Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPolitica e governo - Altro · 1 decennio fa

Droga: Ma non sarebbe meglio che...?

Ciao a tutti,

ma non sarebbe meglio che il governo accanto alle campagne contro la droga informasse anche i giovani di come rendere meno gravi gli effetti?

Mi spiego meglio...

C'è chi ogni sabato sera prende l'ecstasy in discoteca...anzichè dire solo NO NO NO NO non potrebbe dare consigli su come rendere meno spiacevoli gli effetti?

Esempio:

Ti cali il sabato sera? sbagli ma ricordati che se lo abbini agli alcolici sbagli ancora di più. Per evitare ulteriori guai non guidare assolutamente e tieni una bottiglia d'acqua sempre con te e bevi abbondantemente... l'ecstasy fa male anche con l'acqua ma abbinato all'alcol fa ancora peggio.

Con questo non voglio dire che sia giusto e ci si deve fare di ecstasy... penso solo a quanti ragazzi giovani sanno come aiutare un amico che sta male dopo aver assunto ecstasy... il 95% non lo sa! Dando un minimo di informazioni su come affrontare certe situazioni si potrebbe molte volte evitare conseguenze peggiori.

voi che ne pensate?

Aggiornamento:

Volevo precisare che ho 22 anni e mi capita spesso di vedere in discoteca persone calate che stanno male e gli amici che non sanno nulla...ha sete e gli danno la vodka o un drink con 4 alcolici mischiati.

Sente caldo e lo portano fuori ma non si preoccupano di mettergli acqua in fronte o sui polsi per "abbassare"la temperatura corporea.

Io non sono un medico ma a me certe cose le ha insegnate mia madre e a volte mi sono tornate utili...

Aggiornamento 2:

preciso una cosa: io non parlo di massaggi cardiaci,respirazioni bocca a bocca o cose del genere...intendo semplici accorgimenti elementari che chiunque,anche il più stupido,se vuole li può seguire...

10 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Questo approccio che tu devo dire spieghi in modo molto chiaro ha un nome ben preciso, si chiama "riduzione del danno" o se preferisci "harm reduction". E' uno degli approcci al problema dell'uso di sostanze, introdotto in italia prevalentemente in relazione alla questione AIDS (un intervento tipico da riduzione del danno sono per esempio i distributori di siringhe per prevenire lo scambio di siringhe e quindi bloccare uno dei canali principali di trasmissione del virus HIV). Chi ne ha parlato molto è stata soprattutto la LILA, Lega Italiana per la Lotta all'AIDS, ma non solo.

    Purtroppo questo approccio ha sempre avuto in italia vita non facile (il fondo forse è stato sotto il precedente Governo) in quanto sul tema sostanze continuano a prevalere modi moralistici e proibizionisti (la legge Fini Giovanardi ne è un buon esempio, così come la presentazione della comunità, magari modellata su San Patrignano, come unico modo per affrontare il tema abuso di sostanze), che oltre ad essere secondo me discutibili in linea teorica, hanno dimostrato una scarsa efficacia, facendo e continuando a fare molte vittime.

    Per avere qualche informazione in più e vedere qualche esempio di interventi e campagne dai un'occhiata al sito della LILA www.lila.it Sul tema rdd vedi http://www.lila.it/area_rdd.htm

  • 1 decennio fa

    Certo che sarebbe meglio e in effetti qualcosa si dice e si fa, ma sicuramente si puo fare di piu; sapere come comportarsi in caso di collasso, etc solo che uno che sta in discoteca ed è calato non ci sta colla zucca ed è meglio che non faccia nulla per non aggravare la situazione, un massaggio cardiaco fatto male può anche spaccarti le costole, lo dico perchè è successo a un mio amico...

    Purtoppo i cretini che prendono alcol ed extasy ci sono si ma che ci vuoi fare...la madre dei cretini è sempre incinta!

  • 1 decennio fa

    Ottima domanda davvero! Ma spero che tu sappia che ormai su tante cosa, qua in Italia, si combatte contro i mulini a vento...

    Io ho fatto volontariato in una comunità di recupero, e ammetto che all'inizio avevo i brividi: è incredibile come si possono ridurre certe persone...

    Comunque, quello che volevo dire è solo questo: ho imparato come ci si deve comportare, come intervenire, cosa "dire", se vogliamo, ma ti posso assicurare che le persone sotto effetto di droghe spesso non capiscono neanche cosa dici e se la "botta" gli sale male diventano aggressive ed è pericoloso interagire. Non sto dicendo che uno deve stare a guardare, assolutamente, ma solo che tanti sono più spaventati di ciò che vedono piuttosto che di ciò che potrebbe succedere alla persona sballata.

