xx ha chiesto in Arte e culturaArte e cultura - Altro · 1 decennio fa

la tecnica per avere un perfetto stucco veneziano?

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ci vuole un po' di pazienza, Vediamo:

    1) stuccare le pareti da renderle lisce. Applicare la prima mano di rasatura con stucco a base di calce. Procedere con la stesura di un isolante acrilico diluito 1:4 con acqua potabile.

    2)A prodotto quasi asciutto applicare la seconda mano di rasatura in modo da ottenere una superficie liscia ed omogenea Dopo che la superficie sarà completamente asciutta si procede con la prima mano di finitura con spatola di 10 cm. applicando in modo da lasciare degli spazi incrociati. Procedere con una mano di Lavabile Acrilica (di prima fascia le idropitture acriliche di prima fascia sono molto lavabili e meno assorbenti).

    3)Adesso il tamponato a base acrilica per ottenere l’effetto spatolato. Procedere nell’applicazione con una pennellessa, applicandone un metro quadrato per volta. Sulle pareti appariranno delle ombre chiaro scure, ad effetto spatolato veneziano.

    Un po' di storia: la tecnica dello stucco veneziano prevedeva la sovrapposizione di sei strati caratterizzati dalla miscela base di acqua e calce spenta con inerte fine costituito da sabbia e cocciopesto, per i primi 20 mm dei tre strati interni, oppure da polvere di marmo (CaCO3), per i successivi 5 mm dei tre strati superficiali. La presa e l’ indurimento della malta venivano assicurati dalla carbonatazione all’ aria della calce, cioè dalla trasformazione del Ca(OH)2 in CaCO3 a seguito della reazione con l’ anidride carbonica (CO2) presente nell’ aria.

    Senza dubbi, gli anticchi si davano da fare!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.