Luke-80 ha chiesto in SportArti marziali · 1 decennio fa

Quale è la migliore arte marziale per l'autodifesa e con brevi ed efficaci tempi di apprendimento?

Ho notato che la maggior parte delle arti marziali, sopratutto quelle orientali, si rifanno a vere e proprie filosofie di vita e con lunghi periodi di apprendimento sopratutto perchè bisogna entrare in un nuovo mondo e in una cultura cui non siamo abituati. Qual è una disciplina che possa apprendersi in tempi più brevi e che sia più orientata alla nostra cultura occidentale?

13 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Nei tempi tutte le arti marziali nel mondo hanno avuto questo o quel praticante che rivendicava la superiorità del suo stile di combattimento rispetto a tutti gli altri.

    Generalmente le arti marziali tradizionali rappresentano il frutto complessivo della fusione di bellezza, filosofia (talvolta religione), cerimonialità o culto della forma e finalità difensiva / offensiva.

    Recentemente le arti marziali più famose che hanno reclamato tale onore sono state il Jeet Kune Do e il Krav Maga. Entrambi gli stili nascono dall'osservazione di molti stili tradizionali e dall'incorporamento in essi di talune tecniche funzionali tratte da scuole eterogenee.

    Il Krav Maga non è un'arte marziale ma uno stile di combattimento (non ha il background filosofico e pedagogico proprio delle arti marziali tradizionali e la sua finalità è prettamente militare) e un insieme di procedure tattiche e/o di guerriglia elaborate alle fine degli anni '60 in israele. Comprende tecniche di fuga, immobilizzazione dell'avversario (anche come legarlo), utilizzo di nunchaku (i due bastoni corti uniti da una catena), tonfa (arma originaria di Okinawa, simile al manganello della polizia americana), pistola, mitragliatrice (l'Uzi, da Uziel, il generale israeliano che inventò quest'arma da fuoco), esplosivi e, naturalmente, anche numerose tecniche corpo a corpo. Tuttavia, quando si parla di Krav Maga come tecnica di autodifesa, ci si riferisce solitamente alle sole tecniche corpo a corpo. Pur non avendolo mai praticato, leggendo qua e là mi sono fatto l'idea che questo sia probabilmente il miglior insieme di tecniche di combattimento per uso militare, ma non la ritengo una buona scelta come tecnica di autodifesa per il mondo "normale".

    Il Jeet Kune Do, il famoso stile di combattimento sviluppato in anni e anni di pratica e studio meticoloso dal celeberrimo Bruce Lee, è un'arte marziale estremamente efficace che si prefigge come scopo precipuo l'atterramento o sconfitta dell'avversario nel minor tempo possibile. Il Jeet Kune Do utilizza le tecniche di movimento, schivata e finta proprie della Boxe (e oggi della Kick Boxe), con continui spostamenti di peso da una gamba all'altra. I colpi effettuati con le braccia sono portati con grande potenza e a corto raggio così come i calci che sono indirizzati raramente al petto o alla testa. Nel Jeet c'è del Tai Chi Chuan, sei (secondo alcuni anche più) stili di karate, alcune tecniche di kempo ("kung fu"), aikido e altri stili equamente distribuiti nelle origini fra Cina, sud-est asiatico e Giappone (nonostante Bruce nutrisse un certo astio per le arti marziali nipponiche è indubbio che sapesse apprezzarne gli aspetti migliori). A mio avviso il Jeet Kune Do potrebbe essere una buona tecnica di autodifesa... ma a parte Bruce Lee, che è stato probabilmente l'uomo più forte di tutti i tempi limitatamente alla sua categoria di peso, non abbiamo avuto molti altri esempi di maestri imbattibili in questa arte.

    Nè il Krav nè il Jeet sono comunque tecniche con tempi di apprendimento brevi, cosa che dalle tue parole sembra avere una certa importanza.

    PER RISPONDERE ALLA TUA DOMANDA, infine, mi vedo costretto a "inventare" un'arte marziale che corrisponda a tutti i requisiti da te posti. Segui questi consigli:

    01) Acquista l'HAGAKURE in una qualsiasi libreria (dovresti trovarne diverse edizioni tascabili, massimo 15€): sono tante piccole massime, brevi riflessioni scritte da un grande Samurai. Leggendone una ogni tanto, magari un paio al giorno, e riflettendo su di esse, fortificherai il tuo spirito. Quando lo leggi sostituisci alla parola "SAMURAI" l'espressione "BUON CITTADINO", alla parola "DAIMYO" o "SIGNORE" la parola "COMUNITA' " e via discorrendo. Scoprirai con grande meraviglia quanto è adattabile alla tua realtà un testo scritto in un mondo alieno e distante tanto tempo fa. Alternativa all'HAGAKURE sono i DIALOGHI di SOCRATE (avere a che fare con il prossimo e con sè stessi e scoprire come difendersi senza combattere);

