• Qual e'....la tua citazione letteraria jolly 📕📚📖?

    Qual e'....la tua citazione letteraria jolly 📕📚📖?

    Una citazione, presa da un libro che hai letto e che la usi al momento opportuno, magari anche solo per spiegare un concetto. Tutta la varietà, tutta la delizia, tutta la bellezza della vita è composta d'ombra e di luce". (Lev Tolstoj, Anna Karenina)
    Una citazione, presa da un libro che hai letto e che la usi al momento opportuno, magari anche solo per spiegare un concetto. Tutta la varietà, tutta la delizia, tutta la bellezza della vita è composta d'ombra e di luce". (Lev Tolstoj, Anna Karenina)
    13 risposte · Libri ed autori · 6 giorni fa
  • Scienze psicosociali della comunicazione?

    Che ne dite di questa facoltà?
    Che ne dite di questa facoltà?
    8 risposte · Arte e cultura - Altro · 2 giorni fa
  • Perché ormai leggere è considerato così fuori moda?

    Ho quindici anni e fin da piccola ho nutrito la passione per la lettura. Amo immergermi nelle storie, vedere come si intrecciano le vicende, immedesimarmi nei personaggi e gioire o piangere con essi. Ma quando dico che leggere è la mia attività preferita, tutti mi danno della sfigata. La domanda che mi pongo, è la... visualizza altro
    Ho quindici anni e fin da piccola ho nutrito la passione per la lettura. Amo immergermi nelle storie, vedere come si intrecciano le vicende, immedesimarmi nei personaggi e gioire o piangere con essi. Ma quando dico che leggere è la mia attività preferita, tutti mi danno della sfigata. La domanda che mi pongo, è la seguente: perché ormai la maggior parte degli adolescenti considera la lettura come un'attività noiosa?
    10 risposte · Libri ed autori · 6 giorni fa
  • Quando...leggere per te diventa un corto circuito donde scaturisce la scintilla di una verità (cit)📚📖📕?

    Quando...leggere per te diventa un corto circuito donde scaturisce la scintilla di una verità (cit)📚📖📕?

    Migliore risposta: Sono i libri a interrogare me, non il contrario; nei libri non cerco risposte o soluzioni, spero invece che mi pongano domande e ancora domande. Isaac Singer, che oltre a romanzi indimenticabili ha scritto molto anche per i bambini, disse: "Perché scrivo per i bambini? Perché non leggono per cercare... visualizza altro
    Migliore risposta: Sono i libri a interrogare me, non il contrario; nei libri non cerco risposte o soluzioni, spero invece che mi pongano domande e ancora domande.
    Isaac Singer, che oltre a romanzi indimenticabili ha scritto molto anche per i bambini, disse:
    "Perché scrivo per i bambini? Perché non leggono per cercare un'identità. Perché non sanno che farsene della psicologia. Perché detestano la sociologia e non cercano di capire Finnegan' s Wake. Perché credono ancora in Dio, nella famiglia, negli angeli, nei diavoli, nelle streghe, nella logica, nella chiarezza, nella punteggiatura e in altri simili vecchiumi. Perché quando un libro li annoia sbadigliano senza scrupoli, e infine perché non si aspettano che il loro scrittore prediletto redima l'umanità. Giovani come sono, capiscono che egli non ha questo potere. Solo gli adulti hanno illusioni così infantili".
    Lo trovo bellissimo e vero.
    E' un'illusione da adulti quella di pensare che un libro possa aiutarci a trovare un'identità, possa fornirci risposte e soluzioni: così dimentichiamo che, chi ha scritto quel libro, appartiene alla nostra stessa umanità e non è portatore della verità assoluta, ma solo del suo punto di vista.
    Conosco la bellezza e il miracolo di ritrovarmi in certe pagine, a volte sperimento la comprensione e la condivisione totali; ma le domande rimangono tutte lì, anzi aumentano ogni giorno che passa.
    E uno dei libri più importanti della mia vita, "Pastorale americana" di Roth, si conclude con un punto interrogativo.
    10 risposte · Libri ed autori · 1 settimana fa
  • Sei un moralista?

    io diversi anni fa conobbi un moralista che mi faceva prediche su tutto. Fumavo? mi faceva la predica sul fumo, guardavo le donne? mi diceva che ne sarei diventato dipendente e che questo è un punto debole. Ogni cosa una predica, una lezioncina. Un giorno gli chiesto :" ma chi te lo fa fare? " e lui:... visualizza altro
    io diversi anni fa conobbi un moralista che mi faceva prediche su tutto. Fumavo? mi faceva la predica sul fumo, guardavo le donne? mi diceva che ne sarei diventato dipendente e che questo è un punto debole. Ogni cosa una predica, una lezioncina. Un giorno gli chiesto :" ma chi te lo fa fare? " e lui: "perché c'è bisogno che gli umani imparino a conoscersi! Sono tutti schiavi dei vizi, tutti schiavi illusi delle loro passioni! Ci vuole razionalità in qualunque cosa si faccia! Il mondo necessita che gli uomini prima ragionino, poi si muovano!" e io: " dinanzi alla morte siamo tutti uguali, fratè, che ce ne frega della tua morale.. " ma lui: " vuoi fare della filosofia? guarda che sarà anche come dici tu, ma siamo esseri liberi! E fin quando saremo liberi, dunque in vita, è giusto che si viva come meglio si crede e ci si comporti bene affinché questo mondo migliori e tutti trascorrano una buona esistenza! Altrimenti crepi nei tuoi stessi vizi, nelle tue manie! Serve un consigliere di vita per chi ha troppe certezze! non è detto che dopo la morte si vada nel nulla come sostieni, nulla è certo! perciò è giusto attenersi alle leggi e alle regole senza pensare di possedere la verità fra le mani! E fra tutte le indicazioni stradali la più conveniente è sempre quella del conformismo: ovvero rispetta te stesso e gli altri, e tu mi pare stia facendo il contrario!". Che dire ragà? Io non gli rispondo perché alla fine si finirebbe come il cane e il gatto.
    13 risposte · Filosofia · 5 giorni fa
  • Vi è mai capitato di comprare un libro e metterlo in libreria per poi rivederlo due mesi dopo e chiedervi perché diavolo abbiate quel libro?

