Lv 1220 points

Sara

Risposte preferite20%
Risposte5
  • Convivenza universitaria con il mio ragazzo?

    Salve a tutti.. Da qualche tempo io e il mio ragazzo stiamo valutando l'ipotesi di affittare una casa con 4 singole qui all'uni per sistemarci io, lui e un altro ragazzo e una ragazza...Io vivo in una casa per ora e anche lui...Però la sera vado a dormire da lui anche perchè sennò non ci vedremmo nemmeno qui oltre che nel paese dove abitiamo. Ognuno ha i suoi orari, i suoi corsi e ci restano giusto quelle due ore tra le 21 e le 23 per guardarci un film e poi dormire. Se qualche fine settimana non ripartiamo per tornare a casa, io resto da lui venerdì sabato e domenica e ci troviamo bene insieme.Ci siamo fatti forza l' uno con l'altro in questi due anni e per me questa specie di "convivenza universitaria" è stata una benedizione del cielo dopo aver sofferto per un anno di distanza( io sono più grande di lui di 2 anni. quindi sono arrivata a Roma prima di lui. Ho 22 anni lui 20). Ieri siamo stati a vedere una casa con una doppia in una casa dove c'erano 2 ragazzi. Mio padre aveva suggerito al mio ragazzo di vederla per pensare di prenderla con un amico, ma dopo aver visto la casa il mio ragazzo mi ha detto chiaramente che non intende muoversi senza di me, che vuole che stiamo insieme in una casa perchè sennò rischiamo di non vederci più nemmeno qui a Roma. Quando ho detto a mio padre che magari invece che stare due ragazzi in quella doppia potevo starci io con lui vi lascio immaginare....... Ha fatto il pazzo. Il pazzo!!! Non sono riuscita nemmeno a dire a...

    A questo punto non so quanto possa servire la proposta dell'"appartamento misto" a 4 singole... Mi date un consiglio?

    P.S. io e il mio ragazzo stiamo insieme da 3 anni e mezzo!!

    2 risposteRelazioni e Famiglia- Altro8 anni fa
  • Problemi tra amiche..è davvero finita?

    Ciao a tutti..Vorrei raccontarvi di un problema che mi riguarda ormai da qualche settimana... Nel 2008 ho conosciuto una ragazza ad una manifestazione estiva che si tiene nella città vicino al mio paese... Parlavamo e scherzavamo insieme però era solo una conoscenza alle prime armi.. Questa manifestazione si tiene ogni anno alla fine di Luglio quindi poi ogni estate ci siamo riviste... Nel 2009 io mi sono fidanzata a Maggio con un ragazzo che andava in classe con lei e ho scoperto subito dopo che era il suo migliore amico!! Così io e lei ci siamo avvicinate sempre di più , incontrandoci il sabato, uscendo.. Io sono più grande di loro di due anni così li ho seguiti anche durante la maturità, le sono stata vicina quando tutti le hanno voltato le spalle cercando di farla ridere e sorridere :) Spesso però capitava che avvertissi frecciate di gelosia per il rapporto di lei e lui (anche se lui ha molte amiche femmine...!) Lui da Ottobre è a Roma come me (non viviamo insieme) e studia qui, ci vediamo tutte le sere, lei invece per motivi economici non ha proseguito gli studi... Hanno entrambi una passione in comune quella della fotografia. Lui frequenta un istituto di fotografia e poco prima di Pasqua l'ha invitata a venire a Roma. Abbiamo litigato prima che arrivasse perchè dato che veniva per il finesettimana (ma poi è rimasta x una settimana..) io volevo stare con loro, mentre lui insisteva dicendo che non c'era posto e dovevo restare a casa mia (l'idea di dormire da sola mi dava un fastidio assurdo..)Poi abbiamo risolto perchè lui ha il letto a una piazza e mezza quindi abbiamo deciso che venerdì sabato e domenica io e lei avremmo dormito nel "lettone" e lui su un materasso a parte.. Però la prima sera (giovedì sera) lei dormiva nel lettone e lui sul materasso a parte(ma nella stessa camera) io a casa mia ...Questa cosa l'ho vissuta malissimo.. Ero diventata taciturna e facevo finta di niente, ma soffrivo da morire... Lei non mi aveva scritto nulla x tutta la settimana, mi ha scritto solo il giorno prima di venire qui...La cosa che mi ha sorpresa è stato il fatto che non mi avesse chiesto se il tutto mi avrebbe dato fastidio conoscendo i miei livelli di gelosia.. La prima sera non ho aperto bocca e quasi non sono riuscita a dormire... Poi domenica sera il mio lui voleva dormire assieme al suo coinquilino ma io mi sono alterata e ho detto che doveva dormire nella stessa stanza nostra. Lui si è arrabbiato e il giorno dopo non mi ha rivolto la parola fin quando io sono scoppiata, ho cominciato a dare di testa e a stracciare tutto quello che trovavo in giro... Poi io e lui abbiamo fatto pace, ma con lei le cose si sono complicate...Per un bel pò abbiamo finto che non fosse successo nulla, ma qualche giorno fa ci siamo parlate per sms e io le ho spiegato come ho vissuto la cosa...Lei mi ha detto che non mi ha chiesto nulla sul fatto che mi potesse dar fastidio il dormire da sola da lui perchè se uno in amicizia si fida certe domande non le fa, quindi secondo lei io non mi fido e io e lei a questo punto non abbiamo più un rapporto. Ho cercato di spiegarle che spesso la gelosia prescinde dalla persona che uno ha davanti e le ho chiesto scusa mandandole sms fino a giovedì , ma lei non mi ha più risposto. Dice che ho trovato la scusa per essere gelosa di lei ora che non ci sono più altre persone femmine di cui ero gelosa e che andavano in classe con loro. Io sto soffrendo molto per questa situazione... Ho bei ricordi con lei e le voglio bene, ma continuo a mandare mex senza risposta e a tratti mi sento solo scema...So di aver esagerato per molti aspetti, ma sono anche convinta che in parte la gelosia sia normale in una situazione cm quella che ho vissuto... Ho pochissime amiche e l'idea di perdere anche lei mi fa stare malissimo è come se non riuscissi a rendermene conto...Voi che ne pensate?

