Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteSalute dell'uomo · 1 decennio fa

Igiene intima???

Ciao a tutti.

Volevo sapere quale è il miglior metodo per la propria igiene intima???

Intendo quella maschile.

Grazie

Aggiornamento:

Ma posso usare il sapone tipo infasil sul glande???

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    L'igiene delle parti intime, ancor piu' di altre parti del

    corpo, necessita di attenzione onde evitare spiacevoli

    inconvenienti.

    Il concetto che la salute sia legata alla pulizia ed

    all'igiene dovrebbe essere acquisito da tutti ma le

    statistiche ci riferiscono che, quanto ad igiene intima,

    l'uomo lascia un po' a desiderare.

    La maggior parte dei detergenti in commercio sono formulati

    per consentire dei veri e propri trattamenti

    dermopurificanti, antiodore, riacidificanti, rinfrescanti e

    tonificanti di cute e mucose, sempre nel rispetto delle

    condizioni fisiologiche locali; essi, inoltre, tendono a

    rimuovere i residui organici alterati nonche' i batteri e i

    funghi presenti, cause di maleodorazioni e di forme

    irritative. Lo scopo ultimo e' quello di favorire la

    progressiva normalizzazione del pH fisiologico e

    dell'ecosistema di cute e mucose, migliorandone cosi' le

    naturali capacita' di difesa.

    E' bene attenersi a poche ma importanti norme:

    - L'ano e la zona perianale devono essere detersi

    separatamente.

    - E' bene eseguire queste operazioni quotidianamente,

    mattina e sera e, soprattutto, prima e dopo un rapporto

    sessuale.

    - L'igiene sessuale dovra' essere piu' accurata per

    entrambi i partners, specialmente se vi sono terapie

    andrologiche in corso.

    - Non si deve riutilizzare mai l'asciugamano che diverrebbe

    un pericoloso serbatoio di batteri. La carta igienica e i

    fazzolettini di carta sono il mezzo piu' igienico quando si

    asciuga la zona anogenitale femminile.

    La cute del pene, la semimucosa del prepuzio e del glande,

    la mucosa del canale uretrale sono le zone dell'apparato

    genitale maschile in cui normalmente vi sono numerosi tipi

    di germi. Nell'uomo non circonciso si creano delle

    secrezioni che ristagnano nel solco posto dietro la corona

    del glande, prodotto di piccole ghiandoline sebacee del

    Tyson poste sulla circonferenza della corona del glande.

    Questa sostanza oleosa ha la proprieta' di far scorrere la

    pelle del prepuzio sul glande. Normalmente, pero', con una

    buona igiene locale non si riesce ad apprezzare la presenza

    di questo liquido ma al contrario si forma lo smegma, una

    commistione della secrezione delle ghiandoline con

    l'aggiunta della desquamazione delle cellule del prepuzio e

    del glande che si presenta biancastro e cremoso raccolto

    nel solco del glande. Questa situazione favorisce la

    crescita dei microorganismi (germi e funghi) con

    conseguenti balaniti e balanopostiti (infiammazioni del

    glande e del prepuzio) che possono portare diversi

    problemi.

    Ps

    Certo che puoi usarlo... DEVI!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Una corretta igiene consiste nel lavare i genitali con un detergente a pH neutro o leggermente acido,i prodotti migliori li trovi in farmacia. Al mattino e alla sera e dopo i rapporti sessuali in modo + profondo, scoprendo il glande dal prepuzio, per rimuovere le secrezioni che si raccolgono nel solco balano-prepuziale.Oltre al pene, bisogna lavare anche lo scroto, che essendo una zona ricca di peli e ghiandole sebacee va incontro ad una sudorazione di odore sgradevole.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.