Lv 612.266 points

cri

Risposte preferite18%
Risposte2.367

Riserva un sorriso per tutti, ma il più grande e luminoso soltanto per te.

  • Donare soldi ad un'amica?

    Ho un'amica in difficoltà. Avrei la possibilità di darle un poco di ossigeno e gliel'ho detto. Ma naturalmente, come succede in questi casi, arrivano risposte tipo "assolutamente no, non mi piace, stai scherzando?" e via su questo tono.

    Pur comprendendo la situazione ( ve l'assicuro ), vorrei farle questo regalo.

    Ma senza che lei lo sappia.

    Cioè, si ritroverebbe tot soldi sul conto senza sapere chi è stato.

    La domanda è: si può fare solo sapendo il nome della banca in cui ha il conto?

    Una donazione anonima, insomma.

    Si può fare?

    10 risposteFinanza personale10 anni fa
  • Tumore al seno, metastasi?

    Mia madre è stata operata di tumore al seno a settembre. Chemioterapia e radioterapia.

    Ora ha delle metastasi nel cervello e nei polmoni.

    La dottoressa dice che non c'è più niente da fare, se non alleviarle la sofferenza.

    Sta male, non mangia, respira male, non riesce quasi a parlare.

    Di vederla in questo stato, non ne ho la minima intenzione.

    C'è qualche rimedio?

    Vi chiedo scusa, ma piango da giorni. E' solo uno sfogo, so che c'è poco da fare, ma se qualcuno dovesse conoscere delle cure alternative, qualche medico che fa miracoli, qualche clinica particolare. Qualsiasi cosa è gradita.

    Sono a pezzi, credetemi.

    Vi ringrazio molto.

    5 risposteCancro10 anni fa
  • Domanda scazzo delle 13.31: qual è il nome più strano...?

    ...di una via, o vicolo, o piazza, che abbiate mai sentito?

    Nella mia città ce n'è una che si chiama "Via muto dall'accia al collo".

    Anzi, sulla targa ( di non so quanti anni fa ) è "via DEL muto dall'accia al collo".

    E voi?

    8 risposteCuriosità1 decennio fa
  • Vi è capitato di dover cambiare direzione?

    Di essere costretti, per forza maggiore, a ricominciare tutto daccapo? Di trovarvi persone nuove, di conoscerle, di farvi conoscere, di dimenticare il vostro passato?

    Da circa un mese ho trovato un nuovo lavoro: in realtà è sempre lo stesso, ma con una persona nuova. Non so come sentirmi. Se avere paura o essere tremendamente felice. Col mio ex capo ci sono stati alti e bassi, mi ci ero affezionata, ma ho anche vissuto momenti terribili. Ora mi trovo molto molto bene, ma mi sembra che mi manchi qualcosa. Sento di non avere quella sicurezza che avevo prima. Sono contentissima della nuova situazione, tuttavia vorrei essere già allo stadio di confidenza che avevo prima. Più che confidenza, direi familiarità. Insomma si litigava e si faceva pace. Ci si conosceva bene.

    Ora, pur sentendomi bene, non mi sento..."protetta". Prima sapevo dove mettere i piedi, ora no. E per quanto, ripeto, la persona nuova sia molto cordiale, non la conosco ancora e non so come muovermi.

    Sono molto confusa.

    Qualcuno ha passato una situazione simile?

    Scusate se non mi sono spiegata molto bene. Grazie a tutti.

    4 rispostePsicologia1 decennio fa
  • Credete che gli animali siano perfetti?

    Io credo di si.

    Pensate alla pet theraphy. Pensate alla totalità del loro affetto e quanto possano risolvere con questo. A quanto il loro amore disarmante possa favorire guarigioni o salvare vite.

    A quanto possano contribuire alla risoluzione di problemi famigliari.

    A quanto possano far bene alla vita o migliorarne di molto la qualità.

    Sono creature perfette.

    Come potremmo essere loro riconoscenti?

    E' sufficiente ciò che facciamo?

    O si accontentano anche di un calcio nel sedere in autostrada per poi trovare qualche anima nobile che li va a salvare al canile/gattile?

    Loro sono sempre riconoscenti...questa non è perfezione, forse?

    O dovrei dire "divin pedono"?

    7 risposteAmici1 decennio fa
  • Chi di voi è sinestetico?

