Lv 610.374 points

ascilto - LGBT friendly -

Risposte preferite13%
Risposte2.421

Sono un insieme di cellule curiose o forse un insieme curioso di cellule. Queste cellule si sono aggregate in modo artistico, creando scompensi notevoli nell'area neurologica, ma dando vita al miglior esemplare di fegato mai visto dal genere umano. Non c'è solo questo in me, ma non chiedetemi che altro ci sia perché gli scompensi di cui sopra mi causano problemi di memoria. Ora che ci penso...cosa faccio qui? Chi siete voi? E chi sono io???

  • Queer Theory e decostruzione del genere?

    Conoscete qualche libro per approfondire la cosa?

    Cos'è per voi il genere?

    Come conciliate il vostro essere biologicamente uomo o donna con la proiezione sociale che offrite?

    Vi criticano mai per la dissonanza tra immagine ed essere?

    E...domandona finale...la genitorialità ha necessariamente bisogno del genere per essere spiegata? (nel senso...si parla di madre e di padre e dei ruoli diversi che hanno assunto storicamente, ma la maggiore o minore capacità genitoriale dipende dal genere? Io non lo credo ma vorrei sentire altri pareri!)

    Grazie gente e buona giornata!

  • Questo teorema funziona anche nel mondo LGBT?

    http://www.youtube.com/watch?v=wU1v2VaaGb0

    Youtube thumbnail

    Libero sfogo ai vostri pensieri?

    E voi il/la vostro/a uomo/donna come la trattate?? O come vorreste trattarl* se non l'avete ancora?

  • Vi è mai capitato che una persona, che consideravate amica, vi abbia detto?

    io ho paura ad uscire sola con te perché tu sei omosessuale e ho paura che ci provi con me?

    Come avete reagito? Come ci siete rimasti?

    E davvero la paura è quella? Non è che forse questa persona si conosce poco e ha paura delle sue stesse possibili reazioni???

  • Domandona, che cosa è per voi una...?

    Donna

    Mi fornite un elenco di caratteristiche che una persona deve avere per essere definita tale?

    O una definizione di cosa voi intendete con il termine "donna"?

    Grazie

    4 risposteScienze sociali - Altro9 anni fa
  • Domandona, che cosa è per voi una...?

    Donna

    Mi date una definizione? Grazie.

    O in alternativa un'elenco di caratteristiche che per voi costituiscono requisito sine qua non una persona non può essere definita tale.

  • Ipotizzando una situazione mi auguro molto distante dalla realtà?

    Fate finta di aver appena ammazzato qualcuno. Che tipo di killer sareste?

    Meticolosi e precisi, agireste con premeditazione, vi fareste accecare dall'ira, lo fareste in modo "pulito" o il sangue scorrerebbe a fiotti?

    Insomma...descrivetemi il potenziale assassino che c'è in voi.

  • Ipotizzando una situazione mi auguro molto distante dalla realtà?

    fate finta di aver appena ammazzato qualcuno. Che tipo di killer sareste?

    Meticolosi e precisi, agireste con premeditazione, vi fareste accecare dall'ira, lo fareste in modo "pulito" o il sangue scorrerebbe a fiotti?

    Insomma...descrivetemi il potenziale assassino che c'è in voi.

    7 rispostePsicologia9 anni fa
  • Distanza tra fantasia e reazioni ormonali?

    Riflettevo sulla famosa frase "gli uomini amano le bionde, ma sposano le more" e pensavo al fatto che, anche se in testa ho un'ideale di bellezza, poi nella realtà mi sono trovata a guardare donne che se ne discostavano completamente. Capita anche a voi?

    Naturalmente mi riferisco solo ed esclusivamente all'aspetto fisico...

    DDR: mi linkate immagini di attrici dai capelli rossi che reputate belle/interessanti/hot/avete capito...??

  • Ho bisogno di un'immagine, qualcuno riesce ad aiutarmi?

    Sto lavorando a un progettino, momentaneamente top secret. Avrei un'idea in zucca ma non mi riesce di disegnarla come ce l'ho in testa quindi ho bisogno di un canovaccio a cui appoggiarmi e in tal senso sto cercando l'immagine di una ragazzino seduto o semi-sdraiato con un filo d'erba in bocca e le braccia intrecciate dietro la testa...qualcuno sa dove posso trovare qualcosa di simile?

    2 risposteDisegno e illustrazione9 anni fa
  • Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria?

    nei sentimenti vale questa massima?

    Perché sì, perché no?

    DDRCADP*: Supponete di avere un partner con cui state da anni, magari con cui convivete pure. Un giorno voi siete a trovare degli amici/collegi e lui/lei è pure in compagnia di amici/colleghi.

    Supponete di trovarvi la sera e salta fuori che durante la giornata con amici/colleghi è successo che c'è scappato un bacio con un* di questi colleghi. Attenuante: l'alcol scorreva a fiumi e dopo una certa ora nessuno era in sé.

