Esme ha chiesto in Arte e culturaStoria · 1 decennio fa

potevano essere usate superfici di ceramic per l'appoggio dei crogioli da fusione?

La ceramica, magari frammentaria o appartenente a parti di riutilizzo, quanto calore può sopportare?dove posso trovare immagini riguardo qusto argomento?

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    la ceramica puo' supportare anche temperature attorno al migliaio di gradi, ma avendo una struttura cristallina se viene sottoposta a sbalzi termici improvvisi puo' frantumarsi e sparare scheggie in giro. Puoi usarla polverizzata o ridotta a frammenti molto piccoli altrimenti e' meglio usare del materiale r tipo roccia steatitica (pietra ollare) o terrecotte refrattarie ad alto tenore di ossido di alluminio

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Puoi trovare qualcosa studiando gli studi sull'archeometria e comunque basta sapere di che materiale è fatto il supporto per gli altiforni...più resistente di quello

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    la ceramica è sempre stata usata come materiale refrattario

    per le immagini potresti trovare qualcosa sui siti di archeologia sperimentale

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    nei crogioli per la fusione devi usare dei ceramici refrattari, se no rischi di fondere anche io crogiolo. la temperatura che possono sopportare è molto varia perchè dipende dal materiale, comunque indicativamente si parte da circa 2000° fino anche a ben oltre i 3500°

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.