Lv 55.781 points

E

Risposte preferite18%
Risposte1.151
Domande52
  • Elezione PdR? Chiedo un chiarimento a voi tutti, cari utenti?

    Ragionando sul numero di voti per Mattarella viene fuori che lo ha votato il PD compatto (444 grandi elettori), Area Popolare (NCD+UDC, 75 elettori), SEL (33) e Scelta Civica (45), GAL (32), alcuni ex M5S (6), alcuni senatori a vita (3) per un totale di 638 voti. Ma ora, se i voti per il Mattarello sono stati 665 (uno meno del numero che avrebbe scatenato voci di complottismo satanico), risultano circa 17 voti non pervenuti.

    Contando che le schede bianche sono state 105, i voti dispersi 14 e contando che alcuni del PD e del NCD si sono dissociati a questo voto, preferendo votare Prodi (2 voti), Napolitano (2 voti), la Bonino (2 voti), o Imposimato (127 voti, quasi tutti M5S), possiamo prevedere un minimo di voti in meno per il Mattarello.

    I restanti voti quindi devono provenire da FI, dalla Lega, da FdI o dal M5S. Il M5S ha votato compatto per Imposimato (127 voti su 128 elettori), la Lega e FdI hanno votato Feltri (46 voti).... Questo indica che alcuni di FI hanno votato Mattarella!

    Ma non era un candidato che non andava bene?

    Berlusconi non aveva detto che condannava la scelta di Mattarello come PdR?

    E dove sono finiti i famosi "grullini" che avrebbero votato in massa per il democristiano?

    E infine, il Mattarello non è un "cattocomunista"? Se così è, come mai alcuni parlamentari di FI lo hanno votato?

    Gentili utenti, esprimetevi in piena libertà!

    7 rispostePolitica e governo - Altro6 anni fa
  • Cosa ne pensate?

    Cosa pensereste se Piero Angela (noto conduttore televisivo, saggista, giornalista e scrittore) diventasse Presidente della Repubblica?

    5 rispostePolitica e governo - Altro6 anni fa
  • L'Istat dice?

    Secondo l'Istat gli 80 euro di Renzi hanno aumentato VISIBILMENTE il potere di acquisto (ma ciononostante i consumi sono al palo). Non vi sentite pieni di soldi adesso?

    6 rispostePolitica e governo - Altro6 anni fa
  • Attentato Charlie Hebdo?

    Marine le Pen, leader del Front National francese, ha fatto presente che la matrice dell'attentato è estremista e, pertanto, il FN non accetta l'estremismo islamico MA non accetta nemmeno che vengano incolpati TUTTI i musulmani di questo

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/01/07/charlie...

    Invece nella nostra cara Italietta, i nostri baldi rappresentanti della destra hanno subito ululato contro TUTTI i clandestini, perché, come ben si sa, tutti i clandestini viaggiano con kalashikov e Corano e vengono qui in una gita di piacere per poterci derubare e per compiere attentati.

    Non sono una persona che condivide idee di destra, tuttavia credo che la reazione di Marine le Pen dimostri il suo spessore politico e la serietà del suo partito, al contrario dei nostri pecoroni.

    Detto questo, buona serata.

    8 rispostePolitica e governo - Altro6 anni fa
  • Cosa ne pensate?

    http://www.deejay.it/news/il-mondo-al-contrario-i-...

    A mio avviso è molto triste come cosa.... e dimostra quanto il denaro sia solo un mezzo di scambio e che non c'entri nulla con i veri valori di una vita

    5 rispostePolitica e governo - Altro6 anni fa
  • Gentili utenti, cosa ne pensate?

    Di questo test di orientamento politico?

    http://www.politicalcompass.org/test

    Vi richiederà un po' di tempo ed un minimo di conoscenza dell'inglese (ma per quello potete anche copiare le frasi nel traduttore)

    secondo me è veramente esauriente, attuale e completo!

