Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Pier ha chiesto in Casa e giardinoPulizia e igiene · 2 decenni fa

Posso lavare il tappeto kilim in casa?

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    2 decenni fa
    Risposta preferita

    Assolutamente no,

    qui trovi tutto ben precisato: http://www.lunario.com/index.php?Mod=2&Doc=123&Lev...

  • Anonimo
    7 anni fa

    Penso che prima di dare consigli si debba conoscere sufficientemente la materia in questione.

    I tappeti orientali possono essere prodotti sia con lane colorate con tinture chimiche che di origine vegetale;

    le tinture vegetali hanno una tenuta di intensità e stabilità durante il procedimento do lavaggio ad acqua assolutamente maggiore rispetto a quelle chimiche che tendono a sbavare a contatto con l'acqua.

    Detto ciò i tappeti nazionali anche chiamati meccanici ( null'altro che zerbini ) sono quelli che rischiano maggiormente ma di valore esiguo, mentre i tappeti autentici prodotti a mano possono essere sia prodotti con tinture vegetali che chimiche ma essendo prodotti artigianali di valore bisognerebbe portarli in centri specializzati di tappeti orientali per farli lavare ad acqua.(rischiare a casa e danneggiare irrimediabilmente il tappeto è sciocco!!!)

    La pulizia accurata e indicata è solo ad acqua!!!!!!!!!

    Lattuga, bicarbonato,polveri ,schiume , vaporetti ed altro non igienizzano il tappeto,sono inutili rimedi.

    Vi invito ad andare nel mio sito ,nella sessione lavaggio e scaricare la pagina ad icona ove troverete molti consigli idonei ad un giusto uso del vostro tappeto.

    Le tintorie lavano a secco o nei peggiore dei casi addirittura nel cortile del laboratorio riducendo il tappeto in condizioni pessime,inoltre molti pensano di risparmiare pagando al Kg. il lavaggio ,mentre andando nei centri specializzate pagherete al metro Quadro risparmiando moltissimo e avendo garanzie risultati soddisfacenti .

    Attachment image
  • 2 decenni fa

    mia mamma lo lava in casa, utilizzando lo spazio che abbiamo in cortile, con acqua e detersivo in polvere e una bella spazzola da sempre e tanto olio di gomito, non si è mai scolorito nè tantomeno ristretto......

  • 2 decenni fa

    Lascialo fuori e aspetta che la pioggia faccia il suo dovere.

    I colori spariscono come la polvere se lo lavi...

    Che brutti ricordi

    Fonte/i: Ne avevo uno io...sob...
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 decenni fa

    meglio di no... portalo in tintoria, i colori sono vegetali e stingono

  • Anonimo
    2 decenni fa

    il kilim non si lava

    eventualmente lascialo sotto la pioggia quando vedi che arriva un bell'acquazzone !

    in alternativa portalo sul greto di un fiume e lascia che l'acqua scorra su di lui...............

  • Anonimo
    2 decenni fa

    usa un detersivo neutro, meglio ancora sapone di marsiglia. un vecchio trucco della nonna è strofinare il tappeto di tanto in tanto con le foglie del cavolo cappuccio, ravviva il colore.. provare per credere. Ciao

  • 2 decenni fa

    Io lo faccio da anni con ottimi risultati, infatti me l'aveva consigliato il venditore Iraniano dicendomi che da loro si usa così.

    Così ciclicamente lavo tutti i miei tappeti persiani e cinesi in vasca da bagno con detersivo liquido per lana.

    Li sciaquo abbondantemente e metto dell'aceto bianco nell'ultimo risciaquo per fissare il colore.

    Poi devi stendere il tappeto su una superficie liscia (piastrelle esterne nel mio caso) e passarci sopra più volte con lo spazzolone per strizzarlo - usa il rovescio del spazzolone per strizzare ben bene. Penso che questo sia un passaggio essenziale per il successo dell'intera operazione.

    Stendi ad asciugare in una zona ventilata ma all'ombra.

    Il pelo lo spazzolo con una spazzolina di ferro di quelle che si usano solitamente per il camoscio.

    Altre volte lavo in vasca solamente le frangie del tappeto, che essendo bianche si sporcano prima.

    Quello che ti devo dire è che ho lavato un tappeto commerciale, di quelli lavorati a macchina, con questo stesso sistema e quello invece si è rovinato perchè il colore non ha tenuto. Che il colore sbavava l'avrei dovuto capire già quando avevo lavato solamente le frangie perciò devo ammettere che in questo caso sono stata alquanto incauta.

    Altre volte lavo i tapetti con il lavaasciuga a vapore e anche con questo sistema ottengo ottimi risultati - anche sul tappeto commerciale.

    Buone pulizie!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.