Come posso riscaldare un appartamento in tutte le stanze economicamente?

ho un appartamento nuovo da riscaldare ma non vorrei spendere troppo nè per l'impianto nè per i consumi, cosa mi consigliate?

non mi dite stufe, grazie, ciao.

12 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    1. impianto di cliamtizzazione tipo VRF (senza acqua ne gas metano o gpl ma solo gas refrigerante R410) che ci fai caldo in inverno e freddo in estate se puoi metti dei canalizzati (unità interne incassate in un controsoffitto o meglio ancora in un sotto tetto)

    per l'acqua calda poi metti un boiler che è + che sufficente

    cerca intallatori professionisti o termotechici all'avanguardia ...non sono conosciuti molto in ita e gli idraulici non li fanno cmq hanno coefficenti di resa spaventosamente ottimi

    2. impianto riscaldamento a pavimento con termostati e elettrovalvole per zone ....ma non ci fai freddo...oppure puoi ma poi devi mettere un deumidificatore apposito quindi non spendi meno che a fare un VRF

    3 semplice impianto di clima a split inverter in pompa di calore

    ma poi rimane fuori il bagno dove devi mettere un termoarredo

    elettrico che consuma una cifra....meglio canalizzato in coridoio (se l'appartamento è sui 100 mt) quadrati in un cartongesso a soffitto da dove puoi mandare l'aria tranquillamente ai locali compreso bagno

    poi puoi mettere serrande motorizzate che chiudono quando tu vuoi l'aria camera per camera

    apri gli occhi le cose buone ci sono ma se metti clima attento a

    temperature di esercizio (le caratteristiche ti dicono sempre le rese a 7° esterni e 14/15 interni se non erro)se devi scaldare bisogna abbondare un po con le dimensioni ma ne vale la pena

    di modo che anche a -15° esterni hai caldo senza problemi

    cerca un professionista nella tua zona

    io lavoro nel centro assistenza tecnica della mitsubishi elettric

    della prov di mantova un pochino me ne intendo ;-)

  • Anonimo
    1 decennio fa

    La prima regola è quella di aver bisogno della minor potenza termica possibile, isolando adeguatamente la struttura ed impiegando i serramenti coi doppi vetri; se la pavimentazione non fosse ancora stata eseguita ti consiglierei il riscaldamento a pannelli (miglior sistema di riscaldamento in assoluto) unitamente ad una caldaia a condensazione che sfrutta il calore latente di vaporizzazione dei fumi.

    Nel caso ciò non sia possibile ti consiglio un impianto con distribuzione tipo modul, radiatori in acciaio e valvole termostatiche su ogni radiatore.

    Auguri di buon Natale.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    L'energia per riscaldare una casa ha un prezzo base sotto il quale non si va, nemmeno con le soluzioni + fantasiose. Se una sorgente di energia costa meno delle altre la domanda su quell'energia aumenta e il suo costo sale. Alla fine ogni singola caloria ha un prezzo quas iuguale, indipendentemente dalla sua origine (gas, petrolio, legna, ecc).

    L'unica soluzione è isolare bene e sprecare poco. Un ottimo isolamento fa risparmiare anche il 50%.

    Poi si può risparmiare semplicemente abituandosi a vivere un pochino più al fresco. Per esempio, se per scaldare un appartamento tenendolo a 20 gradi spendi 1000 euro all'anno, ne spendi 2000 se tieni 23 gradi, ma 750 se ne tieni 17-18.

  • 1 decennio fa

    Invita un sacco di amici!

    lo sò che sei un po' selettivo ma per risparmiare si fa questo e altro.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • liga
    Lv 5
    1 decennio fa

    Ciao Erasmo, ( ti ricordi abbiamo avuto qualche scaramuccia su una domanda dove ho risposto in un modo non proprio simpatico, chiedo scusa ) alla se ho ben capito il tuo appartamento nuovo non ha l'impianto di riscadamento, Perciò io ti proporrei di fare un impianto classico con i termosifoni e nei bagni gli scaldasalviette che oltre a scaldare l'ambiente asciguno gli asciugamani ,accappatoi ecc, un impianto classico insomma, quando fai realizzare l'impianto, separa la zona notte con la zona giorno mediante due collettori, uno serve la zona giorno e l'altro serve la zona notte, sarebbe a dire che un da ogni collettore parte la mandata e il ritorno dell'acqua calda a ogni radiatore.

    A monte dei due collettori fai istallare delle elettrovalvole, in questo modo puoi separare le due zone, comandate da un termostato ambientale, e da li comandare l'apertura o la chiusura delle elettovalole, praticamente decidi tu dove vuoi e a che ora vuoi scaldare, la zona notte o la zona giorno oppure entrambi.

    Ma la cosa più importante è la caldaia che devi fare istallare, segnatela........deve essere a condensazione, moltissima resa, pochissimo inquinamento, e cosa più importante nella finanziaria sono previsti degli sgravi fiscali da non sottovalutare, la caldaia ti costa di più di una normale caldaia a camera stagna, ma ne vale la pena, sia x gli sgravi, sia x il risparmio del metano o gas, se poi potresti mettere un pannello solare sarebbe il massimo, abbateresti di molto il consumo del combustibile, in più sono previsti altri agravi fiscali, comunque il mio consiglio è.......aspetta che entri in vigore la finanziaria e poi decidi, nel frattempo documentati, da un idraulico o da un rivenditore, ( io faccio l'idraulico ).

    Spero di esserti stato di aiuto e ti auguro un buon Natale sereno a te e alla tua famiglia.

  • 1 decennio fa

    Cerca la mia domanda"riscaldamento raggi infrarossi"scaldo cosi' 2 case,con l'elettricità.

    Sempre che casa tua nn sia piena di spifferi,dispersioni varie e che tu viva in un condomio...circondata da altri che già ti riscaldano.

    Mi ritengo soddisfatto,della temperatura,del consumo/spesa,della semplicità di installazione e zero manutenzione.A 2250 euro di impianto x casa e 1000 euro di bolletta l'intero anno compreso illuminazione e tutto il resto di elettrico.

  • lola23
    Lv 6
    1 decennio fa

    riscaldamento a pavimento!!

  • Kale
    Lv 5
    1 decennio fa

    Metti un termostato per ogni stanza e sostituisci il collettore dei radiatori con uno valovalto.

    Così potrai escludere il riscaldamento dalle stanze meno usate e modularlo a piacere.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    un camino?

  • 1 decennio fa

    ciao

    certo che lo puoi riscaldare il tuo appartamento ,prendi spunto dal presepe comprati un bue e un asinello ,e vedi che calore

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.