Anonimo
Anonimo ha chiesto in Gravidanza e genitoriNeonati e bambini · 1 decennio fa

mia figlia nascerà ad agosto, non ho idea di che abbigliamento preparare per l'ospedale?

meglio tutine di cotone o ciniglia? tenete presente che io abito in lombardia e qui lo scorso anno il mese di agosto non ha fatto caldissimo.

12 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Come preparare la valigia per il lieto evento.

    E' molto divertente per una futura mamma comprare, fare da sola o farsi confezionare da persone esperte, i vestiti per il bambino. Il bambino cresce abbastanza in fretta per cui bisogna acquistare una quantità eccessiva di vestitini perchè sia le dimensioni sia le esigenze del bambino cambiano continuamente.

    RICORDATE CHE:

    - gli indumenti devono essere un pò abbondanti di misura (per la crescita),

    - devono essere facili da lavare:

    - devono essere semplici e facile da indossare e da sfilare.

    I vestiti elaborati spesso sono belli da vedere, ma poco pratici e la maggior parte dei bambini non ama farsi vestire e spogliare, infatti piange e si dibatte.Il bambino piange, diventa rigido e non collabora.

    Bisogna assicurasi che i vestiti siano ampi. facili da abbottonare e che non debbano essere infilati dalla testa.

    Tutti gli indumenti, i copripannolini e le mutandine nuovi, vanno lavati prima di usarli, perché la pelle del neonato si irrita facilmente a causa della sostanza usata per l'incollaggio o l'amido usato per tutti gli indumenti nuovi.

    Bisogna usare un detersivo delicato e sciacquare via accuratamente ogni traccia di detersivo.

    Le etichette possono lasciare segni sulla pelle delicata e sensibile del bambino, quindi è meglio toglierle tutte, tranne quelle con le istruzioni per il lavaggio.

    Per il corredino serviranno :

    - MAGLIETTE: saranno necessarie almeno 4 magliette intime, o Body. che siano a maniche lunghe o corte non ha molta importanza. E' importante che siano aperte sulla spalla, perché risultano molto più facili da indossare, sia per i genitori sia per il bambino. Quando acquistate una maglietta preferite una misura più grande ad una troppo stretta e sceglietela in cotone perché il cotone, al contrario delle fibre sintetiche. non irrita la pelle;

    - CAMICINE DI COTONE (o di battista): aperte dietro: ne bastano 5.

    - TUTINE O COPRIFASCE: ne bastano 5 o 6. Devono essere comode, semplici e morbide, di cotone o di lana secondo la stagione.

    - RETINE: 3 o 4 per l'ombelico.

    - LENZUOLINI: possono essere necessari 4 o 5 o anche 6. Debbono essere di tessuto morbido come la maglia di coltone e la flanella.

    - COPERTINE: ne servono 2 o 3 , una per avvolgere il neonato subito dopo il primo bagnetto, le altre per la culla. Essere avvolto in una copertina ha un effetto calmante sul neonato che tende a muoversi e a scalciare a causa di un senso di insicurezza; un bambino ben fasciato si sente più sicuro.

    - BIANCHERIA DA NOTTE: di cotone o in flanella mantiene il bambino caldo e a suo agio. Il minimo necessario è di 4 ricambi. Il pigiamino può essere intero o a due pezzi. Quando acquistate il pigiamino elastico, accertatevi che la parte dei piedi sia abbastanza lunga per la crescita del bambino.

    - SCARPINE E CALZINI: se il bambino nasce nei mesi invernali avrà bisogno di almeno 4 paia di scarpine di tipo semplice e pratico e almeno di 6 paia di calzini. La circolazione del sangue, nel bambino piccolo, richiede un certo tempo per adattarsi agli sbalzi di temperatura. Il genitore dovrebbe essere in grado di sapere toccandogli i piedi se debbono essere coperti o meno. Non lasciate che i piedi del bambino diventino troppo freddi o troppo caldi.

    - PANNOLINI: se è consigliabile avere una quantità limitata di vestitini è necessario avere una scorata abbondante di pannolini;

    - BAVAGLINI: (almeno 8) di cotone e spugna;

    - SCALDA BIBERON.

