• Boot manager Windows 7, Vista, Ubuntu?

    Ho un Dell Studio 1555 su cui era installato Vista. Con l'applicazione Wubi ho messo Ubuntu; adesso ho installato anche Windows 7. Quando accendo il pc un boot manager mi chiede di scegliere tra i tre SO. Ora voglio eliminare Vista e ridimensionare le partizioni con Partition Wizard Home Edition 4, che però indica come partizione di Avvio e Boot... visualizza altro
    Ho un Dell Studio 1555 su cui era installato Vista. Con l'applicazione Wubi ho messo Ubuntu; adesso ho installato anche Windows 7. Quando accendo il pc un boot manager mi chiede di scegliere tra i tre SO. Ora voglio eliminare Vista e ridimensionare le partizioni con Partition Wizard Home Edition 4, che però indica come partizione di Avvio e Boot quella di Vista. Significa che il boot manager che uso è quello di Vista e che cancellando Vista non riuscirò più a partire? Cosa mi conviene fare? Grazie.
    3 risposte · Software · 9 anni fa
  • L'ignoranza talvolta non è forse...?

    la salvezza sia dei potenti che degli oppressi?
    la salvezza sia dei potenti che degli oppressi?
    6 risposte · Scienze sociali - Altro · 9 anni fa
  • Perchè l'atteggiamento volgare di una donna...?

    ci fa più effetto, spesso, di quello di un uomo? Solo perchè siamo abituati alla volgarità maschile e presumiamo una certa eleganza da parte femminile o c'è altro? Byebye P.S.: Ad esempio mi fa molto più effetto vedere una donna che sputa che non un uomo, e non credo sia solo questione di abitudine.
    ci fa più effetto, spesso, di quello di un uomo? Solo perchè siamo abituati alla volgarità maschile e presumiamo una certa eleganza da parte femminile o c'è altro? Byebye P.S.: Ad esempio mi fa molto più effetto vedere una donna che sputa che non un uomo, e non credo sia solo questione di abitudine.
    12 risposte · Studi di genere · 9 anni fa
  • Ordine e armonia sono correlati?

    Ovvero l'armonia è ordine e l'ordine è armonia? Oppure no? Esempio stupido: se io spargessi sul pavimento di camera mia oggetti a caso, ma secondo un piano preciso (ordinato) non sembra che otterrei armonia. Oppure sì?
    Ovvero l'armonia è ordine e l'ordine è armonia? Oppure no? Esempio stupido: se io spargessi sul pavimento di camera mia oggetti a caso, ma secondo un piano preciso (ordinato) non sembra che otterrei armonia. Oppure sì?
    3 risposte · Psicologia · 9 anni fa
  • Quanti di voi sono qui...?

    semplicemente per il piacere di scrivere (intendendolo sia come atto materiale di battere qualche tasto, che come atto intellettuale del formulare un discorso compiuto)? E quanti per quello di leggere domande (e risposte) per il puro divertimento di apprezzare una discussione riguardo ad un qualsiasi argomento?
    semplicemente per il piacere di scrivere (intendendolo sia come atto materiale di battere qualche tasto, che come atto intellettuale del formulare un discorso compiuto)? E quanti per quello di leggere domande (e risposte) per il puro divertimento di apprezzare una discussione riguardo ad un qualsiasi argomento?
    6 risposte · Antropologia · 9 anni fa
  • Ma quali sono i limiti della "integrazione"?

    Ovvero qual è il limite di cambiamento che la parte dove avviene l'integrazione e quella integrante non devono superare per non finire nella non accettazione o nel sovraricamento dell'altro? Il limite è simile per entrambe le parti oppure una delle due dovrebbe rinunciare più radicalmente ad alcune sue caratteristiche? Byebye.
    Ovvero qual è il limite di cambiamento che la parte dove avviene l'integrazione e quella integrante non devono superare per non finire nella non accettazione o nel sovraricamento dell'altro? Il limite è simile per entrambe le parti oppure una delle due dovrebbe rinunciare più radicalmente ad alcune sue caratteristiche? Byebye.
    2 risposte · Sociologia · 9 anni fa
  • Quanti danni (di ogni tipo) fa la pubblicità su internet?

