Perchè la Punto 1.2 16v seconda serie ha bisogno dei cavi delle candele originali Fiat?

Un giorno, dopo un anno in cui ho percorso circa 10.000 km (da 85.000 a 95.000) sempre accompagnato da un forte odore di bruciato proveniente dal cofano motore, la macchina ha avuto un forte calo di potenza. Qualche meccanico mi ha detto che andava a 3 invece che a 4 (o 2 invece che 3, ora non ricordo). Chi mi... visualizza altro Un giorno, dopo un anno in cui ho percorso circa 10.000 km (da 85.000 a 95.000) sempre accompagnato da un forte odore di bruciato proveniente dal cofano motore, la macchina ha avuto un forte calo di potenza. Qualche meccanico mi ha detto che andava a 3 invece che a 4 (o 2 invece che 3, ora non ricordo). Chi mi spiega cosa vuol dire? E se è dovuto ai cavi delle candele, o alle candele stesse?
Preciso che in quella circostanza il meccanico ho fatto cambiare i cavi, le candele e pulire il corpo farfallato e collettore aspirazione.
Dopo circa 5.000 km (da 95.000 a 100.000), l'odore di bruciato non mi ha lasciato e c'è stato di nuovo un forte calo di potenza, ma questa volta mi aveva lasciato la frizione!
Cosa sta succedendo a questa macchina?
N.B. a 85.000 km è stata sostituita la cinghia di trasmissione.
IMPORTANTE: non sono un addetto ai lavori, quindi non usate termini troppo tecnici!
Aggiorna: Una precisazione, il meccanico mentre cambiava la frizione ha visto una perdita di olio che, se trascurata, potrebbe danneggiare la frizione. Non so di preciso si che perdita si trattasse, ma ha dovuto cambiare un pezzo e impiegare 2 ore di lavoro.
Aggiorna 2: Per Alberto78: si capisce benissimo che sei un meccanico da 10 anni, hai dato la tipica risposta da meccanico: ingigantire il problema per allarmare il cliente e confonderlo. Pensa a quando un giorno, ti auguro di no, avrai bisogno di un medico che avrà con te lo stesso comportamento che tu hai con i tuoi clienti.... visualizza altro Per Alberto78: si capisce benissimo che sei un meccanico da 10 anni, hai dato la tipica risposta da meccanico: ingigantire il problema per allarmare il cliente e confonderlo. Pensa a quando un giorno, ti auguro di no, avrai bisogno di un medico che avrà con te lo stesso comportamento che tu hai con i tuoi clienti. Sono sicuro che poi rifletterai!
4 risposte 4