come fare?

    PS: e in più il problema, questo mia sorella non lo sa, è che lui non è definitivamente tornato dalla Francia: potrebbe partire oggi come potrebbe non tornarci più!

    7 risposteAdolescenza1 decennio fa
  • come determinare l'equazione della circonferenza avendo..?

    ...avendo noti il suo centro e l'equazione di una sua tangente?

    grazie :D

    1 rispostaCompiti1 decennio fa
  • anche voi detestate i ragazzini che dicono di essere fidanzati?

    premesso che ho diciassette anni sto con un ragazzo di venti (quindi non potete dire che parlo così perchè sono "zitella" :P) , comunque siadetesto quei ragazzini/e di 13 o 14 o 15 anni che su facebook hanno scritto "situazione sentimentale: FIDANZATO UFFICIALMENTE CON...". uno è fidanzato quando sta da ANNI con uno e non da una SETTIMANA e poi.. un'altra cosa: non trovate patetico vedere i due ragazzini a mano con magari i genitori o fratellini o sorelline di lei/lui lì davanti, come una grande famiglia, oppure sentir parlare di "cene ufficiali" tra famiglie? mah..

    6 risposteSingle e appuntamenti1 decennio fa
  • quali sono i due volti della Città della Gioia?

    ciao answerini, buon pomeriggio! per quanto riguarda la domanda io avevo pensato alla contrapposizione tra la bidonville e il centro della città coi palazzi degli inglesi, ma francamente mi sembra troppo banale. Quindi avevo ipotizzato ad esempio che ci fosse una sorta di "proporzionalità inversa" tra le condizioni di estrema povertà, e quindi di inumanità della bidonville, con l' umanità di ogni singolo personaggio, a partire da Hasari Pal, per poi arrivare a Lambert e a Loeb.. non so, voi che dite? quali sono secondo voi i due volti della città della gioia?

    1 rispostaLibri ed autori1 decennio fa
  • è giusto il bilanciamento di qst reazione?

    K3PO4+CaCl2---->Ca3(PO4)"+KCl

    io l'ho bilanciata così

    2K3PO4+3CaCl2--->CaP2O8+6Kcl

    4 risposteChimica1 decennio fa
  • nome per una rubrica di libri?

    voi come chiamereste una rubrica che parla di libri all' interno di un giornalino scolastico io pensavo qualcosa come IL CAFFÈ però è un po' banale..

    3 risposteRiviste1 decennio fa
  • mi dite con quale metodo devo scomporre qst trinomio?

    x alla seconda -3x +4

    grazie!

    1 rispostaMatematica1 decennio fa
  • non so che cosa fare, mi vorreste aiutare?

    okay, va bene: ho fatto la stupidata di voler incontrare un ragazzo di cui era innamorata con una scusa banale. lui ha accettato, s'è presentato, ci siamo scambiati due baci di circostanza sulle guance e abbiamo parlato un poco. dopodiché lui è andato via, e io pure. credevo di non ripiombarci, credevo che non mi sarebbe ricominciato a piacere follemente e invece è così. da due giorni non penso che a lui, che domani inizierà l' università, che mi ha ascoltato per quaranta minuti al telefono mentre io gli parlavo di un mio stupido problema con la metrica latina, che mi ha aspettato nella località di montagna dove lui è andato (e anche io sarei dovuta andare, ma ho evitato appunto per non vederlo). ora io so che lui ha un appuntamento fisso in una scuola di lingue una volta a settimana, so anche l' orario e so la posizione . vorrei tanto andare là da lui, ma poi? che gli dico? "ciao sono stata innamorata di te per un anno intero ma tu non te ne sei accorto!"? nah..

    voi che fareste?

    baci.

    4 risposteSingle e appuntamenti1 decennio fa