    2 risposteAmici9 anni fa
  • Vi è mai capitato di vivere male nel posto dove siete nati?

    Buonasera a tutti...é da un po' di tempo che stavo pensando di porvi questa domanda..Vivo in un paesino dell'Abruzzo di circa 600 abitanti...non ho mai avuto amici qui e infatti le uniche amicizie che avevo erano con ragazzi e ragazze di una cittadina vicina più grande.. Terminata la maturità sono andata a studiare a Roma..Il primo anno è stata dura( vivo con il mio vicino di casa che conosco da quando sono nata , lui ha 40 anni e lavora sempre in giro quindi spesso ero da sola).Dovevo convivere con la solitudine e l' autonomia, ma alla fine ce l' ho fatta e ho conosciuto molte persone :) da Ottobre anche il mio ragazzo studia a Roma (cmq non siamo nella stessa casa , ma spesso la sera vado da lui) e da quando siamo rimasti un fine settimana ho capito che a Roma sono davvero felice perchè ho tutto!! Lui però gli amici dell' infanzia, di scuola li ha tutti qui e quando torna (lui abita nella cittadina vicino il mio paese) è super felice di rivedere le sue montagne... Io ormai quando torno mi chiudo in camera a deprimermi...Per muovermi quando sono qui serve sempre la macchina, non ho amici perhcè alle superiori sn stata vittima di bullismo e ho troncato tutti i rapporti.. Le uniche amicizie sono quelle che ha anche lui, ma mi sono accorta che loro guardano più alla sua presenza che alla mia... Tipo stasera è uscito con due sue amiche ( di cui una è anche una mia amica, ma non mi chiama mai per uscire e la chiamo sempre io) e io sono a casa...lui mi ha fatto capire che era una serata tra amici, che era un suo spazio(di' altronde mi sarei sentita fuori luogo)... Odio stare nervosa quando torno anche xk i miei genitori lo notano e ci soffrono...io invece aspetto sempre il momento per ripartire..viè mai capitato??

    4 rispostePsicologia9 anni fa
  • La candida e noi donne...?