    Ma la quantità impressionante di finestrine e finestrelle e spazietti ormai onnipresenti in quasi tutte le pagine web, non rallentano forse in modo esagerato il peso e quindi il tempo necessario per caricare un sito? Perchè qualcuno non impone un limite sul loro impatto rispetto alle dimensioni totali della pagina? Si risparmierebbe fastidio ma... visualizza altro
    Ma la quantità impressionante di finestrine e finestrelle e spazietti ormai onnipresenti in quasi tutte le pagine web, non rallentano forse in modo esagerato il peso e quindi il tempo necessario per caricare un sito? Perchè qualcuno non impone un limite sul loro impatto rispetto alle dimensioni totali della pagina? Si risparmierebbe fastidio ma soprattutto tempo e quindi denaro, credo.
    1 risposta · Internet - Altro · 9 anni fa
  • Ma perchè non i Pantera...?

    Cerco commenti seri dal punto di vista tecnico e semmai anche da quello dell'impatto sulla scena del tempo (ormai sono quasi 20 anni) di Cowboys from hell & Vulgar display of power. Quello che mi chiedo è perchè certi pezzi dalla bellezza, potenza e dalla tecnica che a me, povero ignorantone, pare più che discreta, siano quasi caduti nel nulla.... visualizza altro
    Cerco commenti seri dal punto di vista tecnico e semmai anche da quello dell'impatto sulla scena del tempo (ormai sono quasi 20 anni) di Cowboys from hell & Vulgar display of power. Quello che mi chiedo è perchè certi pezzi dalla bellezza, potenza e dalla tecnica che a me, povero ignorantone, pare più che discreta, siano quasi caduti nel nulla. Ho ascoltato 100 volte ogni pezzo dei Metallica (anni '80... e ci siamo capiti, i VERI Metallica), ho apprezzato gli Anthrax, ho ascoltato Slayer e Megadeth e veramente non mi spiego perchè i Pantera non siano ritenuti almeno alla stessa altezza anche dei Metallica, se non qualche centimetro più su. Grazie mille, byebye.
    6 risposte · Rock e Pop · 9 anni fa
  • Le armi nucleari hanno effetto positivo?

    Ma la creazione di un arma assolutamente letale e distruttiva, che promette il totale annientamento reciproco se utilizzata da entrmabi gli schieramenti in un conflitto, non ha l'effetto positivo di trattenere questi ultimi da confrontarsi apertamente? Ovvero: sapere che si potrebbe andare in contro alla distruzione totale, non trattiene forse... visualizza altro
    Ma la creazione di un arma assolutamente letale e distruttiva, che promette il totale annientamento reciproco se utilizzata da entrmabi gli schieramenti in un conflitto, non ha l'effetto positivo di trattenere questi ultimi da confrontarsi apertamente? Ovvero: sapere che si potrebbe andare in contro alla distruzione totale, non trattiene forse dall'intraprendere una guerra?
    8 risposte · Antropologia · 9 anni fa
  • Le armi nucleari hanno effetto positivo?

    Ma la creazione di un arma assolutamente letale e distruttiva, che promette il totale annientamento reciproco se utilizzata da entrmabi gli schieramenti in un conflitto, non ha l'effetto positivo di trattenere questi ultimi da confrontarsi apertamente? Ovvero: sapere che si potrebbe andare in contro alla distruzione totale, non trattiene forse... visualizza altro
    Ma la creazione di un arma assolutamente letale e distruttiva, che promette il totale annientamento reciproco se utilizzata da entrmabi gli schieramenti in un conflitto, non ha l'effetto positivo di trattenere questi ultimi da confrontarsi apertamente? Ovvero: sapere che si potrebbe andare in contro alla distruzione totale, non trattiene forse dall'intraprendere una guerra?
    6 risposte · Antropologia · 9 anni fa
  • Ode a qualcuna. Che ne dite?

    E se io nella mia rabbia contro me stesso decidessi di dedicare ad una a caso tra le donne intelligenti che ci sono ancora qui su answers queste belle parole, voi che ne direste? Il tuo tocco è sempre fresca emozione. Il tuo profumo nuova sensazione. Un tuo sguardo, arte da ammirare, mi arrendo ora, non ti posso non amare. Plasmi con un... visualizza altro
    E se io nella mia rabbia contro me stesso decidessi di dedicare ad una a caso tra le donne intelligenti che ci sono ancora qui su answers queste belle parole, voi che ne direste? Il tuo tocco è sempre fresca emozione. Il tuo profumo nuova sensazione. Un tuo sguardo, arte da ammirare, mi arrendo ora, non ti posso non amare. Plasmi con un singolo movimento, la mia meraviglia ed il mio sgomento, chè quando riemergo dalle braccia d'amore, temo spesso che lui sia l'errore. E nel dubbio tra giusto e sbagliato certo è che il mio cuore è domato. Se solo potessi aprirtelo davvero capiresti perchè ancora io spero: appaio povero, rude e di ghiaccio ma amare davvero è la miglior cosa che faccio. byebye
    2 risposte · Studi di genere · 9 anni fa
  • La saggezza è dipendente dall'esperienza?

