Ho appena comprato un criceto...informazioniiii pleasee!?

Ciao raga...ho appena comprato un criceto...il negoziante mi ha detto ke sembra maschio...ma io lo guarderò meglio..!..Cmq prima lo uscito un pò dalla gabbia cn tutta la sua casetta lui è uscito per 10 cm dalla casetta e poi se ne entrato nuovamente...e adesso son due ore ke nn esce da lì dentro...ho paura nn è ke sta male? o deve abituarsi?...e poi...ho paura ha toccarlo,se mi morde?,se dovesse accadere cm fargli capire ke deve lasciarsi toccare senza timore?...tutti i consigli ke avete da darmi li accetterò ben volentieri...ciao e grazie in anticipo...

Aggiornamento:

ma posso accarezzarlo?

14 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    IL CRICETO

    Le due specie di criceto pi� comuni sono il criceto dorato o siriano, Mesocricetus auratus, e il criceto russo, Phodopus sungorus, entrambi Roditori della Famiglia Chcetidi. Sono animali notturni e scavano tane nel terreno. Sono piuttosto semplici da allevare in cattivit�, ma hanno una vita molto breve e quindi sono poco adatti come animali da compagnia per i bambini. Sono in genere docili ma all'occorrenza possono infliggere morsi dolorosi.

    Criceto dorato

    E' un animale tozzo, con una coda molto breve, dei peso di circa 120 gr.

    La colorazione originale � marrone dorata con il ventre bianco – grigiastro, ma in seguito sono state sviluppate molte variet�: cannella, crema, bianco, albino, ecc., e un tipo a pelo lungo detto "teddy bear".

    E' un animale molto territoriale e combattivo con i suoi simili e va alloggiato da solo per evitare lotte e cannibalismo,

    Criceto russo

    Spesso � erroneamente venduto come lemming.

    E' pi� piccolo dei criceto dorato, pesando solo 30-50 gr, anche se la struttura dei corpo � simile. E' grigio con una striscia dorsale pi� scura e pelo pi� chiaro sul ventre, anche se in commercio sono presenti molte variet�, tra cui crema e arancio. Anche le zampine e la coda sono ricoperte di pelo.

    E' molto pi� attivo e vivace dei criceto dorato e quindi � pi� difficile da maneggiare. Sopporta meglio il freddo che il caldo, e muore a temperature superiori a 35�C.

    E' un animale notturno, ma presenta degli sporadici periodi di attivit� durante il giorno.

    Caratteristiche anatomiche e fisiologiche dei criceti

    Sono caratterizzati dalla presenza delle tasche guanciali, in cui immagazzinano il cibo da trasportare nella tana.

    Quando la temperatura scende sotto gli 8�C vanno in ibernazione; se la temperatura sale diventano rapidamente attivi, quindi � bene che abbiano sempre a disposizione cibo non deperibile e acqua fresca. I criceti in ibernazione possono apparire comatosi o morti al proprietario inesperto.

    Anche i criceti sono coprofagi e assumono direttamente dall'ano le feci circa 20 volte al giorno.

    Alloggio

    La gabbia deve essere sufficientemente spaziosa da permettere una certa attivit�, a prova di fuga, facile da pulire e priva di punte e margini taglienti. I materiali migliori sono acciaio, plastica dura, plexiglas o vetro, che resistono alla corrosione.

    E' preferibile un pavimento solido con abbondante lettiera di materiale che non sia tossico e polveroso, quale carta a pezzetti e trucioli. La gabbia va arredata con una ruota e altri oggetti per l'esercizio, ad esempio piccoli tubi orizzontali e verticali posti nella gabbia, attraverso cui i criceti amano molto correre, e scatole con diverse aperture attraverso cui possano infilarsi. E' molto importante fornire una casetta che il criceto utilizzer� come nido.

    Almeno una volta alla settimana si deve procedere ad una pulizia accurata della gabbia e degli elementi di arredo.

    I contenitori dell'acqua e dei cibo andrebbero puliti e disinfettati tutti i giorni.

