Lv 43.479 points

L'ignorante

Risposte preferite16%
Risposte859
  • E' POSSIBILE NON PROVARE DOLORE?

    I cristiani dicono che per essere felici bisogna riaviccinarsi a Dio, è in un certo senso è vero perchè ti fa stare bene credere, però penso che più che farti stare bene ti faccia allienare e quindi aggrappare a un entita al di fuori dell'uomo in cui tutti i nostri desideri si trovano realizzati cioè in una cosa che non esiste che ti rende di umore migliore perchè ti permette di aggraparti a una speranza(in un certo senso come se ti rendesse la vita più significativa perchè te lo rende un viaggio alla ricerca dela felicità), però questa è solo un illusione e in certo senso ti rende debole. Invece certe scuole di buddhismo dicono che per smettere di soffrire bisogna distaccarsi dall voler vivere cioè dai desideri così non si soffre, però penso che così e brutto perchè neanche si gode cioè neanche ci si diverte e così a che servirebbe vivere?. Pero certe filosofie tipo il pensiero di Schopenhauer dicono più o meno la stessa cosa e che il piacere è al servizio della sofferenza. Cioè ad esempio tu ti affidi a una persona(ha una speranza) ma poi ti delude e ci soffri ancora peggio perchè ti manca e quindi dice che il piacere non è una bella cosa. E inoltre dice che è contro il suicidio perchè è uno che fa questi atti ha il desiderio di voler vivere e quindi soffre perchè gli manca la vita e si amazza e quidni non serve il suicidio anche perchè non ti risolve i problemi dato che dopo sei morto e non e ricomincia la sofferenza per gli altri esseri umani. Però alcune altre scuole Buddhiste(che la stessa religione considera una setta e quindi la estranea dall essere buddhista) dicono che per smettere di soffrire bisogna attinggere da una sorta di IO dentro di noi(un energia positiva vastissima che ci permette di essere felici e di affrontare i problemi e la sofferenza con leggerezza e positivita) invisibile alla nostra mente razzionale. E inoltre dice che non esistono problemi ma solo soluzioni, cioè se uno è di umore allegro vedra i problemi con una forza in grado di farglieli affrontare, e dice che chiunque può essere felice(anche se io dubito perchè se uno è picchiato o subisce qualsiasi altra tortura o perde una persona a se cara non penso possa mantenere questo stato) basta che attinga al universo che è dentro di lui e che è l'individuo stesso. Ma secondo me questa ultima filosfia che ho sentito non è felicita, e viene chiamata in un altro modo perchè per me e solo una grande forza di volonta, che però non ti toglie dal dolore. POI UN ALTRA PERSONA ANCORA MI HA DETTO CHE PER STARE BENE BISOGNA TROVARE UN APPOGGIO OGNI GIORNO, QUALUNQUE PERSONA SIA E CHE TI FACCIA PASSARE IL TEMPO. E INOLTRE MI HA DETTO CHE SEI SEMPRE SOLO CON TE STESSO ANCHE CON MILLE PERSONE E CHE QUINDI L'UNICO MODO PER STARE BENE E' CERCARE DI NON STARE DA SOLI IN 1 MA DA SOLI IN 2 COSI SI SOFFRE MENO. Voi cosa ne pensate di queste cos'è che ho scritto tanto per vedere se qualcuno rispondera? ed è possibile smettere di soffrire?

    5 risposteReligione e spiritualità8 anni fa
  • quando avete capito di essere degli omossessuali?

    Io ancora lo devo capire.. ma voi invece?

  • COSA NE PENSATE DI QUESTA MIA PARANOIA? SIAMO TUTTI DOTATI DI CATENE?

    IL LIBERO ARBITRIO ESISTE?

