Lv 42.588 points

Gigi d' Alessio al rogo

Risposte preferite15%
Risposte725
  • Risarcimento per incidente stradale, quanto dovrebbe spettarmi?

    Buonasera, in data 8 marzo ho avuto un grave incidente stradale: stavo percorrendo la mia strada con il mio scooter quando da destra si è immessa un'auto non rispettando la precedenza che mi ha centrato in pieno facendomi fare un bel volo di tre metri!

    Sono stato ricoverato immediatamente in ospedale dove mi è stata diagnosticato, oltre che alcune escoriazioni, uno stiramento inguinale. Ritornato a casa dopo le 24 ore di degenza ho incominciato ad avvertire i veri postumi dell'incidente: forte mal di schiena, camminata storta e zoppicante, difficoltà nella digestione. Un mese più tardi la risonanza magnetica mi ha diagnosticato lo spostamento di due vertebre (protusioni) nella parte bassa della schiena. Dopo un mese e mezzo di terapie intensive (tens ed esercizi ginnici in piscina) sono tornato a svolgere una vita quasi normale anche se devo evitare di fare certi tipi di attività fisica (corsa, calcio, posso solo nuotare e fare esercizi ginnici a schiena ferma), il problema intestinale li ho risolti attraverso la somministrazione di alcuni farmaci.

    L'assicurazione mi ha già pagato in automatico dopo un mese la rottamazione dello scooter (era semidistrutto) e le lesioni post ricovero per un totale di 1400 Euro. Per tutto il resto però (protusioni e blocco intestinale) aspetto ancora un riscontro, ho già messo la pratica nelle mani di un medico legale.

    Secondo voi a quanto potrebbe ammontare il risarcimento totale? (P.S.: ho speso già circa mille euro per spese mediche)

  • Nel nostro calcio stiamo assistendo ad una massiccia migrazione dalla difesa a 4 alla difesa a 3?

    Da qualche mese a questa parte gli allenatori della nostra Serie A (Pioli, Tesser, Montella, Marino, Mazzarri, Guidolin) stanno quasi tutti passando dalla difesa a 4 a quella a 3. Occorre fare delle specificazioni: la difesa a 3 è in realtà una difesa a 5 con gli esterni che in fase difensiva si abbassano ed in fase di possesso si alzano, questa famigerata difesa a 3 è nientepopodimeno che una riedizione della difesa del Parma di Nevio Scala con Benarrivo e Di Chiara terzini di spinta. Credo che l'unica difesa a 3 vera e propria sia quella di gasperini che però all'Inter ha fallito miseramente e in passato quella di Zaccheroni. la migrazione verso la difesa a 3 è dovuta al fatto che in Italia non ci sono più grandi difensori capaci di difendere in una classica linea a 4. Per difendere a zona in una linea a 4 occorrono difensori veloci, potenti e rapidi oltre che tecnicamente validi. In Italia ci sono s mpre meno difensori bravi (i migliori sono Thiago Silva e Danilo, due brasiliani!). così, per sopperire alle mancanze dei difensori, abituati fin dai primi calci a non marcare l'uomo ma la zona di competenza, molti allenatorioptano per difendere con un difensore in più.

    2 risposteCalcio Italiano9 anni fa
  • Ma perché Bobo Vieri si fidanza solo con veline?

    Ragazzi, ho un dubbio atroce: perché Bobo Vieri si fa solo veline? Perché? Letterine, letteronze, vallette varie gli schifano?

    12 risposteCalcio Italiano9 anni fa
  • Secondo voi i calciatori viziati e miliardari sono lo specchio di questo paese allo sbando e senza valori?

    Perché quasi tutti i calciatori italiani sono degli esempi per i propri connazionali solo per quello che combinano fuori dal campo (vedi Balotelli ma non solo) e non per quello che fanno in campo? Perché il calciatore invece che un atleta è diventato una sorta di tronista idolo delle folle? Perché un calciatore in Italia è visto positivamente solo perché "è un figo della madonna!" o perché si è fatto tutto il casting delle veline? Altrove non è così: in Inghilterra un calciatore è visto come un atleta che da l'esempio sul campo ed è giudicato valido solo se da il 100% ogni partita, in Spagna la bravura di un calciatore è data dalla tecnica e dal suo talento? Perché in Italia non è così?

    8 risposteCalcio Italiano9 anni fa
  • Meglio gli allenatori vecchia maniera (Trapattoni) o quelli moderni (Sacchi)?

