Anonimo
Anonimo ha chiesto in Mangiare e bereAnalcolici · 1 decennio fa

Ricette per liquori casalinghi?

Sono una appassionata di intrugli casalinghi alcolici, faccio il nocino e il ratafià di ciliegie.

Quest'anno vorrei fare qualcosa di diverso,PF datemi qualche ricetta che fate voi, niente ricette dal web, solo ricette sperimentate personalmente. GRAZIE fin d'ora per lo scambio culturale.

Aggiornamento:

wow, grazie, non mi aspettavo così tanto eco.

ne vorrei tante tante, scriviamo un libro di ricette?

dai, mandatemene ancora. RIGRAZIE!

Aggiornamento 2:

Grazie LIZ F!

sono ricette molto interessanti, ma le hai sperimentate tutte?

Ne ricevo volentieri ancora, se hai voglia di inviarmele, se no grazie per quelle che mi hai scritto!

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Limoncello fatto in casa

    Ingredienti:

    * 1/2 litro di alcool

    * 1/2 litro di acqua

    * 12 limoni possibilmente non trattati e appena diventati gialli con la scorza spessa

    * 1/2 kg di zucchero

    1) Lavare accuratamente i limoni

    2) Togliere solo la scorza gialla, evitando la parte bianca

    3) In un bottiglione di capienza 2 o 3 litri con la macchinetta (o in un contenitore ermentico ampio) inserire le scorze di limone, l'alcool, lo zucchero e l'acqua.

    4) Capovolgere un paio di volte il bottiglione (o mescolare con un cucchiaio il composto), poi lasciarlo riposare in un angolo tranquillo e non esposto alla luce

    5) Al mattino e alla sera capovolgere per una decina di volte il bottiglione (o mescolare con un cucchiaio il composto). Fare tale operazione per 6 giorni.

    6) Dopo 6 giorni, occorre filtrare il limoncello e poi il limoncello è pronto. Per filtrare occorre procurarsi una bottiglia, un filtro da liquore (lo vendono nei negozi specializzati) e un imbuto. Posizionare l'imbuto nel collo della bottiglia, mettere il filtro, versare il composto lentamente. Solitamente io riempo l'imbuto e lo lascio stare. Poi dopo due orette riempo di nuovo l'imbuto e vado avanti così fino all'ultima goccia.

    7) Mettere il limoncello in frigorifero o in un posto molto fresco ed è pronto da bere.

    ********************************************************************

    ...

    Amaretto fatto in casa

    * 1 litro di grappa "bianca",

    * una scorza d’arancia tagliuzzata (solo la parte arancione),

    * due cime d'assenzio,

    * 30g di radice di genziana pestata.

    L'assenzio e la radice di genziana li trovi nelle erboristerie e nei negozi che vendono spezie

    Si mette la scorza d'arancia a macerare per un paio di giorni nella grappa sempre in un bottiglione di 2 o 3 litri, agitandolo frequentemente.

    Tenere il bottiglione esposto alla luce del sole

    Si aggiunge in seguito l'assenzio e la genziana pestata lasciando macerare il tutto per circa un mese, agitando il composto alla mattina e alla sera.

    Quindi si filtra (io uso sempre i filtri da liquori apposta) e s’imbottiglia.

    ********************************************************************

    Liquore d'arancia alla vaniglia

    * 1 litro dì acquavite bianca a 40°,

    * 3 grosse arance,

    * 1g di cannella,

    * 1/2 kg di zucchero,

    * 1 baccello di vaniglia.

    Lavate le arance con cura sotto l'acqua corrente.

    Asciugatele punzecchiatele con un grosso ago e mettetele in un vaso con acquavite, zucchero, cannella e vaniglia.

    Importante non mescolare: lo zucchero si scioglierà da solo

    Quindi chiudete e fate macerare per 2 mesi, esponendo al sole il più spesso possibile o conservando in un luogo tiepido e asciutto.

    Importante non mescolare

    Trascorso questo periodo togliete le arance, filtrate il liquore e imbottigliatelo.

    Lasciate invecchiare per 6 mesi prima di usarlo.

    ******************************************************************

    Liquore di ciliege

    (Te lo consiglio se hai una pianta di ciliegio che non tratti molto con pesticidi, concimi chimici vari)

    1 litro d'alcool a 90°,

    1kg dì ciliege,

    400g di zucchero,

    50 foglie di ciliegio,

    2 stecche di cannella

    Lavate le ciliege e mettetele in un vaso con lo zucchero.