    02) Vai nella tua videoteca di fiducia e affitta o ordina una o due VHS/DVD dei grandi match della boxe: studia attentamente i movimenti dei piedi, le finte di corpo, le combinazioni di pugni. La boxe è uno stile di combattimento grezzo e duro ma non esiste nulla di meglio per imparare a muoversi, apprendere come gestire il fiato e le proprie energie fisiche;

    03) Se puoi, frequenta un corso di Judo o ancora meglio di Ju Jitsu, fino al conseguimento della cintura arancione (non dovrebbe richiederti più di 2 ore al giorno per 2 giorni alla settimana per 6 mesi): il Judo insegna l'equilibrio, ottime tecniche volte allo sbilanciamento e atterramento dell'avversario, ma soprattutto la cosa più importante di tutte: come cadere senza farsi male (e come atterrare qualcuno senza fargli troppo male... oppure facendogliene tantissimo). Il Ju Jitsu ti dà tutto quello che ti dà il Judo oltre a discrete tecniche di autodifesa corpo a corpo, torsioni, leve, calci e pugni. Inoltre, cosa più importante di tutte, il Ju Jitsu ti insegna a sfruttare la forza del tuo avversario contro di lui;

    04) Vai a correre una o due volte a settimana. Cerca di diventare veloce: per quanto tu possa essere forte o bravo, davanti a tanti avversari hai solo due armi: la parola o la fuga;

    05) Allena il tuo dito a schiacciare in rapida successione i numeri 112 o 113 sul tuo telefonino: ricordati che il confine tra difesa personale e rissa è troppo spesso estremamente sottile.

    Fonte/i: Praticato: Judo, Karate, Ju Jitsu, Aliketsu, Kick Boxe, Kenjutsu, vari stili di combattimento con armi.
  • Matteo
    Lv 5
    1 decennio fa

    Karate. Pratico questo sport fin da bambino. Non è difficile da imparare. Come in tutte le cose occorre del tempo, ma anche questo non è poi così lungo. Bisogna sapere dove si vuole arrivare... Per la difesa basta un anno di piccoli sacrifici. Se si vuole imparare ad offendere (sempre sportivamente parlando) i tempi sono molto più lunghi e i sacrifici sono tanti. Personalmente ne so qualcosa...

  • No
    Lv 5
    1 decennio fa

    non ascoltare fufino, la gente che parla così è incompetente ed è quel genere di persona che non solo non ha personalità ma crede di essere superiore, insomma un esagitato che vive nel suo piccolo mondo.

    tornando alla tua domanda, forse il metodo migliore come ti è già stato detto è il krav maga, è molto "violento" proprio perchè si possono usare colpi solitamente proibiti, ma viene insegnato per essere usato in pericolo di vita e solamente a persone di cui l'istruttore possa fidarsi.

    lascia perdere la kick boxing, o meglio se vuoi fare attività fisica praticala pure, ma in questo caso ti consiglio invece un arte marziale che oltre al fisico ti allena la mente, ce ne sono molte di valide, dal karate al tae kwon do, al judo,al ju jitsu, ecc ecc, insomma vedi tu.

    Fonte/i: guarda veramente lascia perdere gli sfigati come quello li, non sanno cosa perdono.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Io pratico karate e ti assicuro che è facile apprenderlo. Provalo per qualche giorno e poi te ne accorgerai.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Il Karate l'ho capito a 6 anni io ... non è difficile ; basta essere coscienti che l'uso del karate non è finalizzato a far male ma a difendersi !

    Per quelli che parlano a vanvera : Praticando il Karate non si fanno questi grandi versi (come si vede nei film) !

  • 1 decennio fa

    penso che non esista altra arte marziale come l'Aikido.. più il tuo avversario è grande, grosso e potente.. più è peggio per lui.. visto che l'arte si basa sull'utilizzare l'energia dell'altro e ritorcergliela contro.. in pratica è un'arte di difesa/attacco, ma molto di più.. ti consiglio di documentarti.. tra l'altro non ci metti molto a imparare i movimenti base e la filosofia.. certo, se vuoi diventare un campione, beh... allora qualche annetto ti serve ;-)

    ciao

  • 1 decennio fa

    Esiste una tecnica di autodifesa utilizzata dall' esercito isreliano di veloce apprendimento a Milano c'e una donna che la insegan gratuitamente.

    la tecnica si chiama Krav Maga

  • Anonimo
    1 decennio fa

    io pratico il jet kune do, e sicuramente meglio delle arti marziali tradizionali, ti insegnano a difenderti in caso di agressione reale, è completo ed essenziale, altrettanto buono è il Valetudo, verifica di persona per convincerti. bye

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Un consiglio,,,,un bel calcio nelle palle e sei apposto!!!! Ske..

  • Anonimo
    1 decennio fa

    se vuoi imparare a difenderti e lo vuoi imparare in poco allora devi fare win chu non so se questa è una scrittura corretta cmq na cos i chest nta fess i mammt

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.