Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 9 anni fa

se vostro figlio nascesse con una malformazione rarissima?

con cui sarebbe costretto a convivere perchè difficile da curare..

come vi sentireste?

14 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Belle......certi limiti non andrebbero mai superati.

    E' fuori luogo.....

  • Ho convissuto - per lavoro - con ogni genere di malformazione.

    Garantisco che, salvo rarissimi casi, è a noi, che manca una cultura che ci permetta di ignorare chi è "diverso". Alcune malformazioni, fanno vivere una vita difficile, spesso breve, ma non per questo meno meritevole. Hai mai visto sorridere un tetraplegico?

    Sorride come e più di altri. Come mi sentirei? Il padre orgoglioso, di un figlio meno fortunato.

    La normalità, sta negli occhi di chi guarda.....

  • Anonimo
    9 anni fa

    ma che domande sono?!?!

  • ?
    Lv 7
    9 anni fa

    che lo amerei dell'amore più grande del mondo e lo abbraccerei sempre con un sorriso...se la vita è breve che sia davanti a un sorriso perdio!

  • Fufy
    Lv 6
    9 anni fa

    Sarà mio figlio e gli vorrò un bene dell'anima e per amore suo affronterò tutto ciò che la vita, bastarda, mi imporrà di affrontare

  • Anonimo
    9 anni fa

    solo chi ha figli in una situazione simile potrà risponderti... Domandina allegra belle!!

  • 9 anni fa

    Male ovviamente, ma nonostante tutto gli sarei sempre accanto e mai e poi mai farei in modo che si senta diverso o meno degli altri.

    Fonte/i: Stelline finite.
  • Anonimo
    9 anni fa

    Malissimo , ma non glielo farei capire . Cercherei di fargli fare una vita il più possibile normale

  • 9 anni fa

    non saprei, ma sicuramente sentirsi inutili di fronte ad un dolore tanto grande fa raddoppiare la sensazione d'impotenza. Una mia carissima amica soffre di una malattia rara che colpisce la vescica,è una condizione che può diventare seriamente invalidante di infiammazione cronica dolorosa della parete vescicale, caratterizzata da dolore pelvico, pressione o disagio legato alla vescica associato a sintomi del basso tratto urinario, praticamente ha la sensazione di un persistente ed urgente bisogno di urinare, la Cistite Interstiziale, questo le comporta anche seri problemi nei rapporti sessuali. Bè i genitori cercano di affrontare la cosa nel miglior modo possibile, ma il vedere la figlia perennemente in condizione di disagio provoca in loro un dolore enorme che non riescono a nascondere, specialmente da quando, Monica si ritrova ad essere intollerante alle cure sperimentali.

    Ci vorrebbe LA cura mi dice lei, CI STANNO LAVORANDO rispondo io.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.