Lv 55.322 points

Lenny

Risposte preferite11%
Risposte1.313
  • Come cambia l'approccio di atei e credenti a questioni che esulano dalla religione?

    Mi riferisco in modo particolare alle più famose teorie del complotto (11 settembre, sbarco sulla Luna, assassinio Kennedy).

    E' possibile, secondo voi, che la religiosità di una persona possa influire sul processo di analisi ed interpretazione delle prove che validerebbero una certa tesi?

    Per i non credenti invece: è possibile che lo stesso rigore logico che vi ha portati all'ateismo sia sufficiente per accettare tutte le circostanze che emergono dalle indagini, anche se queste dovessero scontrarsi con le vostre idee iniziali?

    Io stesso mi sono ritrovato, con il passare del tempo e dopo aver cercato e studiato diversi approfondimenti, a cambiare radicalmente opinione su due dei tre episodi che ho proposto, e mi incuriosisce molto sapere quali siano le vostre posizioni a riguardo e perché.

    Capisco che la domanda non è molto inerente la sezione, ma visti gli utenti che sono soliti frequentarla credo che possa comunque essere un valido spazio di discussione, aperto a qualsiasi dubbio, domanda o perplessità, anche per saggiare in presa diretta il metodo di analisi oggetto della domanda.

    Un saluto e buona giornata a tutti.

    4 risposteReligione e spiritualità9 anni fa
  • Come sostituire Ubuntu con Kubuntu in dual-boot con Windows?

    Ciao ragazzi,

    io ho un sistema con Windows 7 e Ubuntu 10.10 in dual-boot.

    La mia necessità sarebbe di mantenere il dual-boot, ma con Kubuntu 10.10 al posto di Ubuntu.

    Però ho un dubbio: quando ho un solo sistema operativo, in fase di installazione mi viene richiesto se sostituire il sistema esistente o mantenerlo affiancando quello nuovo, ma quando i sistemi sono già due come cambia la procedura? E' possibile scegliere di eliminare completamente Ubuntu in fase di installazione di Kubuntu?

    Lo sto chiedendo ancora prima di provare perché lo dovrò fare su un pc diverso da quello che sto usando adesso e al momento non posso fare neanche una prova 'live' per via dell'inutile antivirus che abbiamo sui portatili aziendali e che inspiegabilmente e ottusamente se ne va a male appena vede il file autorun.inf -_-'

    Ovviamente sono bene accetti i link a forum/guide reperibili anche in inglese in internet (che ho già spulciato ma senza successo in riferimento a questo particolare caso).

    Grazie a tutti.

    3 risposteSoftware10 anni fa
  • Interisti (uno in particolare), dov'è la lista di errori arbitrali a vostro sfavore di ieri sera?

    Ogni riferimento all'utente ALEX è puramente casuale.

    Dai che mi voglio fare quattro risate...

    4 risposteUEFA Champions League10 anni fa
  • Chi mi può chiarire un passaggio nel processo di certificazione di un miracolo?

    Giusto per la cronaca, pare che sia stato riconosciuto un altro miracolo a Lourdes, il 68esimo. Non è mio interesse entrare nel merito di questa particolare circostanza, ma leggendo un articolo su La Stampa ( http://www3.lastampa.it/esteri/sezioni/articolo/ls... ) sono rimasto incuriosito dalla descrizione della prassi con cui vengono seguiti questi casi di guarigioni inspiegabili. In modo particolare questo passaggio:

    "Per passare allo stadio successivo servono altre due indagini. Una è ancora scientifica, con gli esami di due collegi medici - il secondo internazionale - che si riunisce a Lourdes una volta all'anno. L'altra è religiosa, effettuata da una commissione diocesana presieduta dal vescovo del «miracolato», che esamina gli aspetti spirituali della guarigione e del guarito".

    Ora, la mia domanda è questa: in cosa consiste questa "indagine religiosa" e in che modo può essere rilevante nel processo di riconoscimento del miracolo?

    Vi pregherei di non lasciarvi tentare, nelle risposte, dall'impulso di commentare la veridicità o meno di questa e altre guarigioni, ma di attenervi all'argomento esposto. Grazie.

    3 risposteReligione e spiritualità10 anni fa
  • In che percentuale Radio Maria rappresenta il pensiero dei cattolici?

    Mi incuriosisce in modo particolare sapere quanti cattolici si rispecchiano nelle parole di Monsignor Mazzella, arcivescovo di Rossano Calabro: “Le catastrofi sono talora esigenza della giustizia di Dio, della quale sono giusti castighi”.

    E' questo il dio in cui credete?

    Sono questi i ministri a cui vi affidate?

    E' questa la vostra idea di "giustizia"?

    http://www.leggo.it/articolo.php?id=112794

    5 risposteReligione e spiritualità10 anni fa
  • Una domanda stimolante?

    Mettiamo caso che in un ipotetico futuro finissimo in contatto con una civiltà extraterrestre. Questa civiltà non possiede il concetto di "musica", e voi dovete spiegarglielo facendo ascoltare loro una sola canzone, quella che per voi esprime al meglio tutto ciò che è racchiuso in quelle sei semplici lettere. E' più che gradita qualche riga di spiegazione, se volete.

    Sono sicuro che qualcuno sceglierà almeno una delle due canzoni che ho in mente io, la prima sarà la miglior risposta.

    Giusto per stare in tema con la sezione, sarebbe interessante che scriviate qual è il vostro credo, se l'avete.

    Buona giornata a tutti.

    10 risposteReligione e spiritualità10 anni fa