Lv 2324 points

Sacred Phare

Risposte preferite8%
Risposte76
Domande24

Mantello di foglie,e profumo di menta nell'aria.Nei campi vago,elfo di perdute stagioni.Lontano tra le luci brillanti il sole dipinge arazzi di rara bellezza.Sono nello smeraldo,un poeta nel suo smeraldo. fabio

  • Utenti ed utentesse di answers faccio un appello.Riportiamo ai suoi splendori la sezione?

    Mi impegno a postare di meno ma di qualità ( con i mezzi a disposizione),se anche altri collaboreranno.Riportiamo la sezione ad un livello qualitativo accettabile.Qualche domanda trollina ci può essere,ma diamo spazio anche a domande serie.Evitiamo le segnalazioni,i bloccaggi,e emarginiamo chi li pratica.

    Siete d'accordo?

    io lo farò comunque.Da adesso...

    p.s se verra segnalata la domanda capirò.Anche se ce ne sono di peggio che violano le linee guida.

    9 risposteReligione e spiritualità7 anni fa
  • RS due affermazioni recenti, tra le più astruse che mi e' capitato di leggere in sezione?

    1 "Che cristiani si diventa tramite condizionamenti psicologici e famigliari sin dalla giovane età".

    Mentre sappiamo benissimo che,quasi tutti i ragazzini odiano andare a catechismo,che dopo qualche mese non ci si ricorda praticamente più nulla di quanto studiato della dottrina.Molti genitori se ne fregano bellamente della religione e quindi non impartiscono nessun lavaggio del cervello ai propri figli.

    In genere la scelta religiosa e' assolutamente autonoma e fatta nell'età della ragione.

    Altra asserzione assurda.

    2 "La maternità omosessuale sarebbe del tutto naturale,anche se operata tramite inseminazione artificiale".

    Mi sembra ovvio che non lo sia,dal momento che non solo la scelta di vivere la propria sessualità orientata verso il medesimo genere la impedirebbe.In secondo luogo la forzatura si compie utilizzando sperma di donatore maschile,e/o vivendo solo una parte del concepimento.

    Ma come fanno certi utenti a non rendersi conto delle cose che scrivono?

    6 risposteReligione e spiritualità7 anni fa
  • Facciamo una colletta per aiutare l'utente...?

    Non so se e' capitato anche a voi,ma c'è un utente stalker che legge ogni cosa che scrivo,addirittura mi segue su twitter,ma solo per fare commenti negativi.

    Probabilmente si sente inadeguato e allora sfoga la sua frustrazione su chi sente superiore a lui/lei in qualche modo.E' un utente multiaccount che non manca mai dallo scrivere post dai contenuti negativi,inneggiando di volta in volta all'ateismo o al paganesimo.

    Avete presente il folle del silenzio degli innocenti? una cosa del genere,perchè probabilmente non sa nemmeno di preciso se si sente uomo o donna.Non mi rifersico ad Hannibal Lecter,ma al suo rivale.

    Nonostante le mie intenzioni di dialogo,questo soggetto persevera nelle sue critiche smodate,specie sulla mia scrittura,che non e' nè meglio nè peggio di quella di altri,anzi...

    Si e' anche convinto che io debba pubblicare un libro,ma in realtà mi hanno solo mandato una copia del contratto e non c'è nulla di fatto.

    Vorrei suggerire alla sezione di aiutarlo,perchè avrebbe certamente necessità di un buon psicoterapeuta,ma anche bannarlo a vita non guasterebbe all'immagine di answers.

    Caro anonimo,questo volevo dirti.Sparlare di altri nascondendosi dietro ad un computer siamo capaci tutti a farlo.Chiaro?

    5 risposteReligione e spiritualità7 anni fa
  • RS Che risate,l'ultima di serpico... da impazzire dalle risate?

    Vado a leggere su twitter,e chi ti trovo? Serpico.Si e' preso la briga di postare alla scrittrice Santacroce che scrivevo negativamente di lei su answers...

    A parte che un tizio così sarebbe da bannare.Per violazione della privacy,se non da denunciare.

    Ma poi che cosa gliene frega?

    cose da pazzi...

    Ma sta bene questo ragazzo?

    5 risposteReligione e spiritualità7 anni fa
  • Un eccessivo odio verso la religione può nascondere dei disturbi psicologici?