    Migliore risposta: Come ti hanno consigliato gli altri utenti dovresti almeno cercare di leggeri, giudicare un autore per un solo libro letto mi sembra davvero poco e dovresti almeno cercare di leggere dell'altro per capire se il problema che hai riscontrato sia solo con il romanzo o con tutti gli altri dell'autore. Comunque... visualizza altro
    Migliore risposta: Come ti hanno consigliato gli altri utenti dovresti almeno cercare di leggeri, giudicare un autore per un solo libro letto mi sembra davvero poco e dovresti almeno cercare di leggere dell'altro per capire se il problema che hai riscontrato sia solo con il romanzo o con tutti gli altri dell'autore.
    Comunque se non ti piacciono potresti rivenderli, scambiarli con qualche lettore (ci sono siti appositi) o donarli alle biblioteche.
    A me non è mai successo una cosa simile, almeno non per il momento.
    9 risposte · Libri ed autori · 1 settimana fa
  • Potreste consigliarmi qualche libro da leggere quest’estate?

    Possibilmente che riguardi la filosofia, le scienze umane o dei classici italiani e stranieri.
    Possibilmente che riguardi la filosofia, le scienze umane o dei classici italiani e stranieri.
    6 risposte · Libri ed autori · 4 giorni fa
  • Vi piace questa foto?

    Vi piace questa foto?

    Migliore risposta: No
    Migliore risposta: No
    8 risposte · Fotografia · 6 giorni fa
  • Come? Cosa? Mi fai una metafora sulla solitudine?

    Migliore risposta: la solitudine è come una gabbia di velluto... pare confortevole, ma ti tiene prigioniero e ti può far soffrire...
    Migliore risposta: la solitudine è come una gabbia di velluto... pare confortevole, ma ti tiene prigioniero e ti può far soffrire...
    6 risposte · Poesia · 5 giorni fa
  • Hitler e Mussolini?

    Hitler e Mussolini hanno mai litigato per la conquista del mondo? Dato che erano alleati, e Hitler voleva il mondo, anche l'italia faceva parte del mondo. Come la prese Mussolini?
    Hitler e Mussolini hanno mai litigato per la conquista del mondo? Dato che erano alleati, e Hitler voleva il mondo, anche l'italia faceva parte del mondo. Come la prese Mussolini?
    8 risposte · Storia · 6 giorni fa
  • Scusate ma potete dirmi in 2 righe chi era nelson mandela. perfavre, grazie.?

    Migliore risposta: Attivista per i diritti dei neri arrestato nel 1963 e condannato all'ergastolo dal governo di Pretoria in Sud Africa. Nel 1985 gli viene offerta la libertà in cambio del suo abbandono della lotta contro l'apartheid; Mandela rifiuta e tutta la popolazione nera e parecchi bianchi si schierano dalla sua parte.... visualizza altro
    Migliore risposta: Attivista per i diritti dei neri arrestato nel 1963 e condannato all'ergastolo dal governo di Pretoria in Sud Africa.
    Nel 1985 gli viene offerta la libertà in cambio del suo abbandono della lotta contro l'apartheid; Mandela rifiuta e tutta la popolazione nera e parecchi bianchi si schierano dalla sua parte. Nel 1990 viene finalmente liberato, viene ufficialmente decretata la fine dell'apartheid e Mandela diventa il primo capo di stato nero del Sud Africa.
    Morirà nel 2013 a 95 anni.
    4 risposte · Storia · 5 giorni fa
  • Cosa succede se tutti si licenziano?

    https://youtu.be/nRSbpfKOs10 Cosa accadrebbe se tutti smettessero improvvisamente di lavorare? Chi lo farebbe il pane? In questo nostro nuovo incontro scopriremo insieme aspetti sui quali è importante riflettere, ovvero cosa accadrebbe veramente se tutti decidessero di cambiare la propria vita e smettere di... visualizza altro
    https://youtu.be/nRSbpfKOs10 Cosa accadrebbe se tutti smettessero improvvisamente di lavorare? Chi lo farebbe il pane? In questo nostro nuovo incontro scopriremo insieme aspetti sui quali è importante riflettere, ovvero cosa accadrebbe veramente se tutti decidessero di cambiare la propria vita e smettere di produrre e consumare. Quale scenario si verrebbe a creare e quale tipo di società si delineerebbe? Scopriremo che questo cambiamento porterebbe alla felicità di tutti.
    5 risposte · Filosofia · 6 giorni fa