conduttori, isolanti, dielettrici e condensatori?

qualcuno potrebbe in modo chiaro e preciso rispondere a queste mie domande:

1. isolanti e dielettrici sono la stessa cosa?

2. tra le armature di un condensatore si mettono gli isolanti o i dielettrici?

3. se si mettono gli isolanti, che isolando, come fanno le cariche elettriche a passare da un'armatua all'altra?

4. se si mette un dielettrico, che si polarizza, come fanno le cariche a passare da un'armatua all'altra?

5. nei circuiti elettrici cos'è una maglia?

6. ai capi di un condensatore la differenza di potenziale è la stessa e cambia da un capo all'altro? (per capo intendo il punto del filo conduttore che sta prima di ciascuna armatura)

grazie

Aggiornamento:

vediamo se ho capito: tra le armature di un condensatore non passano cariche ma si forma un campo elettrico che sposta le cariche nei fili del circuito? se si, come fa una pila collegata alle armature di un condensatore a far accumulare le cariche sulle due armature se tra queste le cariche non passano?

grazie

se qualcuno può mandarmi su qualche sito che tratti bene l'argomento è ugualmento accettata come risposta

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    1 nella maggior parte dei casi un dielettrico è anche un isolante e viceversa. "isolanti" sono quelle sostanze che si oppongono al passaggio della corrente, "dielettriche" sono invece quelle che hanno molecole che possono essere polarizzate

    2 ci sono anche dei condensatori in aria

    si pone una sostanza dieletttrica per aumentare la capacità

    del condensatore mantenendone le armature delle stesse dimensioni

    3 in un condensatore (in buono stato) non c'e passaggio di carica fra armature solo immagazzina la carica mantenendo il campo elettrico , carica che può essere sfruttata da un circuito esterno

    4 il dielettrico si polarizza e basta

    5 una maglia e l'insieme dei lati di una rete elettrica fatta da resistenze ,sorgenti di fem ,ecc la quale forma un circuito chiuso indipendentemente dall'esistenza di altri lati interni o esterni alla maglia prescelta

    6 l ddp è la stessa la polarità è opposta (se ho capito la domanda)

    la fem (forza elettro motrice) di una batteria crea un campo elettrico polarizzato sulle 2 piastre questo fa si che elettroni negativi si accumulino su una e lacune sull'altra (difetto di elettroni) una similitudine può essere una diga intesa come la pila ,l'altezza dell'acqua il voltaggio 12 volt ad esempio,un tubo che da questa diga porta l'acqua a valle (0 volt) puo essere la rappresentazione di una lampadina ,l'acqua che scorre nel tubo

    la corrente

    un condensatore lo possiamo considerare un'enorme scavo fatto a lato del bacino enorme in ampiezza non in profondità

    separato da una paratia dal bacino stesso per tutta la sua lunghezza alzare di scatto questa paratia (collegare il condensatore alla batteria) farà scorrere una enorme quantità

    d'acqua proporzionale alla sua vastità (capacità del condensatore) per il limitato tempo sino che l'acqua nello scavo non si sarà livellata con quella del bacino .

    possiamo ora volendo richiudere la paratia (scollegare il condensatore) abbiamo ora un nuovo bacino pieno d'acqua

    alla stessa altezza ( o tensione) del bacino della diga

    possiamo sfruttare la differenza di potenziale (altezza)

    per generare corrente se applichiamo un carico (tubo verso valle)

    wikipedia non sarà il massimo dello scientifico però per una idea generale http://it.wikipedia.org/wiki/Condensatore