    Chiudete ermeticamente e lasciatelo macerare al sole per una settimana.

    Versatele, con il liquido che si è formato, in un vaso più grande e aggiungetevi gli altri ingredienti.

    Dopo 30 giorni, filtrate con un filtro da liquori ed imbottigliate con sughero e ceralacca.

    Attendere 2 mesi prima di consumarlo.

    **********************************************************************

    CREMA CACAO

    * 1/3 litro d’alcool a 90°,

    * 50g di cioccolato fondente grattugiato,

    * 1 baccello di vaniglia,

    * 1/2 cucchiaino di caffè solubile,

    * 3 hg di zucchero,

    * 150 ml d'acqua.

    Mettete in infusione nell'alcool il cioccolato, la vaniglia a pezzetti e il caffè, in un bottiglione capiente 2 o 3 litri.

    Lasciate macerare per 15 giorni, agitando molto spesso il bottiglione.

    Dopo i 15 gg, fate bollire zucchero e acqua per 5 minuti, aspettate che lo sciroppo intiepidisca un poco e versatelo nell'infuso.

    Mescolate bene e lasciate raffreddare.

    A questo punto filtrate e imbottigliate.

    Attendere 3 mesi.per degustarlo

    **********************************************************************

    COCCO AL RUM (liquore ideale da fare d'estate)

    * 250g di rum scuro,

    * 30g di zucchero,

    * 1 noce di cocco.

    Forate la noce di cocco e ricavatene il latte.

    Fate sgocciolare bene, poi riempite la noce di rum.

    Chiudete il foro con un piccolo tappo di sughero e sigillate con calda cera per ottenere una chiusura ermetica. Puoi usare la cera di una candela bianca inprofumata

    Lasciate macerare per 6 mesi.

    Mettete in frigorifero per 3 giorni, riaprite il foro e potrete servire il liquore direttamente dalla noce.

    *****************************************************************

    LIQUORE DI ROSMARINO

    * 70g d'alcool a 95°,

    * 40g di foglie di rosmarino,

    * 10g di scorza dì limone (solo la parte gialla),

    * 1 litro di vino bianco.

    * 10g di zucchero

    Fate macerare in un recipiente ermetico il rosmarino, la scorza di limone e lo zucchero nell'alcool per sei giorni agitando una volta al giorno.

    Filtrate finché il liquore sarà perfettamente limpido ed aggiungete il vino bianco e lasciate riposare per altri due giorni.

    Il liquore può essere consumato fresco preferibilmente dopo i pasti.

    ********************************************************

    LIQUORE DI TE'

    1 litro d'alcool a 90°,

    30g di tè verde,

    400g di zucchero,

    1 litro d'acqua.

    Mettete in infusione il tè in mezzo litro di acqua, aggiungete l'alcool e lasciate riposare per una giornata.

    Trascorso il giorno filtrate il tutto.

    Preparate da parte uno sciroppo fatto solo di zucchero e acqua.

    Una volta pronto, aggiungetelo al tè.

    Mescolate e lasciate riposare per qualche ora.

    Imbottigliate il liquore e lasciatelo riposare in un luogo fresco per due settimane prima di consumarlo.

    *******************************************************************

    Sperimentate tutte... Preferisco i liquori casalinghi a quelli acquistati... ^_^ Poi c'è una certa tradizione in casa per i liquori fatti in casa... ^_^

    OK... ne cerco altri sui vari libri e te li mando...

    Bye

    ******************************************************************

    ELISIR DI MENTA

    * 1/5 di litro d’alcool a 95°,

    * 50g di menta piperita,

    * 1/4 di litro di vino bianco secco,

    * due scorze di limone (solo la parte gialla).

    Ponete a macerare in un recipiente ermetico capiente 2 o 3 litri le foglie di menta insieme all'alcool per circa due giorni.

    Aggiungete quindi il vino e le bucce di limone, lasciate riposare altri due giorni

    Filtrate e imbottigliate.

    Riponete in frigorifero: è da servire freddo

    *****************************************************************

    ELISIR DI MENTA E MIELE (Ha un sapore più dolce)

    * 1/5 di litro d’alcool a 95°,

    * 50g di menta piperita,

    * 1/4 di litro di vino bianco secco,

    * due scorze di limone (solo la parte gialla).

    * 150g di miele

    .Ponete a macerare in un recipiente ermetico capiente 2 o 3 litri le foglie di menta insieme all'alcool per circa due giorni.