    Per la detersione occorre :

    - Sapone per i bambini e portasapone;

    - Shampoo, Olio e lozione per il corpo;

    - Pasta o crema per prevenire le irritazioni da pannolino;

    - Batuffolini di cotone, bastoncini di cotone per pulire le orecchie;

    - 2 spugne (una per il corpo e una per il viso);

    - Pettine a denti sottili, spazzola morbida, forbice per unghie con la punta arrotondata;

    - Fazzolettini di carta, acqua di colonia, soluzione per la detersione delle vie nasali;

    - Un accappatoio o degli asciugamani in lino e in spugna.

    PER LA MAMMA LA VALIGIA DEVE CONTENERE :

    - Camicie da notte per la degenza aperte sul davanti;

    - Reggiseni con coppe apribili per l'allattamento;

    - Mutandine di cotone usa e getta;

    - Coppette assorbenti latte;

    - Dischetti per la pulizia del Seno;

    - Assorbenti;

    - Sapone per l'igiene intima del corpo;

    - Prodotti per l'igiene personale (spazzolino da denti, dentifricio, etc..)

    BORSA DEL PARTO :

    Per il Neonato

    - uno o due pannolini;

    - una rete ombelicale;

    - una camicina;

    - un body o maglia;

    - un vestitino o tutina;

    - due asciugamani di spugna

    - un lenzuolino;

    - due copertine;

    - un accappatoio;

    - un paio di calzini.

    Per la Mamma

    - assorbenti;

    - mutandine.

    DURANTE LA DEGENZA LA CLINICA FORNIRA'

    - Latte;

    - Tettarelle;

    - Biberon sterili per le prime poppate.

    Le mamme inoltre saranno omaggiate di una valigetta contenente campioni gratuiti di prodotti utili per la cura e la crescita dei bambini.

    Tanti auguri e una tranquilla degenza

    http://www.ginecologo.it/valigia.htm

    AUGURISSIMI!!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Gli oggetti e gli indumenti che serviranno alla mamma e al bebè durante la permanenza in maternità

    Ci siamo quasi. Quel momento atteso per nove lunghi mesi che cambierà per sempre la vostra vita è quasi arrivato ed è tempo di predisporre tutto il necessario per affrontarlo al meglio. Tra le incombenze principali occorre porre particolare cura nella preparazione del necessario da portare con voi al reparto di maternità, magari facendovi dare una mano anche dal futuro papà.

    Per facilitarvi il compito, sarà opportuno che, giunte al settimo mese di gravidanza, stiliate una lista di ciò che è necessario. In occasione di un parto normale la degenza in ospedale dura mediamente tre giorni ed è bene quindi mettere in valigia tutto l’occorrente per non trovarvi sprovviste di qualcosa all’ultimo momento…

    La lista dell’occorrente per la mamma

    Una cartella con tutti gli esami eseguiti in gravidanza

    I documenti personali (carta d’identità o altro documento valido)

    Tre camicie da notte aperte sul davanti

    Tre asciugamani grandi di spugna

    Tre confezioni di mutandine in rete o usa e getta

    Un golfino aperto davanti o uno scialle

    Una confezione di fazzolettini disinfettanti per pulire i capezzoli prima e dopo ogni poppata

    Una confezioni di copriwater in carta

    Un sacchetto per riporre la biancheria sporca

    Una trousse per i prodotti di pulizia personale

    Una bottiglia d’acqua, crackers e biscotti per i travagli più lunghi

    Due o tre reggiseni per allattamento con coppe apribili, di una misura superiore a quella portata in gravidanza

    Due o Tre confezioni di coppette assorbilatte

    Una confezione di crema per favorire l’elasticità dei capezzoli e per prevenire la formazione delle ragadi

    Una guaina addominale post parto

    Tre pacchi di assorbenti igienici post-partum grandi

    Un paio di pantofole comode

    Una vestaglia di cotone o lana

    Due paia di calzini di cotone

    Prodotti per la pulizia personale: sapone, detergente intimo, deodorante, dentifricio, shampoo e forbici

    Musica e libri per passare il tempo e riposare

    La vostra rubrica telefonica per avvisare gli amici della nascita.