    Scusate, ripropongo una domanda che avevo già fatto tempo fa, e vorrei avere più opinioni.

    Vi chiedo se c'è qualcuno che associa dei colori a dei numeri o a delle lettere...

    Io sono sinestetica.

    La lettera "M" per me è blu. Tutte le parole che iniziano con questa lettera, per me, sono tutte blu.

    Marzo, maggio, martedì, mercoledì, Matteo, Marco, Mauro...vedo tutto blu.

    No, non sono drogata, sono sinestetica.

    Il numero 8 è marrone. Ma la parola "otto" è bianca.

    Coraggio, sinestetici, voi come siete? Non sarò mica l'unica al mondo!

    http://it.wikipedia.org/wiki/Sinestesia_(psicologi...

    19 rispostePsicologia1 decennio fa
  • "Siamo istintivamente più disponibili a...?

    ...dividere una somma di denaro e a fidarci di chi ha qualche elemento di somiglianza con la nostra faccia?"

    http://tuttoboard.forumcommunity.net/?t=14227177

    Avete letto tutto?

    Che ne pensate?

    Che pensate di questa teoria?

    Credete che una persona che ci somiglia nei tratti somatici, nelle emozioni, ideali, modi di fare, possa davvero essere la persona giusta?

    Cerchiamo davvero un uomo/donna cui, per esempio, daremmo istintivamente fiducia, solo perchè la sua faccia è molto simile alla nostra?

    2 risposteAntropologia1 decennio fa
  • Come si fa a perdere il controllo...?

    ...del proprio essere? Delle proprie abitudini?

    Mi spiego.

    Quando parliamo di empatia, di mettersi nei panni degli altri per comprenderli, talvolta anche perchè proprio non ci riusciamo e pensiamo di averle provate tutte, abbiamo sempre sotto controllo il nostro stato d'animo. Nel senso: non ci allontaniamo mai così tanto da ciò che siamo, vero? E' giusto così. Non si può andar d'accordo con tutti. Ma nemmeno ci si può fermare ai primi ostacoli. O, appunto, pensare di averle provate proprio tutte tutte. In una situazione in cui dobbiamo convivere con qualcuno molto diverso da noi, e non riusciamo a trovare la chiave giusta per comunicare, voi pensate che ci si possa "staccare" da noi stessi nella gestione dei nostri stati d'animo, in modo da toccare le corde giuste? E riuscire a comunicare in un modo che non abbiamo mai sperimentato o preso in considerazione?

    Che ognuno resti quel che è, è vero, ma avete mai provato anche solo per attimo ad usare così tanta empatia da voler capire cos'ha bisogno una persona molto differente da noi? Non è una perdita di controllo? E non sarebbe un arricchimento personale?

    Non so... mi è venuto in mente pensando al rapporto che c'è tra i professori e i ragazzi.

    Voi che ne pensate?

    Risposte serie, please.

    Grazie a tutti.

    10 rispostePsicologia1 decennio fa
  • Interpretazione di un sogno...?

    Ieri notte ho sognato di avere in casa un puma...e una tigre. Il puma era molto affettuoso, una specie di gattone. La tigre un pochino meno. All'arrivo di alcuni miei amici a casa, il puma si è fatto accarezzare da tutti, la tigre solo da me. Nel senso: anch'io dovevo stare un pò attenta, ma assicuravo che se ci si fosse comportati in un certo modo, non avrebbe fatto alcun male.

    Chi è capace di dare un senso, anche generale, a questo sogno? O quantomeno al significato di questi due animali così feroci tranquillamente insediati in casa mia?

    8 risposteInterpretazione dei sogni1 decennio fa
  • Sto cercando uno spot...?

    E' uno spot della Nike, mi pare, ed è di qualche anno fa...

    Si vedono un ragazzo e una ragazza che corrono e si fanno...dei dispetti. Tipo centrare delle pozzanghere per bagnarsi l'un l'altra. All'inizio sono cauti, ma poi è guerra aperta.

    C'è qualcuno che se lo ricorda? Se si, mi dite dove posso trovarlo?

    Grazie a tutti.

    4 risposteTelevisione - Altro1 decennio fa
  • 35enni e dintorni...mi aiutate?

    Ieri sera un ragazzo mi saluta per l'ennesima volta con un "Buonasera principessa".

    E' da qualche mesetto che è tutto un sorridere, schiacciare occhiolini e scappar via.

