promotion image of download ymail app
Promoted
anissayett ha chiesto in SaluteDieta e fitness · 1 decennio fa

La glucosamina?

Ho letto che la glucosamina rigenera le cartilagini, io ne ho bisogno giocando a pallavolo, sui siti dice che funziona , chi le ha provate veramente cosa ne pensa??

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Milioni di persone soffrono di artrosi; alcuni in forma lieve, altri in forma grave e devastante. Alcuni cercano di controllarla assumendo farmaci antinfiammatori dai pesanti effetti collaterali, altri sono costretti a ricorrere a interventi chirurgici.

    In un individuo sano la cartilagine opera come ammortizzatore e consente un movimento morbido e regolare. Per eseguire il suo compito impiega il liquido sinoviale (una sostanza oleosa prodotta dalla membrana sinoviale), che viene assorbito e rilasciato dalla cartilagine (proprio come una spugna) durante il suo funzionamento. Durante la sua vita la cartilagine si usura e l'organismo la ripara. In condizioni normali c'è equilibrio fra danno e riparazione, in condizioni patologiche il danno e i prodotti di rifiuto descritti nell'articolo sull'artrosi prevalgono, facendo degenerare il sistema.

    Si parla di artrosi secondaria quando è conseguente a lesioni traumatiche più o meno ripetute (come negli atleti) e di artrosi primaria quando sostanzialmente è dovuta all'invecchiamento.

    Recentemente si sono diffuse voci infondate sulla possibilità di curarla e di farla regredire decisamente.

    --------------------------------------------------------------------------------

    La "grande scoperta"

    Sia la televisione che i quotidiani hanno riportato con enfasi la scoperta della pillola anti-artrosi. Si tratterebbe di un nuovo ritrovato che rallenterebbe la malattia e diminuirebbe il dolore. Lo studio (frutto della ricerca italiana), comparso sulla prestigiosa rivista Lancet, riguarda la somministrazione di glucosamina solfato a 106 pazienti per tre anni; nel gruppo il processo degenerativo a base dell'artrosi si è bloccato con controllo del dolore. Qual è la disinformazione della notizia?

    1) La glucosamina è nota da alcuni anni e negli Stati Uniti è considerata un integratore alimentare (cioè può essere acquistata senza ricetta medica, spesso insieme alla condroitina che ne potenzia e coadiuva l'azione). A parte l'orgoglio nazionale per la pubblicazione della ricerca italiana, i giornalisti avrebbero dovuto informarsi sulla reale novità della notizia.

    2) Poiché il dolore è legato al livello di degenerazione, non si capisce come una sostanza che blocchi solamente la degenerazione possa attenuare anche il dolore (per farlo dovrebbe migliorare la situazione). Come sempre accade in queste ricerche, una parte della "verità scientifica" risiede in difficili valutazioni psicologiche degli effetti della sperimentazione.

    3) Si è molto lontani da una reale cura dell'artrosi: l'effetto della glucosamina esiste, ma si limita a bloccare la patologia (e quindi è fondamentale per la prevenzione). Lo studio italiano è un contributo conoscitivo, il primo passo, non certo l'ultimo.

    --------------------------------------------------------------------------------

    Anche se tali voci non corrispondono a verità, hanno avuto il merito di far sapere al grande pubblico che l'artrosi si può combattere, rallentare e farla regredire in misura lieve con l'uso di semplici integratori alimentari. Oltre all'uso di antiossidanti (vitamina E, vitamina C ecc.), la ricerca ha particolarmente indicato due sostanze, la glucosamina e la condroitina.

    La glucosamina è un composto che il nostro organismo è in grado di sintetizzare. La glucosamina è coinvolta nella produzione dei glicosaminoglicani, fondamentali per la cartilagine. Come molte altre sostanze, con l'invecchiamento, la quantità di glucosamina prodotta dall'organismo diminuisce e ovviamente le cartilagini si degradano. La ricerca (recentissima quella apparsa su Lancet) ha dimostrato che l'integrazione con glucosamina è in grado di bloccare nell'85% dei casi l'artrosi. Nessun effetto collaterale di rilievo è stato registrato dalla somministrazione di glucosamina per via orale.

    Altre ricerche hanno poi mostrato che l'efficacia della glucosamina è incrementata se le si associa la condroitina, una sostanza che attrae e trattiene l'acqua che serve per nutrire e lubrificare le articolazioni.

    Per la prevenzione le dosi consigliate (fra i 54 e i 90 kg) sono 750 mg al giorno di glucosamina e 600 mg di condroitina, normalmente suddivise in tre somministrazioni. In caso di artrosi già a uno stadio avanzato tali dosi andrebbero raddoppiate.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ho giocato a pallavolo per moltissimi anni, oggi ne ho 53, ma ho giocato a livello amatoriale fino al novembre 2004 quando uno dei miei menischi ha definitivamente ceduto. Se vuoi un mio spassionato consiglio prendi meno medicine possibili, perchè le medicine sono una grande scoperta per l'umanità, ma non hanno solo effetti benefici. E verrà il momento in cui non ne potrai fare a meno ed allora prenderai anche i rischi collaterali delle stesse. Per ora ti consiglio un buon potenziamento muscolare che aiuta le gambe ad essere più elastiche e a scaricare sui muscoli parte delle forze che graverebbero sulle articolazioni. Proteggi le articolazioni con fasce e tutori in modo che il movimento delle stesse sia regolare e nei limiti delle loro funzionalità, cioè che non facciano movimenti diversi da quelli per cui sono state create, quindi non torsioni perchè sono queste che sollecitano i menischi in modo anomalo e portano ad un cattivo uso delle cartilagini. Se vuoi sapere del mio ti dico che mi sono operato e che ora sto benissimo e senza medicine!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    so sl ke è un amminoacido...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Questa sostanza aiuta ma non cura l'artrosi.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.