Allagamenti domestici: avete avuto esperienze?

Una mia amica stanotte ha passato una nottataccia a raccogliere acqua... rottura di un flessibile e rubinetto centrale che non si chiudeva. Stamattina è stanca e depressa. Volevo sapere se qualcuno aveva avuto esperienze simili e cosa ha provato.

11 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Un buon sistema per non passare tutta la notte a raccogliere acqua è quello di aprire il coperchio della scatola sifonata (di solito è quella borchia rotonda in acciao inox che si trova sul pavimento del bagno) l'acqua defluisce da sola nel pozzetto. Successivamente, per aiutarla a defluire, basta convogliarla con un raschietto di gomma (quelli che si usano per pulire i vetri).

    Bastano pochi minuti per far defluire quantità notevoli di acqua.

    Per fermare provvisoriamente (....in attesa dell'idraulico) la rottura di un tubo o un manicotto flessibile vedi :

    http://www.artechint.com/consulenza/tubazione.htm

    spero con il cuore che, in futuro, tu non ne abbia bisogno :-)

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ciao... io purtroppo ho una certa esperienza in fatto di allagamenti, visto che nell'ottobre del 2000 ho vissuto l'esperienza di essere alluvionata... avevo 1 metro di acqua e fango nel salone e ben 2,20 metri in tavernetta, lavanderia e cantine... credo sia impossibile descriverti quello che si prova in momenti come quelli... mi sentivo assolutamente impotente... ho dovuto aspettare 2 giorni per poter rientrare in casa, e ci è voluto circa 1 mese per cercare di risistemare un pò le cose... non parlo neanche dei quintali di roba che ho dovuto buttare, mobili, oggetti vari, quasi tutti i miei libri che avevo accumulato in tanti anni... da allora ogni volta che piove per più di 1 giorno di seguito inizio a vivere con l'ansia e non riesco a dormire... capisco molto bene quello che può provare la tua amica.... cerca di aiutarla come puoi... e stalle vicina... magari portale una bella teglia di lasagne fumanti da mangiare insieme e poi tirati su le maniche ed aiutala a rimettere a posto... un abbraccio forte forte...

    Fonte/i: esperienza personale.
  • 1 decennio fa

    se la capisco.... è capitato anche a me. tornata da un week end fuori città ho trovato la casa allagata. pensa che l'acqua è penetrata anche dentro gli armadi. mi sono sentita morire! sola e con una neonata... mi sono rimboccata la maniche e dopo 7 ore ho finito di pulire. ho perso pure un chilo!! forza e coraggio!

  • 1 decennio fa

    ho provato anch'io una notte insonne e ansia e frustrazione. purtroppo c'è poco da fare. tanta volontà e secchio e straccio.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    so cosa vuol dire..una bella mattina mi sono alzata dal letto in ritardo alle 7.35, e quando sono entrata in bagno sono stata svegliata da un qualcosa di terribilmente freddo sui piedi... il tubo di scarico della lavatrice non era più al suo posto e aveva allagato tutto il bagno e l'anticamera... Quella mattina sono arrivata a scuola in ritardo, con tanto di nota disciplinare (perche la mia scusa era poco convincente, ti pare?!?!) e una settimana dopo la signora dell'appartamento sotto il mio mi chiede se ho delle perdite alla doccia perchè lei ha una grossa macchia d'umidità sul soffitto del bagno!! che giornatone...

  • 1 decennio fa

    Sono cose che purtroppo capitano, in quei casi bisogna armarsi di tanta pazienza e sistemare il tutto. Si consiglierebbe in questi casi far sostituire tutti i flessibili, poichè questo è stato un campanello dall'alarme, i flessibili sono vecchi e molte volte nn tengono la pressione dell'acqua. Ciao

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ci credo che era stanca e depressa...... una volta e' capitato anche a me ed e' una cosa veramente antipatica:ero rientrata e ho visto praticamente acqua dappertutto,per tutta casa ed e' veramente una rottura !!!! era la lavatrice che per non so ancora quale motivo aveva allagato tutto. il bello e' che non e' mai piu' successo,solo quella volta e credevamo che avevano bucato un tubo quelli accanto,invece.....

    veramente da incazzarsi

  • 1 decennio fa

    Io dopo l' unico allagamento in casa per fortuna di giorno per la rottura di un flessibile, ho sostituito i tutti i flessibili esistenti in casa con il tubicino rigido in ottone, e quindi dormo su due guanciali ora.

    Inoltre quando stai via tutta la giornata fuori di casa conviene chiudere sempre la valvola principale quella vicino al contattore.

  • 1 decennio fa

    non mi e' capitato direttamente ma e' capitato a mio cognato...

    un giorno alle 06 di mattina suona il tel. e una voce delirante mi di ce "sono sotto acqua aiuto!!!" io "chiama i pompieri che cavolo chiami me"...poi riconosco la voce di mio cognato , io e mio marito ci vestiamo e corriamo da lui........durante la notte gli si era rotto il flessibile del rubinetto della cucina e l'acqua aveva invaso tutto l'appartamento x fortuna al piano terra, abbiamo passato ore a buttare utta l'acqua e a litigare con quelli del piano di sopra xche' un po d'acqua era corsa giu' nei garage e aveva bagnato il loro pavimento e le ruote della bici.......pensa te, io li ho mandati a quel paese.....mio cognato ha dovuto cambiare il parquet in soggiorno, dopo qualche giorno sembrava ci fosse stato il terremoto, c'era tutto il legno che si era alzato , anche di mezzo metro........

  • Anonimo
    1 decennio fa

    per esperienza personale, allagamento vasca, ti spiego alle 2300 la lavatrice scarica in cucina e siccome e un unicoo scarico cucina con il bagno la vasca si riempe di acqua, acqua che esce dietro il bidet,.

    kiama gli idraulici notturni arrivano a mezzanotte, vanno via all'una con 350 euro in tasca fatturata

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.