    Io lavoro in un'edicola.

    Prende i suoi due biglietti del bus e va.

    Ieri sera gli ho chiesto come diav...come si chiama. Insomma ho capito che mi corteggia, non sono deficiente, quindi mi sono lanciata. Ma non per flirtare, solo per sapere il suo nome e non farmi chiamare sempre principessa. O no? Che avreste fatto voi?

    Ma veniamo al nocciolo.

    Dice "Mi sa che tu sei un pò più grandicella di me"

    Ahio.

    "Si, credo di si..." ( Io ho 35 anni e a lui davo, DAVO sui 28/30 ).

    Lui ha fatto l'ipotesi più o meno giusta su di me, me ne ha tolti 4 o 5 ma io....io ho fatto la solita figura dandogliene 28 e, a momenti cadevo dalla sedia quando mi ha detto la verità...

    Ha 25 anni.

    HA 25 ANNI.

    Stasera andiamo a bere un caffè.

    Non pare affatto stupido ed è pure un bel ragazzo. Due occhi azzurrissimi e un accattivante accento veneto...

    Ma...che faccio? Non sono alla ricerca di un fidanzato e non voglio illuderlo. Che gli racconto?

    E poi...insomma è davvero troppo piccolo.

    Vi è mai capitato? Che fareste?

    Lo so, un caffè è poco impegnativo, non è una dichiarazione di matrimonio, però uno che mi saluta così, schiaccia l'occhiolino, gentile, sorridente...

    Mi incuriosisce, ma...

    14 rispostePsicologia1 decennio fa
  • Perchè non andate a dormire?

    Perchè prolungate la veglia? Perchè vi costringete a stare in piedi anche quando crollereste di sonno?

    Cosa vi impedisce di concludere la giornata?

    Sempre che vi sentiate così...come me.

    Io ho semplicemente paura.

    Paura di chiudere gli occhi.

    Paura di mettere la parola "fine" ad una giornata fatta di niente di speciale...

    22 rispostePsicologia1 decennio fa
  • C'è egoismo nel dispiacere?

    Secondo voi, ci sono tracce di egoismo nelle sofferenze intense?

    Da dove ha origine il dolore?

    Quello che voglio dire è se, secondo voi, si piange principalmente per sè stessi, anche di fronte alla perdita di una persona cara.

    Perdonate la brutalità della domanda, l'ho postata male e me ne rendo conto ma...vedete una forma di egoismo nella sofferenza?

    E se non è egoismo, come si potrebbe definire?

    Grazie.

    11 rispostePsicologia1 decennio fa
  • Me lo dite che carattere hanno i gatti?

    Sono pazza della mia gattina, Nikita. Innamorata è dir poco...

    La adoro quando, al mattino, la trovo in fondo al letto sopra i miei piedi. La adoro quando mi mangia la felpa. La adoro quando, appena finito di mangiare, mi viene vicino miagolando perchè vuole le coccole.. ( ???non si è sempre detto che si strusciano quando hanno fame?? ).

    Quando parlo al telefono e lei rimiagola perchè vuole attenzioni. Quando sono al pc e lei ri-rimiagola...

    Come sono i gatti? Indipendenti, si dice, affezionati più alla casa che al padrone...ma è davvero così?

    Nascondono una personalità dolce e tenera, nonostante tutto quello che da millenni si dice di loro??

    Come sono davvero i gatti?

    15 risposteGatti1 decennio fa
  • Fate come se foste a casa vostra....?

    ...non è come dire che non è affatto casa vostra?

    Cosa dice il galateo in proposito? Dire ad uno sconosciuto, tipo il fidanzato di vostra figlia, o una persona cui tenete e volete far sentire a suo agio, di comportarsi come in casa sua, non è come fargli notare velatamente che si trova da un'altra parte? Che non può fare quello che vuole? Che "questa è casa mia e qui comando io"? Mica può sbragarsi in canotta e mutande!!

    Cosa dice il galateo riguardo al modo migliore per far sentire un ospite a proprio agio? Non è forse più questione di atteggiamento? Non è forse meglio una casa un pò "famigliare", con vestiti qua e là, libri per terra e un simpatico e lontano odore di sugo?

    Voi, per esempio, come accogliete gli ospiti? E, magari, un ospite di "riguardo"? Una persona che volete che ritorni, che riempia la vostra intimità? Che abbia l'approvazione dei vostri figli? O la vostra vostra?