    Per me gli allenatori vecchia maniera perché vedono il calcio come un gioco semplice, sono nella maggior parte dei casi dei maestri di calcio che insegnano i fondamentali (palleggi, stop, passaggi, marcatura) e che danno delle basi e delle pillole di saggezza che uno si porterà per tutta la vita nel proprio bagaglio culturale. Mentre gli allenatori moderni vedono troppo spesso il calcio non come un gioco ma come una scienza, insegnano solo cose astruse e di difficile assimilazione come schemi, pressing, fuorigiochi disegni su lavagne e lavagnette e non lasciandoti niente di concreto.

    5 risposteCalcio Italiano9 anni fa
  • Secondo voi un donnaiolo (come il nostro ex premier) va invidiato o compatito?

    Secondo voi un playboy-donnaiolo come il nostro ex premier è da ammirare o da compatire? per me i donnaioli sono persone finte, sono in fondo dei deboli, incapaci di amare o di legarsi a qualcuna, ma l'italiano medio invidia tutto ciò perché vorrebbero essere anche loro pieni di gnocca! Non trovate triste e squallido tutto ciò?

    6 rispostePsicologia9 anni fa
  • Non credete che i giovani calciatori italiani siano troppo viziati e pagati?

    Io sono sempre più convinto che i giovani calciatori italiani siano troppo viziati dalle loro società. Non è possibile che gente che non ha fatto nemmeno una presenza in prima squadra arrivi a percepire qualcosa come 500 - 1 milione di Euro annuali. Sarà un discorso qualunquistico ma sono cifre che la maggior parte dei loro coetanei si sognano di percepire! Un mio amico mi ha raccontato che ragazzi della Primavera delle grandi società italiane (Milan-Juve-Inter-Roma...) conducono uno stile di vita quasi da star: donne, donnette (anche di parecchi anni più anziane di loro) a volontà, discoteca, festini, alcol...Non vi sembra assurdo tutto ciò?

    Visto che siamo in un periodo e non ci sono tanti soldi in giro proporrei alle società di dimezzare gli stipendi dei nostri giovani. Capisco che il fuoriclasse guadagni tot. milioni all'anno ma certe cifre per ragazzi che fino a ieri non erano nessuno e che hanno ancora un futuro da scrivere davanti a loro sono decisamente sproporzionate...

    5 risposteCalcio Italiano9 anni fa
  • Secondo voi quali di questi personaggi sportivi sono stati il simbolo di Mai Dire Gol?

    a) Alberto Tomba

    b) Ciccio Graziani

    c) Giovanni Trapattoni

    d) Pasquale Bellomo

    e) Sebastiao Lazaroni

    Io scelgo Tomba e Trapattoni perché con le loro castronerie e le loro interviste prive di senso, con il loro humor involontario hanno dato molto lavoro ai tre Gialappi. carlo, marco e Giorgio praticamente hanno vissuto di rendita con le loro performance davanti ai microfoni. Sono restati nella memoria collettiva opere d'arte come l'intervista di Tomba dove diceva "Incidono non incidono" o la mitica sfuriata in tedesco da Sturm Truppen del mitico Trap ai tempi del Bayern.

    http://www.youtube.com/watch?v=gSg3VaRSo8I

    Youtube thumbnail

    http://www.youtube.com/watch?v=Mxmtsw0sESY

    Youtube thumbnail

    4 risposteCalcio Italiano9 anni fa
  • Quali erano le cause che spinsero i greci a ribellarsi agli Ottomani nel 1921?

    Non mi è chiaro questo passaggio, qual'è stato il casus belli? Come mai la massa greca, fino ad allora sottomessa agli ottomani, s'infiammò all'improvviso?

    5 risposteStoria10 anni fa
  • Capello-Mourinho, perché due pesi e due misure?

    Ragazzi non mi riesco a spiegare una cosa:

    CAPELLO con il Real ha vinto due campionati a distanza di dieci anni, nell'ultimo anno fu ferocemente criticato da stampa e tifosi che lo accusavano di essere l'anticalcio in persona (ve li ricordate i MarcaToon che lo pigiavano per il ****, vi ricordate il dito medio di Don Fabio verso i tifosi e le panolade?) e di aver distrutto il grande Real tutto spettacolo e bel gioco. Onestamente quel Real era brutto da vedere, praticava un calcio spiccio e pragmatico, ma aveva Diarra ed Emerson a centrocampo e in più un Cassano discontinuo e casinista e i bolliti Beckam e Ronaldo, ormai sul viale del tramonto. Ebbene, quella squadra, nonostante le contestazioni e il clima tutt'altro che favorevole riuscì a vincere una Liga in rimonta sul Braca di Ronaldinho, nonostante ciò Capello fu cacciato via a calci nel sedere...

