Astato
Lv 5
Astato ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 1 decennio fa

Che significa tutto ciò?

L'inizio è una soglia che nel suo evento sempre ridisegna la figura dell'inizio, assegnandosi a un'origine. Il che però manifestamente comporta quella condizione senza la quale la soglia stessa che si dà inizio e che dà inizio non potrebbe accadere. Cosa sia però questa condizione non è dicibile o concepibile in sè, ma sempre appunto nella traduzione della figura dell'inizio. L'istanza dell'inizio pone la sua condizione.

Tratto da: L'inizio, Raffaello Cortina Editore.

6 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Forse vuol dire che l'inizio è una condizione astratta, perchè il tempo non ha un inizio essendo un flusso continuo.. ma io dico, perchè dire tutto questo dal momento che il tempo stesso è una condizione astratta?

    poi perchè scrivere in un modo così intrigato e incomprensibile?

    o forse non sapeva neanche lui cosa voleva dire..

  • 1 decennio fa

    Ah, quei meravigliosi giornaletti di Topolino!!!

  • 1 decennio fa

    Perchè la gente crede di essere Joyce senza esserlo?

  • Miri81
    Lv 7
    1 decennio fa

    Secondo me è semplicemente un modo di confonderti le idee.

    Se ti piacciono i libri filosofici prova con quelli di Jostein Gaarder... tizio norvegese che pone problemi filosofici in maniera decisamente più piacevole da leggere...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Nahla
    Lv 7
    1 decennio fa

    Una curiosità :chi è l'autore?

  • 1 decennio fa

    ammetto la mia ignoranza!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.