    Come reagite d'istinto? E fermandovi e non lasciandovi dominare dall'istinto? Vi limonate il gatto per ripicca? Imbracciate il mitra che tenete per sicurezza in auto e fate una strage? Vi autocommiserate e poi in puro stile decadente optate per un suicidio di massa? Perdonate? Fate finta di nulla e guardate il mondo da un oblò annoiandovi un po?

    Esprimete il vostro lato selvaggio e se vi va anche quello razionale :)

    *DDRCADP: domanda di riserva collegata alla domanda principale

  • Vorrei sapere, con che spirito?

    con che spirito siete qui su YA, in particolare in questa sezione?

    Divertimento, curiosità, voglia di apprendere, per dare un contributo...perché?

    DDR: che rapporto dovrebbe esserci secondo voi tra gli utenti, compatibilmente con le linee guida?

  • Che dite se sto tra il serio e il faceto?

    Anzi no! Solo faceto, la domanda seria l'ho postata prima e lo sforzo sovrumano non può ripetersi due volte in uno stesso giorno!

    Noto la sezione un po' smorta e volevo darle il colpo di grazia XD

    No dai, pensavo che tra poco è Natale (e vai ancora un paio di settimane e quell'albero torna nello scatolone!!) e sicuramente voi tutti aspettate un regalo sotto l'albero, o ci sperate...

    Che cosa vorreste trovarci?

    DDR: per chi è fidanzato: che regalo farete/avete fatto alla vostra metà?

    Ok ok, lo ammetto sono a corto di idee X'D

    Io vorrei un cannone per nebulizzare LSD nell'aria, ma sospetto che nemmeno quest'anno Babbo Natale mi accontenterà...inizio a dubitare della sua esistenza -.-

    Se non arriva nemmeno quest'anno convertirò il trattorino che fu di mio fratello http://www.giocattoleria.it/wp-content/uploads/tra... e ci attaccherò l'atomizzatore carico di sostanze stupefacenti...MUAHAHAHAHAH (risata diabolica http://www.youtube.com/watch?v=CFg7esxnrXs

    Youtube thumbnail

    )

  • Conoscete qualche pioniere?

    Qualche giorno fa è morto Wicky Hassan, non so se qualcuno di voi ha sentito la notizia...

    http://archiviostorico.corriere.it/2011/dicembre/1...

    Tra le tante cose che quest'uomo ha fatto per la comunità LGBT viene spontaneo pensare al World Pride di Roma del 2000, di cui è stato uno degli sponsor e organizzatore, senza contare le battaglie che ha intrapreso con l'associazione Certi Diritti.

    Era anche un papà arcobaleno e ora il suo compagno e i suoi figli saranno in prima linea per rivendicare i diritti che anche lui stesso chiedeva, quando era ancora in vita.

    Di fatto è stato un pioniere...

    La vicenda mi ha fatto pensare: chi ha lottato per noi LGBT? Quali sono i nomi che vi saltano alla mente e quindi le storie?

    Inizio io con

    - Harvey Milk, primo componente delle istituzioni statunitensi apertamente gay

    http://it.wikipedia.org/wiki/Harvey_Milk

    - Silvia Rae Rivera, divenuta un'icona del movimento omosessuale in seguito ai moti di Stonewall del 1969.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Sylvia_Rivera

    Vi va di aggiungere qualche altro nome?

    Dai che facciamo una lista di "pionieri" o "apripista" :)

  • una domanda vecchia ai nuovi?

    Vorrei riproporre una domanda che avevo postato circa quattro anni fa:

    Perchè sento sempre dire che per un genitore è difficile accettare un figlio gay, ma non sento mai un figlio dire:"per me è difficile accettare mio padre/madre divorziato/ubriacone/violento" ?

    Come se per un genitore "accettare" la natura del figlio sia più difficile che per un figlio "accettare/subire" le SCELTE di un genitore...

    I genitori sono più "egoisti" dei figli, solo perchè hanno la possibilità di crescerli?

    Pretendono troppo spesso che i figli seguano i "loro progetti"?

    Il genitore si arroga spesso (non è il mio caso, ma ne sento tanti) il "diritto" di vagliare le "scelte" del figlio...ma sembra che il figlio non abbia diritto di pretendere che il genitore sia un buon genitore...spero che si capisca cosa intendo...lo so non è espresso bene, ma di meglio mi sembra di non riuscire a fare...

  • Essere rimorchiata da un uomo in un locale LGBT?

    Naturalmente sono cose che a me non succedono :D

    Però questo episodio è capitato alla mia ragazza ed a una nostra comune amica. Eravano in un noto locale LGBT del padovano e loro, da brave donne, sono andate in bagno assieme e all'uscita sono state abbordate da due giovincelli che cercavano compagnia...nel posto sbagliato -.-'.

