Anna Shirley ha chiesto in Bellezza e stileMakeup · 1 decennio fa

Smalto per unghie, qualcuno sa dirmi quando è stato inventato? nel 700 esisteva già?

recito in uno spettacolo ambientato nel 700 e non so se lo smalto esisteva già!! Aiuto aiuto!

Aggiornamento:

Per dottor K: anch'io ho cercato una risposta osservando diversi dipinti, ma non ho tovato nulla... purtroppo!! grazie grazie!

6 risposte

Classificazione
  • Zarkon
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Si, lo smalto per unghie esisteva già ai tempi dei romani e degli egizi, ma era fatto con l'henne'....

    <<Il trucco degli egizi non finiva qui: c'erano rossetti per le labbra fatti con ocra rossa mischiata con grasso, polveri colorate da stendere sul viso, ma anche sulle unghie veniva dato una specie di smalto fatto con l'henné.>> (vedi link sotto)

    Anna, se non appare nei dipinti delle regine e delle cortigiane europee del periodo, è probabile che non fosse di gran moda in occidente.

  • 1 decennio fa

    Non credo esistesse gia'.

    Le lacche sono le prime vernici lucide, ricavate dalla gommalacca sciolta in alcool arrivano in europa nel XIX secolo, anche se erano gia' conosciute in oriente. Le vernici a base di nitrocellulosa sono ancora successive

    Ho anche dato un occhiata ad alcuni quadri famosi del periodo ma non ho mai visto unghie colorate

    Direi che e' un invenzione del XX secolo ma non saprei come dimostrarlo

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Nel 1907 la rivista Vogue annunciò che era stata inventata una tintura liquida da applicare sulle unghie. Nel 1920 fu inventato il primo smalto, trasparente e con la stessa composizione di quelli attuali. Nel 1930 Charles Revson iniziò a vendere lo smalto per unghie e nel 1932 fondò la ditta Revlon . All'inizio la qualità del prodotto era scarsa ma con l'aiuto della ditta Maas et Wahlstein fu inventato un tipo di colorante incorporato alla crema, era l'inizio della qualità che conosciamo anche oggi. Nel 1960 fu inventato l'effetto madreperla.

  • 1 decennio fa

    Ciao, se sai un po' di inglese puoi leggere quello che ho trovato sul sito internazionale di wikipedia:

    http://en.wikipedia.org/wiki/Nail_varnish

    In sostanza dice che la pratica di tingersi le unghie risale a 3.000 anni fa, quando per colorarsi le unghie i cinesi utilizzavano miscele fatte di gomma arabica, albume d'uovo, gelatina e cera, mentre gli egizi utilizzavano apposite sostanze macchianti.

    A parte questi primordi dell'antichità, non è chiaro quando esattamente fu inventato lo smalto che conosciamo oggi.

    Già nel XIX secolo c'era l'uso di tingersi le unghie usando un panno imbevuto di oli rossi profumati. Successivamente le donne presero ad usare creme e polveri colorate spalmate sulle unghie per colorarle; a quell'epoca era in vendita un prodotto specifico per colorare le unghie, chiamato lo smalto Graf’s Hyglo.

    Quando, nel 1920, fu creata la vernice per le carrozzerie delle automobili, ciò ispirò anche l'introduzione dello smalto per unghie così come lo intendiamo oggi.

    Si ritiene che Michelle Menard sia l'inventrice del moderno smalto per unghie.

    Il dottor K ci aveva visto giusto: si tratta di un'invenzione del XX secolo.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Credo che i primi smalti li abbiano creati nel primo novecento... Così lessi su focus un pò di tempo fa!

  • 1 decennio fa

    ma sei fuori??????????????? assolutamento no!!!!!

    Ps. l'ho studiato in storia antica!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.