    Aggiungete quindi il vino, le bucce di limone e il miele, mescolate e lasciate riposare altri due giorni

    Filtrate e imbottigliate.

    Riponete in frigorifero: è da servire freddo

    ******************************************************************

    LIQUORE DI GENZIANA

    * 80g d'alcool a 95°,

    * 40g di genziana grattugiata,

    * 30g di bacche di ginepro,

    * 20g di scorza d'arancia (solo la parte arancione),

    * 10g di menta,

    * 5g di salvia,

    * 5g di finocchio,

    * 1g dì noce moscata,

    * 1g di cannella,

    * 1 litro di vino bianco secco (no frizzante)

    * 50g di miele.

    Mettere le spezie (la genziana, le bacche di ginepro, la salvia, il finocchio, la noce moscata, la cannella, la menta) e la scorza d'arancia a macerare nell'alcool e nel vino in un bottiglione capiente 2 o 3 litri.

    Capovolgere per una decina di volte il bottiglione e lasciarlo riposare per 10 gg. Durante questi 10 gg. occorre capovolgere diverse volte il bottiglione sia al mattino e sia alla sera.

    Filtrate e aggiungere il miele.

    Rimescolate il tutto e fate riposare per 2 giorni.

    Imbottigliate e lasciate riposare per 3 mesi (senza toccarlo) prima di consumarlo

    *****************************************************************

    GRAPPA DI MORE

    * 1/2 litro di grappa,

    * 400g dì more,

    * 50g di zucchero,

    * un cucchiaio di chiodi di garofano,

    * 1g di cannella,

    * 1g di noce moscata

    * 1/2 litro di acqua

    Bollite le more nell'acqua finché non si spappolano e passatele poi al setaccio. (Tieni conto che c'è un tipo di more "coltivate" che hanno i semini per questo occorre passarle al setaccio)

    Aggiungete lo zucchero e l'acqua e mescolate.

    Con un panno leggero preparate una bustina contenente le spezie e mettetela a cuocere nel succo per mezz'ora, e poi lasciate raffreddare.

    Aggiungete il 1/2 litro grappa e Imbottigliate.

    Il liquore potrà essere consumato dopo un mese

    *******************************************************************

    LIQUORE AL BASILICO

    * 1 litro di alcool a 90°

    * 1 Kg di zucchero

    * 50 gr di foglie di basilico fresco

    * 1/2 litro di acqua

    Lavare le foglie di basilico

    Far macerare nell'alcool le foglie di basilico per 7 giorni in un recipiente ermetico.

    Filtrate bene.

    Sciogliere perfettamente lo zucchero con 1/2 litro d'acqua.

    Unite l'acqua zuccherata al preparato

    Imbottigliarlo ben chiuso.

    Consumare dopo 2 mesi

    ******************************************************************

    LIQUORE AL CACAO

    * 1 litro di alcool a 90°

    * 1 Kg di zucchero

    * 300 gr di cioccolato extra fondente

    * 1 stecca di vaniglia

    Far macerare nell'alcool il cioccolato frantumato in briciole e la vaniglia per 7 giorni in un recipiente ermetico.

    Filtrate bene.

    Sciogliere perfettamente lo zucchero con 1/2 litro d'acqua.

    Unite l'acqua zuccherata al preparato.

    Imbottigliarlo .

    Consumare dopo 1 mese

    *****************************************************************

    LIQUORE AL CAFFE'

    * 1 litro di alcool a 90°

    * 1 Kg di zucchero

    * 1 Kg di caffè macinato

    Prepara la bevanda caffé usando l'intero kg. (E' una fase lunga e ce ne vogliono di caffettiere. Mi raccomando fallo "pesto", non leggero)

    Fai sciogliere lo zucchero (tutto il kg) nel caffé caldo, mescolando

    Unisci l'alcool, mescola bene l'alcool e il caffé zuccherato.

    Imbottiglialo.

    Consumare dopo 1 mese.

    Ti ho fornito la ricetta orginale, ma solitamente quando lo faccio, uso 3 hg di caffè, 3 hg di zucchero e 1/3 di litro di alcool in quanto ne viene fuori parecchie bottiglie già così.

    Bye

    Se vuoi altre ricette per liquore contattami privatamente...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Eh dai giù di chimica... pasticciamo qualcosa.

    Pasticciamo non se ne parla nemmeno, sarò precisisssimo.