    La cosa si è ripetuta qualche giorno fa, ad una cena aziendale, in cui la mia ragazza è stata vessata per tutta la sera da un suo collega, con cui non ha mai avuto un dialogo sul lavoro. Complice l'alcol però, l'altra sera si è lanciato all'attacco non mollandola per un secondo.

    Andando indietro nel tempo ricordo ancora altri episodi in cui ho dovuto allontanare i baldi giovini dalla mia ragazza -.-'

    Lei non fa nulla di particolare per attirare la loro attenzione, non si veste (quasi) mai in modo provocante e il più delle volte ha un look molto "easy", casual e non troppo femminile...

    Ora si sta chiedendo come mai, nonostante non faccia nulla di "strano", venga rimorchiata da uomini e mai minimamente considerata dalle donne...vi giuro si sta scervellando!!

    Non che a me la cosa dispiaccia, ma io per una volta non ho spiegazioni da darle...non ho idea del perché XD

    Opinioni??

  • Ragazzi, ma per voi che cos'è un amico?

    Ieri sera ho avuto una discussione con la mia ragazza circa il concetto di amicizia. Io e lei abbiamo modi diversi di intendere la cosa e i nostri amici non potrebbero essere più diversi (specchio fedele delle nostre idee).

    Lei i suoi amici li vede e li sente, sa di poter contare su di loro e se li chiama si fiondano in un baleno. E lei si comporta allo stesso modo con loro, che per lo più sono amici "storici" (si conoscono da quando erano in fasce).

    I miei sono a detta sua dei ca22oni impressionanti, che si fanno sentire una volta ogni morte del papa, che quando cerco spesso non trovo...per lei è inconcepibile il fatto che io continui a reputarli amici. Ma il mio concetto di amicizia è molto più ampio del suo, meno possessivo: io li conosco e io solo li posso giudicare come amici e anche se non li vedo, quando ho bisogno riescono con una parola a darmi una mano...e per lei è una cosa impossibile che l'amicizia rimanga anche in assenza di frequentazione!

    I vostri amici come sono? E cosa deve avere/fare una persona per essere considerata vostro amico?

  • Quanto sopportate il dolore fisico?

    E' una domanda del cavolo, mi è venuta in mente leggendo quella del nostro Conte di Fersen :)

    e pensavo che io in genere il dolore, anche se acuto e prolungato, lo sopporto fin troppo bene. Non dico che mi piace (O.O) ma quelle volte in cui sono stata davvero male (costole rotte, tagli profondi, emicranie micidiali) dopo un po' mi abituavo e senza abusare di antidolorifici...non saprei dire, ma la trovo quasi una bella sensazione (sì ok, lo so, sono strana -.-). Sarà perché fisicamente sono sempre stata una roccia, quindi quelle rare volte in cui mi sono fatta male è stato piacevole vedere la reazione del mio corpicino :D

    Paradossalmente preferisco un braccio rotto alla rimozione delle sopracciglia in eccesso tramite pinzetta :/

    Voi come lo sopportate il dolore? E quale tipo di dolore "preferite"?

  • Mostri & co, a chi vi sentite più affini nell'animo?

    Pensavo (sì lo so, termine esagerato -.-) a tutta sta euforia attorno ai vampiri: la saga di Twilight, The Vampire Diaries, True blood, ecc. Ora comprendo che la fi.gaggine degli attori contribuisca ad alzare lo share e non nego di aver sembre subito anch'io un certo fascino per la figura classica del vampiro (che, ci tengo a precisare, ai miei tempi non brillava...).

    Mi chiedevo però come mai altre figure mitologiche "mostruose" non abbiano mai avuto lo stesso successo...insomma cos'ha di meno un bel licantropo? O uno zombie?

    Ciancio alle bande, voi in che "mostro" vi immedesimate? Ce n'è uno a cui vi sentite più affini? Se non è un mostro, che tipo di creatura fantastica è?

  • Riflessioni di mezza giornata sui dolori della vita?

    Più precisamente ho avuto una mattinata di letame. Non so a voi come sia andata ma mi auguro meglio che a me (in caso contrario, avete tutta la mia solidarietà). In realtà io non posso lamentarmi della mia vita, ma ci sono dei momenti in cui prenderei e manderei tutto a meretrici.

    Questo è uno di quei momenti deliziosi, in cui vorrei prendere l'auto aziendale, sfasciarla contro un muro, svuotare il conto corrente di quel poco che c'è, acquistare un paio di coltellacci e qualche scatola di fiammiferi, prendere il mio zaino delle superiori ficcarci dentro 4 stracci e fuggire tra i monti a cibarmi di scoiattoli >.<

    Chi ha questi schizzi di tanto in tanto? Vi figurate come novelli Mowgli anche voi? o avete fantasie più edificanti?

  • Un'altra storia (20 caratteri)?

    Non vuole essere una domanda, diciamo che è solo un pretesto per condividere un bel video...