    MOURINHO: nonostante abbia preso 5 pappine all'andata da Barcellona schierando una formazione con Sergio Ramos, Ronaldo, Ozil, Benzema e permettendosi di lasciare in panchina Adebayor, Kakà e compagnia cantante, nonostante giochi con lo schema 9-1: tutti indietro e palla a Ronaldo praticando un anticalcio osceno e soprattutto antisportivo e violento con Pepe che picchia come un fabbro, viene considerato dalla stampa spagnola e dai tifosi come un genio del calcio!

    Perché sempre due pesi e due misure?

    5 risposteCalcio Spagnolo10 anni fa
  • Perché molta gente reputa Pep Guardiola un allenatore mediocre?

    Non riesco a capire perché certa gente si ostini a ritenere Pep Guardiola un allenatore mediocre. E' vero che Guardiola ha una squadra di 11 fenomeni, ma non vale la stessa cosa per Mourinho, Capello, Ferguson? Poi, è vero che il Barcellona gioca così da sempre, che è Crujiff la vera eminenza grigia dei catalani, ma un possesso palla così bello da vedere, trame di gioco così spettacolari, una disposizione in campo così perfetta dal punto di vista tattico, non la ricordo ai tempi di Rijkaard, che si basava quasi tutto sull'estro di Ronaldinho. Poi vorrei ricordare che il gioco del Barcellona ricalca alla perfezione il modo di giocare che aveva il Guardiola-giocatore, e cioè mai buttare via il pallone ma passarla sempre al compagno vicino. Inoltre gente come Pedro (anonima ala del Barca B fino a due anni fa, giocatore sempre decisivo con Pep), Busquet (che occupa un ruolo fondamentale nello scacchiere tattico del Barcellona dato che è l'unico incontrista della squadra), Piqué (che al Manchester era un anonimo centrale difensivo e che con Guardiola è migliorato tantissimo dal punto di vista tecnico) sono delle creature del tecnico catalano. Secodno me Pep Guardiola sarà il Ferguson del Barcellona, ha solo 40 anni ma ha già vinto tutto, è una leggenda!

    13 risposteCalcio Spagnolo10 anni fa
  • Perché i tifosi del Torino contestano l'allenatore Lerda?

    Ho sempre avuto una certa simpatia per il Torino calcio. Vedere i granata soffrire in Serie B è un pugno al cuore per il sottoscritto, amante del calcio e della storia di questo sport. Io non capisco perché i tifosi del Toro ce l'abbiano adesso così tanto con l'allenatore Lerda. Fino a due mesi fa era un cuore granata (cresciuto nel vivaio del Toro, Lerda ha militato un paio di stagioni in serie A alla fine degli anni 80) ed un allenatore emergente, adesso è diventato l'erede di Oronzo Canà. Sia chiaro, io seguo la Serie B (sono tifoso della Triestina) e ho constatato che l'allenatore Lerda ha dei limiti e delle pecche (cambi confusi, scelte a volte troppo testarde), però le colpe dell'allenatore sono secondo me limitate. Innanzitutto il problema principale del Torino, la croce e la delizia, è il bomber Bianchi, la cui presenza obbliga la squadra a giocare per lui, diventando spesso prevedibile. Il 4-2-3-1 di Lerda, secondo me non prevede la presenza di un giocatore della tipologia di Bianchi (che comunque ammiro tantissimo come giocatore). Il problema secondo me non è nemmeno Cairo, che in questi anni ne ha combinate di cotte e di crude, ma che quest'anno ha cercato di assecondare in tutto e per tutto allenatore e direttore sportivo. E' proprio Petrachi secondo me il vero problema di questo Toro, non si è dimostrato un direttore sportivo all'altezza di una grande società, zero programmazione, acquisti poco mirati, organizzazione zero. Secondo me con un direttore generale come Pierpaolo Marino il Toro potrà tornare quello di un tempo.

    3 risposteCalcio Italiano10 anni fa
  • Secondo voi i seguenti allenatori sono difensivisti, offensivisti o equilibrati?

    Capello: equilibrato

    Leonardo: offensivista

    Di Carlo: equilibrato

    Pioli: difensivista

    Allegri: offensivista

    Mazzarri: difensivista

    Reja: difensivista

    Mourinho: difensivista

    Ranieri: difensivista

    Del Neri: offensivista

    Iachini: difensivista

    D. Rossi: offensivista

    Guidolin: equilibrato

    Ballardini: offensivista

    Donadoni: offensivista

    Cosmi: difensivista

    Giampaolo: equilibrato

    3 risposteCalcio Italiano10 anni fa
  • Vi sembra giusto rivalutare l'operato di Donadoni come tecnico?

