Aiutatemi....!!!?

Qualcuno sa quali sono le caratteristiche della tragedia classica greca, e la differenze architettoniche tra il teatro greco e quello romano?

5 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    La tragedia è il prodotto più significativo ed originale dell'Atene del V secolo a.C. Il soggetto della tragedia è lo stesso dell'epica, cioè il mito, ma dal punto di vista della comunicazione essa sviluppa mezzi del tutto nuovi: la narrazione del mito (mythos, parola) si fonde con l'azione (drama, dramma, deriva da drao, agire), il pubblico vede con i propri occhi i personaggi che compaiono come distinte individualità che agiscono autonomamente sulla scena (skenè), provviste ciascuna di una propria vita psicologica.

    Il teatro nella Grecia antica si evolve da semplice spiazzo per il pubblico, a spazio delimitato (circolare o a trapezio) con panche di legno, infine ad opera architettonica vera e propria (V secolo - IV secolo a.C.). Il teatro greco rimane sempre una struttura a cielo aperto. Già nei più antichi teatri si ritrovano le tre parti essenziali:

    la cavea (koilon), a pianta di settore circolare o ellittico (spesso eccedente la metà) nella quale sono disposte le gradinate, suddivise in settori, con i sedili di legno; in genere la cavea è addossata ad una collina per sfruttarne il pendio naturale;

    la scena (skené), costruzione a pianta allungata, disposta perpendicolarmente all'asse della cavea, inizialmente semplice e in legno, quindi sempre più complessa e abbellita da colonne, nicchie e frontoni, situata ad un livello più alto dell'orchestra con la quale comunica mediante scale;

    l'orchestra (orkhestra), circolare, collocata tra il piano inferiore della cavea e la scena, è lo spazio centrale del teatro greco, quello riservato al coro.

    Tra i teatri greci di cui rimangono notevoli testimonianze vi sono il teatro di Dioniso ad Atene, di Segesta, di Siracusa, di Delfi, di Epidauro, di Taormina.

    Gli antichi Romani utilizzano il modello del teatro greco, apportandovi alcune modifiche essenziali. Il primo teatro ad essere costruito interamente in muratura nella città di Roma è quello di Pompeo, del 55 a.C.. Le gradinate semicircolari della cavea poggiano ora su archi e volte in muratura, e sono collegate alla scena con loggiati laterali.

    Questo permette all'edificio del teatro, finalmente autonomo, una collocazione più flessibile e di dotarsi di una facciata esterna ornata e monumentale. La facciata della scena viene innalzata a numerosi piani e decorata, fino a diventare frons scenae, proscenio.

    L'uso della scena diventa più complesso per l'uso di macchinari teatrali. Compare il sipario, che durante la rappresentazione si abbassa in un apposito incavo, mentre il velario, di derivazione navale, viene utilizzato per riparare gli spettatori dal sole.

    Tra i teatri romani di cui sopravvivono resti notevoli vanno ricordati quello di Pompei (di forme ancora molto vicine a quelle greche), il teatro di Pompeo e quello di Marcello a Roma, i teatri di Ostia, di Napoli, di Ercolano, di Pozzuoli, di Fiesole, di Arles e di Orange in Francia, di Merida e Sagunto in Spagna, di Sabratha e Leptis Magna in Libia, di Bosra in Siria, di Efeso e di Hierapolis in Asia Minore.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    studiare no vero ?

    i libri non li apri ?

  • 1 decennio fa

    La tragedia greca nasce verso il V sec. ad Atene come rappresentazione di carattere religioso, infatti gli spettacoli venivano organizzati durante le feste in onore degli dei. Le donne non potevano prendere parte all'opera e gli uomini interpretavano anche i ruoli femminili. Gli spettacoli si svolgevano sempre durante il giorno ed erano "a coppia", venivano cioè rappresentati uno di seguito all'altro e il pubblico decideva qualce fosse il migliore tra i due. Molto spesso le tragedie univano alla recitazione il canto, la danza e la musica.

    Per quanto riguarda il teatro invece i Greci costruirono questi edifici sfruttando i pendii naturali, e la struttura era abbastanza piccola, di forma semicircolare, il pubblico sedeva nella cavea che circondava il palco e dietro al palco vi era uno spazio per l'orchestra. I Romani invece, utilizzando l'arco, cominciarono a costruire edifici autonomi, senza il bisogno di appoggiarsi ai pendii naturali. Il primo teatro vero e proprio però fu costruito solo nel I sec. perchè era sempre stato ritenuto immorale. Il primo teatro fu quello di Marcello, che aveva tra arcate la prima in ordine dorico, la seconda ionico e la terza corinzio. Su questo modello venne poi costruito il Colosseo.

    Spero di essere stata abbastanza chiara, sono preparata perchè ho appena studiato questo argomento!!! ;)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    perchè non incominci ad aprire il libro?!

    ............. cmunque potresti dere un occhiata su un motore di ricerca dove ti viene spiegato tutto bene!!!

    ciao ciao

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.