    Partiamo dal VOV

    INGREDIENTI

    100g di alcool a 90°,

    400g di latte,

    1 baccello di vaniglia,

    400g di zucchero,

    3 tuorli,

    100g di marsala secco.

    PREPARAZIONE:

    Frantumate sul marmo le spezie e chiudetele con l'alcool in un vaso ermetico, lasciando macerare per circa 10 giorni rimescolando due volte al giorno. Dopo, riaprite il vaso e mescolatevi il vino bianco genuino e dal sapore secco, richiudete e lasciate macerare per altri 10 giorni. Dopo aggiungete lo zucchero e le due gocce di tintura di muschio, rimescolate e chiudete di nuovo. Lasciatelo riposare per altri 5 giorni, si filtra e s’imbottiglia.

    Un classico il LIMONCELLO

    Ingredienti

    5 limoni

    450 ml di alcool per liquori

    750 ml di acqua

    350 gr. di zucchero

    Preparazione

    Lavare con molta cura i limoni e asciugarli perfettamente. Togliere la parte gialla della buccia, con l’attrezzo per sbucciare le patate, mettere poi le bucce in un vaso di vetro e versare l’alcool fino a ricoprirle. Sistemare il vaso in un luogo fresco e riparato dalla luce e lasciare macerare le bucce per una decina di giorni. Al termine del periodo di macerazione preparare uno sciroppo sciogliendo lo zucchero nell’acqua. Filtrare l’infuso di limoni e miscelare l’infuso filtrato con lo sciroppo, lasciando poi maturare il liquore così ottenuto per almeno venti giorni

    Un digestivo?

    Ingredienti

    1 bottiglia da un litro di grappa bianca non aromatica

    30 g di radici di geniana

    40 g di liquirizia

    La buccia di una arancia

    La buccia di un mandarino

    Miele

    PREPARAZIONE:

    Tagliare a pezzettini la genziana e la liquirizia.

    Formare dei quadratini con le bucce degli agrumi, mettere tutto in infusione nella grappa per circa un mese. Filtrare ed assaggiare, ebventualmente risultasse troppo amara correggere con il miele.

  • 1 decennio fa

    LA CREMA DI LIMONCELLO

    Tradizionalmente, il limone usato per questa preparazione è lo "sfusato amalfitano": un tipo di limone famoso nel mondo sia per le sue caratteristiche di aroma e sapore, sia per le sue dimensioni. Questo frutto è infatti grosso "almeno" il doppio di un limone comune: questo fa sì che per questa preparazione, qualora si abbia la fortuna di avere di questi limoni tra le mani, ne bastino sei. Nel caso, invece, in cui i limoni siano di quelli comuni, conviene utilizzarne almeno il doppio. Ovviamente, infine, i limoni devono essere NON TRATTATI.

    Ingredienti

    Buccia di sei limoni (sfusato amalfitano). Altrimenti, aumentare i limoni a dodici.

    1,2 litri di latte

    1 litro di alcool

    400 o 500 grammi di zucchero (dipende dai gusti)

    Procedimento:

    Sbucciare i limoni facendo attenzione a non usare la parte bianca e mettere le bucce a macerare nell'alcool per 15 giorni. Passato questo tempo, fare scaldare il latte e sciogliervi lo zucchero, mescolando con cura fino a completo scioglimento). Fare raffreddare bene e unire l'alcool filtrato dalle bucce, imbottigliare e lasciare riposare per un paio di mesi.

    Il liquore di fragole

    Ingredienti

    Fragole, 350 gr

    zucchero, 350 gr

    acqua, 100 gr

    alcool, 350 gr

    vaniglia, una stecca.

    Preparare lo zucchero vanigliato infilando, quattro o cinque giorni prima della preparazione del liquore, una stecca di vaniglia in un barattolo contenente lo zucchero (ricordate che la vaniglia può essere riutilizzata).

    Mettete poi a macerare, per quattro settimane, in un vaso di vetro le fragole, lo zucchero vanigliato, l'acqua e l'alcool, agitando delicatamente una volta al giorno.

    Al momento di imbottigliare, passate il liquore attraverso un colino fine, filtrate con carta, chiudete ermeticamente e conservate in luogo fresco.

    Lasciate riposare per circa sei mesi prima di consumare.

    IL MIRTO DI UMBO

    Personalmente lo preparo usando la proporzione di 600 gr di bacche x litro di alcool nella tintura madre, e di 400 gr di zucchero x litro (litro e 200) di acqua per lo sciroppo.