    2 rispostePolitica e governo - Altro6 anni fa
  • Piccolo sondaggio per tutti gli utenti?

    Se ci fosse un politico che avesse sempre parlato male di voi (o del ceto sociale o dell'etnia a cui appartenete), che avesse addirittura scritto nel programma del suo partito che il vostro ceto sociale/la vostra etnia non dev'essere rispettato/a né riconosciuto/a e questo politico venisse sotto casa vostra ad inneggiare contro di voi.... cosa fareste?

    Rispondete onestamente e senza paura.

    13 rispostePolitica e governo - Altro6 anni fa
  • Domanda per tutti coloro che si ritengono (o si ritenevano) di destra... Come mai vi ritenete di destra?

    Quali aspetti della politica della destra (non solo in Italia) vi hanno fatto allineare con questa visione politica?

    Siate più esplicativi possibile, grazie.

    PS: non è un sondaggio, semplice curiosità.

    4 rispostePolitica e governo - Altro6 anni fa
  • Cosa posso fare? Aiutino, per favore..?

    La storia che racconterò è un po' lunga, perciò andiamo con ordine. Io sono un ragazzo timido e introverso, con pochi amici e ancor meno autostima, tuttavia riesco nel mio piccolo ad avere qualche soddisfazione in ambito scolastico e relazionale (mai sentimentale). Circa quattro anni fa conobbi una ragazza, di cui mi invaghii (ma tuttavia non trovai mai il coraggio di dichiararmi). Questa ragazza mi presentò la sua amica del cuore (che d'ora in poi chiamerò E. per comodità), che poi divenne la mia amica del cuore, confidente e aiutante (e così divenni anche io suo amico e confidente).

    L'anno scorso mi sono scoperto innamorato perso per questa E. e soffrii moltissimo, poiché non volevo rovinare il rapporto di amicizia con una dichiarazione.

    Il problema era che lei mi intrigava molto: è una bellissima ragazza (sia di fisico che di volto che di carattere) e diciamo che, nonostante fosse fidanzata, sopperiva al mancato affetto del suo ragazzo con me (mi toccava i capelli, si mostrava un po' discinta, mi provocava...). Ad un certo punto, non ressi più e dopo un anno decisi di superare tutte le mie barriere e di dichiararmi. Lo feci in modo assai sbrigativo e formale, a causa della mia timidezza. Lei, ovviamente, essendo fidanzata e fin troppo sorpresa (in quanto non le avevo mai dato nulla ad intendere), rifiutò. Entrai perciò in un profondo stato depressivo, da cui uscii dopo molto tempo.

    Io ed E. rompemmo i rapporti (per mia volontà) e non ci sentimmo più fino a due mesi fa.

    Due mesi fa, infatti, lei mi scrisse, chiedendomi scusa e, desiderando recuperare la nostra amicizia, mi chiese di uscire. Uscimmo qualche volta e l'amicizia fu recuperata, tornando quella di una volta.

    Il fatto è che l'innamoramento mi è tornato, poiché io, memore di come mi stuzzicava l'anno scorso, ho fatto in modo che mi provocasse... cioè praticamente me la sono cercata da solo (non volutamente, credo...), così che ormai è da giorni che penso solo a lei, trascurando tutto quello che riguarda la mia vita... Il problema è che lei non è interessata a me, mi vede solo come un amico e io soffro come un cane (scusate la terminologia, ma è un piccolo sfogo).

    Come posso fare ad attirarla un po' verso di me? Non voglio rinunciare una seconda volta! Non voglio passare altri mesi d'inferno!

    3 risposteRelazioni e Famiglia- Altro7 anni fa
  • Come posso fare? Risposte serie please.?

