Lv 31.045 points

Mr. Burns

Risposte preferite27%
Risposte97
Domande9

Forse oggi l’obiettivo principale non è di scoprire che cosa siamo, ma piuttosto di rifiutare quello che siamo. Dobbiamo immaginare e costruire ciò che potremmo diventare. (M. Foucault)

  • Perchè è sbagliato generalizzare?

    Su answer è entrato in vigore un divieto assoluto, quello di generalizzare.

    Perchè secondo voi è una pratica da evitare?

    12 risposteFilosofia1 decennio fa
  • Di quale sguardo desideri l'attenzione?

    "Tutti abbiamo bisogno che qualcuno ci guardi. A seconda del tipo di sguardo sotto il quale vogliamo vivere potremmo essere suddivisi in quattro categorie.

    La prima categoria desidera lo sguardo di un numero infinito di occhi anonimi: in altri termini, desidera lo sguardo di un pubblico.

    La seconda categoria è composta da quelli che per vivere hanno bisogno dello sguardo di molti occhi a loro conosciuti. Si tratta degli instancabili di cocktail e di cene. Essi sono più felici delle persone della prima categoria, le quali, quando perdono il pubblico, hanno la sensazione che nella sala della loro vita si siano spente le luci. Succede, una volta o l'altra, quasi a tutti. Le persone della seconda categoria, invece, riescono a procurarseli sempre.

    C'è poi la terza categoria, la categoria di quelli che hanno bisogno di essere davanti agli occhi della persona amata. La loro condizione è pericolosa quanto quella degli appartenenti alla prima categoria.

    Una volta o l'altra gli occhi della persona amata si chiuderanno e nella sala ci sarà il buio.

    E c'è infine una quarta categoria, la più rara, quella di coloro che vivono sotto lo sguardo immaginario di persone assenti.

    Sono i sognatori."

    Milan Kundera

    Di quale sguardo sentite il bisogno? A quale categoria appartenete?

    6 risposteTeatro1 decennio fa
  • Cosa vi infastidisce a tavola?

    il pasto è uno splendido momento. Ha i suoi tempi, i suoi ritmi, i suoi modi. Eppure ci sono gesti, disattenzioni, strane usanze che fanno andare il boccone di traverso. Un esempio il masticare con la bocca aperta, oppure il silenzio ostinato, oppure il contrario, una chiacchiera infinita e vuota... Cosa proprio non riesci a mandare giù a tavola?

    31 risposteMangiare e bere - Altro1 decennio fa
  • Te ne vai triste come chi deve?

    quando fai cose che ti vengono imposte dall'alto, dal tuo capo, dal gruppo di amici, dal compagno, o anche semplicemente dalle circostanze, cosa provi? A lungo andare, ci si ammoscia l'animo a fare sempre le cose per dovere o c'è una gran prova di forza in tutto questo?

    4 risposteAntropologia1 decennio fa
  • un computer potente, ma tanto potente, potrebbe prevedere il futuro?

    Se è vero che lo stato di cose attuale è determinato da una fitta rete di cause e conseguenze, allora in linea di principio il presente può essere già visto nelle cose del passato. Lo storico in fondo non fa altro che questo: lavorare a ritroso alla ricerca di cause.

    Per cui un computer dotato di una enorme memoria e di un processore supersonico, capace di recepire la totalità delle informazioni sul mondo, potrebbe con sicurezza infallibile vedere come si evolverà il mondo stesso?

    9 risposteMatematica e scienze - Altro1 decennio fa
  • Perchè le migliori opere erotiche sono state scritte in tempi di forte moralismo?

    mentre adesso che c'è la possibilità di pubblicare qualsiasi racconto, si fatica a trovare qualcosa di veramente e profondamente sensuale?

    2 risposteFilosofia1 decennio fa
  • Se non lo posso raccontare, è accaduto veramente?

    Ho bisogno di un confronto. Mi sono reso conto che le mie azioni, i fatti che mi accadono, le vicende che mi capita di vivere, perdono molto del loro significato se non le condivido con qualcuno. Sembra quasi che un fatto, senza una narrazione successiva, non sia pienamente afferrabile dalla mia testolina bacata. Anzi, certe volte la voglia di raccontare è così forte che i ruoli si ribaltano, e così la parola finisce per occupare il primo posto rispetto al fatto in sè. Capita anche a voi?

    8 risposteFilosofia1 decennio fa
  • Che cosa mi succede?

    avvertimento: questa domanda è assai paranoiata. Se non hai pazienza non proseguire oltre nella lettura.

    Ho bisogno di un confronto. Ultimamente (da un annetto a questa parte) mi stanno cambiando un pò di cose nella testa, secondo me un pò troppe. Prima ero molto più sicuro di me, di quello che volevo e di come cercare di ottenerlo. Questo in tutti i campi in cui mi trovavo a "giocare" (universitè, ragazza, amicizia, famiglia). Adesso la fine degli studi si avvicina, la mia ragazza nel frattempo è diventata la mia ex ragazza, in famiglia c'è qualche guaio, gli amici si sono un pò dileguati, "ognuno perso dentro i fatti suoi". Il risultato è che mi è venuta addosso una sottile ansia da futuro, che si concretizza ad esempio in paura di non trovare un lavoro economicamente valido, oppure di non riuscire a portare avanti una relazione. Ora sto uscendo con una donna. Bella, simpatica, mi piace molto, ma costantemente penso "dove sta la fregatura?". Questi pensieri non mi sono mai venuti.

    14 rispostePsicologia1 decennio fa