ROCKY ha chiesto in Società e cultureServizi di comunità · 1 decennio fa

ripeto, io parlo dei prodotti alimentari, senza glutine, che costano tanto. ci sn famiglie che nn possono?

6 risposte

Classificazione
  • aulin
    Lv 4
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    I prodotti alimentari senza glutine li trovi al supermercato ed è vero, hanno prezzi molto più alti. Un esempio: un kilo di farina senza glutine arriva a costare anche 8 euro e 50 al supermercato, mentre la farina normale di grano tenero o duro che sia (zero o doppio zero), quanto costerà (io non la compro mai)?...une euro, un euro e mezzo al massimo. E' logico che un celiaco non potrebbe mai seguire la rigida dieta senza glutine comprando i prodotti solo ed esclusivamente al supermercato o aanche nei negozi biologici che spesso tengono anche prodotti gluten free. Per questo motivo quando si viene diagnosticati celiaci l'ospedale ti da le indicazioni necessarie per avviare la pratica per avere dall'asl (attraverso le farmacie) una certa quantità di prodotti senza glutine. In pratica a seconda dell'età, del sesso e della regione di appartenenza il servizio sanitario ti "passa" una certa somma da spendere (sempre in farmacia) per l'acquisto di prodotti senza glutine (pasta, farina, biscotti, merendine, pane). Un adulto maschio in Lombardia ha a disposizione per esempio la somma di 139 euro...tenendo conto che un pacco di biscotti può arrivare a costare anche 3 euro, una confezione di pane da 250 grammi costa anche due euro e mezzo, un kilo di farina s.g. anche 8 euro...si fa presto a vedere che alla fine del mese ci sia arriva a fatica con la somma passata dall'asl.

    C'è anche chi decide, per motivi suoi, di non attivare la pratica per avere la somma per l'"acquisto" dei prodotti s.g. e allora se davvero vuole seguire la dieta senza glutine deve comprarsi tutto da sè spendendo davvero tanto, perchè è vero che purtroppo ancora i prezzi sono alti rispetto ad alimenti "normali".

    L'esenzione di cui si parla in una delle risposte si tratta dell'esenzione (quindi non si deve pagare il ticket) per alcuni tipi di esami cui il celiaco deve sottoporsi annualmente per dimosotrare che sta seguendo la dieta senza glutine e pper poter continuare ad avere dalla regione la somma di cui sopra. Infatti l'autorizzazione al ritiro di prodotti senza glutien dalla farmacia è a scadenza annuale e ogni anno bisogna dimostrare che si sta seguendo la dieta facendo degli esami del sangue: se sono negativi allora l'asl ti da l'autorizzazione per un altro anno, sennò bisogna approfondire e vedere perchè non segui la dieta e ti sospendono i prodotti. L'esenzione riguarda dunque questo tipo di esami, necessari al celiaco per dimostrare che sta seguendo la dieta o per verificare il corretto andamento di questa.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Io conosco una donna che mi diceva, qualche anno fa, che l'asl di bologna, le passava solo 90 euro al mese, è possibile? Leggendo le risposte, vedo che altre asl pagano tutto. Io spero che mi dicesse una bugia, a che fine non so, forse per essere compatita?

  • 1 decennio fa

    io sono celiaco e si puo dire che faccio la spesa in farmacia e paga la asl ciao

  • 1 decennio fa

    chi soffre di celiachia ha diritto all'aiuto dello stato.bisogna rivolgersi alla asl e chiedere informazioni.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Io sono in sicilia , quì gli alimenti per gli intolleranti alla glutine vengono passati gratuitamente dall ausl ,

  • 1 decennio fa

    Sono quasi sicuro che per i celiachi ci sia l'esenzione in tutta Italia (e così anche in Europa).

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.