    La storia che racconterò è un po' lunga, perciò andiamo con ordine. Io sono un ragazzo timido e introverso, con pochi amici e ancor meno autostima, tuttavia riesco nel mio piccolo ad avere qualche soddisfazione in ambito scolastico e relazionale (mai sentimentale). Circa quattro anni fa conobbi una ragazza, di cui mi invaghii (ma tuttavia non trovai mai il coraggio di dichiararmi). Questa ragazza mi presentò la sua amica del cuore (che d'ora in poi chiamerò E. per comodità), che poi divenne la mia amica del cuore, confidente e aiutante (e così divenni anche io suo amico e confidente).

    L'anno scorso mi sono scoperto innamorato perso per questa E. e soffrii moltissimo, poiché non volevo rovinare il rapporto di amicizia con una dichiarazione.

    Il problema era che lei mi intrigava molto: è una bellissima ragazza (sia di fisico che di volto che di carattere) e diciamo che, nonostante fosse fidanzata, sopperiva al mancato affetto del suo ragazzo con me (mi toccava i capelli, si mostrava un po' discinta, mi provocava...). Ad un certo punto, non ressi più e dopo un anno decisi di superare tutte le mie barriere e di dichiararmi. Lo feci in modo assai sbrigativo e formale, a causa della mia timidezza. Lei, ovviamente, essendo fidanzata e fin troppo sorpresa (in quanto non le avevo mai dato nulla ad intendere), rifiutò. Entrai perciò in un profondo stato depressivo, da cui uscii dopo molto tempo.

    Io ed E. rompemmo i rapporti (per mia volontà) e non ci sentimmo più fino a due mesi fa.

    Due mesi fa, infatti, lei mi scrisse, chiedendomi scusa e, desiderando recuperare la nostra amicizia, mi chiese di uscire. Uscimmo qualche volta e l'amicizia fu recuperata, tornando quella di una volta.

    Il fatto è che l'innamoramento mi è tornato, poiché io, memore di come mi stuzzicava l'anno scorso, ho fatto in modo che mi provocasse... cioè praticamente me la sono cercata da solo (non volutamente, credo...), così che ormai è da giorni che penso solo a lei, trascurando tutto quello che riguarda la mia vita... Il problema è che lei non è interessata a me, mi vede solo come un amico e io soffro come un cane (scusate la terminologia, ma è un piccolo sfogo).

    Come posso fare ad attirarla un po' verso di me? Non voglio rinunciare una seconda volta! Non voglio passare altri mesi d'inferno!

    2 risposteSingle e appuntamenti7 anni fa
  • mai stato fidanzato a quasi 17 anni...?

    può sembrare l'incipit (e un po' lo è) di una delle più comuni domande di Answers... certo è tutto cm sempre: sono un ragazzo timido, educato, solitario.. non sono brutto (ricevo qualche complimento, ma sempre da parte di anziani o adulti -.-).

    Ho 3 amiche (2 sono fidanzate, una non ne vuole sapere in generale...), quindi non sono proprio estraneo al mondo femminile.. da tempo penso che vorrei qualcuna per trasmettere e ricevere affetto (non ditemi di prendere una radio, vi prego -.-), solo che già l'idea di provarci con una mi atterrisce. Forse perché 2 anni fa ebbi un'enorme delusione con l'unica persona a cui sono mai andato dietro in vita mia (da amica lei si è rivelata un'arpia..).

    inoltre, noto che come amico vado bene, perché sono anche sensibile e riesco a pensare parecchio per trovare soluzioni nelle situazioni anche più complicate (vengo chiamato The Mentalist -.-), mentre vedo che da nessuna ho sguardi d'interesse... solo una volta mi è successo, mentre ero sul traghetto Naxos (isola greca) - Rodi... c'era una ragazza americana, carina, con la sua famiglia seduta vicino a noi e ne approfittai per lanciare qualche discreta occhiata.. lei mi notò e si mise a fissare.. continuammo così per parecchio, poi ci perdemmo. ci ritrovammo al momento del ritiro dei bagagli, le sono passato vicinissimo, facendo finta di niente e ho sentito il suo sguardo.. poi mentre stava uscendo dal portone della nave la cercai con lo sguardo e lei si voltò (richiamata da sua madre non so perché) e mi vide... ricordo che rimase girata per un po' a guardare..

    vabbé lasciamo stare questo episodio, l'unico in vita mia, che mi è rimasto scolpito dentro, visto che ho passato i giorni successivi in preda alla più totale angoscia..

    ma veniamo al dunque. la domanda è: cosa posso fare??