    Alimentazione

    In natura i criceti sono onnivori e si nutrono di piante, semi, frutta e insetti � sicuramente sconsigliabile una dieta prevalentemente a base di semi, che sono troppo grassi e contengono poche proteine e vitamine.

    La dieta viene integrata con piccole quantit� di cereali soffiati senza zucchero, pane integrale, pasta cruda, carne di pollo cotta, tonno senz'olio, uovo sodo, formaggio, frutta e verdura fresche accuratamente lavate. Acqua fresca e pulita deve essere sempre a disposizione.

    Riproduzione

    In cattivit� i criceti si riproducono tutto l'anno.

    La gravidanza dura circa 16 giorni nel criceto dorato e 18 in quello russo. Nei giorni precedenti e successivi al parto la femmina non deve essere disturbata, evitando di maneggiarla e di pulire la gabbia.

    Deve avere a disposizione abbondante materiale per fare il nido (sono consigliati fazzoletti di carta) e una scorta di cibo sufficiente. I piccoli non vanno toccati per i primi 7 giorni di vita.

    I piccoli alla nascita sono completamente inetti, nudi e con gli occhi chiusi, ma presentano gi� gli incisivi.

    E' opportuno lasciare a disposizione del cibo sul pavimento della gabbia, in modo che sia facilmente accessibile, ad esempio dei pellet inumidito; anche l'acqua deve essere facilmente raggiungibile dai piccoli. I piccoli orfani non hanno possibilit� di sopravvivere.

    Come maneggiare il criceto

    I criceti sono in genere animali docili, ma soprattutto se spaventati o se svegliati bruscamente possono mordere.

    Quindi bisogna essere preparati a mantenere la presa anche in questa eventualit�, altrimenti si potrebbe fare un gesto istintivo che lancia il criceto contro una parete o il pavimento. Inoltre i criceti si lanciano facilmente dalle mani con il rischio di cadere a terra e ferirsi.

    Dati fisiologici del criceto

    La dentatura dei Criceto � costituita nel suo complesso da due incisivi superiori e da due inferiori, e da tre molari superiori e inferiori per lato. In totale i denti sono 16. I denti incisivi hanno la particolarit� di essere a crescita continua. Il Criceto presenta due tasche guanciali. Esse consentono la raccolta di grandi quantit� di cibo non masticato, che il roditore manger� successivamente. In corrispondenza della regione del dorso, In posizione lievemente laterale, sono presenti due aree di forma circolare, una per lato, di colore bruno scuro o grigio e prive di pelo. Queste due aree sono ricche di ghiandole sebacee. Nel Criceto domestico, l'ambiente e la temperatura hanno completamente soppresso il meccanismo fisiologico del letargo.

    In natura il Criceto vive dai 4 ai 6 anni ma in cattivit� la vita media � di 2 anni. Il maschio � maturo sessualmente a circa 2 mesi la femmina leggermente prima. La gestazione dura 16 gg., normalmente danno alla luce dai 4 ai 12 cuccioli. La crescita del pelo comincia a 9 gg,, lo svezzamento avviene a circa 21 gg. sebbene i cuccioli siano in grado di alimentarsi da soli gi� dopo 7-10 gg. Generalmente il parto avviene durante le ore notturne. Luci rumori e soprattutto odori inquietano la madre, che pu� mangiare i neonati appena partoriti. In prossimit� del parto si deve separare il maschio dalla femmina; lasciare a disposizione di quest'ultima un'abbondante riserva di cibo senza mai aprire la gabbia per pulirla o per controllare le condizioni della madre o dei neonati fino allo svezzamento, avvenuto il quale i cuccioli possono essere separati dalla madre. Le dimensioni minime della gabbia devono essere 40x30 se di forma rettangolare, e di 30 cm. di diametro se a base rotonda.

    La ruota supplisce alla mancanza di spazio che la gabbia inevitabilmente comporta.

    Evitare correnti d'aria e sole diretto, E' inoltre opportuno scegliere un angolo dove sia facile pulire eventuali scorie o detriti che possono fuoriuscire dalla gabbia.

