Lv 1122 points

gayboy

Risposte preferite0%
Risposte0
  • Mi sono dichiarato con i miei ma la reazione di quella ******* di mia madre è stata negativa. Come reagire ai continui insulti?

    Dopo tanti anni in una discussione ho sputato in faccia a mia madre di essere gay. La sua reazione è stata come immaginavo molto negativa. Mi ha detto cose orribili. In poche parole, io appena nato stavo morendo, ha detto che se sapeva questo, mi avrebbe lasciato morire invece di salvarmi. Ma lei con me è sempre stata così cattiva. Da una vita che mi tratta male, mi insulta pesantemente anche quando ero piccolo e non sapeva della mia omosessualità. Sono anni che ce l’ha con me ma non ha mai saputo spiegare il perchè. Mai un abbraccio, mai una carezza, mai una parola di conforto. 

    Mio padre invece è dispiaciuto dopo aver saputo della mia omosessualità, lo vedo ma non mi ha detto nulla. Non ha proferito parola.

    La ******* invece già l’atmosfera in casa era tesa, perché è una pazza. Ha sempre urlato dalla mattina alla sera, bestemmiato, insultato tutti.

    Adesso è un continuo dirmi che le faccio schifo.

    In realtà è lei che fa schifo a me da sempre,

    perché non mi poteva capitare madre peggiore!

    Io però non ho un lavoro stabile e non so dove andare, altrimenti sarei già andato via e l’avrei cancellata dalla mia vita.

    Come dovrei comportarmi secondo voi?

    La tentazione é quella di prenderla a botte.

    3 rispostePsicologia1 mese fa
  • Capita anche a voi di non essere corteggiato dai bei ragazzi, i quali preferiscono sempre altri a voi e di sentirvi tristissimi?

    I bei ragazzi che mi piacciono non mi filano proprio...quei pochi che mi corteggiano non mi piacciono per niente e sono arrivato a 30 anni realizzando di non piacere e mi sento tristissimo.

    2 risposteStudi di genere2 mesi fa
  • Ma perché non riesco mai a farmi amicizie?

    Ho 30 anni e vorrei tanto avere un gruppetto di amici gay per potermi confrontare, per avere un po’ di compagnia, per trascorrere un po’ di tempo insieme. Invece non riesco mai a trovare persone sincere, cordiali, aperte al dialogo. Trovo solo gente che vuole fare sesso, e se non ti dai, ti sfanculano. Non credevo che il mondo gay fosse tanto squallido. Voi che ne pensate?

  • Chi come me è stato sfortunato in amicizie ed è rimasto da solo alla soglia dei 30 anni?

    Sono arrivato alla soglia dei 30 anni e mi ritrovo senza più un amico...vittima di tante ingiustizie ho allontanato tutti per non farmi ferire ulteriormente ma ritrovarmi da solo mi uccide dentro. E non è per niente facile a 30 anni stringere nuove amicizie come ai 20 anni :-(

    Mi sento tanto solo ed emarginato.

    Poi con la mia famiglia non ho dialogo perché loro anche non mi sono mai stati vicini, mi hanno solo e sempre rimproverato e giudicato.

    Ho provato poi, essendo gay, a cercare nuove amicizie su una chat ma li sopra cercano solo di accoppiarsi come animali e se sentono che a 30 anni non hai più amici, ti prendono anche per asociale e ti emarginano ancora di più. 

    Che schifo!

    Chi si trova nella mia stessa situazione? 

    Avete dei suggerimenti da darmi che hanno aiutato anche voi?

    6 risposteAmici4 mesi fa