    Salve a tutte...Due settimane fa, dopo un mese di disturbi quali prurito e melma bianca, mi sono decisa ad andare dalla ginecologa... Appena mi ha visitato ha dettato che si trattava di candida... Mi aspettavo un pò questo responso..Il problema è che sul momento non era possibile fare un tampone così intanto mi ha prescritto micomicen schiuma e melcom pomata (questa per una settimana mentre la schiuma per un mese). Allo scadere della settimana dovrò fare il tampone per verificare al 100% che sia candida e quanto si sia estesa.. Nel frattempo però io ho reagito malissimo "psicologicamente"..So che non stiamo parlando di tumori o malattie incurabili, ma mi sono sentita come "infetta" .. Tra l'altro sto soffrendo molto l'astinenza da rapporti col mio ragazzo...In realtà la dottoressa mi ha detto che possiamo averli ma sempre in forma protetta (come d'altronde abbiamo sempre fatto..)Lui però non vuole fino al risultato del tampone, anche perchè la dott. ha detto chiaramente che se è una forma estesa dovrò prendere gli antiobiotici e lo stesso dovrà fare lui...Altro motivo per cui mi sento uno schifo...A chi di voi è mai capitata una situazione così?

    3 risposteSalute della donna9 anni fa
  • Problemi intimi per donne ?

    Premetto che la questione mi imbarazza..Questa mattina , dopo il quarto giorno di ritardo, pensavo che il ciclo fosse arrivato.. Infatti la mia pipì era color sangue...Poi però quando mi sono asciugata ho notato che non c'erano macchie... Era tutto normale.. E anche ora non ho macchie sull'assorbente.. Qualcuno ha avuto casi simili? Ho qualche dolore alla pancia, ma non so se associare il tutto al ritorno del ciclo o meno..Sono stata nuovamente in bagno, ma questa volta senza "problemi"... Sono una persona molto timorosa, quindi spesso cerco di far finta di niente anche se so che è sbagliato.. Solo che questa volta mi sono spaventata davvero..

    2 risposteSalute della donna9 anni fa
  • E se manca il partner in certe situazioni?

    Buonasera a tutti... Volevo chiedervi qualcosa in merito al "sentirsi soli"...Il mio è un caso un pò strano.. Dato che io e il mio ragazzo siamo entrambi studenti fuori sede a Roma (comunque viviamo in case diverse) spesso ci vediamo e stiamo insieme..Dormiamo insieme..Questi giorni i suoi coinquilini erano tutti ripartiti così ci siamo fatti compagnia.. Io sono più grande di lui di 2 anni, ne ho 21 mentre lui 19.. Sono stata bene già da Ottobre quando è arrivato a Roma..Quando siamo lì litighiamo pochissimo, c'è una dolcezza straordinaria da parte sua :) Quando torniamo a casa, però, io sono sempre triste perchè in quei giorni (come è anche giusto) lui è preso dagli amici ect..Certo anche a me piace tornare a casa, ma quando torno i miei escono e anche mio fratello quindi spesso mi ritrovo da sola, ma evito di chiamarlo per non disturbarlo.. Abitiamo a 10 km di distanza nel nostro paese vero e proprio , però io la differenza la sento...So che non posso tenerlo legatro a me e mi sembra assurdo che IO che sono una persona così insicura sia tanto certa del fatto che la sua presenza mi fa stare bene.. Voi che ne pensate?

    3 rispostePsicologia9 anni fa
  • Soffro di attacchi di panico e solitudine?

    Soffro di attacchi di panico e solitudine... Da quando il mio ragazzo è venuto a Roma voglio sempre dormire da lui.. E se mi dice di no inizio a farmi paranoie tremende, pensando che sono sola.. Non riesco a essere più indipendente... Mi aiutate?

    5 rispostePsicologia9 anni fa
  • La vostra opinione sul "è troppo presto" ?

    In una delle mie domande precedenti ho chiesto se secondo voi era sbagliato che dormissi troppo spesso dal mio ragazzo... Ora invece vorrei un altro parere... Mi sono resa conto che non posso fare a meno di dormire senza lui accanto.. Certo riesco anche a dormire anche da sola, ma sento un vuoto enorme... Io ho 21 anni e lui 19... Spesso anche lui mi comunica un messaggio simile.. Vorrei una convivenza universitaria con lui e altre persone, ma so per certo che i miei non sono favorevoli... E nemmeno i suoi... "E' troppo presto" sarebbe la risposta.. Stiamo insieme da 2 anni e 5 mesi... Voi cosa mi dite a riguardo?Vi è mai capitato qualcosa di simile?

