Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureSocietà e culture - Altro · 1 decennio fa

I fumatori ...vittime predestinate dallo stato?

Tempo fa, ho rivolto una domanda sui fumatori alla comunità. Nonostante l'ironia , dicevo infatti che i fumatori aiutano a infoltire le casse dello stato. Sono stato attaccato senza capire il problema. Ora non voglio stare a ricordare che è lo stato che ci passa le sigarette e cose del genere. Ma perchè ci fa la guerra? Perchè ci mette contro le persone non sopportano e dico giustamente le sigarette? Sarei daccordo con questa campagna quando si inizia a spiegare alla gente che chi passeggia in un grande centro abitato, dopo un ora, ha respirato l'equivalente di tre pacchetti di sigarette (studi medici) l'alcool uccide quanto le sigarette e sulle bottiglie non ci sono avvisi del tipo che l'alcool potrebbe causare la cirrosi epatica. Non si può attaccare una industria automobilistica obbligandola a costruire auto pulite, no, è piu comodo prendersela con i fumatori, non è possibile obbligare alle fabbriche far usare filtri alle ciminiere? No, è piu facile scagliarsi contro i fumatori.

Aggiornamento:

Vorrei comunque un aiuto dallo stato per smettere di fumare esattamente come si fa con le persone che fanno uso di sostanze stupefacenti.

Aggiornamento 2:

Mi ritengo soddisfatto dalle vostre risposte. Ringrazio tutti. ..e non facciamoci del male.

16 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Come ex fumatore sono d'accordo con te per questa stupida campagna denigratoria nei confronti di chi fuma. E te lo dico proprio perchè mi da molto fastidio sentire nei luoghi chiusi (ascensori, piccoli locali, androni del palazzo, etc) il puzzo delle sigarette che mi blocca il respiro. Lo stesso blocco che provo quando al mattino il mio vicino accende l'auto diesel e aspetta, con il motore acceso, che la sua signora scenda per andare in ufficio. Quello che mi fa tanta rabbia è l'assoluta mancanza di rispetto in entrambi i campi, fumatori o non fumatori, che da sola basterebbe a derimere qualsiasi questione. Se poi il fumatore decidesse di smettere, diamogli una mano incoraggiandolo, non terrorizzandolo. Lo stato avvelenatore e biscazziere su tutto ciò fa lauti guadagni, fermo restando la sua ipocrita campagna moralista contro gli abusi.

  • 1 decennio fa

    sono una fumatrice...

    hai detto tutto quello che io già penso quindi non posso che essere daccordo con te...

    pensavo proprio l'altro giorno che ci sono prodotti in commercio che fanno molto male alla salute e su cui non c'è scritto proprio nulla...

    vorrei ricordare che non si muore solo di cancro ai polmoni...

    si muore anche di altre malattie che spesso sono dovute alla cattiva alimentazione...

    con questo non voglio dire di essere esente da colpe.. ho questo vizio ma evito sempre di fumare in luoghi pubblici perchè se devo fare del male preferisco farlo a me stessa....

    ma mi domando anche un'altra cosa... molte abitudini che abbiamo producono del male a noi e agli altri... basti pensare al fatto che tutti o quasi prendiamo la macchina e non i mezzi pubblici... tutti quelli che condannano i fumatori, pensano quando prendono l'auto che anche loro contribuiscono a provocare tumori ai polmoni? o pensano sempre che siamo gli unici responsabili di tutta l'aria malsana che respirano? e poi perchè non tassare anche tutte le fabbriche che producono scorie nocive?

  • Kale
    Lv 5
    1 decennio fa

    Vittime? Certo.

    Come puoi non prendertela con uno che non può dimostrare di non essere nel torto?

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Vedo che siete praticamente tutti fumatori ... Toc ..Toc ...Permesso ? Io non sono un fumatore .......anzi !

    Vorrei dire la mia .... Ammesso e non concesso che ognuno possa scegliere di fare della propria vita ciò che vuole ... vi sono contraddizioni che riesco a capire poco ... o nulla !

