krooks ha chiesto in Notizie ed eventiAttualità · 1 decennio fa

Secondo voi il governo farà marca indietro col decreto Bersani dopo le proteste di questi giorni?

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Spero proprio di no. Le proteste sono rumorose, ma sono proteste di pochi appartenenti a corporazioni che (comprensibilmente) cercano di difendere i privilegi di cui hanno fino ad ora goduto. Cercano insomma di tutelare il proprio piccolo orticello.

    La svolta attuata da Bersani è coraggiosa (mai un governo aveva osato scalfire i privilegi certe lobby) ma è anche sacrosanta perchè incentivando la concorrenza anzichè la protezione dei privilegi di pochi si sta iniziando a mettere fine al corporativismo e a mettere al primo posto i bisogni della collettività, dei Cittadini.

    Il nostro Paese potrà guadagnare competitività e avere una più equa distribuzione del benessere solo se il governo Prodi avrà la forza di proseguire su questa strada, senza fermarsi ai taxisti, farmacisti e liberi professionisti, ma liberalizzando e rendendo competitivi anche altri settori "strategici" come ad esempio quello energetico, bancario, assicurativo e delle telecomunicazioni.

  • 1 decennio fa

    Secondo me dovrebbe fare marcia indietro su tutto visto come si muovono le cose ;)

  • 1 decennio fa

    conoscendo Bersani... no.

  • 1 decennio fa

    certo che no, le proteste arrivano da categorie che in generale non se la passano male, non mi pare che notai, avvocati e farmacisti siano messi male a guadagni. da parte dei consumatori è arrivato un consenso unanime ed anche gli avversari politici non riescono a trovare qualcosa di serio per cui lamentarsi.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    non credo.

    Questo governo prende decisioni senza chiedere a nessuno...

    Comunque parte di quelli che si lamentano sono elettori di sinistra, e poco alla volta si accorgeranno tutti della cavolata che hanno fatto.

    Probabilmente Prodi non pensa a tutte quelle persone che hanno speso soldi e tempo per ottenere una laurea da farmacista, che richiede più anni delle altre lauree....adesso cosa faranno tutte quelle persone? Prendono la laurea e la buttano nel cesso?

    E poi dicono che la sanità in Italia è in uno stato pietoso? Ma per cortesia.....

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.