    Per esempio, gli acidi (come anche l'ecstasy) possono portare ad un irrigidimento dei muscoli che gli fa serrare la mandibola fino a farsi saltare i denti. Ora, la soluzione migliore sarebbe, avendo l'occhio per rendersene conto subito!!, fargli mettere un pezzo di gomma o di cuoio tra i denti e riuscire a calmarlo cercando di convincerlo a non provare a parlare: non riuscendoci rischierebbe di andare nel panico.

    Questo solo per fare un'esempio.

    Però sono cose che impari facendo un corso, non dai giornali o dalla tv!!

    E credimi che se tante comunità non le riconosci neanche da fuori è perchè vengono considerate come un ghetto, come qualcosa da nascondere. Quindi non aspettiamoci che i falsi moralisti e bigotti che ci governano si espongano istituendo dei corsi gratuiti volti a formare i giovani su questi argomenti...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    forse sarebbe più giusto che molta gente evitasse i 'comportamenti a rischio'.

    perchè è diventata una moda fare 'il fuori di testa' o il 'barbone'.

    siamo in democrazia e vero, (non si può controllare tutto), ognuno può fare quello che vuole, però che si assumano anche le responsabiltà di quello che fanno(se fanno dei danni).

    PS: sono opinioni

    saluti

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    in effetti puo essere anche cosi, nel solito manualetto del pronto soccorso non è tanto specificato quali interventi bisogna fare in questi casi, sarebbe ora di aggiornarlo.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    bravo bella questione hai messo in tavola stanotte..sei un grande..per fortuna che c'e' gente cosi' e non ignorantoni che si fingono santoni come sassandro..forse sua madre e' incinta per la 400esima volta (mi scusi signora ma questa e' per suo figlio non per lei, mi perdoni veramente)..cmq tocchi un punto veramente dolente non solo della legislatura italiana ma anche del modo di pensare di tanta gente (meglio asini) che piuttosto che darti una mano ti lasciano disteso a vomitare nel freddo..e poi che scusa hanno?che e' colpa tua se ti droghi e ti senti male..una parte di colpa ce l'hai se fai certe cose ma viviamo in un mondo che e' pieno di droghe di tutti i tipi..l'alcool,il fumo,correre in macchina,mangiare come un maiale,guardare tanta tv,masturbarsi troppo (sassandro ne sa qualcosa)..perfino andare troppo in chiesa e' una droga..e' l'esagerare che ti porta a conseguenze che non conosci fino a quando non le provi..e magari e' troppo tardi..per fortuna che c'e' gente come te (o anche me?) che cercano di dare una mano nel loro piccolo e senza rinfacciare o rompere le costole (e le palle)..mi e' capitato perfino di prenderle per cercare di aiutare una ragazza che stava veramente male e i suoi amici erano piu' fuori di lei che non le davano una mano ma cercavano forse di approffittare di lei..altre volte ho trovato ragazzi che,immersi nel loro vomito, al freddo davanti ai buttafuori,non sapevano dov'erano..li ho raccolti e poi ho combinato di trovare i loro amici o perfino di portarli fino a casa..questo perche' se mai mi capitassero cose del genere mi farebbe piacere che mi venissero incontro anche gli altri..bravi ragazzi come noi..a presto

    Fonte/i: sei veramente un figo non mi servono i 10 punti..dalli a sassandro ma nel c..o
  • Anonimo
    1 decennio fa

    hai perfettamente ragione, anche se l'impronta su certi argomenti deve venire dalla famiglia. anche se non ci si intende di droghe.

  • 1 decennio fa

    Come tu spefichi nell'ultimo chiarimento, sono accorgimenti così semplici che anche uno stupito li può seguire. Secondo me sono così semplici che anche uno stupido li può SAPERE. Non è ke forse gli amici che aiutano ki si cala il sabato e poi sta male, hanno il cervello bruciato per quello ke si sono presi prima? Beh allora inutile spiegare a loro qualcosa.

    Ciauz a tutti.

  • 1 decennio fa

    Svegliati, non vedi che la prcentuale è a favore del non comment?

  • beppe
    Lv 5
    1 decennio fa

    con tutte le leggi che vanno e vengono sulla droga,con tutti i dibattiti fatti e da fare,i politici hanno dimostrato solamente di non interessarsi realmente del problema,di averne paura,e di fregarsene altamente dei loro cittadini,sopratutto givani.la soluzione piu' proposta e' quella della pena,che come vediamo non ha risolto niente.a monte il problema,quello della produzione non si vuole risolverlo perche' diventa politica fra stati e politica di convenienza e scambi commerciali e coinvolge anche grossi produttori di armi

    quindi cio' che tu chiedi non sara' fatto dallo stato,c'e' da sperare che qualche organizzazione privata decida di intervenire,a suo rischio e pericolo,poiche' sicuramente verra' tacciata di incentivare il consumo di droga

    ciao

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.