come si arreda una casa di 80 m quadri divisi un po male?

la cucina nella sala

9 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Il consiglio di un arredatore non è male... ma è sempre un costo.

    Sicuramente per utilizzare maggior spazio opterei per le porte scorrevoli/scrigno e utilizzo di specchi nelle pareti. I colori giusti alle pareti aiutano a rendere i locali + luminosi e invitanti. Potresti dividere l'angolo cottura utilizzando pannelli in vetrocamera, l'effetto e piacevole.

    E poi.... fatti aiutare dalla fantasia

    ciao invitami x un caffè

  • 1 decennio fa

    Butta giù i muri che puoi e fai un ambiente unico (hehehe....bagno escluso).

    Altrimenti vai a comprare i mobili in cina ( oppure da David Gnomo)

  • Anonimo
    1 decennio fa

    80 mq non sono pochi se vivi da sola o in due. io abito (con il mio gatto) in 52mq e sto benissimo! L'importante è scegliere tinte chiare per pareti e mobili, se il soffitto non è altissimo evita i lampadari e opta per le plafoniere o i faretti con lampadine abbastanza forti che illumino molto accompagnati da lampade a stelo per avere la possibilità di una luce soffusa quando serve, evita troppi quadri e tappetti, cerca di lasciare i muri il più liberi possibile e scegli tinte chiare anche per le tende. Aggiungi tocchi di colore acceso nei sopramobili (ma che siano pochi!!)...se cucina e soggiorno sono in un unico ambiente cerca di trovare al divano una posizione che funzioni da separè....se non è possibile un divano con la penisola e una spalliera alta può funzionare...e poi dai spazio alla tua fantasia e al tuo gusto...ti divertirai e creerai un ambiente che sarà fatto "proprio" per te....in bocca al lupo!!

  • 1 decennio fa

    vista la domanda generica ti risponderò in maniera generica :

    La ristrutturazione / arredamento di un appartamento è la sintesi di una serie di passaggi logici che vanno affrontati in maniera consequenziale ed ordinata.

    1- si inizia dal RILIEVO (misurazione degli ambienti, canalizzazioni, scarichi, impianti, fonti di illuminazione, orientamento geografico etc.) in sintesi occorre creare una sorta di scheda "clinica" dell'unità immobiliare.

    2- Successivamente si passa al KNOW HOW, vale a dire ci si chiede : che uso dovrò fare dell'appartamento ? quanti saremo ad abitarlo? quali sono le mie abitudini di vita? quanto voglio spendere? quale ambientazione preferisco (stile) ? quale è il grado di ergonomia che voglio ottenere? desidero un ambiente eco-sostenibile? etc.

    in sintesi tutte quelle caratteristiche che concorrono ad ottimizzare l'armonia tra il fruitore e l'intorno ambientale.

    3- Raccolte ed ordinate le informazioni necessarie si passa al PROGETTO di MASSIMA, vale a dire si "imbastisce" il modello. Si suddividono gli spazi, si progettano gli impianti, si dispongono i mobili, si armonizza lo stile degli arredi, si calcolano i costi approssimativi dell'operazione.

    Nella maggior parte dei casi è opportuno redarre almeno due progetti alternativi al fine di poter scegliere la migliore alternativa risultato/prezzo (di solito si sceglie il meno costoso :-) scherzo!!!)

    4- Si passa al PROGETTO ESECUTIVO con tanto di particolari costruttivi, capitolato dei lavori, contratti, autorizzazioni amministrative e quanto altro serva all'impresa per realizzare i lavori a regola d'arte.

    5- Si controlla che i lavori vengano eseguiti secondo le indicazioni di progetto e che vengano rispettate le norme di cantiere (DIREZIONE dei LAVORI)

    6- si collaudano gli impianti ed i manufatti.

    Come potrai constatare è difficile rispondere alla tua domanda in maniera puntuale se non si hanno a disposizione tutti gli elementi del punto 1 e del punto 2.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • lilly
    Lv 5
    1 decennio fa

    anch'io abito in una mansarda di 80 metri quadrati,mi sino affidata a degli arredatori giovani,m,hanno fatto progetti su mie indicazioni fruttando tutti gli spazi possibili, tutte le stanze sono state arredate e dipinte in sintonia,il risultato è ottimo.funzionale ,accogliente e bello, naturalmente si è sforato il badge preventivato,ma ne valsa la pena!ciao

  • 1 decennio fa

    secondo me ti puo' venire utile un arredatore... entri in un negozio di mobili con la piantina del tuo appartamento e stai certo che il negoziante, piuttosto che qualche commesso/a ti sapra' aiutare. io ho fatto cosi' e ho arredato tutta la casa... se poi non ti piacciono i prodotti o i prezzi di quel negozio almeno ti ha dato un idea di cosa fare.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    pensa te come potrebbe essere mejio

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ma dove vivi in un boonker?

  • Anonimo
    1 decennio fa

    lanciando sterco contro le pareti

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.