    -non ditemi di essere me stesso, perché non va bene.

    -non ditemi "arriverà" (come dicono le mie amiche -.-), perché ho letto le numerose testimonianze di quasi-trentenni che non hanno visto mai niente, pur essendo assai più procaci di me (angoscia).

    ringrazio gli answerini seri per la collaborazione.

    7 risposteSingle e appuntamenti9 anni fa
  • cosa posso fareeeeee?

    mia zia mi ridicolizza sempre... mi chiede:"allora, cm va con le ragazzine? nn dire che nn ne hai k ho avuto 16 anni ank io" e poi si avvicina e mi abbraccia toccandomi il fondoschiena, dicendo "chissà quante volte avrai fatto così, eh!! e poi ciccipù ciccipù!"

    il tutto davanti a genitori, nonni e parenti vari, tutte le volte che vado da lei...

    il fatto è k io nn ho mai fatto niente di quello k lei dice... cioè non vi chiedo cm fare a avere una fidanzata, ma cm fare a farla smettere!

    6 risposteAdolescenza9 anni fa
  • cosa posso fareeeeee?

    mia zia mi ridicolizza sempre... mi chiede:"allora, cm va con le ragazzine? nn dire che nn ne hai k ho avuto 16 anni ank io" e poi si avvicina e mi abbraccia toccandomi il fondoschiena, dicendo "chissà quante volte avrai fatto così, eh!! e poi ciccipù ciccipù!"

    il tutto davanti a genitori, nonni e parenti vari, tutte le volte che vado da lei...

    il fatto è k io nn ho mai fatto niente di quello k lei dice... cioè non vi chiedo cm fare a avere una fidanzata, ma cm fare a farla smettere!

    2 risposteFamiglia9 anni fa
  • domanda per voi, vorrei capire cos'è...?

    ho 16 anni e non sono mai stato fidanzato. mai. xò ho un'amica... k è davvero cara, xk mi ha tirato smpr su quando ero giù... e io ho fatto altrettanto x lei; siamo migliori amici... lei mi dice tutto e io le dico (quasi) tutto...mi fido assolutamente di lei e farei tutto xk fosse felice. inoltre... lei mi piace. e davvero tanto... solo che è fidanzata, con molti contrasti... probabilmente si lasceranno a breve xk lui nn la ama +.

    ma non è questo il punto: quello k voglio dire è k secondo voi è normale k io abbia paura a chiederle anche solo un abbraccio? cioè lei è la persona di cui mi fido di + di tutte e xò... ho smpr un po' di paura a chiederle le cose... e ho paura anche a chiederle di far delle foto assieme (semplici foto), cosa k desidero fare... xk lei mi piace davvero :(

    parlando in generale, io vorrei essere fidanzato (anche non con la mia amica, xk mi sa k non sn proprio il suo tipo)... ma solo che non riesco a esprimere ciò k provo... l'unica volta k ho provato (con un'altra, 4 anni fa) è stata un totale insuccesso, xk sn troppo timido :S vorrei riuscire a dire tutto... vorrei riuscire ad abbracciare una persona senza dovermi vergognare... solo k... mi sento sempre inadeguato, sempre inferiore a tutti. ho sempre paura di offendere le persone...

    vi prego, risposte gentili e serie, non insulti... grazie mille..

