Lv 31.709 points

Edoardo

Risposte preferite44%
Risposte449
  • perdere la verginità con una prostituta?

    ciao a tutti ho 27 anni e non sono mai stato fidanzato. Credo perchè nel corso degli anni sono stato troppo concentrato su me stesso (ho avuto un periodo di depressione e avevo bisogno di trovare me stesso) e sono dell'idea che non posso rendere felice un'altra persona se prima non sono felice io stesso.

    Tuttavia ora devo capire quello che potrebbe piacermi dal punto di vista sessuale. Io non so se sono omosessuale, etero o asessuale e pensavo di trovare qualcuna, diciamo del mestiere, se lei è d'accordo, che mi possa aiutare ad addentrarmi nella mia sessualità. Certo questo vorrebbe dire perdere la mia verginità senza che ci possa essere alcun legame o affetto con l'altra persona e sono piuttosto combattuto. Secondo voi potrebbe essere un'esperienza utile per capire meglio il mio orientamento e quello che potrebbe piacermi?

    7 rispostePsicologia3 mesi fa
  • come si fa a giocare in squadre diverse a Cod?

    Ciao a tutti io e un mio amico vorremmo giocare in squadre diverse a deathmatch su Modern Warfare, ma ogni volta che si partecipa alla stessa partita finiamo nella stessa squadra. C'è un modo per fare in modo di finire in squadre diverse?

    Videogiochi4 mesi fa
  • Chi consegna i pacchi in italia spediti con PostNL dall'Olanda?

    oggi mi doveva arrivare un pacco spedito dall'Olanda tramite PostNL, ma dal sito del tracking mi indicava consegnato, quando io non ho ricevuto nessun pacco, ne tanto meno un avviso da parte del corriere. Oltretutto sono stato tutto il giorno in casa e nessuno mi ha citofonato. Quindi io ho un pacco consegnato che non ho idea di dove si trovi. Qualcuno saprebbe dirmi da chi potrei andare?

    1 rispostaAffari e finanza - Altro1 anno fa
  • vi piace questo dialogo?

    “Maestro, dov’è la felicità? Dov’è la pace e la gioia? Nell’anima delle persone intravedo solo sofferenze e tribolazioni. Siamo sommersi da problemi, flagellati dal dolore e ormai prostrati senza nemmeno più la forza di rialzarci invochiamo la speranza. Ognuno di noi è alla ricerca della propria felicità, ma come si fa a trovare la pace nel caos? Come si trova la felicità nella tristezza?”

    “Questa è una domanda importante, ma non sono io a doverti dare la risposta, poichè questa risiede dentro di te fin dall’eternità. Il mondo esterno ha il solo scopo di farti fare esperienza e farti riflettere sul perchè le persone siano infelici. Dopodichè dovrai cercare le risposte in te stesso”.

    “Ho sempre pensato che la pace sia da ricercare in noi stessi, ma nonostante questi lunghi anni di ricerca e di meditazione sento che ancora mi sfugge. Quando mi sembra di averla afferrata, ecco che mi scivola via tra le mani. Si insomma, mi sembra di dedicare tutta la mia vita nell’inutile intento di voler afferrare una nuvola”.

    “Ma forse il segreto non sta tanto nella tenacia e nella forza con cui si cerca di afferrarla. Non si può ottenere una cosa così delicata e armoniosa con l’uso della forza, ma solo con la pazienza e allora vedrai che sarà lei a venire da te”.

    4 risposteFilosofia2 anni fa
  • E' massacrante fare Cuneo-Belluno in macchina?

    dovrei andare a Belluno dal 27 al 30 novembre, ma non so se mi conviene il treno (7-8 ore) o la macchina (5-6 ore).

    Con la macchina sarei molto più comodo perchè posso gestirmi io gli orari dato che il 30 devo essere a Cuneo entro le 19.

    In treno magari è meno stancante, però ci metto troppo e rischio di perdere le coincidenze. Cosa mi consigliate?

    3 risposteItalia - altro2 anni fa
  • secondo voi la cultura ci rende migliori?

    Ciao a tutti, sono al secondo anno di università in Storia e iniziai questo percorso principalmente per trovare delle risposte che mi permettessero di capire meglio chi sono e da dove provengo. Solo che ultimamente c'è una cosa che mi sta assillando e che magari anche voi a volte ve la siete posta:"Secondo voi la cultura ci rende migliori?" Si insomma, spesso mi chiedo, a cosa serva sapere tante cose se poi non si riesce ad essere felici. Durante il mio percorso di vita ho incontrato persone gentili, rispettose e che possedevano "solo" una licenza media, ma allo stesso tempo avevano l'umiltà di dire: "questo non lo so, io non ho studiato". Insomma, persone che considero molto migliori di me da un punto di vista umano e che nonostante tutto stavano bene con se stessi.