    La lista dell’occorrente per il neonato

    Per quanto riguarda il neonato, in sala parto va portato solo un primo completino. Tutto il resto servirà per il soggiorno in ospedale. Può essere quindi utile preparare almeno tre pacchettini contenenti ciascuno un cambio completo per il neonato, in modo da utilizzarne uno al giorno.

    Tre magliettine o body intimi in cotone per l’estate, in lana/cotone per l’inverno

    Tre camicine aperte dietro

    Tre coprifasce in cotone per l’estate in lana per l’inverno

    Tre calzine morbide

    Tre tutine in spugna morbida

    Tre ghettine in spugna

    Tre mutandine in spugna

    Una copertina di lana leggera per l’inverno, di cotone per l’estate

    Forbicine arrotondate e spazzolina morbida per i capelli;

    Un golfino, una tutina imbottita, una cappellino e un paio di scarpine di lana per l’uscita dall’ospedale nei mesi invernali

    Due o tre bavaglini.

    Chi sceglierà di partorire in clinica dovrà verificare con il personale la consuetudine del reparto di maternità perché in alcune strutture viene chiesto ai genitori di portare anche:

    Uno o due pacchi di pannolini

    Olio, latte detergente e pomata contro gli arrossamenti

    Retine elastiche e garze sterili per medicare e fasciare il cordone ombelicale.

    Ricordiamo infine che, di solito, in occasione dei corsi preparto vengono distribuiti alle partecipanti dei promemoria con l’occorrente per il parto e che, in ogni caso, è bene chiedere conferma ed accordarsi con la struttura presso la quale si è scelto di partorire in merito al necessario da mettere in valigia per il grande giorno.

  • 1 decennio fa

    all'ospedale dove partorirai ti danno sicuramente una lista delle cose da portare.

    io ti consiglio il cotone. l'estate scorsa è stata un po' pazza è vero. magari se vuoi prenderti una tutina di ciniglia per scrupolo, non te lo vieta nessuno. magari prendila un po' grandina (no taglia 0!!!!) così puoi sfruttarla un po' di più.

  • 1 decennio fa

    cotone!!! fresco cotone!! la ciniglia è troppo pesante!!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 4 anni fa

    Se vuoi consigli su come rimanere incinta velocemente consulta questo sito http://gravidanzamiracolosa.netint.info/?bFj3

    Cercare di rimanere incinta può essere divertente (hai sempre una scusa per essere intima con il tuo partner!) ma può anche diventare estenuante: molte donne credono che, una volta presa la decisione di creare una famiglia, rimarranno incinta subito mentre, a volte, può trattarsi di un processo piuttosto lungo.

  • 1 decennio fa

    USA INDUMENTI DI COTONE SIA X TE CHE PER IL TUO BIMBO,SONO PIU' FRESCHI E FANNO TRASPIRARE MEGLIO LA PELLE!!!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    vivo in provincia di varese,porta delle tutine di cotone manica lunga,e dei body da mettere sotto cotone a mezza manica,i bimbi nati in estate soffrono il caldo,e poi appena nati fino a l'anno sentono sempre 3 gradi in piu di noi,in casa tienila solo con bodi e pannolino e se si addormenta un lenzuolino a coprirla,se la copri troppo rischi di farla sudare e piangere,ciao ed auguri,(ti dico veramente,non coprirla troppo,il terzo giorno quando dovevo uscire x tornare a casa,le ho messo un completino bianco col cappellino corto e le infermiere ne sono state felici,mentre il pediatra mi disse cio che io ora dico a te,figurati che lei a fatto tutto l'inverno vestita si,pesante,ma il body a mezza manica)

  • 1 decennio fa

    cotone direi, all'ospedale di solito fa sempre molto piu' caldo che fuori...piuttosto preparati una cosina da metterle sopra quando uscite per la prima volta!E per il resto del vestiario di solito ti dicono loro tutto. Auguroni ciao!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    cotone senz'altro, magari che lasci braccia e gambe scoperte, ma una tutina di ciniglia per il caso che faccia freddo è sempre utile

  • Anonimo
    1 decennio fa

    il mio bimbo e nato alla fine di luglio e quando sono uscita dall'ospedale gli ho messo una tutina di cotone a bratelline larghe ciao e auguri

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.