    Lo stereotipo del saggio è un uomo anziano, vissuto, con imprese epiche e lontane alle spalle. Forse perchè la saggezza dipende direttamente dall'esperienza? Oppure si può essere saggi anche se giovani e non si ha avuta la possibilità materiale di vivere una grande quantità di eventi?
    Lo stereotipo del saggio è un uomo anziano, vissuto, con imprese epiche e lontane alle spalle. Forse perchè la saggezza dipende direttamente dall'esperienza? Oppure si può essere saggi anche se giovani e non si ha avuta la possibilità materiale di vivere una grande quantità di eventi?
    10 risposte · Antropologia · 9 anni fa
  • Chi mi confuta, per favore?

    Sarò breve, nei limiti del possibile visto l'argomento e la sua inevitabile complessità. Ho elaborato una mia prova di non esistenza di Dio. Perdonate la presunzione. Dunque: Presupponiamo che Dio sia Tutto e origine di Tutto. Qualsiasi cosa concepisca è nel Tutto quindi qualsiasi cosa concepita da Dio è Dio stesso. Noi, rientrando nel Tutto,... visualizza altro
    Sarò breve, nei limiti del possibile visto l'argomento e la sua inevitabile complessità. Ho elaborato una mia prova di non esistenza di Dio. Perdonate la presunzione. Dunque: Presupponiamo che Dio sia Tutto e origine di Tutto. Qualsiasi cosa concepisca è nel Tutto quindi qualsiasi cosa concepita da Dio è Dio stesso. Noi, rientrando nel Tutto, abbiamo origine da Dio. Ogni nostro concetto è prodotto da sensazioni esterne o da cause esistenti anteriormente a noi; queste sensazioni rientrano nel Tutto, ovviamente, in quanto esistono. Ma... noi possiamo concepire il Nulla. E il concetto di Nulla non può essere in alcun modo causato da sensazioni che rientrano nel Tutto: dal Tutto non deriva il Nulla; il Nulla non ha elementi del Tutto. Quindi il nostro concetto del Nulla deve sicuramente derivare dalla sensazione del Nulla. Ma la sensazione del Nulla non può rientrare nel Tutto. Quindi non è in Dio (Dio è Tutto). Dunque abbiamo un concetto che non deriva da Dio. Quindi non deriviamo da Dio. Quindi esiste qualcosa (noi) che non è stato creato da Dio, non è stato creato dal Tutto. Ma è assurdo pensare che qualcosa non derivi dal Tutto, in quanto deriverebbe dal Nulla: da Nulla deriva Nulla. Quindi Dio non è Tutto. Dio non ha le caratteristiche di Dio. Dio non è Dio. Dio non esiste. Trovate dove ho sbagliato. Poche conclusioni banali. Grazie. byebye
    4 risposte · Psicologia · 9 anni fa
  • Chi mi confuta, per favore?

    Sarò breve, nei limiti del possibile visto l'argomento e la sua inevitabile complessità. Ho elaborato una mia prova di non esistenza di Dio. Perdonate la presunzione. Dunque: Presupponiamo che Dio sia Tutto e origine di Tutto. Qualsiasi cosa concepisca è nel Tutto quindi qualsiasi cosa concepita da Dio è Dio stesso. Noi, rientrando nel Tutto,... visualizza altro
    Sarò breve, nei limiti del possibile visto l'argomento e la sua inevitabile complessità. Ho elaborato una mia prova di non esistenza di Dio. Perdonate la presunzione. Dunque: Presupponiamo che Dio sia Tutto e origine di Tutto. Qualsiasi cosa concepisca è nel Tutto quindi qualsiasi cosa concepita da Dio è Dio stesso. Noi, rientrando nel Tutto, abbiamo origine da Dio. Ogni nostro concetto è prodotto da sensazioni esterne o da cause esistenti anteriormente a noi; queste sensazioni rientrano nel Tutto, ovviamente, in quanto esistono. Ma... noi possiamo concepire il Nulla. E il concetto di Nulla non può essere in alcun modo causato da sensazioni che rientrano nel Tutto: dal Tutto non deriva il Nulla; il Nulla non ha elementi del Tutto. Quindi il nostro concetto del Nulla deve sicuramente derivare dalla sensazione del Nulla. Ma la sensazione del Nulla non può rientrare nel Tutto. Quindi non è in Dio (Dio è Tutto). Dunque abbiamo un concetto che non deriva da Dio. Quindi non deriviamo da Dio. Quindi esiste qualcosa (noi) che non è stato creato da Dio, non è stato creato dal Tutto. Ma è assurdo pensare che qualcosa non derivi dal Tutto, in quanto deriverebbe dal Nulla: da Nulla deriva Nulla. Quindi Dio non è Tutto. Dio non ha le caratteristiche di Dio. Dio non è Dio. Dio non esiste. Trovate dove ho sbagliato. Poche conclusioni banali. Grazie. byebye
    18 risposte · Religione e spiritualità · 9 anni fa
  • Se ritornaste bambini, accettereste i consigli di voi da grandi?

