Scopri

  • 121
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 58
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 37
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 28
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Quanta 'affidabilità'... concedi al vero perdono 🤗?

    E mi riferisco al perdonare un errore, una mancanza, un gesto oltraggioso.

    In questo periodo, sto rispolverando il personaggio biblico di Giuseppe. Ho letto tantissime volte la sua storia : ho sempre ammirato il suo coraggio, il suo autocontrollo e la sua bontà. Ma arrivata ai capitoli in cui si lascia riconoscere dai suoi fratelli, che anni prima lo avevano venduto, decide di perdonarlo perché 'riconosce' il loro pentimento. 

    Mi è piaciuto molto il momento in cui, non può più sottrarsi alla commozione, e i suoi pianti erano così potenti da risuonare nell' intera casa. 

    Ecco cosa mi ha colpito : il perdono che concede, aveva delle basi. 

    Non si lasciò prendere dal sentimentalismo, ma perdono ' i suoi fratelli, solo dopo aver capito che erano cambiati, e che si erano davvero' pentiti'. 

    Quindi qui la riflessione :il perdono va concesso solo dopo un degno pentimento, sei d'accordo? 

    14 risposteScienze sociali - Altro8 ore fa
  • 17
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Perché tendiamo a commettere sempre gli stessi errori? Oppure no 🐯?

    Domanda ispirata ad un commento di Allegrondo che ringrazio 🌹

    14 risposteSociologia8 ore fa
  • 30
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    La superficialità offusca la mente 🥳?

    Ciao a tutti 🌹

    14 risposteSociologia1 giorno fa
  • 26
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    La nostra società ci chiede di avere coraggio?

    Risposta preferita:

    Le teorie buttate lì come il fegatino al micio :')

    Massì, in effetti hai ragione, è così.

    Molto banalmente credo che sia l'intera impalcatura della nostra contemporaneità (governi, educazione, cultura, usi e costumi, mezzi di comunicazione, tecnologia, lavoro, etc, etc, etc) ad averci sottratto la 'necessità di essere coraggiosi'.

    E lo ha fatto per inerzia, perché è una naturale conseguenza della nostra de-evoluzione.

    Il coraggio comporta (tra le tante millemila altre cose) la capacità di discernere quello che va fatto da quello che è superfluo, la capacità di fare una scelta precisa e di sostenerla in modo autonomo e deciso, di argomentare una qualsivoglia idea...

    Ora, in tutta franchezza, dimmi tu se 'la massa', per come si è addomesticata a campare, è in grado di comprendere cosa sia necessario e cosa sia superfluo (Il 4 c'è stata la riapertura e fuori dai parrucchieri c'erano le file peggio che alla Conad i primi giorni di quarantena, dimmi tu se è normale...), se è in grado di scegliere per davvero senza l'ausilio del primo 'influencer' di turno, se è in grado non solo di argomentare ma anche di partorire una idea che scavalchi gli steccati che l'assenza di idee ha generato...

    Sono considerazioni retoriche, certo, ma tant'è...

    16 risposteSociologia1 giorno fa
  • 14
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Il materialismo ci da veramente libertà di scelta 🥳?

    Che ne pensate?

    Ispirata ad una risposta di Garota che ringrazio 🌹

    12 risposteSociologia1 giorno fa
  • 15
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 31
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 7
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Essere pessimisti oppure ottimisti?

    Da cosa dipende? Cosa fa la differenza tra le persone, quando sono poste di fronte alla stessa situazione?

    5 rispostePsicologia1 ora fa
  • 7
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
    Attachment image

    Quiz LETTERARIO : di quale componimento si tratta 🙄?

    Risposta preferita:

    canzone Ad Angelo Mai

    4 risposteLibri ed autori7 ore fa
  • 35
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Quando conta la "complessità" delle risposte, qui, affinché ti risultino interessanti?

    Noto risposte che con parole "in più" esprimo la stessa cosa di altre che non dicono niente di meno, ma in maniera più lineare e semplice.

    Il sospetto è che attragga il fumo.

    E parlo per me. La complessità dell'eloquio ha senso ed è necessaria quando c'è da esprimere cose che non si possono esprimere diversamente, ma se esiste un modo più diretto, quasi andrebbero evitate.

    Qual è il vostro parere in merito?

    13 risposteSociologia1 giorno fa
  • 12
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Che tipo di complicità c'è con i tuoi fratelli o sorelle 🤗?

