Cos'è un cavo bipolare?

Un cavo bipolare è per esempio quello che si usa per le cuffie? Oppure quello per collegare gli altoparlanti dello stereo?

Aggiornamento:

Ottima spiegazione Giovanni P!! Grazie mille...

Quindi i cavi bipolari, sono quelli che dentro hanno solo un filo di rame... Come quelli anche delle casse dello stereo di casa, giusto?

Oppure in cosa altro sono usati?

6 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Un cavo bipolare ha semplicemente due fili di rame. Se ne ha tre è tripolare, quattro quadripolare e così via.

    Poi ci sono i cavi telefonici e citofonici in cui i fili sono intrecciati (o meglio attorcigliati) tra loro a due a due. In questi cavi non si contano i fili ma le coppie.

    Poi ci sono i cavi coassiali in cui un conduttore (polo caldo) è al centro e l'altro (polo freddo) attorno al primo separato da un dielettrico in materiale plastico. Tipico cavo coassiale è il cavo d'antenna TV. Al centro c'è un filo rigido, poi un dielettrico in materiale plastico, poi il secondo conduttore costituito da una trecciola di rame o da un foglio di alluminio che avvolge il dielettrico. Alla fine c'è la guaina che copre e isola tutto. I cavi coassiali si usano quando nel polo caldo viaggiano segnali (radio, audio ecc.) che potrebbero essere disturbati dall'esterno.

    Ci sono cavi che dentro la guaina esterna hanno una combinazione di tutte le tipologie già spiegate.

    Infine c'è il filo unipolare: un conduttore con una guaina isolante.

    Nelle cuffie di solito si usa un cavo coassiale doppio. Cioè un conduttore a trecciola che fa da riferimento unico al cui interno ci sono due poli caldi separati e isolati a uno a uno per i due canali stereo.

    Possono però esserci combinazioni diverse da questa. Per esempio due cavi coassiali totalmente separati e autonomi ma appiccicati insieme solo per una questione di estetica.

    Agli altoparlanti di un impianto stereo arriva di solito un cavo bipolare mentre i componenti attivi dell'impianto sono collegati tra loro con cavi coassiali.

    Nell'audio il concetto è che se il segnale è già stato amplificato (come quello che va alle casse) oppure non si cerca l'alta fedeltà (citofono, telefono) non è indispensabile il cavo coassiale. I segnali deboli, invece (quelli che passano tra i componenti dell'impianto e devono ancora essere trattati e amplificati e anche quelli che vanno verso le cuffie), devono essere protetti dai disturbi esterni.

  • 1 decennio fa

    Un cavo bipolare e un cavo con due fili che portano 12V a 24V , Lasciarelo dire da un elettricista apprendista

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Sono quelli per gli autoparlanti

  • 1 decennio fa

    I cavi bipolari sono tutti quei cavi formati da 2 fili, i tripolari ne hanno 3 i pentapolari 5 e via dicendo

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    si dice cavo bipolare perchè è composto da due fili

  • ?
    Lv 4
    1 decennio fa

    ehhehe

    lo son tutti

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.