Per quale motivo,spesso, l'idea dell'inferno è collegata all'idea di tenebra e oscurità?

Aggiornamento:

Non è un lavoro su Dante..........

15 risposte

Classificazione
  • larry
    Lv 4
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    lo dice Gesù e intende non solo oscurità fisica ma anche spirituale, del cuore...di tutto.

    "Il Figlio dell`uomo manderà i suoi angeli, i quali raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti gli operatori di iniquità e li getteranno nella fornace ardente dove sarà pianto e stridore di denti. Allora i giusti splenderanno come il sole nel regno del Padre loro. Chi ha orecchi, intenda!" Mt 13

    "Allora il re ordinò ai servi: Legatelo mani e piedi e gettatelo fuori nelle tenebre; là sarà pianto e stridore di denti. Perché molti sono chiamati, ma pochi eletti"." Mt 22

    anche gli altri brani in parabole descritti da Matteo danno simbolo dell'inferno in questo modo.

  • 1 decennio fa

    Dante Alighieri!!!

  • 1 decennio fa

    è collegato anche alle fiamme e se c'è il fuoco tante tenebre non ci dovrebbero essere

  • Anonimo
    1 decennio fa

    perchè fin dall'antichità i nostri antenati temevano la notte, al buio non si possono vedere i pericoli in agguato, molti predatori sono notturni, in seguito questa paura è entrata pian piano a far parte della cultura occidentale, anche se non tute le civiltà associano al buio e alle tenebre il concetto di Male/Inferno

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    E' solo una questione culturale. L'Inferno rappresenta tutto ciò che è lontano da Dio, che è luce, calore, quiete, serenità: a contrapporre questi concetti troveremo, quindi, tenebra, gelo (del cuore), urla, dannazione.

  • 1 decennio fa

    non lo so sinceramente..anche io la collego a questi due tipologie ambientali...non credo deriva dalla tradizione, che al contrario afferma un idea totalmente contraria, del quale Dante era il capostipide, divulgando le sue idee nei numerosi canti dell'inferno...ciao ciao

  • 1 decennio fa

    sono d'accordo con chi (+1) risponde: Dante Alighieri !

    penso in effetti che, più dell'immaginario contrasto luce - ombra, il mio immaginario (e quello di molti altri) sia collegato all'insuperata Commedia, alla impressionante verosomiglianza delle descrizioni che l'Alighieri ha saputo rendere;

    e che non è modificata dal fatto che io sia poco propenso a ragionare sul soprannaturale

    saluti

    ntoni

  • Alina
    Lv 4
    1 decennio fa

    ...perchè è il regno del Diavolo, brutto e cattivo.

    Qualcuno però un gg ha detto: il Paradiso lo preferisco per il clima, l'inferno per la compagnia!!! Mi spiace dirlo, ma sicuramente c'è più gente laggiù!!

  • 1 decennio fa

    penso che dante ci abbia messo del suo e che ci sia una sorta di allegoria perchè lucifero,che era l'angelo prediletto di dio,col nome stesso simboleggiava la luce dell'amore di dio;quando poi fu scagliato nel cuore della terra,la sua luce si trasformò in tenebra così come l'amore in odio...almeno credo!insomma,una cosa così!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Perchè è un'idea che deve corrispondere a qualcosa di temibile, che faccia paura, allo stesso modo di come siamo abituati ad identificare il bene con la luce, il calore, insomma le qualità "positive".

  • Ivan B
    Lv 6
    1 decennio fa

    e a che cosa dovrebbe essere collegata a un parco giochi??

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.