    Due sorelle.

    Siamo la notte e il giorno, praticamente, ma ci vogliamo un mondo di bene. 

    Io sono la sorella più pratica, quella che si dà da fare per risolvere i problemi, la grande predisposta all'ascolto, versatile che dispensa ottimi consigli, la più piccola agisce sempre di pancia, ma carismatica. 

    8 risposteScienze sociali - Altro1 giorno fa
  • 7
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda
  • 28
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    L'idraulico questo fantasma? Quanto è lecito attendere un idraulico per lavori urgenti 🤯?

    Risposta preferita:

    Io l'avrei cercato già dopo "avrebbe dovuto venire venerdì scorso, ma mi fa sapere che non potrà e che verrà forse lunedì o mercoledì"

    Dipende dalla tua urgenza.

    Guarda, ho dovuto chiamarlo pure io un mesetto fa perché mi si era inchiodata la lavartrice.

    Prima di chiamarlo l'ho smontata io (si può fare, una lavatrice non è uno Shuttle) per tentare di risolvere il problema.

    L'avevo risolto.

    Anzi, no, perché ha rifunzionato per un po' ma poi s'è definitivamente suicidata.

    Morale, l'ho chiamato la sera e la mattina dopo stava lì già pronto, armato di mascherina e con la pompa da sostituire. Era quello che volevo evitare, che arrivasse l'idraulico e dettasse lavoro e costi senza possibilità di replica. Vabbè, comunque mo la lavatrice funziona.

    14 risposteSociologia2 giorni fa
  • 97
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Quale e' l'errore piu'grande del genere umano? grazie?

    Risposta preferita:

    Replicare gli stessi errori del passato... a riprova che insegnare la storia non è servito a niente 🤷🏻‍♀️

    48 risposteSociologia4 giorni fa
  • 5
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Se vai via qualcuno si ricorderà di te ?

    Risposta preferita:

    Forse, per un po' di tempo.

    Ma non è un mio desiderio, quello di essere ricordata; anzi. 

    Sarebbe bello se, andando via, di me sparisse ogni traccia, anche nel ricordo di chi resta.

    Passare come un'invisibile, come una mai esistita.

    8 risposteSociologia2 giorni fa
  • 52
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Di tutti i miei contatti solo 4 ancora postano domande. Che fine hanno fatto tutti 😱?

    Risposta preferita:

    Vedi, Serena, il motivo è piuttosto semplice: le amicizie cambiano nel corso degli anni e questo perché cambiano le priorità nella vita. Answers non è per sempre: alcuni amici iniziano a trovarlo noioso e si allontanano ma, al contempo, se ne possono fare di nuovi, e questo perché sono arrivato alla quarta riga e quindi posso dirti che sono state segnalate delle bande di criceti malintenzionati muoversi nella notte ed assalire gli answerini più deboli. È raccomandato non connettersi ad Answers quando fa buio ma, se proprio devi, porta con te dei semi di girasole per sviare gli aggressori

    18 risposteSociologia3 giorni fa
  • 57
    Voti positivi di tutte le risposte in questa domanda

    Ho paura a suicidarmi, non ho il coraggio di farlo.?

    Sono una ragazza. Ho 25 anni e da quando sono piccola, trascorro la mia esistenza chiusa in casa.

    Non ho mai avuto amici, perché non so rapportarmi alle persone e chiunque mi abbia conosciuta, mi definisce noiosa e fredda.

    Vivo in una casa di 40 metri quadri, con una famiglia orrenda e violenta, che mi ha distrutta psicologicamente.

    Le nostre condizioni economiche sono drastiche, non mi permetto nemmeno di andare a bere qualcosa fuori.

    In tutti questi anni mi son fatta forza, ho sempre pensato che prima o poi qualcosa sarebbe cambiato anche per me; ma non è così. Gli anni trascorrono in fretta, ma la mia vita è come prima, se non peggio.

    Io non resisto più. Non ce la faccio più a sentirmi così inutile, così sfigata, così marcia. Voglio anch'io un'esistenza normale, voglio anch'io avere degli amici, voglio anch'io divertirmi, voglio anch'io avere un ragazzo, voglio anch'io vivere.

    Ho tentato già una volta il suicidio, ma ho paura di riprovarci, non ho abbastanza coraggio… non so più che fare, mi restano solo le lacrime che consumo giorno per giorno.

    30 rispostePsicologia2 giorni fa
Chiedi