Fascismo e Comunismo....?

Ciao a tutti. Molto spesso mi capita di osservare un sacco di domande varie, e ho notato che in molte domande gli argomenti politici sono all'ordine del giorno. Personalmente io ho molti amici e conoscenti con cui discuto spesso di politica, molti di loro hanno idee politiche simili alla mia e altri anche molto differente.

Premesso che io non sono più un adolescente infatti tra pochi anni arriverò ai trenta e che seguo gli ambienti politici in televisione da molti anni ormai (ricordando situazioni negative della politica) la mia domanda è questa :

Si parla di comunismo e comunisti che mangiano i bambini, si parla anche di questo fenomeno politico in maniera drastica, con paura per l'italia perche i comunisti ecc ecc...

Ma quando in Italia c'è stato il comunismo? Avete idea come funzionavano stati in cui vigeva il vero comunismo ? E se sì quali cose terribili sono state fatte? (Stalinismo escluso)Pensate che per i poveri in Russia la situazione sia migliorata?

20 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Anzitutto mi complimento per la domanda, in secondo luogo, affronterei la questione dei "comunisti che trarrebbero nutrimento da bambini"...La questione è venuta fuori a seguito dello scandalo del mostro di Rostov, amena cittadina dell'ex Unione Sovietica, dove un tale, come direbbe Braida, "ovviamente comunista, era dedito a tale abominio...un documento importante per saperne di più, un film, ormai un po' vecchiotto, ma ugualmente interessante e molto argomentativo riguardo le vicende di quel losco personaggio ( Evilenko, il comunista che mangiava bambini... tra l'altro trattasi di film italiano).

    Per quel che concerne il comunismo in Italia, lo "Stivale" non è mai stato governato da comunisti, piuttosto potremmo parlare di parentesi storiche, in cui questa ideologia ha solcato l'onda della cronaca, con conseguenze non proprio auspicabili, anzi in alcuni casi segnando a fuoco, pagine e pagine della cronaca nera della nostra nazione.

    Ad ogni buon modo, volendo effettuare un piccolo excursus storico, il tutto inizia dopo la rivoluzione Russa del '17...

    in Italia si propaga il "mostro rosso", esponenti dell'ideologia Marxista, nella variante Leninista, ma anche Trockista, mirano a portare nell'Italia del primo dopoguerra l'ideale Socialista ed importare successivamente la rivoluzione.

    La tragica situazione delle finanze dello stato stato, praticamente sull'orlo del baratro, fecero da sfondo al cosiddetto "Biennio Rosso" (1918-1920); periodo in cui si susseguirono oltre 3500 azioni di sciopero che coinvolsero centinaia di migliaia di lavoratori, in odor di rivolta. Ma le lotte non avevano solo fini economici, come dicevo in questo movimento confluirono le istanze del comunismo di matrice russa, la rivoluzione in questo periodo sembrava fosse imminente anche da noi, nacquero, e questo potrebbe sembrare sbalorditivo, dei Soviet anche da noi, lo Stato però reagì molto pesantemente lasciandosi alle spalle 19 morti in poco meno di un mese e centinaia di feriti, riuscì però a rallentare, se non a fermare, il caro dei prezzi dei prodotti di largo consumo, poco tempo dopo, l'avvento del fascismo, e sappiamo tutti come andò a finire....

    Non sto neanche poi a ricordare il secondo dopo guerra, quando la Cortina di ferro segava in due l'Europa, lasciando l'Italia nell'area dei paesi aderenti la NATO, di lì in avanti, il comunismo da noi ha significato molte cose...

    per qualcuno è stato l'ideale dell'eroe romantico, potremmo dire Byroniano, offertoci da Ernesto Guevara de La Serna, il CHE, per altri è stata la lotta armata delle Brigate Rosse, per altri ancora un utopia, per qualcuno una peste da combattere, per un grande giornalista ormai scomparso da circa 5 anni significò due colpi d'arma da fuoco ad una gamba (mi riferisco al grande Indro Montanelli)...sta di fatto che forse più della prima, la seconda ondata comunista in Italia, segnò forse il periodo più duro per il nostro Paese dall'avvento della Repubblica...

    Per quanto riguarda il marcio dell'ideologia rossa, mi vengono in mente molte cose, parlando dell'avvento della rivoluzione a Cuba, per dirne una, inizialmente, si abbracciò l'uso del terrorismo, in un secondo momento poi condannato...una volta preso il potere si passò all'eliminazione fisica dell'opposizione,

    altre prese di posizione non proprio libertarie furonoj prese nella rep. Democratica Tedesca, che non permetteva ad i propri cittadini di abbandonare il territorio nazionale, se dovessimo elencare tutto quanto,di pessimo quest'ideologia abbia manifestato di se, probabilmente non la finiremmo più..Sta di

    fatto che qualsiasi ideologia è messa in atto da uomini e gli uomini,si sa,commettono errori, ma una cosa c'è da sottolineare, nel bene o nel male, l'ipotesi di una rivoluzione comunista, così come potevano immaginarla i nostri avi,è al momento attuale,nel nostro ambito sociale se non impossibile, almeno molto difficile da immaginare, visto che i canoni stessi del comunismo, differiscono molto da quelli disegnati,dai

    primi filosofi dell'ideologia...ne stia tranquillo Silvio...