    Capisco,specie nelle nuove generazioni,deluse da tutto,che vi sia una diffidenza di fondo verso la religione istituzionale,cristianesimo e altro.Ma non comprendo quando questa si trasforma in livore e poi odio.Nel senso che sia per età,che per vissuto personale,mi sembra davvero improbabile che si possa provare una simile avversione verso un culto.

    Freud ha studiato parecchi casi di isteria riferiti alla religione.Questo rifiuto del tradizionale religioso per andare alla ricerca di figure arcaiche,mitologiche,spesso confuse con i demoni non può nascondere un qualche profondo disagio interiore?

    domanda rivolta a tutti.

    16 risposteReligione e spiritualità7 anni fa
  • Che cosa e' un credente, che cosa e' un ateo?

    Un credente può dirsi tale se crede nella verità della parola di Cristo pervenutaci attraverso le scritture,che non sono da intendersi come opera umana,ma divina.So che e' difficile da credere,per questo si utilizza il termine "credente".

    Altresì stiamo parlando di un simpatizzante cristiano.Cioè una persona che apprezza il messaggio evangelico,magari anche solo per le sue caratteristiche sociali.

    Un ateo e' uno che non crede in Dio.Può benissimo stimare la figura di Gesù Cristo,come rivoluzionario o fiosofo.E' difficile che ciò accada,ma può anche succedere.

    Non vedo dove possano nascere equivoci da queste affermazioni.che sono assolutamente accertate e obiettive.Sono dati oggettivi.

    Non capisco perchè alcuni ( gli atei) si scandalizzano quando alcuni utenti,me compreso,sostengono a ragion veduta che in sezione alcuni si fingano cristiani?

    Questo non ha nulla a che vedere con l'apertura mentale,anzi,con la poca onestà intellettuale.Si presume che un credente vero,sia ancha aperto mentalmente senza per questo negare le basi della sua religione.

    Commenti ?( seri per cortesia)

    8 risposteReligione e spiritualità7 anni fa
  • Domanda difficile: la differenza tra ciò che dicono gli atei e quello che...?

    ...dicono i credenti.

    che differenza c'è tra il copia e incolla di alcuni credenti uno o due veramente ( non come me ovviamente...nel caso) e le ripetizioni ossessive di alcuni atei,del tipo: Dio non esiste,siete condizionati sin da piccoli ( molta gente in realtà si converte da adulta,ma i clichè si sa...) siete matti perchè credete a qualcosa che non si vede.( perchè la verità della non esistenza di Dio si vede da qualcosa?)

    Io a questi livelli non ci vedo nessuna differenza,a parte che alcuni atei usano il turpiloquio e la censura.

    voi cosa ne pensate?

    10 risposteReligione e spiritualità7 anni fa
  • RS Cosa ne pensate di un presidente della repubblica che?

    Sempre sul tema della morale,in questo caso del nostro paese.Cosa ne pensate di un presidente della repubblica che non invita singnorilmente un ex premier a prendere le distanze dalla politica a causa di sue simpatie particolari per delle monorenni,e però ammonisce i grillini defindendoli pericolosi per la democrazia?

    (Non che mi piacciano troppo nemmeno questi ultimi però...)

    5 risposteReligione e spiritualità7 anni fa
  • Questo mondo e' immutabile,e il perchè risiede nel suo scopo?

    "E' inutile sforzarsi di cambiare questo mondo,la nostra realtà,perchè e' immutabile.

    Desideriamo la pace,mentre altri meno nobili,la guerra.In realtà il motivo dell'imperfezione di questa terra risiede nelle sue finalità.

    Con questo non voglio dire che tutto e' uguale,e che bisogna essere apatici,atarassici.La morale può essere un faro per districarci nelle nostre faccende quotidiane,per non perderci.

    Questa dimensione esiste per lasciarci un messaggio ben definito,quale potrebbe essere?

    Dialoghi con un Arconte.

    7 risposteReligione e spiritualità7 anni fa
  • Se il vostro cervello opera distinzioni perchè sostenete di non giudicare?

    Nel cristianesimo il non farsi un giudizio sulle cose e' considerato peccato di accidia.Per le scienze la nostra capacità di apprendimento e data da alcune funzioni cerebrali destinate a farci scegliere in base ad un giudizio.