    La temperatura ideale per il Criceto � compresa fra i 18� e 21�C, tuttavia grazie alla folta pelliccia possono vivere bene anche a 15�C . La percentuale ideale di umidit� relativa dovrebbe essere fra il 40% e il 70%.

    Il Criceto domestico � un animale prevalentemente erbivoro, che tuttavia � in grado di cibarsi anche di carne.

    In linea generale per un Criceto adulto sono necessari ogni giorno:

    5 gr. di alimento secco (pellets e granaglie),

    20 gr. di alimento fresco (verdura e frutta),

    10 gr. di alimento proteico (formaggio , carne uovo sodo). fra gli alimenti proteici possono essere compresi 2-3 ml di latte.

    Il criceto non richiede particolari cure per la pulizia, non � dunque necessario fargli il bagno. Nelle variet� a pelo lungo pu� essere utile spazzolarlo, per evitare la formazione di nodi. Il criceto domestico � un animale piuttosto asociale. Esso vive molto bene da solo in quanto un forte istinto di territorialit� � presente in entrambi i sessi, e in particolare nel maschio. Fra soggetti dello stesso sesso, se provenienti dalla stessa cucciolata e se abituati a convivere fin dalla nascita. Possono invece convivere piuttosto bene criceti di sesso opposto. Anche in quest'ultimo caso tuttavia sono molto frequenti manifestazioni di aggressivit� reciproca, che si evidenziano con brontolii o squittii pi� o meno acuti. Fra criceti di sesso diverso, solitamente, � pi� aggressiva la femmina.

    In natura il Criceto � un animale prevalentemente notturno: entra in attivit� verso le ore serali per cessarla alle prime ore del mattino. In realt� i soggetti che vivono in gabbia sono condizionati dai rumori che provengono dall'ambiente e spesso il loro ciclo giorno - notte � alterato pertanto dalla presenza di luce artificiale. Per questo motivo, nell'arco delle 24 ore, alternano brevi periodo di sonno ad altrettanti di attivit� fisica anche intensa.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ciao ho avuto esperienze in passato perchè è un animale che mi piace tanto.

    1 attenta a non farlo accoppiare altrimenti scoppia una reazione a catena di figli incontrollabile. (sono arrivato a 35 in pochi mesi)

    2 di solito esce la notte, gira e gioca

    3 memorizza i percorsi quindi se ti dovesse scappare e lo trovi stai sicura che un'altra volta che scappa lo ritrovi li al 99%.

    4 assicurati che le sbarre della gabbia siano prive di deformazioni in quanto riesce a infilarsi tre le stesse per scappare e riscapperà sempre da li)

    5 non ti spaventare se rosicchia le sbarre è normale

    6 il primo che avevo era veramente dolce e lo potevo portare persino nel taschino ma l'altro era più cattivo di solito li accarezzavo sulla testa.

    7 per prenderlo senza il pericolo che ti morda fai come i gatti per la pelle dietro la testa

    8 si spaventa facilmente e grida se ha paura

    9 bagnati un pò il dito vedrai che lo leccherà senza morderti sentirai solo la lingua molto ruvida

    10 non ti conviene lasciarlo girare che spesso lascia i "ricordini" in giro

    11 nella gabbia metti dell'ovatta o carta penserà lui a costruirsi il rifugio

    ciaoooo

  • 1 decennio fa

    io ne ho avuti 2 e il maschio era molto ignorante, mi ha morso 2 volte, cmq se non esce il motivo è ke deve ambientarsi, infondo si trova in un posto nuovo!!!!!

    cmq vai su qst sito, troverai tutte le info necessarie per allevare il tuo criceto!!!

  • 1 decennio fa

    si ke puoi accarezzarlo e farlo camminare da una mano all'altra..pare si diverta! compragli anke una ruota così si rincojonisce girando..pare invece ke si diverta!

    lasciagli dei fazzolettini nella gabbia, li farà a striscioline per il suo nido.

    se gli dai i semi di girasole se li conserva in bocca, e poi li caccia per mangiarli, gli piacciono tanto.

    non pensare di lavarlo, fa da solo leccandosi.

    evita di rompergli troppo i cojoni altrimenti ti morde...