    2 rispostePsicologia9 anni fa
  • Voi cosa pensate del dormire spesso dal proprio ragazzo?

    Allora..Lui è venuto a Roma per studio e anche io sono qui per studiare... Ha una casa in affitto poco distante dalla mia... Durante il giorno fino alle 8 o a volte alle9 di sera io studio , generalmente la mattina in biblioteca (così sono già all'uni per seguire le lezioni) e il pomeriggio e la sera a casa...Però spesso dopo aver sistemato tutto vado a dormire da lui..Quasi tutti i giorni...Ci sto bene, ma a volte mi chiedo...Faccio bene??E' quasi sempre lui che me lo propone... I miei coinquilini (sono adulti di 40 anni ) non dicono nulla, ma voi che ne pensate??? Premetto che io mi trovo benone a stare da lui e credo anche lui!

    6 risposteRelazioni e Famiglia- Altro9 anni fa
  • Odio il fumo...mi aiutate?

    Salve a tutti... Ho un problema da condividere con voi per qualche suggerimento.. Ho avuto diversi casi di tumore in famiglia per fumo.. I miei fumavano tantissimo e io ne soffrivo già da bambina.. Spesso succedeva che mio padre preso dalla sigaretta ciccava sulla mia mano senza accorgersene.. Sognavo a volte di andarmene di casa per non vederli più fumare.. Poi un giorno papà si è sentito male a causa del fumo e il dottore gli ha detto chiaramente che doveva fare una scelta.. Ha smesso di fumare, seguito da mia madre.. Poi mio zio è morto per tumore lasciando due figlie appena maggiorenni, sempre causa fumo.. E un altro ha scoperto da poco di avere una macchia ai polmoni.. Il mio ragazzo fuma. Aveva smesso appena c'eravamo messi insieme, fumava poco allora. Poi quando è andato in gita a Praga ha ricominciato.. Fuma tantissimo e di smettere non vuole sentirne parlare a differenza della prima volta. Ho cercato di aiutarlo ma nn c'è la volontà di base e io con la mia esperienza non riesco ad accettare le sue sigarette... Nonostane tt oggi gli ho detto che potrà fumare quanto vuole, io ne esco fuori perchè sono stanca di illudermi....Ma dentro sto malissimo..Potete darmi qualche suggerimento per "farmi scivolare tutto via..?"

    3 risposteRelazioni e Famiglia- Altro9 anni fa
  • Morte di una persona cara..come devo fare?

    Sei mesi fa è venuta a mancare la cugina del mio ragazzo..L'avevo sentita spesso via facebook , via cellulare.. Ci stavamo organizzando per incontrarci tutti insieme..Poi un giorno, rientrata a casa dall'università accendo il pc..Il mio ragazzo mi chiama su skype..Era strano..Gli chiedo cos'ha e mi dice che lei è morta in un incidente..Mi sono aggrappata al tavolo sconvolta.Continuavo a pensare che non fosse possibile, ho cominciato a cercare notizie sui siti dei giornali locali e ho trovato foto di lei e incidente..Sono voluta andare al funerale a tutti i costi. L'impatto di trovarsi davanti una bara in bianca invece del suo volto, della sua voce è stato tremendo. Quando sono tornata a casa ho urlato, ho pianto..E' stato un dolore atroce e lo è tuttora. Io ho perso tantissime persone nella mia vita..Mia sorella, mio cugino, mio zio.. Questa volta però la vita non mi ha dato il tempo, nemmeno il tempo di conoscerla davvero..E io nn riesco ad accettarlo!!!!Cosa mi consigliate di fare??Vi è mai capitata una cosa del genere??Il mio ragazzo parlava sempre di lei e lei ogni volta che mi sentiva era felicissima,sempre piena di gioia..Non l'ho mai vista si, ma qsto mi sembra solo un dettaglio..

    6 risposteScienze sociali - Altro9 anni fa
  • Brutte esperienze da bambini e oggi..?

