Per usufruire della legge per la detrazione del garage della prima casa che documentazione è necessaria?

So che bisogna pagare il garage a parte con un bonifico, una volta fatto il bonifico a chi devo inviare la documentazione per poter usufruire della detrazione?

1 risposta

Classificazione
  • mara
    Lv 4
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    la nuova finanziaria annualità 2007, la detrazione IRPEF ritorna al 36%. Anche l' iva ritorna al 10%.

    L'agevolazione prinipalmente consiste nella possibilità di detrarre dall' IRPEF una quota pari al 36% dell'importo delle spese sostenute per l'esecuzione di determinate opere edilizie da parte del proprietario o dei proprietari o di coloro che ne hanno diritto, fino ad un importo massimo per ogni persona di 48.000 euro.

    L'articolo 29 del ddl Finanziaria prevede che le agevolazioni si applicano agli interventi di cui all'art. 2 comma 5 della Legge 289/2002; il suddetto articolo richiama gli interventi indicati alle lettere a), b), c) e d) dell'articolo 31 della legge 457/1978, che sono:

    Tale detrazione può essere ripartita per un periodo di 10 anni. Per i soggetti ultrasettantacinquenni le quote potranno scendere a 5, mentre per gli ultranovantenni potranno essere 3.

    Principlamente possiamo distinguere 3 grandi tipologie di seguito elencate:

    1) INTERVENTI NELL'ABITAZIONE

    2) PERTINENZE (BOX, GARAGE)

    3) ACQUISTO DELLA CASA RISTRUTTURATA

    1) INTERVENTI NELL'ABITAZIONE

    Gli interventi per i quali potrà chiedersi l'agevolazione sono: manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia. Per quanto riguarda la manutenzione ordinaria l'agevolazione è prevista solo per interventi su parti comuni condominiali.

    Per manutenzione straordinaria si intende interventi di carattere innovativo, di natura edilizia e impiantistica con lo scopo di mantenere in eficienza l'edificio. La manutenzione straordinaria non prevede l'ampliamento dell'edificio, sia per quanto riguarda la superficie coperta e sia per quanto riguarda il volume ne la variazione di setinazione d'uso.

    Per restauro e risanamento conservativo si intende un insieme di interventi mirati a: ripristinare e consolidare gli elementi che costituiscon l'edificio. La norma prevede due gruppi di interventi simili ma diversi per quanto riguarda le caratteristiche degli edifici sui quali tali interventi sono realizzati.

    Gli interventi di restauro equivalgono alla restituzione di un organismo edilizio di un certo valore architettonico, storico-artistico.

    Il risanamento conservativo è un complesso di interventi mirati ad adeguare ad una migliore esigenza d'uso attuale un edificio esistente sotto l'aspetto tipologico, formale, strutturale e funzionale.

    In ultimo per quanto riguarda la ristrutturazione edilizia, la stessa è caratterizzata da due aspetti fondamentali; il primo è determinato dalla sistematicità delle opere edilizie ed il secondo riguarda la finalità della trasformazione che può modificare completamente l'edificio esistente.

    A seconda della trasformazione effettuata sull'edificio, sarà necessario richiedere la concessione edilizia ed il pagamento degli oneri concessori. Attraverso la ristrutturazione edilizia sarà possibile incrementare la superficie dell'edificio ma non il suo volume.

    2) PERTINENZE (BOX, GARAGE)

    La seconda tipologia di interventi interessati dalla detrazione del 41% riguarda la realizzazione o l'acquisto di un box o posto auto.

    Anche in questo caso l'agevolazione è applicabile sin dal 1° Gennaio 2006. Per poter usufruire della detrazione del 41% è necessario che esista il vincolo di pertinenza tra l'abitazione ed il box.

    In caso di acquisto di nuovo box l'agevolazione è prevista anche al promissario acquirente. In questo caso è necessaria la stipula di un compromesso di vendita regolarmente registrato (Ufficio del registro). Gli estremi della registrazione andranno indicati nel modulo di comunicazione che dovrà essere inviato a centro di servizio (centro operativo di Pescara).

    Nel caso che si acquisti contemporaneamente abitazione e box ancora in corso di costruzione la detrazione spetta ugualmente.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.