• C’è qualcuno di voi o che voi conosciate che fa l’università con calma?

    Nel senso che lo prende come modo per non lavorare e divertirsi facendo quei 2/3 esami all’anno non di più? Che ne pensate come scelta? Giusta o sbagliata per chi può permetterselo
    Nel senso che lo prende come modo per non lavorare e divertirsi facendo quei 2/3 esami all’anno non di più? Che ne pensate come scelta? Giusta o sbagliata per chi può permetterselo
    8 risposte · 23 ore fa
  • Che Università devo fare se mi piacciono i miti?

    Buongiorno, sono qui oggi per chiedervi aiuto riguardo ad una mia futura scelta di Università, mi piace molto la storia medievale ma anche molto la mitologia (come ad esempio il mito di Achille). Il mio dubbio è: se vado all'università di storia (andrei a quella di Pisa) per quanto riguarda la mitologia, se ne... visualizza altro
    Buongiorno, sono qui oggi per chiedervi aiuto riguardo ad una mia futura scelta di Università, mi piace molto la storia medievale ma anche molto la mitologia (come ad esempio il mito di Achille). Il mio dubbio è: se vado all'università di storia (andrei a quella di Pisa) per quanto riguarda la mitologia, se ne fà? Perchè ho visto che ci sono degli esami di Letteratura ma niente di che. Attendo Risposta, grazie infinite.
    8 risposte · 6 giorni fa
  • Mi viene da piangere?

    Migliore risposta: È normale sentirsi abbattuti e scoraggiati: bocciata al primo esame, quando invece ti sentivi preparata ! Che consiglio darti ? Sei solo all'inizio, se pensi che questa sia la facoltà giusta per te e ti piacciono le materie, continua a studiare e non mollare. Fra un anno, se capirai invece che non fa per te,... visualizza altro
    Migliore risposta: È normale sentirsi abbattuti e scoraggiati: bocciata al primo esame, quando invece ti sentivi preparata !
    Che consiglio darti ? Sei solo all'inizio, se pensi che questa sia la facoltà giusta per te e ti piacciono le materie, continua a studiare e non mollare. Fra un anno, se capirai invece che non fa per te, potrai valutare la possibilità di cambiare facoltà, ma adesso è troppo presto...
    Comunque sbagli a paragonarti ai tuoi colleghi: ognuno ha i suoi ritmi e poi loro potranno essere bocciati in uno dei prossimi esami e tu promossa... chissà ?!!
    In bocca la lupo
    13 risposte · 6 giorni fa
  • è piú difficile studiare o lavorare?

    lo stress dello studio e degli esami è piu pesante di quello di alzarsi ogni giorno la mattina per andare a fare un lavoro ripetitivo?
    lo stress dello studio e degli esami è piu pesante di quello di alzarsi ogni giorno la mattina per andare a fare un lavoro ripetitivo?
    7 risposte · 4 giorni fa
  • L'università ha un metodo peggiore della scuola,secondo voi?

    Migliore risposta: La penso anch'io come te! Non tutti, per mille motivi, sanno gestire la libertà che ti dà l'uni, e quindi si rischia di metterci 10 anni. Con le superiori eri invece obbligato a chiudere l'anno!
    Migliore risposta: La penso anch'io come te! Non tutti, per mille motivi, sanno gestire la libertà che ti dà l'uni, e quindi si rischia di metterci 10 anni. Con le superiori eri invece obbligato a chiudere l'anno!
    4 risposte · 2 giorni fa
  • Sì trova facilmente lavoro con una laurea presa alla Bocconi? Iniziarla a 22 anni sarebbe lo stesso o svantaggioso?

    Migliore risposta: non sarebbe svanatggioso, ognuno inizia quando crede, e con la laurea alla bocconi si trova facilmente lavoro
    Migliore risposta: non sarebbe svanatggioso, ognuno inizia quando crede, e con la laurea alla bocconi si trova facilmente lavoro
    4 risposte · 2 giorni fa
  • Posso prendere un Master se non ho la Laurea?

    Migliore risposta: Si può accedere ad un master di primo livello tramite laurea triennale. Si può accedere ad un master di secondo livello tramite laurea magistrale, specialistica (o vecchio ordinamento). Quindi senza laurea ufficialmente non puoi accedere ad un master vero e proprio, considera comunque che esistono diversi corsi di... visualizza altro
    Migliore risposta: Si può accedere ad un master di primo livello tramite laurea triennale.
    Si può accedere ad un master di secondo livello tramite laurea magistrale, specialistica (o vecchio ordinamento).
    Quindi senza laurea ufficialmente non puoi accedere ad un master vero e proprio, considera comunque che esistono diversi corsi di vario tipo, magari anche uguali al master che ti interessa, senza requisiti d'accesso particolarmente restrittivi.
    4 risposte · 2 giorni fa
  • Sono tanti 12 esami alla laurea?

    Da dare entro un anno? Tutti da 8 crediti e due da 12...
    Da dare entro un anno? Tutti da 8 crediti e due da 12...
    7 risposte · 5 giorni fa
  • Chimica o informatica?

    12 risposte · 1 settimana fa
  • Ansia universitaria?

    Sono nel periodo di esame universitario e sto malissimo, ho costantemente ansia,non mi va di fare niente però devo studiare, mi manca casa mia perché studio fuori sede, mi mancano i miei cari,il mio cagnolino. Ho ansia ansia ansia e ansia, sono molto abbattuta sto davvero male appena arriva la sera. A volte vorrei... visualizza altro
    Sono nel periodo di esame universitario e sto malissimo, ho costantemente ansia,non mi va di fare niente però devo studiare, mi manca casa mia perché studio fuori sede, mi mancano i miei cari,il mio cagnolino. Ho ansia ansia ansia e ansia, sono molto abbattuta sto davvero male appena arriva la sera. A volte vorrei abbandonare tutto.
    6 risposte · 6 giorni fa
  • AIUTOOOO!! ARCHEOLOGIA PRO E CONTRO!?