    6 risposteAdolescenza9 anni fa
  • Cosa impedisce a una persona di cadere psicologicamente davvero in basso?

    il dramma esistenziale e dell'impotenza nelle azioni ha sempre tormentato fior di uomini e filosofi... posso illustrare una mia idea: una caduta è frenata SEMPRE dall'attaccamento alla vita.. anche colui che ha perso tutto, che si è lasciato passar sopra tutto, che non riesce + a far nulla senza essere trascinato dalla corrente, ha sempre... un desiderio, una speranza.. la speranza di poter migliorare... è quella che impedisce i suicidi. se no perchè non ci sono milioni di suicidi al giorno? la speranza, la voglia di vivere, il pensiero che un giorno potrebbe andar meglio è ciò che porta il disperato verso la salvezza, è ciò che spinge migliaia di profughi ad attraversare il mare in cerca di un posto migliore, è ciò che impedisce ai delusi d'amore di spararsi un colpo dopo l'ennesima delusione... ti dico, per esperienza sn arrivato vicino a spararmi un colpo (metaforicamente, nn ho una rivoltella, ma un coltello sì), ma nn ho fatto niente, mi sn limitato a una cicatrice sulla guancia destra... per ricordare. per ricordare i miei errori e per farmi forte che, dopotutto, una speranza c'è... in un certo senso mi sono rassegnato al fatto che ho voglia di vivere... però c'è da dire che la voglia di vivere è data non solo dalla voglia di avere esperienze e contatti, ma dalla PAURA. la paura di perdere tutto ciò k si ha costruito, di perdere i propri cari, di perdere la propria pellaccia, che dopotutto vale ancor qualcosa..

    in conclusione, posso dire che la paura è ciò che ci ha fatti diventare 6 miliardi e passa ed è quella che impedisce a tutti di avere un cedimento vero e proprio."

    con questo voglio dire a tutti di avere un po' di stima nella vita e di essere forti nelle occasioni buie.. perchè, sempre, in ogni frangente ci sarà una luce, una speranza... minuscola, sì, ma c'è... ed è quella che tira fuori dalla disperazione totale... non sono le droghe, il suicidio o altro che tirano fuori.. ma la propria forza, che ciascuno ha.. ciascuno ha una grande forza che non sa di avere e è quella che si manifesta nei momenti di massimo pericolo.. è data proprio dalla paura..

    vorrei sentire commenti al riguardo e secondo voi cosa è ciò che impedisce una vera caduta, un vero sprofondamento delle persone, anche in situazioni davvero difficili...

    1 rispostaPsicologia9 anni fa
  • Avrei bisogno di un consiglio...?

    da molto tempo sono amico di una ragazza. siamo davvero molto amici, siamo inseparabili e sappiamo tutto l'uno dell'altro, ci aiutiamo a scuola e ci sentiamo sempre (è anche mia compagna di classe) e stiamo molto bene assieme, ridiamo...

    preciso che lei è fidanzata (non molto felicemente).

    solo che due settimane fa ho capito che lei mi piace... vorrei dirglielo, per rispetto nei suoi confronti... anche perchè è già qualche giorno che sono lì per dirglielo e poi non lo faccio...

    poi anche lei, da un po' di tempo è strana, sembra sempre che abbia qualcosa da dire e non lo fa... e poi l'altro ieri sono andato da lei e lei faceva tipo la carinetta (lo fa spesso, così, x fare la stupida), ma + del solito.. e poi mi fissava, mentre scrivevo (facevamo i compiti) e sorrideva... le mie sono divagazioni.

    ovviamente NON PRETENDO NIENTE da lei, ma non so cm fare.. cioè, ho paura di ferirla... che consigliate??

