promotion image of download ymail app
Promoted

Come si trasforma il calore in energia elettrica ?

Avendo a disposizione un terreno sempre caldo, come sarebbe possibile sfruttarlo per produrre energia elettrica ? In termini economici sarebbe possibile guadagnare qualcosa immettendo l'elettricità prodotta nella rete elettrica ? quanto ?

8 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Si puo' fare. Tempo fa l'avevo pensato anch'io (sono un ingegnere), ma non è conveniente. Infatti il calore deve comunque essere trasportato da un fluido termovettore che puo' espandere in una macchina motrice (turbina a vapore)). Il fatto è che per far bollire l'acqua, servono almeno i canocnici 100° a pressione atmosferica(1 bar).

    Se noi riusciamo a portare tutto il circuito dell'impianto a pressioni prossime al vuoto (Pressioni di 0,1-0,2 bar) L'acqua bollirà anche a pochi gradi di temperatura, pero' sarà molto costoso controllare il vuoto perchè la differenza con la pressione esterna è alta e l'aria tenderà ad infiltrarsi, per non parlare del bassissimo rendimento della turbina a quelle pressioni oppure della difficoltà impiantistica di un condensatore barometrico e del costo dei vari alternatori ,trasformatori, generatori di vapore tubature..allaccio alla rete, sistemi di regolazione....

    Ho fatto qualche calcolo una volta, e considerando anche che L'ENEL non ti paga il kw di energia lo stesso prezzo che serve a te per comprarlo, servirebbero migliaia di anni per ammortizzare il costo di impianti. Ad ogni modo servirebbe anche un pozzo o una falda per il reintegro dell'acqua nel circuito e per la condensazione.

    Diverso sarebbe se si avesse a disposizione acqua proveniente dal terreneo già calda (ma dovresti vivere sull'etna) e sfruttare come fluido termovettore un liquido-bassobollente (freon [bandito] r134a...ammoniaca, propano) come quelli che si usano per la climatizzazione o la refrigerazione. A questo punto per la creazione del vapore basterebbe un evaporatore, e per un piccolo ciclo un compressorino preso da un frigorifero. Il problema sta sempre nel circuito, che in questo caso deve essere stagno per evitare perdite di fluido frigorigeno, e nella turbina, fatta di materiali particolari, e che comunque funzionerebbe a basse efficienze.

    Insomma sebbene questo sia un sistema più interessante è anch'esso oltremodo sconveniente, pero' permetterebbe di creare energia pulita.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Che cos'è un terreno sempre caldo? Cmq è possibile produrre energia elettrica e riversarla nella rete ma ci sono regole da seguire

    -Forma d'onda e frequenza corretta

    -Non si possono squilibrare le fasi per più di 6 Kw

    -Non si può produrre tutta l'elettricità che si vuole....dipende dal contratto e dal consumo

    Cmq costruire un impianto a vapore a casa nn mi sembra una grande idea! :O)

    Prova con un cogeneratore (nn parlo di semplici gruppi elettrogeni) ne esistono in commercio (18.000 € 6Kw ) e fatti i tuoi conti..............

    PS 6 kw di fotovoltaico costano 42000 € ed occorre una superficie notevole

    Ciaooooooooooooooo

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    NO, almeno per come pensi di fare tu.

    Daviz ha già detto tutto quello che serve.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Se sapessi come si trasforma il calore (intendo solo calore) in energia penso che avrei inventato il moto perpetuo.... Immagina che tutte le attuali forme di produzione di energia (dal motore a scoppio alla produzione di corrente elettrica) producono calore, o meglio lo disperdono e quel calore disperso è energia buttata, purtroppo non è sempre possibile riutilizzarlo se non magari per riscaldare acqua (se la temperatura lo permette).... Tornando al tuo terreno, bhe se è sempre caldo perchè non pensi di utilizzarlo nella coltura di ortaggi particolari, piante esotiche e/o trattamenti termali?.... tutti sistemi più rettidizzi (a breve termine) e sicuramente meno esosi da creare.

    Ciao e buona giornata.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Riesci a far bollire l'acqua? Se non c'è alta temperatura non si può produrre energia. Se l'acqua bolle si combina con una centrale a vapore.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Energia elettrica dal terreno sempre caldo ? Casomai usi una sorgente di calore per azionare una turbina collegata ad un alternatore.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    cosa significa "caldo"? perchè possa essere sfruttata una fonte di calore questa deve avere una temperatura molto maggiore dell'ambiante circostante.

    se vuoi dare un'occhiata alla teoria vai qui.... c'è spiegato il rendimento termico....

    http://xoomer.alice.it/dioris/termodinamica/fondam...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    terreno sempre caldo? che significa?

    geotermia?

    si ma ragazzi la fisica non è una boiata da rivista focus... è una cosa seria...

    l'energia elettrica la puoi produrre essenzialmente muovendo delle turbine con del vapore...

    hai una sorgente calda? bene ottieni vapore e muovi turbine per avere energia elettrica....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.