    Perchè oggigiorno c'è così tanto la moda di dire "io non giudico nessuno?"

    9 risposteReligione e spiritualità7 anni fa
  • Il labirinto gnostico di Giuda?

    Di recente ho letto su answers che il vangelo di Giuda sarebbe stato autenticato.In realtà ai fini della sua lettura non cambierebbe granchè,dal momento che e' un vangelo di probabile origine gnostica.Le gnosi essendo considerata eresia dalla chiesa e' ritenuta apocrifa,falsa,scritta appunto dai filosofi gnostici.

    Il concetto di un Giuda, entro, e non fuori dal disegno di Dio e' già conosciuta da tempo e corrisponde ad una visione esoterica del cristianesimo.Il carnefice sarebbe in questo caso,colui che permette la trasformazione finale di Cristo,da uomo a Dio.

    Diciamo che prendendo per buona questa teoria,Giuda risulterebbe vittima di una sorta di complotto divino,poichè infine egli si toglie la vita divorato dall'errore commesso.

    A parte l'improbabilità dei fatti,direi che siamo di fronte all'ennesimo tentativo di gettare cattiva luce sull'istituzione della chiesa,se non addirittura su Dio e Cristo stesso.

    Voi cosa ne pensate?

    4 risposteReligione e spiritualità7 anni fa
  • Per cortesia citatemi i testi buddhisti nei quali si appalesa una approvazione dell'omosessualità?

    Io studio e talvolta pratico il buddhismo,sia Zen che tradizionale ( come orientamento, il Dalai Lama)prevalentemente con l'intenzione di apprendere la concentrazione e la meditazione.

    Leggendo la Dhammapada, e ascoltando le parole del Dalai, non ne ho tratto alcuna conclusione per cui l'omosessualità debba essere annoverata tra i comportamenti propizi alla pratica ed alla filosofia buddhista.

    Sareste in grado di Citarmi i "passi" e gli" insegnamenti" nei quali si possa leggere qualcosa di simile,dal momento che alcuni utenti sostengono il contrario?

    grazie

    5 risposteReligione e spiritualità8 anni fa
  • Come mai in genere i praticanti di queste filosofie si comportano così?

    Ho notato,che in genere,i praticanti di filosofie quali il satanismo spirituale e l'enkismo,sono tutt'altro da ciò che vorrebbero apparire?

    Sicuramente ammetto un qualche "gap" generazionale.Provengo da un substrato culturale per alcuni aspetti più ricco,meno tecnologico,ma intellettualmente parlando più variegato.Essendo un "ragazzo degli anni 80".

    Interessandomi di filosofie orientali ed esoterismo,oltre che di pensiero cristiano ( del quale spesso vengo tacciato) mi stupisco di come certi temi vengano stravolti nei loro contenuti essenziali.

    E' vero,non conosco bene l'enkismo.Abbastanza il satanismo spirituale,perchè le uniche fonti sono quelle reperite nel web.E la mia opinione e' decisamente negativa,salvo eccezioni.Non farò il processo alle persone,che non ho mai conosciuto personalmente,ma alla loro filosofia.

    E' anzitutto una filosofia molto "vaga".Con l'alibi del voler essere pretestuosamente una religione rivoluzionaria, esorta alla ricerca personale,con esiti oltremodo stranianti.Nel senso, che non essendoci dei fondamenti a questa dottrina,essa non può, e non ha valenza di religione.

    Quando interrogati,i loro simpatizzanti, non sono mai in grado di spiegare alcunchè.Se non cadendo nei soliti clichè,che appartengono di diritto più al mondo dell'anarchia che della spiritualità.

    Non mi sono mai interrogato più di tanto, proprio a ragione di questa mancanza di fascinazione che esercita questa corrente di pensiero.Ma provenendo da studi esoterici ne ho potuto osservare l'estrema superficialità di contenuti,raffazzonati qua e la,prendendo come spunto Sitchin,l'antica mitologia babilonese,l'anticlericalismo,la voglia di trasgressione,gli aspetti più esteriori di alcune filosofie orientali e della magia tradizionale.Insomma tutti i luoghi comuni della nostra epoca,che ci induce ad un senso di rivalsa sul mondo e sugli altri,

    Ma una cosa mi ha colpito.L'estrema mancanza di correttezza dei suoi estimatori.In genere estremamente bugiardi e disonesti intellettualmemte,nonchè provocatori.Queste sono tre caratteristiche antropologiche che sembrano colpire questa tipologia umana.