    Salve a tutti..Spero di trovare qualcuno che abbia vissuto un'esperienza simile alla mia..Avevo otto anni..Come ogni pomeriggio stavo cercando di far addormentare mio fratello e proprio quando si era appisolato ho sentito delle urla..Sono scesa in taverna e ho trovato i miei e la mia vicina che si urlavano addosso seduti vicino al camino.. Mi sono seduta per terra e ho ascoltato tutto.. Mia madre continuava a urlare dicendo di voler sapere la verità.. C'erano tanti oggetti sul camino(un cuore di cioccolato, una foto della mia vicina in costume..) sono rimasta lì per terra facendo finta di giocare, ma in realtà ascoltavo ogni cosa... Senza che nessuno mi spiegasse cosa stava accadendo ho capito che mia madre sospettava di mio padre e della nostra vicina.. Ascoltavo e dentro di me dicevo "Non dovrebbero urlare così, mio fratello potrebbe svegliarsi".. Ho provato nella mia ingenuità a prendere il cuore di cioccolato e mia madre mi ha colpita con una sberla in piena faccia..Dal giorno dopo per un'intera settimana tante persone entravano e uscivano di casa interrogate da mia madre e lei mi diceva di non dire nulla..Una sera non sopportando più la situazione di silenzio a tavola mentre eravamo tutti seduti ho detto che era venuto un amico di papà a casa..Lui ha cominciato ad urlare e mia madre mi ha colpita in piena faccia con la ciabatta di papà..Ha detto che dovevo stare zitta, che ero una stupida..E hanno ripreso a litigare..Qualche mese dopo ho scoperto che il sospetto di mia madre era fondato..La nostra vicina aveva cercato di sedurre papà, ma senza che lui cedesse... Oggi ho 21 anni, ma i ricordi sono nitidi nella testa.. E a 21 anni, fidanzata, non riesco mai a non avere paura delle donne... E non mi sento capita... Credono tutti che io pensi sempre a male..Io invece cerco solo di orientarmi in un mondo con cui il primo approccio è stato pessimo...Perchè nessuno domanda da cosa nasce il dubbio e tutti giudicano..?

    1 rispostaPsicologia9 anni fa
  • Il mio ragazzo ha troppe amiche femmine?

    Help...Il mio ragazzo ha tantissime amiche femmine...Qua la fiducia c'entra poco... E' il fatto di tene sempre le donne fra i piedi:( Oggi ho letto dei mex...C'era una sua amica che è entrata all'uni da poco e lì ha conosciuto un vicino di casa carino (lei è fidanzata) e gli raccontava che qsto c'aveva provato.. E lui ha scritto è che so tipo geloso xk cmq quelli belli se la ricredono pensano di fare cm vogliono.. Gli ho chiesto spiegazioni sull'essere geloso e mi ha detto che vuol dire che nn vuole che qualcuno approfitti di lei..Gli credo però....Troppe femmineeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee :( Scusate dovevo sfogarmi :)

    6 risposteFidanzamento e matrimonio9 anni fa
  • Consigli per il fidanzato fotografo?

    Sono fidanzata con un ragazzo appassionato di foto di moda..L'ho sempre sostenuto e aiutato in questa sua passione... Siamo stati a visitare una scuola di fotografia dove si è iscritto...Sono davvero felice per lui perchè almeno parte del suo sogno si realizza :-) Come tutte le ragazze provo un pò di paura per la questione modelle, altre donne, ma mi fido di lui! L'unico problema è che prima di entrare in questa scuola si è "messo alla prova" con altre ragazze..E sono per lo più amiche e qualcuna ha piccoli trascorsi con lui..(per esempio con una si era baciato prima di metterci insieme in gita..Con un'altra si stava sentendo perchè gli piaceva molto...) Una sola ragazza era un pò immune da questa pre conoscenza e durante il suo "set" non ho avuto problemi o attacchi minimi di gelosia (lui vuole sempre che io sia presente durante le foto per aiutarlo con le luci e anche per dei consigli..) QUELLO CHE NON RIESCO A SPIEGARE E' CHE LA MIA NON E' GELOSIA O PAURA CHE LUI POSSA ANDARE CON..Credo semplicemente che sia più semplice da parte mia vederlo lavorare con persone sconosciute,"neutre"...Qualcuna ha esperienze simili e sarebbe disposta a parlarne per confrontarsi? E poi ho un altro problema...Lui ha fatto scatti anche a me però tutti stile "donna angelo" :-) Gli ho proposto qualcosa di più "piccante" (niente di esagerato perchè mi vergogno da morire) ma non vuole assolutamente...Ovviamente le foto le terrebbe lui!! Insomma... se avete consigli ve ne sarei grata =)

    1 rispostaFidanzamento e matrimonio9 anni fa