    Migliore risposta: Difficile capire come una persona fresca di maturità possa essere indirizzata alla professione dell'avvocato: se sei un'attivista che ha a cuore i diritti degli altri e si batte contro le ingiustizie ok (anche se vi sono delle strade alternative a Giurisprudenza, per esempio Scienze Politiche). Con... visualizza altro
    Migliore risposta: Difficile capire come una persona fresca di maturità possa essere indirizzata alla professione dell'avvocato: se sei un'attivista che ha a cuore i diritti degli altri e si batte contro le ingiustizie ok (anche se vi sono delle strade alternative a Giurisprudenza, per esempio Scienze Politiche).

    Con l'Università bisogna saper coniugare tre cose: passione, razionalità e lavoro.
    Con la passione dobbiamo imparare a optare per quei corsi di Laurea in cui si fanno le materie che più ci piacciono e in cui possiamo andare meglio: se a me fanno schifo la chimica e la matematica, non ha senso che vada a fare Biologia; analogamente, ci spinge a escludere quelle professioni a cui non potremmo mai accedere proprio perché risulta necessario scegliere un percorso di studi che non ci pesi troppo. Suonerebbe anche strano, inoltre, dichiarare di voler diventare biologi marini partendo dall'esempio sopra: e individuare almeno un settore professionale di nostro interesse è già utile per orientarci verso la scelta universitaria.
    La razionalità è utile per costruire un piano di studi che sia, insieme, piacevole ma anche, appunto, razionale, inteso quindi come sensato, orientando la nostra scelta verso quegli esami che non siano finalizzati a riempire (e sottolineo riempire, che non equivale ad "arricchire") la nostra testa con nozioni morte, che scarsamente potrebbero tradursi in una competenza.
    Si rivela invece opportuno saper mediare tra gli esami obbligatori e quelli a libera scelta per poter operare anche una scelta più giusta: se per esempio prendessimo il corso di archeologia, sicuramente ci troveremmo diverse materie inerenti la storia dell'arte (classica, medievale, afferente a diverse parti del globo), le lingue antiche ecc. Certo, potremmo essere tentati dallo scegliere, che ne so, l'esame di egittologia per poter masticare un po' di grammatica dell'antico egiziano e saper leggere i geroglifici: attenzione, questa è già una competenza di non poco conto, dato che si tratta di una materia che permette di "saper fare" qualcosa (e credo che per un archeologo sarebbe una conoscenza utile). Vale però la pena considerare anche quelle materie giuidiche ed economiche relative all'ambito turistico, come il marketing strategico, il diritto dei beni culturali eccetera, o la museologia, l'economia della cultura, le materie chimiche e fisiche relative ai beni culturali... la rosa è molto ampia, e di scelte ce ne sono moltissime, poi, ripeto, dipende moltissimo d quanti crediti liberi si hanno a disposizione e dal piano di studi 8ma tendenzialmente Beni culturali si presenta come un corso molto umanistico).
    Il lavoro: per chi si laurea in materie umanistiche è fondamentale maturare esperienze lavorative fin da subito; non solo quelle professioni che vengono prese come un ripiego per racimolare i soldi per mantenersi gli studi, non si tratta di andare a fare il cameriere in nero o il commesso da Tiger o alla Feltrinelli; beninteso, sono sempre esperienze utili perché permettono di capire come funziona il "mondo" (in Italia e relativamente al contesto locale di riferimento: ci sono comunque le esperienze all'estero che valgono di più, visto che viviamo in un mondo grande quanto un'oliva), ma è necessario sapere anche come funziona il settore professionale di nostro interesse.
    Io ho lavorato presso un'Informagiovani, dove smaltivo valanghe di CV: ti giuro che proprio i laureati in beni culturali (muniti anche di specialistica) mi davano più problemi di tutti, perché molti pretendevano di poter fare il lavoro (non definito, tra l'altro) per il quale avrebbero studiato. Inutile dirti che avevano un CV lungo mezza pagina, in cui i dati più importanti si riducevano all'indirizzo mail e al possesso della patente di guida.
    C'erano tanti altri ragazzi, invece, che avevano lavorato già a contatto con le realtà dei beni culturali, anche come volontari, che quindi sapevano come muoversi (tant'è vero che chi sa come muoversi in Italia non si rivolge mai all'Informagiovani e al centro per l'impiego, due uffici pessimi che andrebbero secondo me chiusi, per lo meno in certe realtà).
    5 risposte · 5 giorni fa
  • Ingegneria gestionale o scienze politiche?

    Help me!
    Help me!
    6 risposte · 6 giorni fa
  • Le ragazze non patiscono il freddo?

    In questi giorni qui in Piemonte fa freddo eppure all'università ci sono ragazze che stanno tranquillamente in maniche corte e qualcuna addirittura in canottiera. Io non so come fanno dato che fuori ci sono 5 gradi e in aula si sta a malapena bene. Anche a voi vi capita di vederne a scuola o all'Università?
    In questi giorni qui in Piemonte fa freddo eppure all'università ci sono ragazze che stanno tranquillamente in maniche corte e qualcuna addirittura in canottiera. Io non so come fanno dato che fuori ci sono 5 gradi e in aula si sta a malapena bene. Anche a voi vi capita di vederne a scuola o all'Università?
    14 risposte · 1 settimana fa