    Tirate a lucido tutto quanto, o preferite che sia la casa a parlare per voi?

    7 risposteGalateo1 decennio fa
  • Mamme di femmine: raccontate...?

    Mamme.

    Mamme di una figlia femmina grandicella, matura....mi dite una cosa?

    Vi sentite ( o vi siete mai sentite ) in competizione con lei?

    Vi è mai capitato di...di aver paura di invecchiare?

    Vi è mai capitato di volerla cambiare?

    Di aver voglia di esibirla come un trofeo?

    Sto parlando della mia, ovviamente, non vogliatemene. Non sto affatto generalizzando.

    Vorrei chiedere a tutte le madri presenti, qual è il loro atteggiamento nei confronti delle femmine. Che cosa si aspettano, o si aspettavano. Che cosa pensano realmente di una figlia femmina. Se è la donna che si erano immaginate. Che aspettative hanno nutrito e se hanno fatto in modo che si concretizzassero.

    Parlatemi un pò delle vostre figlie, che tipo di ragazze sono. Se sono quelle che volevate o se preferivate fossero differenti, e in che modo.

    Ma soprattutto perchè.

    Davvero, non voglio essere polemica. Mi piacerebbe, molto volentieri, sentire il vostro parere e la descrizione delle vostre ragazze.

    Che ne pensate di loro?

    Grazie a tutte le gentili signore che avranno voglia di rispondere.

    7 risposteGenitori1 decennio fa
  • Parliamo un pò di voi....?

    Sono un pò scazzata stasera...vi propongo qualche domandina per conoscerci meglio, vi va?

    Nome?

    Anni?

    Segno zodiacale?

    Lavori?

    Se si, cosa fai?

    Studi?

    Se si, cosa?

    Sei intonato/a?

    Sai suonare uno strumento?

    Ti piace leggere?

    Sei capace di disegnare?

    Due cose che detesti?

    Due cose che ami?

    La persona più bella del mondo? ( vip e non )

    Cane o gatto, e perchè?

    Fumi?

    Bevi ( alcol )?

    Teatro o cinema?

    In che epoca avresti voluto vivere?

    Ti piace la musica dal vivo?

    Pub o discoteca?

    Hip hop o danza classica?

    Blu o rosso?

    Meditare vendetta o lasciar correre?

    Birra o vino?

    Clicca su Youtube quello che vuoi:

    Sei sereno/a?

    Che rivista leggi?

    Profumo o deodorante?

    Che vestiti scegli solitamente?

    Macchina del tempo: cosa cambieresti del tuo passato per vivere meglio oggi?

    Ti piacerebbe esibirti su un palcoscenico? ( quello che vuoi ):

    Quale stagione preferisci?

    Vuoi farmi una domanda? ( risponderò a tutte! )

    Ok, basta, fine! Scusate, sono scazzatissima...felice serata a tutti voi!

    25 rispostePsicologia1 decennio fa
  • Ma quando si chiede scusa...?

    ...qual è il limite?

    Che cosa alimenta il desiderio di essere perdonati?

    Cos'è che fa legare al dito un errore? E che limite c'è alla sua gravità?

    La domanda è: quand'è che vi fermate voi? Quando riconoscete che non avete fatto nulla di male e l'altra persona ve la sta facendo pesare in maniera malsana?

    10 rispostePsicologia1 decennio fa
  • Secondo voi, quanto e cosa consuma il braciere olimpico?

    Che sostanza brucia? Quanto consuma? Sta acceso per 15 giorni, forse più...non lo so....

    Secondo voi è un danno per l'ambiente? E di che proporzioni?

    Mille grazie a tutti!

    3 risposteAmbiente - Altro1 decennio fa
  • consigli per un ficus benjamina?

    Ho un ficus benjamina che tengo proprio davanti alla finestra. So che hanno bisogno di molta luce e che se gli si cambia posto ( ho già provato ) perdono le foglie. Il problema è d'inverno. Nel senso che la posizione in cui l'ho messo rimane molto vicino anche al termosifone. E' ovvio che lo devo spostare, ma dove? Affinchè prenda la luce di cui ha bisogno?E come posso fare per non fargli perdere le foglie? Come posso mantenerlo rigoglioso come nel periodo estivo?

    Grazie a tutti!

    6 risposteGiardinaggio1 decennio fa