    SONO CONVINTO CHE OGNUNO NASCE CON DELLE CATENE INVISIBILI AL OCCHIO E ALLA MENTE RAZZIONALE, CHE NON SI POSSONO TOGLIERE MA SOLO ALLENTARE, C’E’ CHI NASCE CON CATENE PIU’ STRETTE E CHI NO, CHI HA LE CATENE MENO STRETTE PUO’ ANDARE PIU’ AVANTI E CONOSCERE PIU’LE COSE E DOMINARE GLI ALTRI SE LO VUOLE, E OGNUNO DI NOI E LIMITATO DALL’ALTRO E DA CHI HA LE CATENE PIU’ ALLENTATE. QUESTE CATENE NON SI POSSONO TOGLIERE PERCHE’ FANNO PARTE DELL NOSTRO CORPO(COME I VARI ORGANI CIOE’ CUORE ECC.) E NOI SIAMO IL NOSTRO CORPO. ESSERE IN VITA SIGNIFICA ESSERE SCHIAVI PERCHE’ PER VIVERE HAI BISOGNO DI UN AMBIENTE IN CUI STARE, E’ ANCHE L’AMBIENTE E’ UNA GRANDE CATENA, PERCHE’ PENSI E AGISCI IN BASE AD ESSO, ANCHE LE PERSONE STESSE SONO CATENE IN GRADO DI INCATENARSI AVVICENDA, PERFINO NOI STESSI INCONSAPEVOLMENTE CI INCATENIAMO E NASCIAMO CON ESSE. FACCIO UN ESEMPIO UNO PER VIVERE HA BISOGNO DI RESPIRARE ARIA QUINDI DATO CIO’ E INCATENATO A DOVER VIVERE PER SEMPRE RESPIRANDO ANCHE SE NON VORREBE E QUESTA E’ UNA SORTA DI SCHIAVITU OLTRE UN BISOGNO FISICO DELL’ UOMO. QUINDI DA CIO’ CHE HO DETTO DICO CHE LE CATENE SONO UN BISOGNO FISICO DELL’UOMO SONO INDISPENSABILI PER VIVERE, PERO’ PIU’ C’E’ L’HAI ALLENTATE PIU’ POSSIBILITA HAI DI VIVERE MEGLIO E DI NON ESSERE DROGATO E DIPENDETE DA ESSE. E INOLTRE PENSO CHE L’UNICO MODO PER STARE BENE SIA CHE OGNUNO AIUTI GLI ALTRI AD ALLENTARE LE PROPRIE CATENE E CHE GLI AIUTI AD ESSERE CONSAPEVOLE DI AVERLE E AD ACCETARLE E PERFINO AMARLE, PERCHE’ AMANDO LE CATENE SI AMA TUTTO(DATO CHE TUTTO CI INCATENA). QUINDI INSOSTANZA PER VIVERE UNA VITA FELICE E MIGLIORE BISOGNA ESSERE CONSAPEVOLI DELLE PROPRIE CATENE COSI’ DA POTERLE ALLENTARE, SE UNO RIESCE A VEDERLE LE PUO’ ALLENTARE SEMPRE PIU’, VICEVERSA NO, E FACENDO COSI’ SI E’ ANCHE PIU’ FELICI PERCHE’ SI RIESCE ANCHE A GODERSI OGNUNE LE PROPRIE CATENE NELL’ALLENTARLE.

    1 rispostaReligione e spiritualità8 anni fa
  • aiutatemi in Resident evil 6 per favore!!!!?

    COme si sbloccano i personaggi in modalita mercenario, cioè quanto devi fare di puntegio e che grado devi ottenere per sbloccarli.

    2 risposteVideogiochi8 anni fa
  • Meglio Monti o Berlusconi?

    Siccome non capisco nada de nada di politica, se volete spiegate ha un ignorante in modo che capisca chi è meglio tra i due secondo voi. O chi è il meno peggio. Grazie in anticipo a chi risponderà..

    11 rispostePolitica e governo - Altro8 anni fa
  • Qual'è il significato di questa canzone di Fabri Fibra?

    http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedd...

    la canzone è pronti partenza via, siccome io non capisco molto bene il rap, se qualcuno lo capisce mi puo spiegare questa canzone rima per rima, GRAZIE A CHI RISPODERA.