    Mi chiedo il perchè?

    dal momento,che no,non sono solo caratteristiche individuali,bensì sembrano essere una delle espressioni caratteristiche dei praticant di queste religioni,che in un modo o nell'altro girandoci un pò attorno, adorano la figura estrema e irrazionale del demonio.

    Citando Lewis: " il mezzo più potente del diavolo e' quello di far credere che non esiste,o che e' diverso da quello che e'" da Il brindii di Berlicche.

    cosa ne pensate?

    2 risposteReligione e spiritualità8 anni fa
  • Bibbia e omosessualità,ma perchè ve la prendete così?

    Scusate,ma non vi capisco.

    Ponete delle domande sapendo già le risposte,e poi vi premiate tra di voi, su temi che vi mettono all'istante "fuori gioco".

    Se ci si permette di scrivere,anche con una certa diplomazia, sul tema dell'omosessualità in natura,subito spolliciate.

    Chiariamo definitivamente un punto fondamentale della dottrina cristiana.SE SIETE OMOSESSAULI NON C'E NIENTE DI MALE.MA SE PRETENDETE DI ESSERE ACCETTATI COME "GIUSTI "ALL'INTERNO DELLA CHIESA O ANCHE SOLO DEL CREDO CRISTIANO...rinunciate.

    Non sono io che ho scritto le tavole della legge,nè il Genesi,e neanche il nuovo testamento.Ed in ognuno di questi libri l'omosessualità viene definita contronatura e immorale.

    Fatevene una ragione.

    Comprendo che questo apparente rigore religioso possa ferirvi e condurvi sulle vie maestre di altre religioni,spesso fatiscenti e poco credibili.Che senza ombra di dubbio accolgono con più facilità i vostri bisogni.Ma lo fanno perchè non sono religioni compiute, e si possono permettere il lusso e l'opportunismo di farlo.

    Persino nel buddhismo tali comportamenti vengono definiti erronei.

    Dunque,per il pensiero cristiano ,l'omosessuale e' un fratello come gli altri,ma come il dongiovanni,o l'adultera,o l'avaro,o il materialista ,sbagliano,così e' per l'omosessuale.Costui dovrebbe adeguarsi alla parola dei Vangeli.Del resto e' anche giusto.Volete una religione a misura delle vostre necessità? createvela!

    Secondo l'ottica cristiana e' un atto di amore accettare il messaggio di Cristo.Se non ne siete pronti vi e' dato tutto il tempo necessario, secondo la bontà di Dio, e il mistero di ogni singola esistenza.Ma così e'.

    Quando andate a parlare di natura e contronatura bypassate un concetto fondamentale.Non si sta parlando della natura,ma della natura degli uomini e dei loro rapporti.Quindi andare a pescare la medusa del mar nero che si accoppia da sola o con i suoi simili ,non dimostra alcunchè.

    Certo, e in parte dispiaciuto di ferire i sentimenti di qualcuno,mi rassegno alle inevitabili rimostranze che sovente assumono i connotati dell'insulto.

    Ma in quanto agnostico e studioso delle religioni non mi posso esimere,nemmeno per simpatia, dall'essere obiettivo e sincero.

    Commenti free?

    14 risposteReligione e spiritualità8 anni fa
  • RS per palati fini: Un altra storia della religione...a "rebour"?

    Una delle più recenti interpretazioni vorrebbe capovolgere filosoficamente le fondamenta religiose sulle quali si basano le convinzioni ,non solo cristiane,ma spirituali in generale

    ( Buddhismo,Induismo,scienza Yoga, eccetera.)

    Secondo me sono del tutto erronee.

    La nuova tendenza supportata dagli scritti di Zacharia Sitchin,Biglino e da una certa new age ( e quant'altro) prefigurerebbe una cosa del genere:

    Il paganesimo viene soppiantato dalla chiesa cristiana.I cristiani rivestono gli antichi templi idolatri con i nuovi simboli della loro religione.

    Ma in realtà prima dell'intervento della chiesa,questi idoli non erano affatto considerati demoni,bensì dei.Può essere vero,ma chiediamoci il perchè?...

