busterbunny85 ha chiesto in Relazioni e famigliaAmici · 1 decennio fa

Voi come vi comportereste al mio posto?

Due miei carissimi amici sono fidanzati da tantissimo tempo. Lui però da un po' di tempo si comporta in modo strano, e pur trovandosi bene con lei si è ripetutamente lanciato in avventure fugaci di una sera (anche con prostitute). Quando sono venuto a sapere di queste cose, mi è stato raccomandato da altri amici di non fiatare con lei, cosa che ho fatto sebbene a malincuore. Ho voluto vederci chiaro e qualche tempo fa ne ho parlato direttamente con lui, che, a precisa domanda, ha risposto di comportarsi così "per non perdersi niente dei suoi anni più belli"...

Negli ultimi tempi sembra sia rinsavito e non è più caduto in tentazione, ma a me il tarlo è rimasto. Anche perchè lei la vedo tutti i giorni (viene in Università con me) e certe volte mi sale una pena fortissima, non mi sembra per niente giusto che lui la tratti in questo modo...A volte mi dico che dovrei buttare fuori quello che so, o quantomeno fare in modo che lei "capisca"...Voi cosa fareste?

18 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Capisco perfettamente il tuo "disagio" e sofferenza ma non c'è niente di peggio che mettersi in mezzo in situazioni del genere!

    Anch'io ti consiglio di stare lontano, primo perchè in una coppia la verità è quella che i due componenti vedono e credono, o meglio, vogliono vedere e credere.

    Ci sono altre ragioni, non pensi che la sensibilità di una persona possa captare i segnali che qualcosa sta succedendo?

    Se lei non li vuole vedere, forse per degli "equilibri" che si son creati (equilibri squilibrati!) non devi essere tu a spezzarli!

    Poi veramente magari, per chissà quali ragioni, lui ha avuto un periodo "fuori" che è passato, vale la pena essere artefice di dolore quando la cosa (forse) è risolta?

    Lo so che lo faresti per stima ed affetto nei confronti di lei, ma controlla l'impulso, e non credere alla storia degli anni migliori, qualcos'altro è successo a lui, è talmente uno stupido luogo comune dire che sono "gli anni migliori", lo dicono tutti, dai 16 anni fino ai 60!

    Sicuramente ciò che ha spinto il tuo amico a sfarfallare in giro è qualcos'altro, non erigerti a giudice!

    Sarebbe un gravissimo errore!

  • Lv 6
    1 decennio fa

    Diglielo!!! è ingiusto che lei non sappia niente ,guarda che se gliel'ho dici ti fa onore davvero.. ma xchè non far aprire gli occhi a qualcuno quando ci sono prove?? e poi è anche x una giusta causa lei magari si fida e può riscontrare malattie, ma dico ti pare giusto? insomma io se è per il suo bene gliel'ho direi... pensaci!

  • Marxx
    Lv 6
    1 decennio fa

    Vatti a legger/rilegger dove e come Dante colloca i linguacciuti nel suo splendido " Inferno "...prima di parlare :-)

  • oietta
    Lv 4
    1 decennio fa

    Accipicchia.. sono situazioni belle complicate!

    Capisco che tu sia tentato dal dirlo alla tua amica ma devi essere poi pronto a sopportare tutto il peso delle conseguenze.. te la senti? La reazione di lui e lei che soffrirà.. e poi ti ringrazierà o ti odierà perchè preferiva non sapere?? Certo è che nessuno si merita un uomo tale..

    Fossi in te "indagherei" per capire se lei è una di quelle persone che preferisce una brutta verità oppure se è una sostenitrice de "occhio non vede, cuore non duole"..

    E di riparlarne con lui, facendogli capire che il suo comportamento è da #######?? E che se non la smette potresti agire di conseguenza?

    Se penso alle prostitute poi.. che amore ha per la sua ragazza?? Che rispetto ha per lei?? E' anche una questione di igiene e di malattie.. Credo che se lei lo sapesse si sentirebbe malissimo.. non è un tradimento come gli altri secondo me... Cmq che tristezza che c'è ancora qualcuno che per godersi i suoi anni più belli, invece di amare la persona che ha accanto, se na va a putt.. forse dovresti dirglielo.. si, pensandoci bene lei merita la verità e lui una bella figura.. poi sarà lei a decidere se continuare o meno.. almeno sarà consapevole di chi ha accanto.E ti ringrazierà di sicuro. In bocca al lupo e facci sapere!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • io, in qualità di amico, la terrei all'oscuro della cosa anche se ne soffrirei terribilmente...del resto mi ritroverei tra due fuochi, non mi gioverebbe in nessun caso parlare della cosa perdendo sicuramente -o quasi certamente- una amicizia...è una posizione estremamente difficile quella in cui ti ritrovi...l'unica cosa che mi sento in grado di suggerirti è quella di finire su certi discorsi -con lei- ponendola di fronte a dei dubbi, ma la cosa riguarda esclusivamente il loro rapporto e se ti esponessi troppo rischieresti, a mio avviso, di doverti confrontare aspramente anche con lei...

  • 1 decennio fa

    Parla con il tuo amico e digli di CRESCERE!! "per non perdersi niente dei suoi anni più belli" è la frase più stupida che si possa dire.. la felicità non sta nelle avventure di una sera.. quella frase è classico sintomo della sindrome di peter pan. Ma chiarisci con il tuo amico che se proprio si vuole giustificare in questo modo.. anche la sua ragazza ha diritto di vivere appieno "gli anni più belli della sua vita" e non merita di sprecarli appresso a un essere egoista come lui si è dimostrato..

  • 1 decennio fa

    è molto difficile e anche se non ci hai pensato lei potrebbe non crederti e tu e lei ne soffrireste molto, il tuo amico spero tuteli la propria salute e non stia esponendo la tua amica a rischi che lei non sa di correre...comunque io al tuo posto cercherei di fare parlare lei della sua relazione per capire se è davvero felice o ha notato qualcosa di strano e nel caso in cui capissi che ha dei dubbi al riguardo la aiuterei a uscire e vedere e conoscere altre persone senza dirle inizialmente nulla, nel caso fortunato che incontri un ragazzo migliore del tuo "amico" e che a lei interessi la incoraggerei a frequentarlo...e a lasciare l'altro...se va tutto bene non parli di cose troppo dolorose e fai del bene a una persona che non merita di essere trattata male...insomma stalle vicina..e se ti piace magari potrebbe diventare la tua fortunata ragazza, tu mi sembri proprio un bravo ragazzo, complimenti!!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Parlale. La verità deve essere innanzi ad ogni cosa.

  • 1 decennio fa

    io parlerei con la ragazza...non riuscirei a vederla soffrire, comportandomi com una banbina che ha paura di fare un torto al suo amico (che se è così amico capirà)...è una questione di responsabilità aprire gli occhi alle persone..se non vuoi essere esplicito dalle qualche indizio...cmq devi scegliere da che parte stare: onestà o bastardaggine??

  • 1 decennio fa

    è difficile prendere una decisione o darti consigli in questo caso.

    Spontaneamente ti viene voglia di raccontare tutto, ma poi pensi che potresti fare del male...

    Prima di decidere prova a parlare con lui e con lei....Forse questa cosa aiuterà

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.