    E per favore non ditemi che le canzoni di Fabri Fibra non hanno senso perchè non è vero. Infatti se le ascoltate più di tante altre solite canzoni d'amore di altri cantanti dicono.

    1 rispostaTesti8 anni fa
  • Cosa vuol dire questo mio strano sogno?

    Ho sognato che facevo delle robbe zozze con una bella donna, ma cosa vorra dire? PERCASO CENTRA QUALCOSA IL FATTO CHE SONO ANCORA VERGINE E HO 20 ANNI BUTTATTI NEL CESSO!!!

    3 risposteInterpretazione dei sogni8 anni fa
  • Come nascono i bambini?

    perchè se la cicogna li porta ai genitori, dov'è che li ha presi?

    DOMANDA INTELIGENTE PER I MALATI DI MENTE.

    8 risposteSalute mentale8 anni fa
  • Di quanti mesi è composto un anno? 10 punti all'ultimo?

    gennaio

    febbraio

    marzo

    aprile

    maggio

    giugno

    luglio

    agosto

    settembre

    ottobre

    novembre

    dicembre

    7 risposteUniversità8 anni fa
  • Penso che essere gay è naturale ed è anche un malattia. Voi che ne pensate?

    Non ho niente contro i Gay è solo che avendo visto gente disabile ed essendo io stesso un disabile, ho capito che la natura umana è la malattia(c’è chi c’è l’ha più chi molto meno) infondo l’essere umano fin dalla nascita invecchia fino ad arrivare alla morte, per me questa è malattia, e poi il corpo umano è costantemente sottoposto a molti problemi di salute durante la sua vita. Quindi gay è malattia, come qualunque altro stile di vita, ed è anche naturale, perché non sempre la natura umana segue una linea dritta(cioè non tutti nascono uguali). E poi la natura umana non fa sempre del bene al individuo che nasce, anzi certe volte gli porta molte disgrazie. Infatti la natura crea anche terremoti, malattie gravi ecc.

    Con quello che ho scritto non volevo criticare nessuno, volevo solo sapere se questa mia teoria potrebbe essere giusta?

    17 risposteReligione e spiritualità8 anni fa
  • Perchè si vive per morire?

    Perchè non si può direttamente ammazzarsi, così da togliersi questa snervante atesa?

    11 risposteSalute mentale8 anni fa
  • Dove si compra la droga? e quanto costa?

    Ne ho bisogno me lo ha consigliato il becchino. QUINDI RISPONDETE!!!

    2 risposteAmici8 anni fa
  • E' vero che chi non da amore, muore da solo?

    Dopo aver visto la fine del film nicholas nickleby, cioè quando il vecchio riccone, avido scopre che lo storpio era suo figlio, e che la sempre tratatto male(dato che non lo sapeva) si suicidia, e non viene neanche seppellito coi suoi familiari, dato che gli ha sempre trattati male. In pratica questo film bellissimo finisce, che l'unica certezza che da la vita, è che il dolore arriva sempre sia che tu sia ricco o povero, ma che poi gli impulsi vitali prendono il soppravvento e la vita continua, si ci fa una famiglia, ma non solo delle persone con cui si ha legami di sangue, ma sopprattutto con persone con cui sei pronto a donare il sangue(cioè a dare tutto il tuo amore) Quindi è vero che CHI DA AMORE VIVE MEGLIO? E CHI NON LO DA MUORE DA SOLO?

    ho fatto questa domanda tanto per sparare cazzate.

    5 risposteReligione e spiritualità8 anni fa
  • Cosa bisogna fare quando insultano?