  • 1 decennio fa

    Allora cominciamo col dire che stai confondendo decisamente dei campi della fisica. Un isolante è un corpo che si oppone al passaggio di corrente e quindi riguarda il flusso di elettroni. Quando si parla di dielettrico si sta facendo una considerazione di campo. Per dielettrico si intende comunque una sostanza che contiene dal punto di vista chimico molecole polari in grado di orientarsi in caso di campi elettrici presenti e questo credi che rispondi direttamente alla prima domanda. per farti un eempio consideriamo allcune ceramiche che normalmente vengono usate come materiale dielettrico fra le armature di un condensatore, di certo non conducono elettricità ma consentono un passaggio di campo attraverso la polarizzazione. Questo campo genera un gradiente di potenziale e quindi nel conduttore mette in moto le cariche e quindi corrente elettrica poi non confondere non sono le cariche che passano ma è il campo solo che all'effetto sembra che ci sia stato un passaggio di cariche (intese come corpi). Per farti capire è come le pedine del domino nonostante la prima pedina che cade non si sposti dalla sua posizione il suo limite superiore genera lo spostamento delle altre e visivamente sembra che ci sia un moto. Nei circuiti elettrici la maglia è una porzione di circuito fra due nodi che null'altro è che l'incontro di due o più conduttori! La d.d.p. proprio per come detta è una differenza fra potenziali e quindi fra le armature di un condensatore vi è una differenza di potenziale non una differenza di d.d.p.

  • 1 decennio fa

    1. si in pratica sono la stessa cosa.

    2. tra le armature di un condensatore si mettono materiali, detti dielettrici, che non lasciano passare corrente.(il miglior dielettrico è il vuoto)

    3. Lo scopo del condensatore è NON far passare corrente perchè deve mantenere la diff di potenziale quindi si mette un dielettrico in mezzo, altrimenti avresti un cortocircuito...

    4. idem, le cariche non devono passare...

    5. una maglia è un pò complicato da spiegare in 2 parole ma è poligono costituito da lati su cui la somma dei potenziali è nullo.

    6. ai capi di un condensatore scarico la ddp è 0, quando lo carichi crei una differenza di potenziale quindi un capo avrà potenziale positivo e uno negativo.

    Se hai dei dubbi chiedi pure...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    proviamo

    1.dielettrico è un materiale isolante riferito all'eletricità (ci sono isolanti termici (detti coibenti) acustici (fonoassorbenti) ecc.

    2. il condensatore è un dispositivo elettrico/elettronico costituito da due piastre conduttrici separate da un dielettrico più o meno efficace, può essere anche aria, che non è un ottimo conduttore;

    la qualità del dielettrico deve essere proporzionale alla tensione applicata alle armature (le due piastre) e inversamente proporzionale alla distanza tra le due, altrimenti avviene la scarica.

    3. le cariche non devono passare, ma appunto accumularsi nelle due opposte armature, restituendo le cariche al circuito che le ha fornite, in caso, senza cortocircuitare; il condensatore infatti è utilizzato anche come uno stabilizzatore di tensione (accumula e assorbe i picchi, restitusce al circuito nel calo).

    4. come detto sopra, c'é sempre polarizzazione nel campo del condensatore, ma non ci deve essere passaggio di cariche tra le armature, se non infinitesimo. le cariche devono essere restituite / assorbite dal circuito.

    5. si definisce maglia: propriamente un circuito chiuso di tre o più rami; comunemente anche un collegamento per es. maglia di terra il ramo del circuito che è collegato a terra.

    6. ai capi del condensatore (carico) c'é UNA differenza di potenziale in un particolare momento, quindi un polo positivo ed uno negativo, ovvio che è UNA differenza tra due valori, come la tensione di una batteria tra i due poli. diversa può essere ed é la distribuzione all'interno del campo del condensatore: l'area critica dei condensatori è sempre il bordo del dielettrico, verso l'involucro in genere, in quanto nei punti le cariche si addensano.

    spero ciaro e non troppo lungo

    ntoni

  • 1 decennio fa

    1 )isolante e dielettrico sono la stessa cosa.

    2) si mettono i dielettrici o isolanti.

    3) le cariche si devono accumulare non passano attraverso l'isolante (ad eccezzione di casi particolari)

    4) vedi la precendete

    5) una maglia è un percorso chiuso di un circuito anche se non ricordo la definizione formale.

    6) in generale la differenza di pot è la tensione ad un capo meno la tensione all'altro capo. Il valore dipende dal tipo di circuito e da quanto tempo si sta applicando tensione.

    alcune delle nozioni che hai chiesto richiedono buone basi di fisica, matematica ed elettronica. ti consiglio di leggerti qualcosa piuttosto che accontentarti delle risposte di answers che non possono essere esaustive.

    ciau

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.