    Mi sono sempre sembrate ingiuste le critiche rivolte a Roberto Donadoni. Con il Livorno ha disputato un eccellente campionato ma ha avuto la sfortuna di trovarsi tra i piedi un presidente altamente incompetente in materia calcistica (Spinelli). Con la Nazionale ha dovuto raccoglire la pesante eredità lasciata da Lippi e pur tra mille difficoltà non ha fatto malissimo: agli Europei è stato fatto fuori ai rigori dai futuri campioni d'Europa e del mondo, eppure ricevette bordate di fischi e polemiche a non finire. Il suo unico fallimento è stato a Napoli, in un ambiente però poco consono al suo carattere schivo e taciturno, infuocato da giocatori che pensavano più alle discoteche che al pallone (Santacroce, Lavezzi, Navarro). Il suo Cagliari, liberato dall'eccessivo difensivismo di Bisoli, sta giocando un calcio stupendo, forse il migliore della Serie A. In casa la suqadra è un rullo compressore, e la partenza di Matri non ha scalfito il rendimento. Non vi sembra che è arrivata l'ora di rivalutare l'operato di questo tecnico?

    9 risposteCalcio Italiano10 anni fa
  • Il dialetto del Basso Polesine è più simile al veneto o al ferrarese?

    I dialetti del Basso Polesine (Occhiobello, Berra, Porto Viro, Porto Tolle, Ariano, Mesola, Goro) sono più simili al veneto o al ferrarese? Sinceramente non sono mai riuscito a classificare tali parlate, qualcuno può darmi una mano?

    3 risposteLingue10 anni fa
  • Ma quando Maradona era al Napoli i tifosi sapevano che era cocainomane?

    Io non ero ancora nato, io mi sono sempre chiesto: ma i tifosi del napoli (ma non solo) sapevano che Maradona sniffava cocaina a più non posso oppure la sua positività in quel fatidico giorno di marzo del 1991 fu come un fulmine a ciel sereno? Illuminatemi...

    12 risposteCalcio Italiano10 anni fa
  • Ragazzi, cosa ne pensate di questi gossp calcistici? Quanta verità c'é in queste dicerie?

    Sono solo VOCI che corrono in giro, niente di veramente fondato e provato! però mi piacerebbe sapere da voi, se siete amanti dei lati occulti del mondo calcistico, quante di queste cose sono vere e quante di queste voci sono inventate o campate in aria:

    - Vieri pippa cocaina a tutto spiano, vi ricordate le sue proverbiali fughe dai ritiri?

    - Vialli è gay

    - Iaquinta è tossicodipendente, quando è infortunato va a ripulirsi

    - Maicon è arrivato un paio di volte ad Appiano gentile completamente sbronzo

    - Si dice che anche Pato ama alzare il gomito...

    - Santacroce del Napoli è un'altro che con la polvere bianca non scherza.

    - Coco è Bisex

    - Santon ha problemi sia di alcol che di droga, l'infortuio al ginocchio è stato una montatura

    - Nesta ha passato una stagione intera a Miami per disintossicarsi dalla coca

    Ovviamente potete aggiungere voi altre voci che avete sentito!

    2 risposteCalcio Italiano10 anni fa
  • Ragazzi, c'é gente che difende ancora Santon! Ma non vedono quant'è scarso?

    Penso che Santon sia il giocatore più pompato della storia del calcio, ora è ufficiale. Mourinho l'ha definito predestinato, il Nuovo Maldini, il Nuovo Facchetti, ma per me Mourinho volle pomparlo di proposito per poter camuffare la fallimentare campagna in Champions di due anni fa. Dopo un paio di buone prestazioni non ne ha più imbroccata una. Ragazzi ma che qualità ha questo fantomatico Santon?

    TECNICA: discreta ma nulla di trascendentale

    TIRO: debole

    FASE DIFENSIVA: disastroso

    FASE OFFENSIVA inconcludente

    IMPEGNO: sottozero

    PROFESSIONALITA': sottozero

    E questo sarebbe il nostro fututro calcistico?? ma perfavore dai!

    10 risposteCalcio Italiano10 anni fa
  • Come mai tutti i media snobbano la Coppa d'Asia?

    la sto seguendo su eurosport e devo dire che le partite sono sempre belle, emozionanti e intense. Sicuramente più interessanti di quelle pietose viste ai mondiali sudafricani. Certo, il livello tecnico non è eccelso, però non mancano le buone individualità e soprattutto l'organizzazione tattica delle squadre. Si parla molto di calcio afrcano, di calcio sudamericano, ma quello che sta crescendo di più, è quello asiatico. Competizioni com ela Coppa d'Asia meritano più attenzione!

    2 risposteCalcio - Altro10 anni fa