?
Lv 4
? ha chiesto in Mangiare e bereCucina e ricette · 1 decennio fa

Mia madre mi sta assillando con la ricetta della ciambella americana.Qualcuno può darmela?

Gradirei avere anche il procedimento

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ecco la ricetta,spero sia quello che cerchi.io faccio 2/3 della dose, altrimenti viene enorme. Inoltre uso l'essenza di vaniglia di Lorella per aromatizzare.

    Questa torta è, probabilmente, la più leggera che esista, in quanto totalmente priva di grassi. La possono tranquillamente mangiare anche le persone che soffrono di colesterolo alto o di intolleranza alle uova e/o ai latticini, in quanto non viene utilizzato nessun tuorlo nè latte.

    E' di semplicissima e veloce realizzazione.

    Stranamente, mentre da noi è praticamente sconosciuta, è famosissima in USA, dove la vendono già pronta in tutti i supermercati.

    Approfittatene se siete a dieta: questo peccato di gola non vi peserà sui fianchi!.

    Nota: il "cremor di tartaro" è una sostanza che serve da agente lievitante.

    E' una polvere bianca che si acquista in farmacia.

    Ingredienti:

    · 12 albumi d'uovo

    · 1 cucchiaino e ½ di cremor di tartaro (si compra a peso in farmacia)

    · 350 gr. di zucchero (suddivisi in 200 e 150 gr.)

    · 1 cucchiaino e ½ di estratto di vaniglia (o 1 di vanillina in polvere)

    · 1 cucchiaino di aroma di mandorle (facoltativo)

    · 150 gr. di farina per dolci (setacciata)

    · 1 pizzico di sale

    · Panna montata e frutta e/o salsa di frutta per guarnizione.

    Esecuzione:

    In una terrina, battere a neve ferma gli albumi col pizzico di sale e il cremor di tartaro con lo sbattitore elettrico ad alta velocità.

    Aggiungere 200 gr.di zucchero (2 cucchiaiate alla volta per incorporare meglio), sbattere costantemente finché lo zucchero si scioglie.

    Aggiungere la vanillina (ed eventualmente l'aroma di mandorla, se desiderata).

    Setacciare insieme farina e lo zucchero rimanente.

    Versarli a poco a poco nel composto di albumi, finché la farina viene completamente incorporata.

    Versare in uno stampo (possibilmente antiaderente) con apertura a cerniera, col foro centrale (tortiera per dolci a forma di ciambella).

    Livellare con una spatola.

    Cuocere in forno precedentemente riscaldato a 180° per circa 30/40 minuti.

    Il colore dovrà essere leggermente dorato e facendo una lieve pressione col dito sulla superficie, dovrebbe respingerlo, come se fosse una spugna. Invertire lo stampo in un collo di bottiglia e farlo raffreddare completamente, per circa un'ora.

    Con una spatola stretta o un coltello staccare dolcemente il dolce dallo stampo e metterlo in un piatto da portata.

    Se si desidera, glassare il dolce e guarnirlo con frutta e/o salse di frutta (è divino servito semplicemente con lamponi e panna montata!)

    VARIANTE AL CIOCCOLATO: omettere l'eventuale estratto di mandorla ed aumentare l'estratto di vaniglia a 1 cucchiaio.

    Ridurre la farina a 100 gr. e setacciare nel composto 50 gr. di cacao amaro in polvere.

    Preparare il composto come sopra.

    Spero vada bene e.............BUON APPETITO!

  • 1 decennio fa

    ho trovato:

    ciambella americana

    Occorrono:

    g.300 di farina

    g.300 di zucchero

    g.200 di acqua

    g.125 di olio di mais Cuore

    6 uova grosse + 1 albume

    1 bustina di lievito Pane Angeli

    1/2 bustina di cremor tartaro

    buccia grattigiata di 1 limone

    Si lavorano i tuorli con lo zucchero a lungo (se si usa uno sbattitore è meglio,deve venire una massa molto chiara e gonfia),poi si unisce,alternando,la farina setacciata e l'acqua e l'olio miscelati insieme (si pu usare una bottiglia di vetro,tipo acqua minerale,scuotendola per unire i due liquidi)e infine la bustina di lievito.A parte si montano i 7 albumi con il cremor tartaro (tranquille,si trova agevolmente nei supermercati oppure,sfuso,in farmacia)e si uniscono delicatamente i due composti.

    Lo stampo della ciambella non va assolutamente imburrato e infarinato,quindi si versa il composto e si inforna a 180 per circa 1 ora.

    La torta si gonfierà moltissimo e una volta cotta (tempo e prova stecchino)andrà capovolta sul collo di una bottiglia con tutto lo stampo (i "becchi" o il foro sopraelevato dello stampo renderebbero inutile la bottiglia,ma in realtà l'impasto il più delle volte li sopravanza)e lasciata lì fino a completo raffreddamento.Se lo stampo fosse stato imburrato la torta si staccherebbe e cadrebbe,se si lasciasse a raffreddare nella posizione consueta,la torta si affloscerebbe,invece così rimarrà alta.Si tratterà poi di staccarla delicatamente con un coltello appuntito dai bordi e di premere il fondo,che verrà poi a sua volta delicatamente staccato.Avrà un aspetto "sfarinato" ma è la sua caratteristica.E' ottima sia al naturale che farcita,magari con panna e fragole

    Dimenticavo:si serve capovolta.

    ho trovato una ricetta anche in questo sito, non la copio, perchè ci sono anche le foto, così dai un occhio.

    http://www.coquinaria.it/cgi-bin/ubb1/ultimatebb.c...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.