    In secondo luogo ve lo immaginereste un D'Alema,un Napolitano, un Cossutta o anche un Bertinotti a guidar la carica?Siamo seri...e cerchiamo di prendere atto di quanto di positivo questa ideologia, che parte comunque da ideali lodevoli e quantomai illuminati, ci ha offerto e continua ad offrirci...

    HASTA LA VICTORIA SIEMPRE MI COMANDANTE!!!!!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    la liberta'

  • 1 decennio fa

    guarda, io vengo dalla ex Cecoslovacchia, da me il comunismo c'è stato. grazie al dio io sono stata fortunata di aver ascoltato soltanto delle storie, il regime non l'ho vissuto davvero. (avevo circa 8 anni quando è caduto il muro di Berlino e mi ricordo che poco dopo è iniziata la rivoluzione da noi). faccio qualche esempio di cosa mi hanno raccontato i miei genitori, nonni...

    -al liceo non si poteva entrare in jeans,era contro li mondo occidentale, per la frutta-sopratutto per le banane e i mandarini si doveva fare la coda allucinante, niente canzoni, niente beatles, niente chiesa, battesimi-tutto di nascosto, niente viaggi. da piccola sono anadata con i miei solo in bulgaria e l'ex yugoslavia, perchè solo lì si poteva andare.ma io non capivo niente e mi divertivo lo stesso..e mi dovevo ritenere pure fortunata perchè non tutti potevano lasciare il confine, nel senso che avevano paura che le famiglie potevano emigrare o in austria oppure germania anzichè andare in vacanza...

    ...queste sono solo alcune "piccole" cose che comunque non rendevano facile la vita quotidiana...

  • 1 decennio fa

    Per rispondere alla tua domanda: la penso come te è bello il tono pacato che usi, un certo cuppolone 1900 dovrebbe prendere esempio!

    Uno può pensarla come vuole, ma certe persone dovrebbero prima di aprire bocca (o usare le tastiera) imparare il rispetto per gli altri oppure rifarsi di sana pianta le scuole dell'obbligo perlomeno!

    Scusa se continuo con l'infamare l'individuo...

    Ah cuppolo' ma te ne sei reso conto che gli altri hanno condiviso con te delle cose che sapevano (anche molto bene) e che tu non sai? Ma l'hai capito a cosa serve questo sito?

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Forse vivi nel mondo dei sogni,in Italia il comunismo ha ammazzato Craxi,un certo Meroni ,assessore alcomune di Milano,onorevole socialista fu inquisito,dato in pasto ai giornali,chiuso in cella,insieme a stupratori,assassini lui padre di famiglia,si suicidò per disperazione perchè i magistrati di Mani Pulite tutti comunisti gli avevano detto che avrebbero buttato via la chiave della cella se non rivelava inomi dei complici

  • 1 decennio fa

    TU SEI UN MITO!!! per motivi di studio conosco alla perfezione tutto quello che è successo durante la guerra fredda, vale a dire, dagli anni '40 ai '90, in tutte e sottolineo tutte le nazioni del mondo, con un occhio di riguardo per gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica, vicende studiate attraverso documenti dei servizi segreti.

    A quello che dici ti risponderò, senza offesa per nessuno, che chi formula domande di politica/storia sia di un'ignoranza atroce. Infatti l'Italia non è mai stata sotto un regime comunista, il comunismo come regime non esiste più, a meno che non lo consideriate tale a Cuba.

    Invito perciò tali persone a contattarmi tramite e-mail e darmi una definizione di "comunismo" o "comunista".

    Carissima, grazie di avermi offerto questa valvola di sfogo.

    per ENZOV10...forse sei tu che vivi nel mondo dei sogni!le br non sono il comunismo, come i terroristi non sono la religione islamica....per favore, non facciamo di tutta l'erba un fascio, altrimenti dovremmo parlare anche dell'omicidio Matteotti...dai su dimmelo tu...chi ordinò di uccidere Giacomo Matteotti?

  • Anonimo
    1 decennio fa

    senza bisogno di andare all'estero,tu pensi davvero che qui ci siano persone capaci in politica? e il comunismo come il fascismo,non esiste più....................

  • 1 decennio fa

    il comunismo nn esiste..tanti mettono una falce e il martello sulla propria bandiera solo per giustificare le proprie colpe...se ci fosse uno stato comunista sarebbe il regno di UTOPIA di Aristotele...

  • 1 decennio fa

    gli estremismi non fanno parte di una cultura intelligente !

  • 1 decennio fa

    il vero comunismo nn c'è mai stato.xkè è semplicemente Utopia.La politica è la scienza della prassi.Cmq sono un compagno "Avanti o popolo............."

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.