    10 risposteStudi di genere2 anni fa
  • se passo a wind col cellulare comprato in vodafone, avrò problemi?

    volevo passare a wind però il cellulare l ho comprato nel negozio vodafone, secondo voi potrebbero esserci problemi di configurazione della rete internet o cose simili?

    2 risposteCellulari e piani tariffari2 anni fa
  • è grammaticalmente giusto breve testo?

    Chi non ha mai provato almeno una volta nella vita quella sensazione di pace e leggerezza che solo dopo un pianto si può provare? Quasi come se dopo un lungo periodo di doglie e pesantezza spirituale si avesse partorito e tutto il dolore fosse cessato lasciandoci una sorta di calore che abbraccia il cuore e l’anima.

    2 risposteLingue2 anni fa
  • Meglio Dark Souls I o II per ps3?

    ci giocherei sulla ps3 e non avendoci mai giocato non so bene come può essere. Il secondo è una continuazione del primo o sono due storie a se stanti?

    Quale mi consigliate?

    2 rispostePlayStation3 anni fa
  • come si arriva alla via francigena da genova?

    volevo iniziare la via francigena da genova, ma la domanda è: una volta giunti a genova come si trova il percorso?

    2 risposteItalia - altro3 anni fa
  • Secondo voi ho sbagliato a fare questo regalo?

    prossimo sabato è il compleanno di un mio amico. Ci conosciamo da 6 anni e non ci siamo mai fatti il regalo, anche perchè abitiamo distanti. Però quest'anno ho deciso di fargli un buono Amazon da 150 euro con una lettera, così anche se non riusciamo a vederci, posso inviargli tutto con Whatsapp.

    Però adesso ho paura che quando sarà il mio compleanno si senta in dovere di spendere e farmi anche lui un regalo e non voglio. So che 150 euro son tanti, però almeno se volesse comprarsi i libri per l'università so che gli bastano. Voi che dite? Cambio regalo?

    1 rispostaAmici3 anni fa
  • non so come comportarmi?

    Ho un amicizia a distanza che dura ormai da 6 anni e nell'ultimo anno ci siamo sentiti praticamente tutti i giorni. Era bello, perchè dopo tanto tempo avevo smesso di sentirmi solo. Ci scrivevamo di tutto, da piccoli aneddoti delle nostre giornate, come andava il lavoro, ci passavamo film, musica, foto ecc. Poi quest'estate è andato a fare una stagione estiva in toscana e li ha conosciuto molte persone di cui una ragazza che mi ha detto più volte di essere solo amici. Fatto sta che dopo che è tornato, a fine settembre è venuto a trovare sia lei che me e da quel momento lo trovo cambiato. Non so se ho fatto o detto qualcosa di sbagliato o se non si è trovato molto bene (ero influenzato, ma ho cercato di nasconderlo perchè mi dispiaceva farlo stare in casa, però non penso di essere stato molto socievole), mentre so che dalla tipa si è trovato benissimo. Come dicevo lo trovo cambiato, mi sembra più riservato, più freddo e mi scrive raramente. Non mi racconta più niente e a volte gli scrivo e manco risponde ai mess. All'inizio pensavo fosse dovuto agli impegni universitari (abbiamo iniziato entrambi l'università), ora però mi sento tradito e rimpiazzato da questa ragazza, perchè su facebook noto che si scrivono spesso e a dicembre si vedono e la ospita qualche giorno, cosa che a me non ha mai ospitato, nonostante sia andato a trovarlo già 3 volte. Io l'avevo iniziato a considerarlo il mio migliore amico, ma questa cosa mi fa star male, perchè mi sento rimpiazzato.

    1 rispostaPsicologia3 anni fa
  • Secondo voi come si fa a sapere di essere importanti per qualcuno?

    Ho un amico a distanza. Ci conosciamo da 6 anni ed è molto importante per me e gli voglio molto bene, ma non ho ancora capito che io sono importante per lui. Come si fa a saperlo?

    1 rispostaAmici3 anni fa
  • cos'è la musica per l'umanità?

    perchè l'essere umano ha avvertito il bisogno di comporre musica? E perchè è così importante? L'essere umano attraverso l'uso della voce, strumenti, ma anche oggetti comuni riesce a comporre suoni fantastici. Mi stavo immaginando se un extraterrestre ci spiasse cosa penserebbe della musica, che ruolo svolge per l'umanità. Spero di essermi spiegato bene ahahah

    10 risposteStudi di genere3 anni fa
  • ingenuità: cosa ne pensate?

    Se qualcuno ripone piena fiducia nel prossimo si tende ad etichettarlo come poco sveglio o un povero ingenuo. Insomma gli si attribuisce un fattore negativo, ma io credo che l’ingenuità debba esser vista come qualcosa di positivo. Non lo so, le persone ingenue mi danno speranza verso il futuro. Chi è ingenuo è puro di cuore, così innocente che si fida del prossimo senza nemmeno conoscerlo a fondo. Queste persone sono da ammirare, non compatire, perchè possiedono una fede incrollabile che nonostante i numerosi tradimenti ricevuti, confidano ancora nella bontà del genere umano.