    Addirittura si profila la possibilità che questi dei, talvolta raffigurati come angeli ,fossero degli extraterrestri.

    Interessante,però c'è qualcosa che non fila in questa interpretazione,secondo me.

    Intanto l'esempio di città come Sodoma e Gomorra,che prenderò ad emblema di questa mia tesi in parte rivoluzionaria,in parte conservatrice, negherebbero questa ipotesi.Queste città realmente esistite erano al tracollo.Vi era una immoralità dall'espressione distruttiva, gli stessi abitanti di sodoma erano inclini a pratiche sessuali promiscue e anormali.La prostituzione una consuetudine,le malattie un pericolo per la comunità.E questi mali erano spesso l'imitazione profana di rituali considerati sacri,spesso anche cruenti.

    Se questi dei erano così benevoli verso l'uomo per quale ragione troviamo descrizioni storiche, e non solo bibliche, di tali eventi legati a queste metropoli del passato?

    La mia tesi:

    A rebour...

    Forse questi dei vennero demonizzati perchè erano proprio dei demoni...

    E se anche fossero stati degli extraterrestri,non avevano certo delle buone intenzioni verso la razza degli uomini.Se abbracciamo la tesi extraterrestre mi verrebbe da pensare che questa razza stellare volesse attraverso una sofisticata opera di convincimento, fatta di promesse e illusioni di potere, sottomettere la razza umana,indebolendola, per poterla manipolare per fini ancora misteriosi.

    In questo caso la descrizione che ritroviamo nella Bibbia,nonchè i suoi incitamenti a non cedere a satana e alla sua legione di demoni,sarebbe quanto mai propria.

    La venuta del Messia avrebbe in seguito scongiurato il pericolo di un mondo ed una civiltà resa inerme dai propri vizi e difetti.Un eredità che e' giunta sino a noi,e che viviamo ogni giorno.

    La chiesa di Cristo avrebbe così cercato di porre fine ad uno scempio che avrebbe condotto l'uomo alla distruzione.

    Del resto questo e' il fine di satana,ben espresso nelle sacre scritture.Egli e' un angelo geloso e invidioso del bene che Dio vuole agli uomini,e del potere che non ha nella misura del suo Creatore.

    Questa teoria farebbe apparire i simpatizzanti del signore del male e delle sue fila,come dei collaborazionisti.Se paragonati ad esempio ad una delle pagine più tristi della nostra storia.Il nazismo.

    Cosa ne pensate?

    4 risposteReligione e spiritualità8 anni fa
  • RS Non sarebbe più ragionevole?

    Come vi comportate quando leggete su RS delle sciocchezze.

    Voglio dire,passi scritturali inesistenti o alterati nei contenuti.Quesiti basati solo sull'insulto,oppure scritti "ad personam" per altri utenti della stessa campana.

    A cosa serve tutto questo?

    Io non credo nemmeno alla mancanza di moderazione di answers.Se non esistesse moderazione a che varrebbero le segnalazioni, o i ricorsi alle segnalazioni sopratutto?

    Secondo me c'è una parvenza di moderazione ma e' così variegata che può andare dall'intervento sensato sino alla conferma dei tanti e numerosi atteggiamenti troll, che con il tempo rendono la community ,insulsa.

    Non c'entra affatto la scusa principe,ovvero: Answers non e' un sito culturale.Si ma,non dovrebbe nemmeno essere un luogo virtuale dove la gente si accapiglia per ragioni non inerenti ai temi della domanda.

    Anche io sono per l'esercizio della libertà,ma questo e' caos.Il caos non coincide con il concetto di libertà per cui i grandi uomini della storia hanno lottato.

    Io provo un moto di sdegno a volte,e mi chiedo perchè non bannano certi utenti recidivi,inutili,che usano answers solo per sfogare le proprie frustrazioni di piccoli uomini nella vita quotidiana.

    A voi non da fastidio questo cattivo uso della community? ( non parlo dei troll che basta ingnorarli e si consumano nel loro stesso brodino come le lumache)

    2 risposteReligione e spiritualità8 anni fa
  • Domanda per gli atei. E' così necessario...?

    Mi sono chiesto perchè avete la necessità di identificarvi nella figura di un ateo?