    Mi ha ispirato questa domanda http://it.answers.yahoo.com/question/ind... di Beren ;-) E mi è venuto questo dubbio... è un buon esercizio di astrazione. Di solito qualsiasi bambino ha difficoltà ad ascoltare i consigli di un adulto. Ma se quell'adulto foste voi stessi?
    Mi ha ispirato questa domanda http://it.answers.yahoo.com/question/ind... di Beren ;-) E mi è venuto questo dubbio... è un buon esercizio di astrazione. Di solito qualsiasi bambino ha difficoltà ad ascoltare i consigli di un adulto. Ma se quell'adulto foste voi stessi?
    16 risposte · Psicologia · 9 anni fa
  • Disperato. Che fare con lei?

    La ragazza in questione (F) è una mia ex compagna di classe delle medie. Dalla fine della terza media sono passati quattro anni in tutto questo tempo ci saremo visti meno di dieci volte, spesso con altri amici. Mi ero completamente perso per la sua migliore amica, che però era fidanzata e non era interessata a me. Mi sono bastati brevi incontri per... visualizza altro
    La ragazza in questione (F) è una mia ex compagna di classe delle medie. Dalla fine della terza media sono passati quattro anni in tutto questo tempo ci saremo visti meno di dieci volte, spesso con altri amici. Mi ero completamente perso per la sua migliore amica, che però era fidanzata e non era interessata a me. Mi sono bastati brevi incontri per spostare totalmente la mia attenzione su F e invaghirmene in una maniera impressionante. Sebbene sia oggettivamente bellissima (infatti tutti sono d'accordo con me su questo) la cosa che più mi attrae di lei è il suo carattere, la sua eleganza nei gesti e nei movimenti e la sua affascinantemente immensa intelligenza. Due mesi fa le ho regalato un paio di orecchini di Swarovski, per farle intendere il mio interesse, ma sono stato talmente idiota da non dichiarami a parole. Ma con un regalo del genere tra due persone che non sono amici stretti il messaggio non è forse evidente? Il fatto che lei non abbia avuto nessuna particolare reazione significa che non è per niente interessata oppure aspetta una mia mossa?
    6 risposte · Studi di genere · 9 anni fa
  • L'amore e l'abbandonarvisi sono cose giuste?

    Ci potrebbe essere qualcosa nell'amare che sia in ogni caso sbagliato per se stessi e/o per gli altri?
    Ci potrebbe essere qualcosa nell'amare che sia in ogni caso sbagliato per se stessi e/o per gli altri?
    2 risposte · Antropologia · 9 anni fa
  • Il "riflettere" dello specchio e quello della mente hanno origine comune?

    Insomma hanno qualche correlazione? Se non lo sapete con certezza, comunque provate a collegarli, potrebbe essere interessante! byebye
    Insomma hanno qualche correlazione? Se non lo sapete con certezza, comunque provate a collegarli, potrebbe essere interessante! byebye
    6 risposte · Psicologia · 9 anni fa
  • Dimostrazione sulle coniche?

    Esiste una dimostrazione del fatto che una conica sia individuata da cinque punti? Ho trovato vari problemi su come individuare il sesto punto di una conica dati gli altri cinque, ma sapete dirmi perchè una conica sia definita proprio da cinque punti? Grazie.
    Esiste una dimostrazione del fatto che una conica sia individuata da cinque punti? Ho trovato vari problemi su come individuare il sesto punto di una conica dati gli altri cinque, ma sapete dirmi perchè una conica sia definita proprio da cinque punti? Grazie.
    1 risposta · Matematica · 9 anni fa