    3 rispostePsicologia3 anni fa
  • qualcuno mi saprebbe dire perche solo una frase di queste frasi è corretta?

    1) Chiunque esce con questo tempo deve essere pazzo.

    2) Chiunque accende un fuoco deve fare molta attenzione.

    3) Chiunque riesce a far funzionare quella macchina.

    la 3 è la frase corretta, ma a me sembra più giusta la 2. Nella 1 scriverei: "chiunque uscisse", nella 3: chiunque riuscirebbe.

    Voi mi sapete dare spiegazioni? Che tempo verbale si usa dopo chiunque?

    2 risposteLingue3 anni fa
  • Come posso ridurre l'affetto che provo verso una persona?

    credo di essermi affezionato troppo ad un mio amico. Ho la perenne paura che possa stufarsi di me e di sostituirmi con altre persone. Il fatto è che la nostra è un amicizia a distanza quindi a parte sentirci per messaggi o playstation non ci vediamo spesso. Sta estate è andato a fare una stagione estiva in toscana e ha conosciuto molte persone (uno in sardegna, un altro a roma, e una tipa a torino) e mi da l'idea che io sono diventato uno dei tanti. Trovo che da quando è tornato sia più freddo e non mi racconti più molto delle sue cose. Con la tipa a torino si sente molto spesso e si trova benissimo, ma la mia non è gelosia nel senso che se si mettessero insieme sarei felicissimo per lui. D'altra parte mi fa soffrire perchè mi vedo allontanato. Lui per me è molto importante, gli voglio un bene dell'anima, ma credo che io non sia importante per lui quanto lui per me, del tipo che se ci fossi o non ci fossi a lui non cambierebbe niente. Quindi come posso fare in modo di dargli la stessa importanza che lui da a me? Perchè questa cosa mi fa soffrire e sono stufo di questo rapporto unidirezionale e il fatto di esserci sempre, cercare di aiutarlo, interessarmi, preoccuparmi per lui e poi ricevere indifferenza. MI sembra di fare i salti mortali per cercare di essere presente per poi vedere che preferisce gli altri e quindi di sentirmi sostituito da amici nuovi ecco.

    2 rispostePsicologia3 anni fa
  • perchè la scoperta delle onde gravitazionali è così importante?

    oggi ho letto la notizia che hanno scoperto le onde gravitazionali dopo la collisione di due stelle di neutroni ed è nata l'astronomia multimessaggera. Perdonate l'ignoranza, ma non ho compreso l'importanza di tale scoperta. Quali saranno le opportunità per la scienza?

    4 risposteSpazio e astronomia3 anni fa
  • Come fare se ci si vuole allontanare dalla mondanità?

    ciao a tutti ho 24 anni e da quest'anno ho iniziato a studiare storia all'università di torino. Ho scelto storia non tanto per na questione lavorativa, quanto per una questione più personale. L'ho fatto per cercare delle risposte. Tuttavia in questo periodo ho bisogno di allontanarmi da tutti e dalla vita mondana per ritrovare me stesso. Ma come fare ciò se non si vuole ricorrere alla misura drastica di entrare in un monastero?

    Se ci fosse la possibilità di entrare in un monastero, ma allo stesso tempo continuare a studiare storia, credo che lo farei subito. Consigli?

    1 rispostaReligione e spiritualità3 anni fa
  • ho ragione ad arrabbiarmi?

    ho un amicizia a distanza che dura ormai da 5 anni. Io son di cuneo e lui di milano. Avremo dovuto vederci a maggio, ma è dovuto partire anticipatamente per la stagione estiva in toscana e cosi abbiamo deciso che sarebbe venuto da me qualche notte (lo ospito volentieri) quando sarebbe tornato.

    Lui torna il 18 e mi ha detto che prima di venire da me, piuttosto parte il mattini presto così passa a torino e va a trovare una sua amica che ha conosciuto in toscana.

    Ho detto va bene, nessun problema al massimo ci vediamo nel pomeriggio tardi.

    Lui mi ha detto o se no vieni su tu a torino (io in treno ci metterei 2 ore) o al massimo parto un giorno prima così sto un giorno in più in giro per torino.

    A me questo ha dato fastidio perchè mi son sentito preso in giro. Io non vedevo l'ora di vederlo, lo ospito in casa mia, mi prendo dei giorni dall'università per poter passare del tempo con lui e poi si comporta come se preferisse passare quel poco tempo con la sua amica.

    Io pensavo che facesse il viaggio principalmente per venire a trovare me e torino fosse solo una tappa perchè è su strada, ma non che sono io la tappa solo perchè vivo vicino a torino. Se si comporta in questo modo io non so se è meglio far finta di niente e godersi quel poco tempo rimanente o discutere sulla cosa dicendo che non mi ha fatto per niente piacere. Voi cosa ne pensate?

    6 risposteAmici3 anni fa