    Sono disabile ma siccome d’aspetto sono normale come la maggioranza, a me non mi prendono in giro, e mi lasciano stare, anche perché non li conosco, però mi da fastidio il fatto che prendono in giro i miei 2 compagni di classe, fidanzati. Quando gli insultano vedo che usano parole pesanti soprattutto verso la ragazza di lui, dato che rispetto a lui è messa molto male, ha la sindrome di pratter willy(spero si scriva così) gli dicono che dovrebbe in parare a parlare e altre cose offensive. Loro tentano di rispondergli, ma siccome, hanno la loro malattia(come tutti) e certe volte non capiscono che ciò che dicono è stupido, e quindi dato ciò, i ragazzi (che gli offendono), ne approfittano e gli insultano ancora di più. Invece a lui gli dicono che dovrebbe fargli le corna o lasciarla, perché la sua compagna è un mostro e anche stupida ecc. Dopo le varie prese in giro da parte di loro, lui sta avendo la perplessità che forse sia meglio lasciare, la ragazza dato che da come dicono non fa per lui. Secondo me e i pochi altri che lo rispettano per quello che è, farebbe bene, perché merita qualcosa più simile al suo livello, e anche perché lo sta demoralizzando, però quando mi ha chiesto questo suo dubbio, io non ho saputo risponderli e ho cambiato discorso, dato che se la lascia non oso pensare cosa lei sarebbe in grado di fare(dato che per una minima cosa che gli da fastidio, si mette a urlare in modo morboso) il ragazzo di lei mi ha chiesto cosa può fare con quei suoi compaesani bulli? Lui vuole fare a pugni con loro, ma io gli ho consigliato di fare finta di non sentire, perché se non gli si da importanza dopo un po’ loro si stufano e forse smettono e anche perché almeno così non peggiorano le cose. Però il ragazzo di lei, mi ha ribattuto che lui, la rabbia la riuscirebbe a controllare, ma è la sua ragazza che non ci riesce dato la sua natura. Io quando vedo questi atti di bullismo, mi viene un po’ di depressione, anche perché anche io sono disabile, e penso che fra di noi bisogna sostenerci, perché senno non ci aiuta nessun altro. Nonostante ciò quando gli insultano, non li aiuto, perché o paura di essere insultato a mia volta, e dato che mi lasciano in pace, non ho voglia di rischiare.

    1) QUINDI IN QUESTI CASI SE IO INTERVENISSI COSA POTREI FARE?

    2) COME FA QUESTO RAGAZZO A NON VEDERE CHE LA SUA RAGAZZA NON E’ ADATTA A LUI

    3) IN GENERALE COME SI RISPONDE PER VOI AGLI INSULTI?

    5 risposteReligione e spiritualità8 anni fa
  • Ma in un certo senso alcuni atei non sono simili come pensiero a Gesù Cristo?

    A credere in Dio credo che ci spinge la speranza che ogni essere umano vuole avere di credere in un posto migliore perche questo fa un pò schifo. Invece a non credere penso che sia la consapevolezza che non bisogna soffermarsi solo su una verita ma anche evolversi e cambiare e quindi migliorarsi per un futuro migliore. Anche Gesù Cristo era un tipo così per quei tempi, era un grande rivoluzionario, infatti l'hanno crocifisso come fanno anche oggi con molte persone considerate diverse e più deboli dalla maggioranza.

    Quello che chiedo è siete d'accordo se sì o no spiegatimi il perchè dato che io non ho voglia di spiegarmelo a me stesso?

    6 risposteReligione e spiritualità8 anni fa
  • Berlusconi e Dio sono la stessa persona?

    In un certo senso ognuno di noi è Dio...

    14 risposteReligione e spiritualità8 anni fa
  • Ma i proffessori vanno al inferno? 10 punti al migliore?

    Cioè sono malvagi, spietati e senza scrupoli, ti interoganno senza che tu te ne renda conto. Ti giudicano da 1 a 10, cioè ma Dio non diceva "non giudicate se non volete essere giudicati, perchè nel modo in cui giudicherete sarete giudicati" o qualcosa del genere.

    19 risposteReligione e spiritualità8 anni fa