Lv 31.684 points

Alessio

Risposte preferite20%
Risposte20
  • Come riparare una tazza da tè di porcellana per poterla continuare ad usare?

    Ho un gaiwan (http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thum... del quale ho fatto cadere il coperchio uccidendolo e volendo uccidermi.

    Questo oggetto ha un grande valore affettivo e mi ha accompagnato per 8 anni.

    Vorrei ripararlo e possibilmente riprendere ad usarlo.

    Questo attrezzo viene utilizzato per la preparazione del tè e serve per effettuare l'infusione a foglie libere. Il coperchio viene utilizzato per mantenere il calore, rimescolare l'acqua e filtrare l'infuso, quindi viene a contatto con l'acqua calda. Per i tè verdi, la temperatura dell'acqua si aggira tra i 70 e gli 80 gradi (tipicamente 75), mentre per i tè neri, si può arrivare a 95 gradi.

    Il materiale per la riparazione dovrebbe essere quindi resistente alle suddette temperature, e non contaminare l'acqua con odori, sapori ed ovviamente sostanze tossiche.

    Avevo pensato alle attrezzature e materiali odontoiatrici, ma non so se sono compatibili con le temparature (per fortuna il piattino non è sottoposto allo stress meccanico al quale invece è sottoposto un dente e questo è un punto a favore).

    Tuttavia non so se sia la soluzione ideale e nemmeno se ve ne siano di tradizionali adatte al mio scopo.

    Dentisti o restauratori, avete consigli?

    1 rispostaScultura7 anni fa
  • Servizio di taglio laser su lamina acciaio?

    Sto cercando un'azienda che effettui taglio laser su lamina i acciaio da 0.5mm di oggetti (4 o 8 pezzi) di forma approssimativamente ellissoide 25x15mm con un buco triangolare.

    Sarebbe buono se fosse ubicata a Roma o dintorni, ma non è vincolante.

    Grazie.

    1 rispostaFai-da-te7 anni fa
  • Tesi di laurea in chimica: velocità di reazione.?

    BACKGROUND:

    Sto leggendo/studiando una tesi di laurea magistrale in scienze chimiche, e data la mia formazione da tecnico industriale (che ha ignorato le lezioni di chimica), per cercare di colmare le voragini, mi sono messo a studiare chimica inorganica con il Silvestroni, ma il tempo non è molto.

    TESI:

    Tesi di laurea sperimentale per corso magistrale in scienze chimiche sulla degradazione di inquinanti organici mediante plasma freddo a pressione atmosferica. Gli inquinanti campione sono blu di metilene e para-clorofenolo.

    PROBLEMA:

    Parlando di velocità di reazione di agenti ossidanti (confronto fra ozono e ossidrile) viene utilizzata come unità di misura "M^-1 * s^-1" parlando di ordini di grandezza di 10^8-10^11. Suppongo si stia parlando di moli al secondo, ma in tal caso non dovrebbe essere espresso come mol * s^-1?

    1 rispostaChimica7 anni fa
  • Tesi di laurea in chimica: convenzioni nella scrittura di reazioni.?

    BACKGROUND:

    Sto leggendo/studiando una tesi di laurea magistrale in scienze chimiche, e data la mia formazione da tecnico industriale (che ha ignorato le lezioni di chimica), per cercare di colmare le voragini, mi sono messo a studiare chimica inorganica con il Silvestroni, ma il tempo non è molto.

    TESI:

    Tesi di laurea sperimentale per corso magistrale in scienze chimiche sulla degradazione di inquinanti organici mediante plasma freddo a pressione atmosferica. Gli inquinanti campione sono blu di metilene e para-clorofenolo.

    PROBLEMA:

    Elencando le tipologie di reazione possibili tra substrato da trattare ed agente ossidante (radicale ossidrile) vengono menzionate (di seguito citazione pedissequa; il carattere * sostituisce il punto radicale):

    "A seconda della natura della specie organica la reazione può avvenire secondo tre differenti

    meccanismi [5] :

    - estrazione di un atomo H

    HO* + R - H --> R* + H20

    - addizione elettrofilica radicalica

    HO* + Ph - X --> HOPhX*

    - trasferimento elettronico

    HO* + R - X --> RX*+ + HO-

    "

    Cosa indicano le lettere R, Ph e X?

    R suppogo potrebbe indicare "generico substrato da trattare", ma è una convenzione?

    Per Ph ed X non ho alcuna ipotesi.

    Grazie

    1 rispostaChimica7 anni fa