Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

piè
Lv 5
piè ha chiesto in Matematica e scienzeChimica · 1 decennio fa

xkè il sistema usato come catalizzatore omogeneo nella polimerizzazione Ziegler-Natta è solubile nell'ambiente

di reazione? nn mi dite xkè altrimenti nn sarebbe omogeneo..il prof lo ha kiesto ad un esame e io nn avrei saputo rispondere..

Aggiornamento:

x Mikelux: guarda ke il punto interrogativo c'è..la domanda continua nei dettagli ke è buona norma leggere prima di rispondere

nn c'è un vero e proprio contesto..il prof aveva kiesto la polimerizzazione di Ziegler-Natta e il mio amico aveva detto ke i catalizzatori potevano essere omogenei o eterogenei, a seconda ke fossero o no solubili nell'ambiente di reazione e il prof ha kiesto xkè qll omogenei lo sono. lui nn lo ha detto di sicuro a lezione e se me lo kiedesse nn saprei proprio ke rispondere

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    La domanda è un pò strana ma penso che una risposta plausibile potrebbe essere relazionata alla struttura chimica e alla reattività del catalizzatore. Nella fattispecie i catalizzatori menzionati sono di tipo metallorganico e potrebbe essere probabile che essendo costituiti da alluminio legato a gruppi alchilici siano in qualche modo "biodegradabili" in quanto la rottura del legame Al-C porta a gruppi alchilici che sono piuttosto reattivi.

    Purtroppo non mi viene in mente altro ma se mi potessi spiegare meglio il contesto della domanda magari mi potrebbe venire un'altra idea.

    Ho letto i tuoi chiarimenti e ho compreso il senso della domanda :

    1) i catalizzatori eterogenei sono ad es.il platino la cui lastra viene recuperata alla fine della reazione e successivamente riutilizzata

    2) i catalizzatori omogenei che per la loro composizione chimica sono "solubili" con i reagenti. Nel caso del catalizzatore Ziegler Natta si parla di composti metallorganici che vengono mescolati al propilene i quali oltre ad accelerare la reazione ne predeterminano l'architettura da cui si ottiene il polipropilene isotattico. La presenza di un gruppo alchilico nel catalizzatore lo rende omogeneo con l'ambiente di reazione. Ricordiamo infatti che il " simile scioglie il suo simile" e tale catalizzatore non viene recuperato alla fine della stessa.

  • 1 decennio fa

    I catalizzatori Ziegler Natta sono eterogenei! Sono denominati omogenei i catalizzatori metallocenici. Però anche in questo caso si tratta in realtà di catalizzatori eterogenei: la polimerizzazione di poliolefine avviene utilizzando monomeri in fase gas (tipicamente etilene e propilene), in casi molto particolari in fase liquida (ma è molto meno frequente e si parla di polimeri piuttosto particolari) mentre i catalizzatori sono in fase solida.

    I catalizzatori vengono "formalmente" denominati "omogenei" perche la bassissima quantità utilizzata e la loro granulometria finissima è tale da poter essere utilizzati in sospensione in processi in fase gas e da non essere richiesta una loro separazione dal polimero finale.

    E' comunque possibile che nella mia ignoranza le nuove generazioni di catalizzatori Z-N siano così efficienti da poter essere utilizzati alla stregua degli iper-efficienti catalizzatori metallocenici. Comunque la denominazione di catalizzatori "omogenei" rimane impropria in senso strettamente fisico, ma operativamente si comportano come tali.

  • 1 decennio fa

    Il premio Nobel conferito a Natta e Ziegler per i loro catalizzatori ha dato una forte spinta alla chimica dei polimeri in quanto pemettono di ottenenere il polietiene lineare ad alto peso molecolare.

    secondo me l'ambiente di reazione deve essere omogeneneo in quanto altrimeni la polimerizzatore non porterebbe a dei composti lineari ma bensi' ramificati in quanto questi catalizzatori riscono a controllare il propagare della polimerizzazione

  • 1 decennio fa

    Secondo me la solubilità e dovuta ai due ciclopentadieni del complesso organometalico di titanio. ma non ne sono sicuro al 100%.

    -.- e dire che ho una laurea in chimica industriale...che scandalo!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.