    Nel senso...

    io mi definisco agnostico ,pur lasciando uno spazio di riserva alla religione.Perchè a volte ne sento l'esigenza,e perchè ritengo che l'universo abbia più misteri da svelare di quanti finora ne ha rivelati la scienza.

    Ma a parte coloro che militano ( ho letto che esistono delle associazioni pro atei) per gli altri che significato ha definirsi tali?

    In fondo la maggior parte delle persone crede,o crede poco,o non crede perchè non si pone il problema come prioritario.Ma definirsi atei e' una presa di posizione ideologica molto forte.

    spiegatemi dunque cosa vi fa dire che siete degli atei? perchè a volte leggendovi non ne sono veramente convinto...

    7 risposteReligione e spiritualità8 anni fa
  • Dark nume vs cricca degli U boys?

    Sapete cosa significa ricevere 11 voti a favore ( pollici) in una domanda di universitaria?( e se scherzavi circa Agnha o lagna non ricordo... perchè tanto darsi da fare?)

    1° che sono "notevole".Se pensiamo che nemmeno un voto me lo sono dato autonomamente.2° che a prescindere dalle gioie del Natale la cricca di Uni non cessa mai di collezionare grevi figure di mierda.3° che la notorietà di Uni e' fittizia,e retta da artifici di natura trollesca.

    Vi pare?

    Buon Natale, a prescindere che questa sezione sta diventando davvero una fogna.

    5 risposteReligione e spiritualità8 anni fa
  • Per un utente di sezione rappresento la figura del padre severo?

    Sono perseguitato dallo spettro di serpic@.Mi scrive in mp insulti gratuiti che fanno da corollario a quelli che insensatamente scrive durante i quesiti.Ed e' sempre lui a cominciare queste sciarade.

    Temo mi abbia idealizzato come figura paterna e sia in pieno complesso edipico.Ogni volta che partecipa a delle domande,mi attacca.E se questo non mi suscitasse del riso,mi potrebbe anche irritare.Sopratutto e' molto preoccupato dellla mia ridondanza in sezione.Penso che se diversi utenti mi scrivono,sia nei quesiti che in mp,non lo facciano per scherzo.Di conseguenza,pur essendo risultato irritante per alcuni,ho trovato il consenso da parte di altri.( quelli che giudico più maturi e preparati)

    Non credo nemmeno di essere tra i meno adeguati in sezione,ma tale serpic@,che spesso scrive strafalcioni,e compie gli stessi errori grammaticali di tutti quanti noi,sottolinea ogni mio minimo errore,con lo stesso zelo di una vecchia insegnante in pensione.

    Nonostante il "sospetto" sostegno di uno scienziato come MMarans,non mi convince.

    Probabilmente alcuni utenti vogliono aiutarlo,uno in particolare lo ha definito una "crocerossa".

    Quanti di voi sono disposti ad aiutare serpico ad uscire da questo tunnel edipico?

    magari partecipando attivamente a delle sue domande,o premiandolo con una mr come ha fatto elsi?

    3 risposteReligione e spiritualità8 anni fa
  • Sui temi religiosi non mi stupisco che Fat prenda in giro il Signor elsi?

    Ci stupiamo se Fat obama prende in giro Elsi?

    Questo utente poc'anzi ha premiato con una mr un altro personaggio,tale serpico.La domanda verteva sul tema religioso e biblico.E l'utente premiato ha conversato come in una chat,con questo signore sessantenne, garantendogli come un consumato politico, "l'appoggio".

    Ora capire di quale appoggio stesse parlando, vien difficile?.Dal momento che elsi passando gran parte del suo tempo su RS e' comunque in classifica.Ma mi chiedo?,tutto questo giova alla credibilità di answers,o incide solo su quella della persona.

    Io comunque,anche solo per correttezza avrei premiato altri utenti.Non vedo nè la simpatia ( poi attraverso i post vorrei capire?...)ne' la serietà da parte di certi utenti,che riconfermano la loro ambiguità, senza risparmiarsi.Quindi al posto del signore citato,mi preoccuperei di più della qualità,che degli attacchi a volte eccessivi,ma in altri casi consoni,al carattere ed al suo modus operandi ?

    p.s spero di non aver fatto troppi errori di battitura,o di distrazione.Dati i puristi quali serpico,che scrivono male ma criticano immantinenete i loro antagonisti.

    3 risposteReligione e spiritualità8 anni fa