    Le bacche vado a raccoglierle personalmente nei mesi da ottobre a fine gennaio in zone pulite, durante il plenilunio e lontano da strade e inquinamento; generalmente in luoghi vicini ad allevamenti di api, magari chiedendo scusa alla pianta tanto da sentirmi un "Castaneda".....:-))) Quindi sistemo le bacche in un recipiente di vetro scuro a chiusura ermetica e le copro con alcool per liquori.

    Ti sconsiglio l'uso del filu e ferru per la preparazione della tintura madre, in quanto altera il gusto del mirto. Sistemo il recipiente in un luogo fresco ed all'ombra per ventotto giorni, facendo in modo da fargli prendere il primo sole del mattino ogni giorno alla stessa ora ed agitandolo prima e dopo l'operazione.

    Quindi filtro con cura la tintura madre, e strizzo le bacche di mirto usando una garza fine e senza toccare il seme. Diluisco il tutto con lo sciroppo di acqua e zucchero lasciati bollire fino ad assumere consistenza e riportato a temperatura ambiente ed imbottiglio. Il tutto deve riposare per almeno un mese, meglio due, prima di essere consumato.

    Il mirto bianco lo preparo o con le bacche bianche, ovviamente, o con le foglie. Nel secondo caso uso un sistema particolare, un recipiente nel cui fondo sistemo l'alcool, e sopra, sospeso al coperchio ermetico, un involto di garza contenente le foglie. In questo modo le foglie e l'alcool non sono a diretto contatto, e l'infusione avviene per evaporazione e ricaduta dell'alcool stesso. Proporzioni ad occhio, per un litro di alcool serve un recipiente di almeno sei litri di capacita', l'intercapedine di aria fra l'alcool e le foglie deve essere di cinque cm circa il resto del volume va alla garza con le foglie.

    La tintura madre e' pronta dopo circa due lune, e / o comunque quando le foglie hanno perso completamente il loro colore verde.

    Anche questo infuso deve prendere sole durante le prime ore del mattino e riposare all'ombra per il resto della giornata, ma va evitato con cura che foglie ed alcool vengano a contatto diretto. Si diluisce come l'altro.

    IL LIQORE AL CAFFE'DI NONNA MARGHERITA (da una ricetta di Kamo)

    Questa è una ricetta, tramandata da mia nonna Margherita. Quindi l'intitolerò in suo onore.

    Si tratta del tipico liquore al caffè, tipo caffè sport Borghetti.

    Per un litro

    140 grammi di caffè,

    450 gr. di acqua,

    600 gr. di zucchero,

    250 gr. di acqua per lo sciroppo,

    250 gr. alcol,

    una stecca di vaniglia.

    Fare il caffè con i 450 gr. di acqua, quindi una bella caffettiera grande, o più di una, si lascia raffreddare.

    Intanto si fanno bollire i 250 gr. di acqua e vi si versa lo zucchero facendolo sciogliere, nello stesso tempo aggiungere la stecca di vaniglia. Quando tutto è freddo, aggiungere l'alcol, filtrare e lasciare invecchiare almeno una settimana per far amalgamare gli ingredienti con l'alcol.

    Nota: per un gusto più corposo, si può caramellare lo zucchero prima di aggiungerlo

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    GRAPPA AL LATTE:

    1lt di grappa secca; 1 stecca di vaniglia; 1 lt di latte; 1 kg. di zucchero;1 limone tagliato a metà (puoi anche dimezzare le quantità per non ritrovarti con la cantina piena di grappa al latte); lascia a riposo in un contenotore chiuso in luogo asciutto per 3 mesi, allo scadere togli la stecca di vaniglia e il limone e filtra con un colino il restante liquido! travasa nelle bottiglie e servi fresca dopo una settimana. ciao!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    raccogli una tazzina da caffè di semi di mele...(ci impiegherai molto tempo)

    poi un litro di alcool, un bicchiere di zucchero metti tutto in un contenitore e lascialo riposare per 40 giorni al buio....

    dopo filtra il tutto e avrai un buonissimo digestivo!!!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    liquore al prugnolo

    è una bacca che trovi in alta montagna, simile al mirtillo ma non commestibile. Lasci queste bacche in infusione nella grappa per almeno un paio di mesi, squotendo ogni tanto il recipiente (occhio a non esporlo alla luce) e poi lo travasi nelle bottiglie buttando via le bacche. Come sapore assomiglia al liquore al lampone, dolce...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    potresti fare il limoncello..e semplice..ma nn te lo so spiegare mi disp...bacino

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.