    3 risposteSingle e appuntamenti9 anni fa
  • Avrei bisogno di un consiglio...?

    da molto tempo sono amico di una ragazza. siamo davvero molto amici, siamo inseparabili e sappiamo tutto l'uno dell'altro, ci aiutiamo a scuola e ci sentiamo sempre (è anche mia compagna di classe) e stiamo molto bene assieme, ridiamo...

    preciso che lei è fidanzata (non molto felicemente).

    solo che due settimane fa ho capito che lei mi piace... vorrei dirglielo, per rispetto nei suoi confronti... anche perchè è già qualche giorno che sono lì per dirglielo e poi non lo faccio...

    poi anche lei, da un po' di tempo è strana, sembra sempre che abbia qualcosa da dire e non lo fa... e poi l'altro ieri sono andato da lei e lei faceva tipo la carinetta (lo fa spesso, così, x fare la stupida), ma + del solito.. e poi mi fissava, mentre scrivevo (facevamo i compiti) e sorrideva... le mie sono divagazioni.

    ovviamente non pretendo niente da lei, ma non so cm fare.. cioè, ho paura di ferirla... che consigliate??

    3 risposteAmici9 anni fa
  • buonasera cari answerini, domanda un po' lunga e riflessiva ma che mi è venuta in mente...?

    al giorno d'oggi, ben sapete, dilaga il capitalismo, sfruttamento dei capitali e della manodopera per produrre beni consumabili in breve tempo e per venderne altri, ricavando soldi da investire nuovamente... capisco che sarà una faccenda redditizia, ma non vedo quale vantaggio possiamo ricavare noi poveri cittadini, non proprietari di immense aziende... capisco che con questo sistema si possono avere tutti i beni a disposizione, ma il tutto dipende dalla propria disponibilità economica. il problema è che in moltissimi non possono permettersi di comprare un bene di lusso, fatto passare per reperibile da tutti.

    e se anche si potessero comprare, questi beni, sarebbero subito deperibili, dato che l'ottica di oggi è: "vendiamo mer*a per vendere altra mer*a, che la gente compra perchè è bella"...

    e poi, gli Stati sopravvivono in funzione dell'economia, sbattendosene dei cittadini. idem le imprese, se ne sbattono dei lavoratori.

    io vorrei capire una cosa. noi siamo esseri viventi, siamo sulla Terra per VIVERE. l'uomo ha reso più agevole la vita... ma in teoria dovrebbe essere più agevole e a portata di tutti, con facilità... invece no. molit conducono una vita di stenti. perché? per brama altrui di denaro e di potere. ma la vita è nata (o ci è stata concessa, nn mi è dato saperlo) per star bene e proliferare. io mi chiedo che senso abbia essere avidi e farsi guerra l'un l'altro, se alla fine quelli che ci rimettiamo siamo noi... scusate la mappazza di roba XD

    6 rispostePolitica e governo - Altro10 anni fa
  • è grave non essere fidanzato a 16 anni, per timidezza?

    sono un ragazzo di 16 anni e sono molto timido... un tempo ero amico di una ragazza che poi ho scoperto di amare... non siamo mai stati assieme perchè lei se ne sbatteva ed eravamo semplicemente amici. poi un giorno neanche quello: litigammo per una sua moina (aveva un carattere davvero schifoso) e tutto finì... mi ero stufato di fare il "cavalier servente" e di sopportare le sue richieste e moine... però... ci sono stato malissimo.

    ma veniamo al dunque. a me da fastidio anche solo parlare con una ragazza (che non sia una delle mie 2 amiche), dopo che avevo perso l'amicizia della ragazza di cui ho parlato su. inoltre, se voglio parlare con una persona qualsiasi, provo moltissimo imbarazzo........

    poi tutti i miei amici sono stati fida almeno 1 volta [o almeno sono in contatto con una, con cui si sbaciucchiano (mio amico del campeggio)]. e in particolare c'è uno che mi apostrofava perchè amavo la ragazza di cui parlavo prima... è stato fidanzato svariate volte (ed è un fidanzato str***o, visto che non esita a tradire...)..

    vorrei sapere il vostro parere su tutto ciò... e se magari avete qualche consiglio per affrontare la timidezza e la repulsione...

    9 risposteRelazioni e Famiglia- Altro10 anni fa