I credenti hanno valori morali migliori di quelli degli atei o non credenti?

in sostanza un mondo senza religione cadrebbe nell'oblio e la disperazione?

24 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    ehi ma ciaoooooooooooooo!!!!!!c s risente..in ambiti diversi xo.....cm t va????oddio....bella domanda...nn so se s puo dire ke i credenti hanno valori MIGLIORI degli atei o viceversa...io penso ke sl qll ke viene dal proprio cuore sia migliore...(sotto certi punti d vista)....d qualsiasi altra cosa.....1 ke crede pensa ke ha dei valori migliori d qualsiasi altro uomo...e gli atei fanno lo stesso....secondo me tt qll ke t risponderanno t daranno 1 risp d parte...ovviamente a favore d qll ke sn...i credenti diranno ke hanno valora superiori agli atei e gli atei pure...se vuoi 1 risposta vera...nn so se la troverai mai....giusto????ciao ah...m stavo dimanticando.....io voglio sapere ke arte marziale fai....cavolo 6 1 mito.....ciao ciao 1 bacio

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Le religioni non hanno alcuna etica, vedi i musulmani assassini e i cristiani massacratori con l'inquisizione. Sono moralisti contro la natura umana, esseri folli che andrebbero eliminati. L'etica è solo laica e discende da principi democratici, le religioni sono volgari teocrazie, dittature che cercano denaro e potere usando le stupide masse credule. Ebrei e islamici seguendo la bibbia usano gli animali con ferocia, li appendono per i piedi e li sgozzano lentamente. I laici almeno li stordiscono prima di ucciderli. E' la religione a deturpare la naturale vita umana, prima sparisce meglio è. Deve prevalere solo la conoscenza e la scienza, il resto è truffa contro l'essenza naturale. Perdona la violenza delle parole ma sono davvero nauseato dalle religioni, attualmente l'unico vero nemico della pace.

  • 1 decennio fa

    Non credo, spesso la fede diventa una scusa per legittimare atti di puro odio, molte delle azioni più orribili sono state compiute in nome di Dio. Qualsiasi religione è un mezzo per istigare l' odio verso le persone ideologicamente diverse, nessuna esclusa...

  • Catia
    Lv 6
    1 decennio fa

    Tutti siamo uguali, io xrchè credo e altri perchè non credono. Spesso chi dice di non credere è buono dolce e amoroso con tanti. Come chi si professa amante di DIO può essere egoista e di parte. Vivi con gioia e rispetto prima per te stesso e se ti ami sai donare amore e gioia a te, come a tutti coloro che ti circondano e anche più lontani. Ciao e a sempre

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    io penso che un mondo senza religione lascerebbe spazio all'evoluzione.

  • 1 decennio fa

    Non credo che i credenti abbiano dei valori superiori agli altri, ma non credo che tutti siano abbastanza intelligenti da poter rimanere senza una religione. Le persone intelligenti non fanno del male agli altri perché capiscono che non è giusto, che non è umano ecc... Le persone ignoranti non fanno del male agli altri perché temono il castigo divino. Cosa credi che capiterebbe se un branco di questi ignoranti si ritrovasse un giorno senza Dio?

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Guardati attorno e avrai la tua risposta. Il mondo è nell'oblio e nella disperazione già da un bel pezzo. Dov'è la religione? I luoghi di culto sono diventati solo dei mausolei da mantenere a caro prezzo, i religiosi boccheggiano da tutte le parti, i capi spirituali sono diventati dei politici esperti, e la fede, anziche in Dio, l'abbiamo posta nel denaro. La morale è una qualità innata nel vero credente, al contrario dell'ateo, che potrebbe anche atteggiare qualche buona qualità esterna, ma all'interno è vuoto come una zucca. Se ci fosse la religione nel vero senso della parola, vivremmo tutti in pace e nella prosperità, parole di Dio.

  • 1 decennio fa

    sarebbe come dire:

    fra un protestante, un cattolico, un buddista, un ateo e un mussulmano... non vado oltre... chi è il migliore?

    La morale dipende anche dalla cultura che ti viene imposta, ma non solo, arrivati ad una certa età, l' essere umano intelligente si pone delle domande e matura una propria coscienza.

    Sai chi è il migliore dei 5, secondo me?

    Quello che rispetta di più il prossimo, sè stesso, e ciò che lo circonda.

    Invece di contro quello peggiore è colui che fa scudo con il proprio credo religioso, dei suoi cattivi pensieri e azioni.

    Fonte/i: la morale non ha religione, sesso, colre di pelle, bandiera.ecc
  • 1 decennio fa

    Non penso, anche perchè molti filosofi che hanno dato un contributo concreto al pensiero umano e alla morale nel mondo non erano religiosi. Vedi ad esempio Seneca storico dell'antica Roma e molti altri..oppure ti porto l'esempio contrario dei musulmani che si fanno saltare in aria "per la fede"...questa non è mica religione!!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    non è detto che sia così, dipende dall'intelligenza delle persone. un credente ottuso ha una morale peggiore e + dannosa di un ateo di mentalità equilibrata. e viceversa.

    cmq nn credo sia possibile un mondo senza credenti, ma ipotizzando che potesse esistere, credo che le cose andrebbero grossomodo nella stessa maniera in cui vanno ora.

  • Mostra altre risposte (14)
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.