    Non vi nascondo che avrei preferito che lo Stato non scrivesse nulla sui pacchetti .. perché questa é una vergogna!

    Chiusero i postriboli perché non era giusto guadagnare sul vizio ma vendono "morte" .. guadagnando ed avvisando anche che stanno vendendo morte ...! Follia!

    Come mai non si vendono in farmacia piccole bustine con scritto "cianuro" ... Attenzione Uccide! ?

    Se un cittadino compra il pacchetto di sigarette con scritto che il fumo uccide ...e lo Stato le vende ... perché non consente una scelta alternativa di suicidio ?

    C'é una grande contraddizione in tutto ciò ... un'infinita ipocrisia che svilisce lo Stato ... e lo fa diventare un becchino prezzolato ...!

    Ciao

    prsc

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    come fumatrice condivido su tutto,anch'io cerco di non dare noia, anche prima della legge antifumo cercavo di uscire sul terrazzo per fumare una sigaretta, chiedevo prima se disturbavo ma questo fa parte di un comportamento civile, ma di essere trattata ora come quella che inquina il mondo mi fa girare veramente le scatole, hanno avuto addirittura da ridire per una sigaretta accesa allo stadio, ma vi rendete conto all'aria aperta, ecco quella volta ho perso il mio applomb

  • 1 decennio fa

    Fumare è una scelta. Lo stato non può mica rispondere per chi decide di rovinarsi la vita. P.S. Sono fumatrice.

  • 1 decennio fa

    bravo bravo...se mi permetti vorrei aggiungere che nella maggior parte dei cibi che mangiamo, ci sono sostanze( X esempio fenolo, dieldrin, DDT, toxafene, clordano) altamente tossiche per l'organsmo....

    poi bella la loro pensata... ti dicono di smettere, però continuano a fare la cresta sulla tua salute, ma soprattutto sul tuo portafogli, aumentando continuamente i prezzi delle sigarette...

    ...bella coerenza!

  • mamie
    Lv 5
    1 decennio fa

    lo stato è responsabile della salute dei cittadini.

    Purtroppo lo stato è il monopolio dei tabacchi.

    le due cose si scontrano e i cittadini sono i primi a subirne le conseguenze.

    Sono d' accordo su tutto quello che hai detto.

    Lo stato non ci aiuta perché non mette in atto nessun tipo di prevenzione, perché ricadrebbe su di loro danneggiando le loro tasche.

    Chi ti scrive è una ex fumatrice.

    Io sono stata bloccata da un chirurgo quando ho dovuto ricostruire la bocca.

    Non potevo più fumare e nessuno mi ha aiutato,mi sono arrangiata,se hai bisogno di consigli, contattami

  • 1 decennio fa

    Io non fumo ma vorrei consigliare a tutti voi un bellissimo film: Thank you for smoking. Guardatelo e fatemi sapere cosa ne pensate. Intelligente, dissacrante, politically uncorrect.

  • 1 decennio fa

    Vedi il problema è questo: fumatore ===>compra==>Soldi in cassa allo Stato. Però c'è ha chi dà fastidio che tu fumi...allora "un colpo al cerchio e uno alla botte" così si fa la legge contro il fumo, tanto chi vuol fumare fuma comunque.

    Secondo te, altra cosa, perchè le sigarette le alzano di 5 cen alla volta e non di 50 cent in un colpo solo? semplice: a nessuno mancano 5 cent, mentre su 50 cent uno ci pensa due volte; risultato: invece che aumentarle 1 volta ogni due anni cospiquamente, si alzano 10 volte in due anni ma di poco...e il risultato non cambia. E' logico che però lo stato deve fare finta di ascoltare anche chi non fuma...

    Per l'alcool non toccare questo tasto: è diverso, il fumo passivo comunque esiste, l'alcool passivo che io sappia no ;)

    E comunque non preoccuparti che questo scagliarsi è una farsa...altrimenti altro che mettere insieme una finanziaria...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.