Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 8 anni fa

perchè l'uomo crede in dio?

salve ragazzi secondo voi le persone credono in dio io su questo ho una piccola teoria e cioè che l'uomo a un cosi grosso bisogno di credere in qualcuno che nei momenti difficili li possa aiutare e farli andare avanti e xkè l'uomo a cosi paura della morte che ha anche bisogno di credere che dopo la morte ci sia un'altra vita

invece qual'è la vostra teoria

15 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Migliore risposta

    La tua piccola teoria è già stata avanzata migliaia di anni fà dal filosofo greco Evemero. In realtà la paura della morta non spinge l'uomo a credere in dio, ma semmai in una vita oltra la morte. La nascita della religione è fondata sulla contemplazione e la riflessione sul oltretomba.

    Il credere in dio, che nasce in un epoca molto posteriore dello sviluppo religioso ha natura profondamente diversa, che è agganciata ad uno sviluppo socio-politico differente.

    A differenza di quelli come Gabri che parlano solo per manifestare la loro ignoranza, la religione non coincide con l'origine della credenza in dio, che invero è di molto posteriore. Essa trova origine con la divisione della società in classi sociali e l'organizzazione in stato.

    Probabilmente sono argomenti troppo difficili per te e quindi evito di approfondire, tuttavia ti consiglio di leggere l'opinione di Freud sull'origine di dio, assai intressante.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • la mia teoria è questa: semplicemente l'universo e tutto quello che vedi, non può essersi formato cosi per puro caso, prova a lasciare una casa per migliaia di anni da sola, in preda a tutti i fattori che sono scaturiti dal caso, quante possibilità ci sono che sia formi una casa?

    quindi perchè pensare che l'universo e tutto quello che vediamo si sia formato cosi spontaneamente dal nulla? è semplice logica

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    perchè e stupido

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    l'essere umano da milioni di anni,da quando ha iniziato a sviluppare una minima forma di intelligenza e si è distinto dagli altri animali ha sempre creduto in una forma di divinità superiore.

    probabilmente all'inizio credevano nel dio fuoco,sole,luna o qualche animale più grosso.

    comunque si,la tua teoria è giusta,l'uomo ha sempre attribuito i vari fenomeni della natura a qualcosa di più grande di lui

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    Xkè è un essere imperfetto... Poi per fortuna ci sono gli atei...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Io invece credo che l'uomo ad un certo punto si inizi a fare delle domande tipo: 'Perchè son quà?' o se è possibile che la creazione sia stata creata dal nulla; e allora capisce che un Dio e Creatore deve pur esserci e infatti è così =)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    Perchè è immaturo.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    L'uomo crede in dio perché la vita è troppo dura, piena di sofferenze e non è bello credere che siamo soli che nessuno ci aiuta. Per questo l'uomo crede in dio, per avere una speranza

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • forse non ti e'chiara l'immagine di DIO. Ma...?La domanda e' un altra ..prima di credere in DIO devi credere a te stesso ,perche' tu lo rappresenti e ne sei a somiglianza.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Non c'è alcun sforzo.

    E' una scelta d'amore, perché Dio è amore.

    Chi sceglie Dio fa una scelta di campo, al mondo e alle sue vanità sceglie Dio.

    Anche se la strada è tortuosa e stretta.

    Chi sceglie Dio con fede (non a parole) conosce Dio.

    C'è una parte spirituale in ogni uomo che nei cosiddetti scettici o razionalisti è completamente sopita.

    Quando cammini con Dio si dice che "sei in grazia di Dio".

    E' una esperienza sensibile.

    E' una cosa che molti scettici in questo sito hanno conosciuto da fanciulli.

    Ma che hanno smarrito per strada, convincendosi che si fosse trattato di autosuggestione.

    Non amici cari, era Dio.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Natan
    Lv 7
    8 anni fa

    Perchè Dio ha impresso la sua presenza nel cuore dell'uomo (Ecclesiaste 3:11). Ecco perchè lungo tutta la storia, ogni cultura ha creduto e reso il culto a qualche entità superiore... Inoltre l'esistenza di Dio è chiaramente visibile nel creato essendo percepita per mezzo delle opere sue. Basta infatti osservare l'universo per rendersi conto che esso mostra un progetto talmente straordinario che è impossibile sia frutto di un caso. Le probabilità che ad esempio si possa formare per caso una singola molecola proteica sono 1 su 10243 (cioè 10 seguito da 243 zeri). Una singola cellula è composta da milioni di molecole proteiche...

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.