    Fonte/i: visita il sito www.nonlosapevo.com
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Io ne ho avuti 2. E' normalissimo che adesso non esce ha paura! Lascialo li e tutti i giorni con la mano oltre a i semi che gli dai, (se non hai paura) appoggia un seme di girasole all'entrata della casetta, vedrai che poi si fiderà di te e uscirà. Non dimenticare mai di dargli o un po di insalata o carote o delle bucce di frutta.Ti consiglio (per farlo giocare) un rocchetto di cotone finito o una semplice pallina pazza. Il mio ha passato le giornate a giocare!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    aggiungo una cosa per te e per gli altri che usano l'ovatta e il cotone: NON compratela più!! E' vero che la vendono con la dicitura *per criceti* ma può portare danni gravi al roditore. Si può attorcigliare alla zampina e farla andare in cancrena. Io la usavo e per fortuna non ho avuto incidenti nell'anno che ho avuto il criceto, ma direi che è meglio evitare. Lo scottex va benissimo, il criceto diventa matto a farlo a pezzettini.

    Fonte/i: http://www.aicriceti.it/public/aic/articles.php?ln... leggete il link sui danni causati dalla ovatta :-(((
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Adesso ha tanto lavoro da fare, hai messo dell'ovatta per la sua casetta? Lui deve cardare l'ovatta come se fosse lana per aggiustarsi un giaciglio comodo, mettigli acqua e un po' di semi di girasole, uscirà da solo quando avrà fame. Logicamente l'hai portato in un posto nuovo è normale che faccia così, dagli il tempo di abituarsi alle persone in casa, agli orari e a te soprattutto. Puoi anche invogliarlo porgendogli un seme dalla tua mano. Fa' attenzione perché se morde può essere pericoloso per entrambi (a me una volta un criceto mi ha morso e dopo due giorni è morto) soprattutto per te perché potrebbe portare delle malattie. Cambia la segatura spesso, e lascia la ruota sempre libera di girare e non preoccuparti se mangia in continuazione o morde la gabbia, i suoi denti crescono in continuazione ed ha bisogno sempre di consumarli in ogni modo possibile, fai attenzione che non vada sotto la ruota, morirebbe asfissiato (a una mia amica è capitato e non ha avuto il coraggio di tirarlo fuori così le è morto davanti). Che altro dire? Mi sembra che sia tutto. Solo non metterlo al sole o a correnti d'aria, una volta che gli hai assegnato un posto lascialo lì, per fargli capire che di te non deve avere paura lascia che ti riconosca dall'odore e dai comportamenti, come ogni animale.

  • 1 decennio fa

    lo uscito?????????????o mio Dio...cmq starà dormendo,d giorno d solito dormono.escono d notte per mangiare e guardarsi in giro......

  • a
    Lv 6
    1 decennio fa

    Piccoletto....i criceti dormono molto di giorno e sono molto attivi di notte. Lascialo ambientarsi, conoscetevi ;-) , e occupalo...hanno bisogno dei loro giochini ( che troverai in un pet shop ) per muoversi .

    un caro saluto a te ed al tuo criceto, ciaoo

  • 1 decennio fa

    si si deve abituare al nuovo ambiente e a te, anke io ne ho uno, uno zaffiro...cmq sia il criceto è un animale notturno...è normale che stia rintanato, si svegliera intorno alle 9:00/10:00 e iniziera a girare nella ruota...per i morsi temilo solo se è un "orsetto russo"...sono quelli che morsono di piu...per difesa, appena si abitua non ti fara nulla, ti lecchera in segno di affetto!!!

    una cosa importantissima: NON mettere assolutamente all'interno della sua gabbietta una cosa chiamata "nido per criceti" crea problemi respiratori ai roditori...

    ...per delucidazioni ulteriori sono disponibilissima!

    tanti auguri per la felice convivenza!!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.